avanzo milionario, gita a gardaland, orchestra a cervignano, lavori pubblici, caserma vigili, inaugurazione aprilia marittima, vino in movimento, centro estivo a ronchis, premio letterario giuria

Avanzo milionario

avanzo amministrazione

Non siamo esperti e tecnicamente non sappiamo dire se è meglio o se è peggio; diciamo che “normalmente” per una famiglia avere un avanzo di cassa a fine anno sarebbe bene, significa aver risparmiato. Per un ente pubblico avere un avanzo solitamente significa non aver speso bene e tutto, ma di questo periodo di patto di stabilità e altri vincoli, meglio non dare giudizi. Ecco pertanto le aride cifre che dicono di un avanzo del Comune nel 2012  di 1.351.000 euro. Seguono 66 pagine di elenchi e dettagli, 217 di relazione, per chi vuole e sa leggerle.

Domenica 19 maggio a Ronchis

Domenica 19 maggio, dalle 10.30 alle 12.30, a Ronchis, via Castellarin .28 – (zona artigianale).  Per bambini dai 6 agli 11 anni, incontro dedicato alla fantasia ed al piacere di stare insieme.  Un’insegnante qualificata si divertirà insieme ai bambini ad inventare, drammatizzare e ad illustrare storie..e faremo anche merenda insieme.   Domenica 19 Maggio dalle 10.30,  vi aspettiamo anche per conoscere alcuni degli insegnanti del Centro Estivo di Giugno, visitare la scuola e…avere lo sconto sull’iscrizione al Centro estivo!  A Domenica  — segue  — clicca  —aperta musica 19 maggio

Dal Comune riceviamo e volentieri pubblichiamo

Latisana - incontro Vigili del Fuoco - 15.05.2013 r

Comune di Latisana – Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Udine: Pronta entro il 2014 la nuova caserma dei Vigili del Fuoco – Incontro in Municipio col comandante provinciale Doriano Minisini.  –  C’è la massima attenzione per i lavori di costruzione della nuova caserma dei Vigili del Fuoco di Latisana da parte dall’Amministrazione comunale. Lo ha sottolineato il vicesindaco Angelo Valvason, in occasione di un recente incontro tenutosi nella sede del Municipio con il comandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Udine, Doriano Minisini, e con il responsabile delle sedi di servizio dello stesso Comando, Valmore Venturini. “Gli interventi di edificazione, a causa del vincolo imposto dal patto di stabilità, sono slittati, come sta accadendo in molti altri Comuni per diverse importanti opere – ha spiegato Valvason -. In tale contesto, la caserma dei Vigili del Fuoco rientra tra gli interventi che rivestono comunque particolare urgenza, vista l’importanza che il gruppo dei volontari svolge su tutto il territorio. Contiamo, quindi, di dare avvio alle opere alla fine di quest’anno, col completamento della struttura entro l’anno prossimo”.  “Quando il Comune di Latisana ci ha comunicato la sua scelta di realizzare una caserma nuova – ha ricordato il comandante provinciale, Minisini -, abbiamo bene accolto la notizia poiché la sede del gruppo di volontari locale dei Vigili del Fuoco, coordinata da Stefano Gobbato, contava spazi ampli ma era ormai vetusta. Nel momento in cui è cominciato l’iter, che ha previsto la costruzione di una palestra al posto della ex-sede, i volontari sono stati ospitati in uno spazio del magazzino comunale, dove prestano il loro servizio ancora adesso. Riescono a operare comunque in maniera efficace ma la disponibilità di una struttura nuova consentirebbe una sistemazione migliore del gruppo, in particolare per i volontari che si rendono disponibili nel fine settimana, quando sono liberi dagli impegni di lavoro. Si tratta di una ventina di persone in tutto, che operano in una zona strategica del Friuli, vicina all’imbocco dell’autostrada e a ridosso di importanti assi viari. Speriamo quindi che le opere di costruzione possano prendere avvio prima possibile tenendo conto delle problematiche che il patto di stabilità ha comportato per il Comune”.  Una volta avviate, le opere si concluderanno in 140 giorni. Il costo totale per la realizzazione del primo lotto ammonta a 600mila euro. “Con quest’intervento, il Comune di Latisana intende allestire un gruppo operativo di rapido intervento, a disposizione del quale ci saranno diversi mezzi operativi da alloggiare in un’apposita autorimessa – spiega Valvason -. L’attività svolta dai volontari, che ringraziamo per il loro prezioso impegno, non è rivolta solo alla comunità locale, ma anche a quelle limitrofe: da qui la necessità di creare un centro operativo che raduni tutte le potenzialità e le attrezzature necessarie a fronteggiare in modo ottimale eventuali emergenze”.  Il futuro edificio.  –  L’edificio avrà una pianta di base di 21 metri per 31, e un’altezza massima di 7,6 metri. Lo spazio sarà organizzato in due zone, che avranno funzioni distinte. Il primo spazio sarà operativo e sarà composto dagli uffici, dall’autorimessa, dall’area spogliatoi e dal deposito. Il secondo spazio sarà, invece, “residenziale”: sorgerà sopra la parte operativa e ospiterà dormitori e servizi igienici. Quest’ultima porzione di caserma sarà realizzata in un secondo momento, con un lotto successivo al primo. L’area esterna all’edificio sarà trattata in modo da essere totalmente drenante e carrabile; richiederà una minima manutenzione per essere sempre in ottime condizioni. Anche gli spazi interni sono stati studiati per essere efficienti, sicuri e facilmente gestibili in caso si richiedano, nel tempo, opere di ammodernamento e manutenzione. I terreni individuati e acquisiti dal Comune per ospitare la futura nuova caserma si trovano in zona periferica, ai margini dell’abitato, in prossimità dei principali assi della viabilità.

Premio Letterario Latisana per il Nord Est

Nominata la giuria, eccola:  MAURENSIG Paolo, SCIUTO Giuseppe, TURELLO Mario, SCERBANENCO Cecilia, SCIALINO Gianfranco, DI GIUSTO Daniela, COLONNA Valter, CARBONETTO Gianpaolo, IURETIG Lauretta Consigliere Delegato alla Cultura. Fungerà da Segretaria verbalizzante la bibliotecaria del Comune di Latisana dott.ssa Anna Rita CARLET. Nella seduta di insediamento verrà nominato il Presidente della Giuria

Centro Estivo Aperta Musica a Ronchis

centro estivo aperta musica

Da lunedì 10  al 28 giugno 2013, in via Castellarin, 28 – z.i. Ronchis.  –  “Cosa faccio da grande. I protagonisti raccontano il loro mestiere ai bambini”, ogni giorno un ospite racconterà gli aspetti più interessanti del proprio mestiere ai bambini (musicista, poliziotto, meccanico, infermiere, architetto, avvocato, pompiere, cuoco..e chi più ne ha più ne metta…), inoltre ci saranno i laboratori di musica con le presentazioni degli strumenti, di arte e di inventastorie.  Il 14 giugno la nostra scuola è prenotata per una fantastica visita guidata all’azienda Torvis di Torviscosa ed il venerdì successivo visita all’azienda agricola Volpares ed il 28 giugno festa di fine centro estivo con giochi con l’acqua e anguria e gelato per tutti..  Tutti i laboratori saranno tenuti da insegnanti qualificati, (chi laureato chi diplomato nel proprio campo) senza mai dimenticare che i bimbi sono in vacanza e che hanno voglia si di imparare, ma divertendosi!  Si può scegliere di partecipare anche per la singola settimana.  Gli orari: 7.45 -8.30 accoglienza; 8.30 – 10.30 laboratorio (si alterneranno i 3 già elencati); 10.30-11.00 merenda; 11.00 -13.00 laboratorio (si alterneranno i 3 già elencati) ed ospite ; 13.00 -13.30 post-accoglienza

Riservato ai soci

….e a chi vuole esserlo… dell’Associazione  Fermenti Vino in Movimento. Preparate il passaporto perchè lunedì 27 maggio alle ore 20.30 presso il Ristorante alle Griglie a Gorgo di Latisana, vi guideremo lungo un cammino degustando lo stesso vitigno proveniente però dalle regioni vinicole più importanti del mondo. Un bel momento di confronto su come lo stesso vino muta in funzione delle diverse condizioni pedoclimatiche.  Sarà inoltre l’occasione per imparare a compilare assieme la scheda di analisi sensoriale.  Contributo per il materiale didattico ed il vino: €10,00 cad.  Incontro riservato ai soci in regola con il tesseramento 2013. Posti limitati.  Prenotazione obbligatoria mail o sms 328 0256512 – Fermenti Vino in Movimento

Ricapitoliamo

Lavori Pubblici. In pompa magna e davanti a fotografi e tv la demolizione della ex Caserma Radaelli e poi in un convegno la presentazione della famosa “Vela” (a venti chilometri dal mare) che dovrebbe ospitare nuove aziende e favorire lo sviluppo del comparto nautico ( a venti chilometri dal mare). I lavori si sono fermati a lungo perché si erano dimenticati che esistevano i camini in amianto e ora sono fermi da mesi perché mancano i soldi (patto di stabilità) per andare avanti e qualche dubbio c’è anche sul cosa metterci dentro. Nuove aziende? Ok…ma se se ne chiudono a decine alla settimana…. Dubbi anche sul secondo edificio, che doveva nascere coi fondi Pisus, poi non arrivati. Ora tutto è desolatamente fermo da mesi e mesi. Pisus; abbiamo avuto una persona per quasi due anni che se ne occupava e ora siamo fuori dalla graduatoria, primi degli esclusi, ma fuori. Abbiamo demolito la Caserma vecchia dei Vigili del Fuoco, che ora stanno (bene) nel magazzino comunale; doveva partire subito e finire subito la nuova Caserma, e, prima abbiamo sbagliato i calcoli e ora è tutto pronto, e tutto fermo (ne abbiamo parlato qui sopra). La nuova palestra delle elementari, dopo mesi e mesi di ritardi, adesso è pronta, e ancora chiusa. Abbiamo comperato (800.000 euro) il palazzetto ex Cigaina e, a parte la figuraccia di una penale pagata per ritardi (di chi è la colpa??), ora scopriamo che non sappiamo come riempirlo: spazi grandi e poche finestre. Risultato: l’immobile pagato è ancora fermo, da mesi. Piazza di Pertegada: un mega progetto per fare una piazza che già esiste e che funziona da anni: spreco di risorse inspiegabile di questi tempi. Città della Salute; a parte la vicenda brutta delle lettere anonime e della Commissione, che getta un’ombra sull’operato di parte delle persone coinvolte, resta il dubbio di un’opera da otto e, finita, sedici milioni di euro che appare sovradimensionata rispetto alle richieste e dalla dubbia commistione tra assistenza e sanità e uffici, mentre si parla di una rivisitazione della riforma sanitaria che porterebbe ad accorpamenti di distretti e svuoterebbe la richiesta di spazi. Per contro la Casa di Riposo scoppia e la lista di attesa si allunga, e si allungherà sempre di più. Lascito Toniatti; qui la vicenda è calda e quotidiana. Lascito Samueli: abbiamo allegramente buttato via 50.000 euro circa per fare un progetto e per poi abbandonarlo; come dire….. spendiamo e chi se ne frega, mica son soldi nostri…. Possibile che si posano buttare via così i soldi che potevano abbattere, per esempio, le rette degli asili? Manca in tutti questi casi il coinvolgimento dei privati, che invece altre amministrazioni comunali hanno fatto e stanno facendo. Case dell’acqua, fatte (da privati); lavori dentro l’argine fatti, ma siamo ancora in attesa della soluzione definitiva a monte, da quarant’anni. Rotonde: fatta quella inutile dei Picchi: doveva servire al traffico da Bibione, traffico praticamente zero. Quelle di Paludo, Pertegada e Aprilia dovrebbero partire a fine estate, ma per Pertegada pare si vada a un ripensamento perché impattante, costosa e stretta. Tangenziale della 14: ferma a livello di pensiero, con Via Isonzo che sembra bombardata anche se nuova,  e con le stradine di Via Beorchia e  di Via Trieste da rifare urgentemente. Per contro siete mai andati a vedere le strade di Ronchis? Con la pista ciclabile del nulla? E impianti di illuminazione e marciapiedi nel deserto? Uno spreco galattico. Cosa ci dimentichiamo?…aiutateci…

Inaugurazione stagione Aprilia Marittima

inaugurazione aprilia maritttima

Sabato 18 maggio, alle 17.00, inaugurazione della stagione turistica; dopo l’opportuno rinvio dell’edizione 2012, torna l’apertura ufficiale della stagione, all’interno della manifestazione Nautica e Sapori. Ecco la locandina

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Oggetto: gita a Gardaland  –  Domenica 9 giugno il salone samsara hair organizza una gita a Gardaland!! Ultimi posti disponibili! Con partenza alle 6.45 da Latisana ,o alle 7.00 da Portogruaro. Ad un prezzo imbattibile di 35.00 euro ingresso + autobus. A tutti i partecipanti SAMSARA HAIR offrirà un biglietto per l’estrazione finale di una lotteria. Per informazioni chiamare allo 0431517269 oppure 3458480714,lo staff Lucia e Alessia vi aspettano.

San Paolino e CAMPP

Associazione culturale musicale San Paolino sezione di Latisana.

ALLA C. A. del Bacucco di Latisana.  –  OGGETTO:. Trasferta musicale – orchestra musicale di Latisana.   In collaborazione con il C.A.M.P.P. di Cervignano Del Friuli, l’associazione culturale musicale San Paolino – sezione distaccata di Latisana, organizza una serata dedicata alle persone con Handicap e diversamente abili in affidamento alla sezione cervignanese.  Lo svolgimento della serata sarà caratterizzato dal racconto delle attività svolte dai ragazzi, attraverso la proiezione dei momenti trascorsi, accompagnati dalla musica dal vivo dell’orchestra a fiati San Paolino.  Ricordiamo che l’ingresso al teatro P.P Pasolini di Cervignano  è libero a tutti coloro desiderassero assistere all’evento che si svolgerà sabato 19 maggio 2013, ore 20:30.  Il Consorzio per l’Assistenza Medico Psicopedagogica (C.A.M.P.P.) venne costituito in Udine nel 1966 per dare una risposta ai bisogni dei bambini svantaggiati psichici della Provincia di Udine. Erano quelli i tempi in cui i minori handicappati, bisognosi di assistenza pubblica, venivano avviati verso istituti fuori provincia (Istituto Medico Psicopedagogico di Thiene) o presso l’Istituto Provinciale per la Maternità e l’Infanzia (I.P.M.I) di Udine, che al tempo ospitava circa 500 bambini con “situazioni familiari problematiche”. Nello stesso I.P.M.I. (Istituto Provinciale per la Maternità e l’Infanzia) era già stata istituita, nel 1962, una Scuola speciale per minorati psichici, la cui gestione era regolata da convenzione con il Ministero della Pubblica Istruzione; nel 1965, tale Scuola verrà inserita – per accordo tra la Provincia, il Comune di Udine e l’I.P.M.I – nel “Consorzio per la istituzione e la gestione di scuole speciali per ritardati psichici”, costituito con atto del Prefetto di Udine del 27 giugno 1966, con sede presso l’I.P.M.I.Il C.A.M.P.P. assumerà istituzionalmente anche la gestione di 10 classi di tale Scuola (2 di scuola materna e 8 di elementare). Il C.A.M.P.P., come da Statuto originario — da ultimo aggiornato nel 1995 – svolgeva, essenzialmente e per l’intero ambito provinciale, una attività di assistenza medico-psico-fisica, di consulenza psicologica, sociale e riabilitativa per la prevenzione, diagnosi e trattamento dell’handicappato nonché quella relativa alla suddetta Scuola speciale per minorati psichici.  Latisana il 15/05/2013 – Il Delegato rappresentante  MARINO ALEX

Condividi il post!

PinIt