Argomenti di sabato: Paperopoli; Il Turismo di San Michele; Latisana da sola e gli altri assieme; Gossip politico; Parco Gaspari, bellissimo e…. ; Viale Stazione; San Paolino; suggerimento per Settembre e S. Martino; Festa a Bevazzana; Latisanotta: Chei de la foghera

Viale Stazione

DSCN6420

DSCN6421

Le immagini che vedete sono di venerdì mattina e il bel colore giallo degli ippocastani non è il frutto di un autunno anticipato e tantomeno della mancanza di acqua (anzi). E’ una malattie delle piante, segnalata da anni e risaputa e anche conosciuta, e se ne conoscono anche i rimedi. Come per la piralide del bosso: occorre buona volontà, un certo investimento e coscienza ecologica. Occorre intervenire perché Viale Stazione è una delle poche cose belle che abbiamo a Latisana e sarebbe un peccato perderlo. (vedere anche i commenti green)

Chei de la foghera

Ecco qui la locandina della bella iniziativa dell’Associazione “Chei de la Foghera” di Latisanotta assieme ai “gemellati” di Reichenau an der Rax, con il tendone in Parco Gaspari. Bene

foghera doc

Latisana da sola

Abbiamo poca capacità aggregativa, poca al nostro interno, con le frazioni che si sentono “diverse” dal capoluogo” e pochissima all’esterno, basta vedere i rapporti tra Latisana e Lignano e quelli tra Latisana e i paesi della Bassa. Diversamente da noi, gli altri si mettono assieme, come potete vedere in questo depliant (grazie a chi ce lo ha mandato)

aghis 1aghis 2Gossip politico

Ogni Paese, si sa, ha il suo Sindaco e il suo vice; nel caso della lista civica Il Paese di Latisana, il Capo .. gruppo è Francesco Ambrosio e il collega è Cristian Minutello, e sono i due consiglieri della minoranza che hanno votato a favore del Bilancio 2014 della giunta Benigno. Ora pare che, almeno a sentire le chiacchiere raccolte alla Locanda, Minutello abbia chiesto a Ambrosio di considerare l’ipotesi di un cambio alla guida della lista, ovvero far fare a Cristian il capo gruppo fino a fine legislatura. La cosa è all’attenzione degli iscritti e potrebbe anche rientrare in una operazione più ampia, dato che si vocifera di cambi a livello di giunta chiesti-proposti dal Sindaco e da altri esponenti della maggioranza. Chiacchiere al momento, gossip appunto. Per sapere il nome dell’assessore entrante in pectore, collegare i puntini seguendo la numerazione.

kenguru

Parco Gaspari, bello e con una idiozia

DSCN6424

DSCN6425

Davvero bello il nostro Parco Gaspari, verde, ampio, luminoso, tranquillo, in centro, perfetto per giocare, per i bambini e anche per le manifestazioni, ed infatti quelli di Latisanotta l’hanno capito e il Settembre Doc lo faranno li. Pochi paesi hanno un posto magico come questo, forse la Villa di Portogruaro, o il Parco di Cervignano, ma per me il Parco Gaspari è un posto davvero stupendo. Peccato che ci sia una idiozia, ovvero quella che si vede in foto. Da Via Rocca alla sede del Giudice di Pace, il marciapiede corre parallelo alla staccionata e presenta un unico scivolo per le carrozzine e i portatori di handicap, uno solo, quello nella foto, quello con davanti il bidone delle immondizie. Sappiamo che ci sono cose più gravi e serie, ma qui davvero basta poco per risolvere il problema, basta alzare il culo e fare qualcosa, come dice giustamente un assessore. Appunto.

DSCN6426

DSCN6427

Suggerimento

Ciottolando con Gusto a Malcesine, la conoscete? …leggete www.friuli.org, si può copiare…

Il Turismo di San Michele – Bibione

Programmazione Europea 2014 – 2020 Opportunita’ di Finanziamento nel Settore del Turismo.

E’ risaputo che il turismo è una tra le più importanti attività economiche del nostro Paese, fondamentale per la crescita economica e l’occupazione oltre che per la valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturale. I Sindaci questo lo sanno bene, soprattutto i Sindaci dei Comuni turistici ma ne sono altrettanto consapevoli anche coloro che hanno altre e più alte responsabilità di governo? Nella sua strategia “EUROPA 2020” la UE pone obbiettivi ambiziosi: l’Europa deve rimanere la prima destinazione turistica mondiale e deve essere in grado di valorizzare la ricchezza e la diversità dei suoi territori. Gli strumenti che vengono messi a disposizione dal Governo centrale agli Enti locali vanno in questa direzione? La Commissione europea intende favorire un approccio coordinato alle iniziative in materia di turismo e definire un nuovo quadro d’azione per rafforzare la sua competitività e la sua capacità di crescita sostenibile. L’Italia è pronta? I territori sono pronti? Negli ultimi dieci anni il turismo è stato uno dei settori economici con la crescita maggiore a livello mondiale e nel quale l’Italia ha mantenuto un ruolo rilevante, ma allora adesso perché non riesce a mantenere il passo, perde quote di mercato e di competitività? La risposta o le risposte non sono in grado di darle senza rischiare di essere lezioso, scontato o populista (ammesso che un sindaco se lo possa permettere) e comunque rischierei di essere semplicemente polemico: sono invece convinto su che cosa si debba fare per uscirne velocemente.

1- Creare un tavolo permanente pubblico/privato adottando una strategia integrata che affronti soluzioni di governance del settore individuando opportune politiche promozionali e stimoli investimenti pubblici e privati per i quali i fondi messi a disposizione con la programmazione europea 2014/2020 possono avere un ruolo determinante.

2- Sviluppare idee progettuali che possano essere velocemente convertite in progetti ammissibili nelle varie linee di finanziamento della UE; in tal senso il Veneto occupa una posizione di leadership nel settore turistico a livello nazionale e quindi deve muoversi per primo lanciando una serie di nuovi prodotti turistici alternativi ed innovativi.

3- Investire sul turismo a 360° nel senso che un Comune turistico come il mio, ad esempio, che è di mare e ha puntato molto sulla stagione estiva, d’ora in avanti dovrà assumere come ulteriore elemento centrale strategico una precisa ed innovativa struttura – “LE STAGIONI”- promuovendo la tradizione enogastronomica, il paesaggio, i “saperi” della cultura locale e così via anche oltre l’estate; dovremmo essere bravi nel vendere si “un ombrellone o un posto letto “ ma anche un intero sistema territoriale e questo per tutto l’anno.

4- Mettere a sistema forme nuove di coinvolgimento degli ospiti.

Tutto questo è già iniziato con alcuni progetti che nel breve e medio termine daranno i loro frutti ma sono i primi due punti che, in funzione della iniziata programmazione europea 2014-2020, dovranno essere attuati in tempi brevissimi pena un colpevole ritardo carico di responsabilità. Non possiamo più permetterci di aspettare che le cose vadano meglio. Le cose andranno meglio solo se le prenderemo in mano da subito e le porteremo avanti con convinzione e passione. Come coordinatore dei Sindaci della Costa Veneta mi sento di aggiungere che i Comuni, le categorie economiche, gli imprenditori e le parti sociali sono pronte a fare sistema e di questo ne ho avuto conferma in più occasioni. Si parte da qua, ed è molto. Il Sindaco di San Michele al Tagliamento Pasqualino Codognotto

San Paolino

Sabato 23 agosto, in Piazza Capitolo ad Aquileia, si terrà la quarta data del programma MEMORIE DI CONFINE 1914-2014, sponsorizzata dalla BCC di Aiello e Fiumicello in collaborazione con l’Associazione culturale musicale San Paolino sez.ne di Latisana. Spettacolo “IL 97° REGGIMENTO NELLA STORIA DI UN TERRITORIO” Con Roberto Todero, Rievocatori Monte Sei Busi ed Ensemble San Paolino. In collaborazione con il Comune di Aquleia e Sentieri di Pace di Redipuglia. Inserito nella manifestazione “Soldatenleben – Vita da soldato”.

Manifesto sann paolino

Festa a Bevazzana, quella “sbagliata” 🙂

DSCN6422

…e a Paperopoli, che si dice?

Dopo i danni della piralide del bosso, dopo l’uso di diserbanti e dissecanti, dopo il proliferare del bruco americano, ora la malattia degli ippocastani di Viale Stazione, e ci si chiede se davvero a Latisana si abbia a cuore il tema dell’ecologia……

gennarino_ecologia

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “Argomenti di sabato: Paperopoli; Il Turismo di San Michele; Latisana da sola e gli altri assieme; Gossip politico; Parco Gaspari, bellissimo e…. ; Viale Stazione; San Paolino; suggerimento per Settembre e S. Martino; Festa a Bevazzana; Latisanotta: Chei de la foghera”

  1. marco ha detto:

    Il parassita che attacca l’ippocastano: la Cameraria

    L’ippocastano è una pianta decisamente resistente. Non patisce il freddo, neanche il caldo e l’azione del vento. L’unico vero nemico di questa pianta è la Cameraria ohridella: si tratta di una piccola farfalla che indebolisce l’ippocastano quando è in fase larvale.

    IPPOCASTANI
    I maggiori danni sono all’apparato fogliare. Questi parassiti scavano lunghe gallerie all’interno delle foglie fino a provocarne il disseccamento. Le piante colpite da questo parassita risultano completamente spoglie già alla fine del mese di luglio.

    Attualmente non sono state trovate soluzioni al problema. Il metodo più efficace attuato per eliminare il problema consiste nel raccogliere e distruggere tutte le foglie cadute prima dell’arrivo della brutta stagione, anche perché è proprio lì che sono contenute le crisalidi di questo lepidottero infestante.

    tratto da http://giardino-piante-fiori.lacasagiusta.it/nostre-piante-fioritura-ippocastano/5880/

  2. dino ha detto:

    Per la cameraria basta solo iniettare nella pianta una specifica sostanza. Si deve fare in primavera, costa poco e in 15 minuti la pianta è a posto. Lo faccio ogni anno e ho risolto il problema. 🙂

  3. valerio ha detto:

    Se i responsabili comunali leggono il Bacucco siamo a posto!

  4. Vit daniele ha detto:

    Incredibile dopo mesi di prediche si comincia a vedere i risultati del progetto di cambiare mentalità ai nostri politici locale

I commenti sono disabilitati.