Argomenti del martedì: lamentele da Pertegada; Coro “è più bello insieme”; Dreams; incidente mortale; Gemona (invidia); Grado e Aprilia; Frecce Tricolori

Viva Lignano Air Show, 31 maggio

Frecce3 (1)

Da Pertegada

Riceviamo da E.P. e pubblichiamo.  Caro Bacucco eccomi ancora una volta a rognare con te. Ti allego tre foto che ho fatto alla casetta dell’acqua di Pertegada nella giornata di venerdì 16. C’è da vergognarsi peggio che i cani. L’aiuola ridotta a porta cicche, pigliasse un fulmine a tutti i fumatori, nonchè cestino per immondizie varie;  poi il retro della casetta è diventato orinatoio pubblico con un odore vomitevole. mi vergogno di essere di Pertegada. Pubblicale per cortesia!

Created with Nokia Smart Cam

Created with Nokia Smart Cam

Created with Nokia Smart Cam

Incidente mortale

Domenica notte a Cesarolo; morto un cittadino pakistano, commerciante a Bibione; ferito il 53enne di Latisana, Via Stretta, B.Z. le iniziali. Ferita la donna che era con lui, 52 anni di Trieste. L’incidente sulla strada provinciale poco prima delle 23.00

Coro “è più bello insieme”, riceviamo e pubblichiamo

coro a gorgo 1

Si é svolta sabato 17 maggio la giornata “Insieme per il Madagascar” organizzata dal coro “É più bello insieme” di Latisana. La serata si é svolta presso l’area festeggiamenti di Gorgo di Latisana. Tutto é iniziato alle ore 18 con l’esibizione dei bambini e ragazzi del coro che per l’occasione ha eseguito solo canzoni delle mitica band dei Nomadi a cui sono molto legati dopo la partecipazione al Nomadincontro 2014, seguiti dal travolgente swing degli “Strange swing Quartet” una giovane band formata da quattro musicisti del coro che hanno saputo ben accompagnare il pubblico al momento della cena in collaborazione con il Circolo Giovanile di Gorgo e poi alla conclusione della serata con il meraviglioso spettacolo degli Starlight con musica anni 70-80. Non sono mancati i momenti di commozione quando il coro ha voluto ricordare Valentino Codotto originario proprio del Gorgo dedicando a lui la canzone “Salutami le stelle” e il racconto della vita in Madagascar a cura di Teresa una volontaria dell’Associazione Crescerai alla quale la serata era dedicata. Molto bello il video messaggio di Beppe Carletti che non potendo essere presente ha voluto testimoniare il suo ringraziamento all’evento.  ll tutto in un fantastico clima famigliare e di amicizia sono stati raccolti circa 800 euro che saranno destinati alla costruzione di una mensa in Madagascar. Appuntamento al prossimo anno!!!!

Dreams

Da domani mercoledì 21 e tutti i mercoledì, a partire dalle 19.00, super aperitivo a bordo piscina in quel posto meraviglioso che è Borgo dei Conti della Torre, a Morsano al Tagliamento, appena dopo il ponte sulla ferrata a destra.

Grado e Aprilia

Vedi  www.friuli.org

Gemona del Friuli

ES14_1405_IIWEEK_Mercoledi_144_AblD

Gemona del Friuli: elementi sotterranei: all’opera sul grande wall di 700 metri quadrati il terzo gruppo di writers.  —  Concerti, workshop di street art, graffittari al lavoro e un bel pranzo piccante e solidale per tutti. Si preannuncia un fine settimana denso quello di Elementi Sotterranei, il festival internazionale del graffito di Gemona del Friuli. Si partirà con la musica già da venerdì 23 maggio con un doppio concerto a cura di Pan&Salam. Sul palco di Corte di Palazzo Elti, in via Bini a Gemona, saliranno alle 21 i Ragazzi del Commissariato: band giovane, nata nel 2011, che mescola reggae, blues, soul, dub e funky in un’unica, frizzante pachanga. Sono un gruppo un po’ acerbo – gran parte dei componenti è alla prima esperienza – ma carico di entusiasmo, ritmo, ironia, voglia di stare assieme e divertirsi. La serata proseguirà poi sulle note di Mole Moonwalktet, alias Andrea Riva. Nato a Belluno nel 1982, Riva esordisce con il nome Mole alla fine degli anni 90, come MC di uno dei gruppi hip hop seminali del nordest italiano. Nel 2005 debutta con l’album “Nero Viaggiatore” (ReddArmy), che vince il premio di disco esordiente dell’anno su MoodMaga-zine e Radio Città Fujiko. Dà poi vita a una vera e propria band, il Moon Walktet, con Ruggi Clifton (chitarra e voce), Giovanni Zanon (organo, clavinet), Stefano Funes (batteria) e Andrea Ki (basso). Dal vivo reinventa se stesso ogni volta in maniera diversa, lascia ampio spazio all’improvvisazione e alla sperimentazione, regalando atmosfere che vanno dal dub al funk più seventies fino alla samba-jazz, tributi rivisitati e sospensioni elettroniche.

ES14_1505_IIWEEK_Giovedi_036_AblD

Dopo la musica, sabato 24 maggio sarà la volta dei laboratori: con Agonisticko, a partire dalle 15.30 in via San Pietro, si potrà approfondire la teoria e la pratica dello stencil.

ES14_1705_IIWEEK_Sabato_003_MM

Dato che il tema del festival di quest’anno è cibo e sovranità alimentare, non poteva mancare un pranzo, il modo più semplice possibile per sviscerare l’argomento. Domenica 25 maggio alle 13, alla Comunità Piergiorgio di via Verzegnis (Tolmezzo), Time for Africa proporrà il pranzo “Kapezulu piri piri – la solidarietà si fa piccante”. “Kapezulu piri piri” è il nome di un progetto in corso di realizzazione in Mozambico, supportato dagli esperti di Peperoncino Carnia, Pietro De Grignis, Marco Cattarinussi e Stefano Doaner. Obiettivo del progetto di sicurezza alimentare è quello di promuovere e sviluppare una piccola economia di villaggio, che valorizzi la qualità locale del peperoncino, sapientemente contaminata con alcune varietà che ben si adattano al clima locale, per offrire sul mercato, anche sudafricano, un prodotto di qualità.

Ma di cibo e sovranità alimentare parlerà anche il grande graffito collettivo di 700 metri quadri in corso di realizzazione nel sottopassaggio di Via San Pietro. Fino al 25 maggio si potrà vedere all’opera il terzo dei quattro gruppi di writers che si stanno alternando, di settimana in settimana sul wall che sarà inaugurato il 7 giugno. Ci saranno Frau Isa, austriaca, unica donna del gruppo; il brasiliano Dms, Davi De Melo Santos; i due francesi Bims e Rems; Dado da Bologna; e Soda, udinese trasferito da tempo a Londra. Info e programma su www.elementisotterranei.it  —  foto Alice Durigatto e Massimo Miani

Condividi il post!

PinIt