Argomenti di oggi: Piano Regionale del Turismo; Asili e asili e asili…; immondizie; oli esausti; il Tagliamento….rosso; pieghevole su Latisana

Piano Regionale del Turismo

Ampio articolo su  www.lignano-sabbiadoro.it; qui solo evidenziamo la presenza della Pro Latisana e dell’Assessore al Turismo comunale Tognato, il quale ha preso la parola per  dare smalto al progetto della riviera friulana e del suo Festival degli artisti di strada.

Asili e costi

Asilo Nido – Riceviamo lo sfogo di una mamma………   dopo la mattinata di…. di oggi ringraziamo anche il comune di Lignano che chiede 635 euro al mese di retta asilo nido per i bimbi dei non residenti ma lavoratori nel loro comune…. già che non c’è un caxxo di lavoro in giro e quando uno lo trova deve anche fare i conti con le spese insostenibili di un nido che sommate alla benzina e alla baby sitter che tiene i bambini il sabato il risultato è  andare a lavorare per un….nulla………..  e che nn mi vengano a dire che i bimbi piccoli hanno altri costi, vogliamo confrontare Gorgo e Lignano con il comune di Grado che chiede 150? con Morsano che chiede 320???(  con un isee al di sotto dei 18 mila dalle 7.30 alle 17.30)……..cosa sono loro più furbi? C’è anche da sottolineare il fatto che l’asilo comunale di Latisana si trovi al Gorgo, il che è tutto un dire e anche il nido del Gorgo ha prezzi insostenibili, con lo stesso isee conviene portare i bimbi a Morsano comprendendo anche le spese della benzina x fare avanti e indietro 4 volte al giorno……….. …  una mamma che abita qui e nn ha i nonni è costretta a stare a casa fino ai tre anni del bambino  sperando che questo li compia entro il 31.12 altrimenti perde l’anno. Io, come tante, ho perso il lavoro e quando lo avevo mio figlio andava al nido a Morsano. Ora nn posso nemmeno cercare di andare a fare le pulizie dei bagni a Lignano perché a conti fatti ne spendo di più di quelli che prendo. Sti caxxo di Comuni vogliono dare una mano alle famiglie oppure no? è inutile dare poi il contributo fino al 70% per l’abbattimento delle rette, fate pagare di meno durante l’anno! (f.g.)

Immondizie

Lunedì mattina in Via Risorgimento

DSCN4595

Oli esausti

Il Comune di Udine e NET hanno avviato un progetto per la distribuzione di contenitori di olii esausti e usati. A Latisana quando???

Il Tagliamento….rosso

Ci segnala P.F:, grazie, una strana colorazione di rosso che affiora da sotto la sabbia della golena e finisce dentro il Fiume Tagliamento. La cosa non è molto vistosa, ma si fa vedere per almeno cento metri, nella zona dei distributori di Via Sottopovolo. Le foto mostrano appunto i segni rossastri come se l’acqua, scorrendo, trovasse qualcosa di strano( ferro o veleni o pittura??)

DSCN4633

DSCN4634

DSCN4635

DSCN4637

DSCN4638

DSCN4639

Pieghevole su Latisana

Verrà presentato mercoledì alle 18.00 in Comune il pieghevole dei tesori delle chiese di Latisana; noi, essendo nella lista dei cattivi, non siamo stati invitati. Ma auguri all’iniziativa.

Condividi il post!

PinIt

12 commenti su “Argomenti di oggi: Piano Regionale del Turismo; Asili e asili e asili…; immondizie; oli esausti; il Tagliamento….rosso; pieghevole su Latisana”

  1. Interessante la spiegazione del costo scuola materna, mi piacerebbe approfondire se f.g. mi contattasse….

  2. denis ha detto:

    Forse ti sarà sfuggito, ma il comune di latisana e non la net ovile CSR da un Po di anni ha distribuito le etichette casalinghe per l’ olio esausto! Forse nn l’hai ritirata allora o non te ne occupi tu a casa, per una volta prima di guardare a Udine guardate bené casa forse troverete una piccola mancetta verde con un invito giallo fornita dal comune.

  3. Leopolda ha detto:

    Sembra proprio ruggine…comunque niente di sano. Ma inutile sperare che ci mettano le mani, quando ormai abbiamo un’isola sotto il pilone del ponte e non ce la fanno a toglierla…

  4. il_bacucco ha detto:

    @ denis…mai saputo e mai vista…sei molto informato 🙂 …ho ritirato e uso il composter, ma dell’olio non sapevo…chiedero’ in comune

  5. Marta ha detto:

    Appoggio lo sfogo della mamma in relazione al problema nido. Attenzione, in questo paese non sono ben viste le persone “povere” e chi ha bisogno di lavorare… rischi di passare per una cattiva mamma se hai la necessità di portare a casa i soldi per la spesa. Almeno, le risposte che ho avuto io poche settimane addietro in merito più o meno alla stessa questione, sono state di questo tipo. Sembra che solo le furbe che hanno spostato uomini benestanti meritano di dar da mangiare ai loro figli. Le altre che hanno bisogno di lavorare anche il sabato e la domenica, magari fino a tarda sera ( e non per fare shopping in centro…) risultano donnacce e madri insensibili che abbandonano i loro figli nelle mani di sconosciuti… Ai latisanesi perbene non interessa delle problematiche delle famiglie degli operai stagionali. Per loro sarebbe meglio perdere certi concittadini, poco utili anche all’economia latisanese visto che non spendono e si lamentano pure dei disservizi…. Un abbraccio, cara mamma, ti capisco, io.

  6. ilsabbionero ha detto:

    e segnalare all’ARPA affinchè vengano a fare analisi sul “rosso” del fiume per possibile contaminazione?
    Mandi!
    ilsabbionero

  7. il_bacucco ha detto:

    @ilsabbionero: ..e leggere prima di scrivere……………….. ??

  8. il_bacucco ha detto:

    @ marta: non condivido la tua generalizzazione ” ai latisanesi per bene…..” ecc ecc… ; credo non sia vera e non sia generale. so per certo che molte famiglie aiutano, magari senza dirlo. men che meno condivido l’equazione ” lavoro = donnacce”. Direi che sei andata sopra le righe. pieno appoggio invece sulla battaglia per i costi degli asili e una proposta al Sindaco che è presidente dell’Ambito dei 14 ( o 13) comuni: perchè non viene resa pubblioca una tabella dei vari costi delle rette nei vari comuni? così vediamo che offre il miglior servizio al prezzo più ragionevole.

  9. ilsabbionero ha detto:

    @il_bacucco: cos’è che avrei dovuto leggere e che mi sarebbe sfuggito prima di scrivere? Per favore spiegati che se no non ci capiamo.
    Intanto mi spiego io: viste le foto e letti i commenti riguardo ai timori su un possibile inquinante (ruggine? vernici?), affinchè la cosa non si limiti a “foto + chiacchiere da bar…ehm…blog” (che sono comunque un’ottimo inizio) ho proposto la cosa più sensata: che se qualcuno è preoccupato di un possibile inquinamento farebbe bene a chiamare chi quest’ipotesi può accertarla. Ad es ARPA.
    Altrimenti continuiamo pure a chiacchierare su cosa potrebbe essere… :-/

  10. ROSANNA ha detto:

    x marta…..della serie “fate i figli e poi li mettete in asilo”….la mia risposta è stata: “no, lo tengo a casa perché il nostro comune di asili nido non ne ha e se per nido parlate di quello del Gorgo che accetta i bimbi dai 12 mesi a costi osceni…..ah bhe…allora non parlo più….” evviva le mamme che lavorano, che si fanno il mazzo nonostante abitino in un comune come latisana…..AMEN…..

  11. antonio gaudiano ha detto:

    Rosanna ,Marta e le altre mamme vi prego di venire, se potete, giovedi al dixie pub alle 20.30 meetup M5S per argomentare le vostre problematiche come ha fatto ieri f.g. a Lignano. Cercheremo di proporre un incontro pubblico con residenti del comune di Latisana e di Lignano, vista l’identica problematica. Se attualmente i costi di mantenimento di un nido sono elevati sarà per i costi di gestione. Se, invece, le comunità dei due comuni propongono un unico asilo nido che possa ospitare un numero maggiore di bimbi probabilmente le rette potrebbero diminuire. Per fare questo ci vuole in primis una struttura idonea ad ospitare un nido e la volontà politica delle due amministrazioni comunali di parlarsi. A riveder le stelle

I commenti sono disabilitati.