Argomenti di oggi: suggerimento per il fine settimana: Pizzulin a Prepotto; Alex Marino scrive; lamentele Despar; Paperopoli; UTE; Dimissioni con scopo; Corso per animatori; Suor Anna; …a proposito di Vigili..; fognature e SAF

Corso per animatori

Da Oumaima Gourchane riceviamo e volentieri pubblichiamo. Mercoledì 30 aprile è iniziato il corso per animatori, in collaborazione con la Parrocchia di Latisana e il CAG, presso l’oratorio di Latisana.  Un’ottima occasione per stare insieme ma anche per imparare i giochi e come intrattenere i bambini.  Durata Maggio-Giugno dalle 20.00 alle 22.00 ogni mercoledì.

Riceviamo da Alex Marino

Si è conclusa lunedì 28 aprile, la permanenza in Italia dei coristi dell’Accademia Musicale Internazionale Ulpian di Londra. Il gruppo ha trascorso  una piacevole settimana eseguendo due concerti di POLIFONIA VENEZIANA, il primo giovedì 24 aprile presso la Basilica Patriarcale di Aquileia insieme al gruppo ottoni San Paolino ed il secondo presso il Duomo di Latisana sabato 26 aprile. Alla serata hanno partecipato circa 150 persone, tra le quali in prima fila ad dare il benvenuto, il Sindaco Salvatore Benigno, l’Assessore alla Cultura Lauretta Iuretig, i quali hanno espresso parole di elogio, in particole per la capacità di unire persone proveniente da gran parte dell’Europa ( Scozia, Irlanda del Nord, Inghilterra, Danimarca, Olanda, Francia, Germania, Austria e Svizzera) sotto un unica bandiera, la musica sacra. A concludere i saluti, Mons Carlo Fant, anche lui con un discorso molto profondo di significato. Tutto il gruppo corale ha molto apprezzato i doni ricevuti  dall’amministrazione locale, infatti il responsabile dell’Accademia, Mister  Keith Wallace, ha più volte ringraziato per l’accoglienza a loro riservata,  confermando l’intenzione di ritornare anche il prossimo anno. L’associazione musicale San Paolino, organizzatrice dell’evento, ringrazia  tutti coloro che hanno partecipato e reso possibile i concerti.

ulpian 1

ulpian 2

ulpian 3

ulpian 4ulpian 5

ulpian 6

ulpian 7

ulpian 8

Fognature e SAF

Pubblichiamo l’avviso della SAF che annuncia deviazioni e sospensioni delle corse in zona Pertegada e Gorgo; già che ci siamo chiediamo: ma esistono le fognature nel tratto Gorgo – Latisana Via Mauro? I lavori attuali sono su fognatura esistente o….si sta procedendo a risolvere qualche problema non reso noto? A noi risultano due cose: che la fogna esista fino a poco dopo il Campo Sportivo di Gorgo e che, anni fa, una fognatura venne realizzata…. O almeno così ricordiamo… e allora? Ecco la nota SAF

2014/05/02 LATISANA – Limitazioni al traffico veicolare in località Pertegada lungo via Forte.  Da lunedì 05/05/14 a martedì 06/05/14, causa lavori stradali dalle ore 08.00 alle 17.00, le seguenti corse [08,00]-MADONNINA DEL GORGO – [08,25]-LATISANA VIA VERDI SCUOLA MEDIA  —  [13,30]-LATISANA VIA VERDI SCUOLA MEDIA – [13,57]-GORGO DI LATISANA CENTRO VIA TOMMASEO.  NON EFFETTUERANNO le fermate di: CASETTE DI PERTEGADA, PERTEGADA VIA FORTE 123, PERTEGADA VIA FORTE Trattoria all’Argine 23, PERTEGADA VIA FORTE 109, PERTEGADA VIA FORTE 69. La Clientela potrà usufruire in alternativa della fermata di “PERTEGADA piazza S. Spirito”.  La fermata di PERTEGADA BIVIO verrà effettuata esclusivamente in via del Molo.

Suor Anna

Da PanDiZucchero riceviamo e volentieri pubblichiamo

A maggio le tappe in Friuli con Pan di Zucchero Onlus; Suor Anna, dal Brasile con amore “Siamo lieti di accoglierla”, conferma la presidente Marisa Ceccato.  Dal 5 aprile al 11 maggio, Suor Anna Maria Ortelli sarà in Friuli per incontrare amici e sostenitori della sua missione a Minas Novas.  Suora salesiana, nata a Bellano (LC) il 23 giugno 1929, arriva in Brasile nel 1954 a Belo Horizonte. Dopo diverse esperienze, da marzo 1974 è destinata a Minas Novas.  Qui conosce l’estremo abbandono in cui versano persone private di ogni conforto. Mancano medici e scuole. Le madri non hanno l’indispensabile per i loro figli. Così chiede aiuti per sostenerli: insieme ai missionari friulani e alla comunità delle suore costruiscono asili, centri comunitari e casette per le famiglie bisognose.  Iniziano i primi progetti a beneficio dei poveri, con la distribuzione di viveri, medicine e vestiti. Comincia con lei la missione salesiana, che continua ancora oggi.  L’associazione Pan di Zucchero raccoglie tutti i gruppi che la sostengono da diverse parti d’Italia e anche dall’estero, a formare un’unica forza di solidarietà. Insieme si ritroveranno in questa occasione per darle il benvenuto.  “Siamo lieti di accoglierla” – conferma la presidente Marisa Ceccato – “e di sentire quali sono i progetti in corso e come procede l’attività della missione, che da anni sosteniamo con ottimi risultati”. Date dei principali appuntamenti:  Martedì 6 maggio Latisana, alle 20.30, nell’Oratorio parrocchiale, via Vendramin 27; Mercoledì 7 maggio Basaldella, alle 20.30, nell’Oratorio parrocchiale, di fronte alla chiesa; Venerdì 9 maggio Udine, alle 18.00, Centro culturale Paolino D’Aquileia, via Treppo 5B; Sabato 10 maggio Trieste, alle 17.00, Oratorio salesiani, via dell’Istria 53.

brasile 1

brasile 2

A proposito di vigili

Da Twitter copiamo queste tre foto pubblicate, coprendo la targa e parte della scritta; la lamentele di chi ha messo le foto ci pare molto giustificata….. (Via Zorutti)

soligo 1

soligo 2

soligo 3

Lamentele Despar

Per dovere di cronaca segnaliamo ancora le lamentele della gente per la presenza invero abbastanza fastidiosa della “ragazza” del parcheggio della Despar di Via Marconi; se volete verificare….

UTE, dal 5 al 9 maggio 2014 al Polifunzionale

5 6 7 8 9 maggio

Dimissioni con scopo

In tanti anni di passione per la cronaca e in tanti anni di consiglio comunale, francamente non avevamo mai letto una lettera di dimissioni così, come quella scritta da Andrea Tognato, ufficialmente ex consigliere comunale e ex assessore. Nella lettera egli scrive: “…comunica ai fini dell’accettazione della nomina quale Presidente del Consiglio d ‘amministrazione dell’Azienda pubblica di servizi alla persona ” Umberto I”  di Latisana Ie proprie dimissioni dalla carica di consigliere e assessore comunale……”  Quindi dimissioni non per qualche motivo personale, ma per fare il Presidente. Quando aveva accettato di fare l’Assessore evidentemente aveva altro in mente. Prendiamo atto. Altro stile, per esempio, nelle dimissioni dell’ex Presidente Franco Fedrigo Perissutti, che così scrive: “…per motivi di salute, personali e familiari…..” eccetera eccetera.

Azienda Agricola Denis Pizzulin, il tesoro nascosto di Prepotto (Udine)

Quando si esce da Corno di Rosazzo e, fatto l’inchino al Castello di Trussio, sotto Ruttars che ospita il ristorante Aquila d’Oro in quel di Dolegna del Collio, decidete di svoltare a sinistra, verso nord e verso la Vallata dello Judrio, è come se entraste in uno lungo stand fatto di aziende vitivinicole, esposte sul corridoio di Dolegna del Collio o su quello di Prepotto, due strade simili, due facce della stessa medaglia, appunto l’incantevole vallata dello Judrio. Ci passate davanti, ne vedete le insegne o le attrezzature; in qualche caso ci sono botti e sedie sotto il porticato, in altri casi la cantina si staglia contro la collina e promette di svelare tutti i suoi contenuti. In altri casi, come nel caso di Denis Pizzulin, il tesoro è nascosto, va cercato, seguendo le indicazioni o fidandosi dell’indice puntato di Michele Pavan, presidente dell’Associazione Schioppettino di Prepotto che indica sicuro la stradina. Situata all’interno del paese, dietro e davanti altre due aziende, la cantina Pizzulin è un posto stupendo, recentemente ristrutturato, con una barricaia romantica e suggestiva e una saletta degustazioni tra le più carine ed accoglienti viste da queste parti. Dalle finestre lo sguardo si posa sulle colline e sui vigneti e a pochi metri c’è il centro del paese, ma anche il limitare del bosco che segna il confine tra le terrazza coltivate e il luogo dove cinghiali e caprioli si nascondono allo sguardo degli eno turisti. Ad aprirmi le porte dell’azienda Denis e sua moglie Elisabetta, orgogliosi della recente ristrutturazione e sempre ben disposti ad aprire la loro sala. Siamo a Prepotto, terra dello Schioppettino che porta questo nome e che, grazie all’introduzione di un buon disciplinare, ha finalmente visto assumere una identità precisa questo vino, che oggi è unico e mal sopporta le altre denominazioni che sfruttano la giusta fama di questo rosso brillante, ricco di spezie e peperone e ottimo con la carne, meglio se ha riposato più dei 3 o 4 anni canonici. La nuovissima azienda è stata inaugurata nel 2007, ma la famiglia gestisce vigneti in zona da tre generazioni, ovvero dal 1920, prima in affitto, poi piano piano acquistando terreni ceduti dai nobili della zona; la gestione più antica è quella di un vigneto di un ettaro che si trova sotto lo stupendo Castello di Albana (dovreste andare a vederlo), a pochi minuti da Prepotto in posizione privilegiata ed esposto al sole. Oggi sono una dozzina gli ettari tutti qui attorno, dove trovare un appezzamento grande è assai difficile e dove boschi e colline e strade poderali segnano la vallata molto fittamente. Circa 600, dipende dalle annate, gli ettolitri prodotti con vigneti giovani, di 6 o 7 anni, ed altri più vecchi per arrivare appunto sotto il Castello a ceppi di 80 anni; mediamente sono 4.500 i ceppi per ettaro, con punte di quasi 5.000: un buon equilibrio. Produzione limitata quindi, con circa 30.000 bottiglie e il resto venduto a clienti di ambienti pubblici in zona, che da anni si servono di questa cantina: buon segno. Siamo in zona Autentico Schioppettino di Prepotto, ma se il sogno è quello di vedere solo questo vino in zona, la realtà è fatta di vini diversi, e Pizzulin oggi produce: Friulano, Pinot Bianco, Sauvignon e Pinot Grigio; poi un uvaggio che si chiama Rarisolchi ed è fatto da Pinot Bianco e poco Sauvignon e riposa nel legno grande prima di andare in bottiglia. Tra i vini rossi troviamo il Merlot, il Cabernet Franc, il Pinot Nero, il Refosco dal p.r., il Pignolo e appunto lo Schioppettino di Prepotto. Due parole per i due Pinot; quello Nero è un vino particolare, un 2010 rosso rubino, trasparente e luminoso, con sentore di muschio buono al naso e morbido in bocca, tondo ricco anche se delicato; sorprendente perché siamo poco abituati a berlo in purezza e adatto a formaggi e carni delicate; lo abbiamo abbinato a un filetto appena scottato e si sposava benissimo. Il Pinot Bianco è un vino che merita essere enfatizzato: non ti stanca, ti invoglia, bello da vedere, delicato al naso e in bocca; suadente senza aggredire, come una compagna perfetta che non noti subito, ma che ti resta a fianco con piacere: un vino da bere. Il “progetto vino” di Pizzulin è doppio: fresco per i bianchi e il Merlot, più strutturato e con passaggi in legno, dai 18 mesi ai 4 anni, per i rossi, soprattutto per il Pignolo e a volte per il Refosco. Il Pignolo è il nostro Barolo si sente dire spesso, ed è vero, se si ha la pazienza di aspettarlo e lasciarlo evolvere, è un grandissimo vino, penalizzato dai numeri ridotti e conseguentemente dal mercato di nicchia, ma assolutamente un biglietto da visita per tutto il Friuli. Una parolina la spendiamo anche per l’etichetta, indovinata nel senso che rimane impressa, anche se il fatto di vederci chi sassi, chi chicchi d’uva, o chi anche un cartone animato o altro, fa sorridere…La vendemmia è tutta fatta a mano, e a vedere la foto del vigneto in collina, non restano dubbi; maturazione completa ma non spinta, direi avanzata con moderazione, poi dipende dalle annate; medio bassa la produzione, come abbiamo visto dai numeri e ancora irrisolto il problema della vallata, che non  ha una riserva d’acqua utile e quindi, pur in presenza dello Judrio, sente molto i mesi siccitosi. L’azienda è piccola, seguita da Denis, da Elisabetta, al commerciale e p.r.,  e da papà Giordano, che praticamente dorme sul trattore tra un uscita e l’altra in campagna. Mercato nord Italia, con export appena iniziato e risultati incoraggianti. Molti i privati e molti gli ohhhhh quando entrano nella splendida sala degustazioni al primo piano. Guide e Fiere canoniche, con Vinitaly, Tarvisio, Cantine Aperte, Venezia e con la cantina che apre su richiesta per degustazioni e visite guidate. Abbiamo visitato una piccola grande azienda, di quelle “giuste”, che magari non vedete dalla strada, ma che vi consiglio di andare a trovare, non solo per il posto e per il vino, ma anche perché con queste persone si capisce il senso della viticoltura friulana: se poi chiedete dello Schioppettino di Prepotto, allora sarete molto soddisfatti.

Le foto le vedete qui:

http://www.mondodelgusto.it/produttori/9076/azienda-agricola-denis-pizzulin-tesoro-nascosto-prepotto-udine

..e a Paperopoli, che si dice?

Martedì in Consiglio Comunale avremo la surroga di un consigliere comunale; Tognato lascia per andare in Casa di Riposo e al suo posto entra Martinis. Anche in minoranza si vocifera, ormai da mesi, di un ricambio generazionale, con le dimissioni di uno dei due esponenti del Centro Sinistra e il subentro del primo dei non eletti. Nessuna conferma, solo la promessa di essere avvisati a tempo debito; per questo esiste …Paperopoli. Ecco la colonna sonora del nuovo PD in stile Renzi……

http://www.youtube.com/watch?v=WYvJ95FY6OM&feature=kp

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “Argomenti di oggi: suggerimento per il fine settimana: Pizzulin a Prepotto; Alex Marino scrive; lamentele Despar; Paperopoli; UTE; Dimissioni con scopo; Corso per animatori; Suor Anna; …a proposito di Vigili..; fognature e SAF”

  1. Adriano Cicuttin ha detto:

    All’ articolo Piralide/Processionaria e malattie varie delle Piante arboree.
    Sarà interessante vedere, quest’ anno che azione preventiva farà il Comune, visto che si deve fare a brevissimo,…. sul bellissimo Viale Stazione ornato di Ippocastani che già da qualche anno vengono colpiti e DEFOGLIATI in Luglio/agosto e questo porterà alla loro morte nel giro di pochi anni. L’ azione preventiva è somministrare un insetticida via “endovenosa” all’ albero ogni 2/3 anni per l’ autodifesa. Metodo sperimentato da anni da Ammnistrazioni che VOGLIONO tutelare il loro Patrimonio arboreo soprattutto Alberi di grande dimensione. Se io avessi in giardino un albero Monumentale e chiedessi al Comune metodiche e contributo eventuale perchè voglio tutelare il Patrimonio di Tutti sicuramente mi sentirei rispondere …. Il patto di Stabilità…. eventualmente le daremo una Multa … Mandi

  2. claudia ha detto:

    confermo che da zona campo sportivo verso la chiesa non ci sono le fognature,spero vivamente che i lavori di via Mauro siano solo l’inizio e che finalmente possano allacciare anche le nostre abitazioni alla rete fognaria

I commenti sono disabilitati.