Argomenti di martedì: Comune turistico; cani e argine; Miss Italia; commenti; San Paolino; App Tagliamento; tragedia sfiorata

Tragedia sfiorata

Lunedì pomeriggio, verso le 18.00 davanti all’Oratorio si è sfiorata una tragedia; una mamma con carrozzina e piccolina legato (bene per fortuna) a bordo ha attraversato la strada mentre arrivava un gruppetto di turisti in moto, italiani. La scarsa visibilità è concausa del dramma sfiorato, per colpa delle auto e dei bidoni delle immondizie che impediscono alla mamma e al motociclista di avere una visuale libera del tratto di strada. Bassa velocità delle due ruote, prontezza di riflessi e fortuna hanno fatto si che si possa parlare solo di spavento, qualche botta e moltissimo panico, ma nulla di più. Sul posto Polizia Comunale e Ambulanza. Nelle foto gli attini successivi all’impatto e, come si vede, la presenza di mezzi e bidoni che sono un reale pericolo per chi attraversa la strada e per chi guida; nell’ultima foto analoga situazione all’altezza dello stop dell’Ufficio Postale.

DSCN6376

DSCN6377

DSCN6378

DSCN6379

piazza delle poste

Cani e passeggiata sull’argine

Caro Bacucco, ti invio queste foto come esempio per la soluzione, a mio avviso logica, del problema cani sulla passeggiata del fiume. Queste foto provengono dal lago di Barcis, il contenitore in questione si trova all’esterno del cimitero locale.

cani barcis 1

cani barcis 2

Commenti

…e anonimato……… nei commenti

Miss Italia a Lignano

Vedi www.lignano-sabbiadoro.it

Comune turistico

Abbiamo cercato nel sito della Regione ed in altre carte la definizione di Comune Turistico ed anche un elenco degli stessi, senza riuscirci, o almeno non ne siamo stati capaci. Ci eravamo immaginati che, per fare qualche esempio, lo fossero oltre a Lignano e Grado, anche Sauris, Arta Terme, Forni di Sopra, Piancavallo-Aviano, Sutrio Zoncolan e magari altri meno vacanzieri e caratterizzati da flusso turistico, come Aquileia e Cividale del Friuli. Poi grazie ad un amico ci siamo imbattuti in questo sito ministeriale: http://www.governo.it/Notizie/Ministeri/dettaglio.asp?d=65424&pg=1%2C2101%2C4852&pg_c=2   e allora francamente capiamo poco. Se scorrete l’elenco dei Comuni turistici, vedete che sono 101 in Provincia di Trento, 119 nel Veneto, compreso ovviamente San Michele Bibione e….Portogruaro…Oderzo…Roncade e poi tutti gli altri. In Friuli Venezia Giulia? Solo 2, Grado e Lignano. E basta. Allora francamente non capiamo se siamo troppo seri noi o troppo stupidi e ancora di più, vista la liberalizzazione del commercio e la crisi degli immobili, non capiamo l’utilità di essere Comune Turistico. Ma è solo colpa nostra.

App Tagliamento

EXPLORING TAGLIAMENTO propone 23 itinerari di scoperta del fiume da scaricare gratis su Smartphone o Tablet: un nuovo modo per conoscere il territorio di Bibione e San Michele al Tagliamento tra arte, sport, natura e cultura! È scaricabile gratuitamente da AppStore (per utenti Apple) e Google Store (per utenti Android) la APP per Smartphone e Tablet che propone un escursionismo responsabile sul fiume Tagliamento: un nuovo modo per conoscere ed esplorare il territorio di Bibione e San Michele al Tagliamento. 23 itinerari da fare in bicicletta, a piedi, a cavallo, in barca o kayak, adatti a tutti, per stimolare una nuova forma di turismo dinamico, sostenibile e avventuroso alla scoperta della natura e delle culture che il fiume ancor oggi custodisce gelosamente. È una APP facile e intuitiva: grazie a Google Earth indica sempre in tempo reale la propria posizione e suggerisce percorsi e tragitti “a impatto zero”. Gli itinerari si snodano attraverso i mille sentieri della storia e della natura incontaminata che fanno da cornice al basso corso del Tagliamento: quasi 50 chilometri, da Villanova Malafesta a Cesarolo fino ad arrivare alla luminosa laguna di Bibione. Fauna, flora, cultura e monumenti tipici tra Veneto e Friuli, con scorci lagunari tra casoni, macchia mediterranea e prodotti agricoli di qualità; antiche vestigia romane, chiese medioevali o barocche e silenziosi oratori di campagna; paesaggi agrari e geometrie della bonifica, costruite grazie al lavoro degli umili sotàns; paesaggi letterari tra Hemingway e Ippolito Nievo: tutti percorsi unici nel loro genere. È quanto si trova all’interno dei 23 itinerari proposti, con indicazioni pratiche su agriturismi e specialità enogastronomiche, riferimenti per noleggiare cavalli o kayak durante le ferie o nei week end; suggerimenti sui posti dove pescare, fare il bagno o prendere il sole, circondati solo dalle melodie del fiume. Sarà una vera e propria scoperta non solo per i turisti, ma anche una nuova chiave di lettura del proprio territorio per i residenti e, soprattutto, uno stimolo per tutti a diventare più responsabili per la salvaguardia di un patrimonio inestimabile, nel rispetto degli ecosistemi fluviali e lagunari, affinché l’uomo e l’acqua possano ritornare ad essere, com’è stato per millenni, amici e alleati. Cosa aspetti? È GRATIS, scaricala subito! Versione italiana gratuita (mondo Apple): https://itunes.apple.com/it/app/tagliamento/id903917173?mt=8

Versione italiana gratuita (mondo Android): https://play.google.com/store/apps/details?id=it.mepublisher.tagliamentoinbici&hl=it

È un progetto realizzato dal Comune di San Michele al Tagliamento in collaborazione con il Centro Internazionale per la Civiltà dell’Acqua Onlus e l’Associazione “Gruppo il Timènt”. Iniziativa prodotta nell’ambito del progetto di cooperazione “ITEM – Paesaggi Italiani”, a valere sul Programma di Sviluppo Rurale pe il Veneto 2007-2013, asse 4 Leader, misura 412, attivata dal GAL Venezia Orientale. San Michele al Tagliamento, 18 agosto 2014 Info: Ufficio Turismo t. 0431 516 130

San Paolino e la Grande Guerra

Domenica 17 agosto, tra pomeriggio e serata, nella località di Strassoldo, si è svolta la seconda data del progetto promosso dalla BCC di Aiello e Fiumicello denominato MEMORIE DI CONFINE 1914-2014. Lo spettacolo offerto dal titolo “La memoria fra parole e musica” a cura della Professoressa Luciana Liuzzi insieme alla musica del Blechbläserquintett k.u.k Inganterie Regiments 97°, interpretato dal gruppo ottoni San Paolino di Latisana, ha accompagnato i numerosi presenti in un salto del passato di cento anni, illustrando le vicende e gli episodi più significativi del periodo iniziale della Grande Guerra. La San Paolino terrà il terzo appuntamento delle sette date programmate venerdi 22 agosto 2014, ore 20:45, presso il Campo Patriarca Elia di Grado (GO).

san paolino e g g 2

san paolino e g g

Condividi il post!

PinIt

6 commenti su “Argomenti di martedì: Comune turistico; cani e argine; Miss Italia; commenti; San Paolino; App Tagliamento; tragedia sfiorata”

  1. Edi ha detto:

    Prima di installare la torretta porta sacchetti bisogna insegnare l’educazione alla gente… Io ho il cane… E ho sempre con me i sacchetti… Manca l’educazione nulla di più

  2. denis ha detto:

    Per fortuna la disgrazia nn è avvenuta, io uso spesso l’attraversamento pedonale davanti dopo la cartoleria ma ti assicuro che a togliere la visibilità nn sono i cassonetti ma le auto in sosta. Se poi è parchegginato un SUV o un furgone nn vedi e nn ti vedono. Provare per credere i cassonetti sono ben lontani.
    Segnalo che il cartello de attenzione lavori posto da più di un mese sopra. Una buca di via Marconi dopo Idroclima è sprofondato nella buca che si è vistosamente allargata. Saranno le piogge, saranno le ferie ma tra cafc Anas frustrate e comune nessuno da più di un mese nn fa nulla deve finire dentro qualcuno per sistemare la buca e la perdita?

    Grazie

  3. salvatore ha detto:

    in merito alla tragedia sfiorata di lunedì, è tutto normale – prima ci scappa il morto e poi si prendono i provvedimenti.

  4. Tania ha detto:

    Io mi chiedo perchè quando si mettono i bidoni non si può farlo con un po di buon senso, si aspetta sempre che accada qualcosa di serio prima di
    intervenireeeee!!! lo stesso problema lo abbiamo in Aprilia Marittima all’ incrocio di via del coregolo, sempre a causa dei bidoni che sono stati messi all’ incrocio. Sono già successi incidenti tra auto, sono stati avvisati i vigili al momento ma nessuno è intervenuto. Cosa dobbiamo aspettare, va a finire che ce li spostiamo da soli sti bidoni.

  5. il_bacucco ha detto:

    @ Tania: mandami due foto per favore

  6. valerio ha detto:

    I cassonetti sì saranno un ingombro, ma anche un furgone o un’auto alta che parcheggi (nella zona consentita) appena prima delle striscie dell’Oratorio. Chi attraversasse da sud a nord sbucherebbe all’improvviso.

I commenti sono disabilitati.