brussa da salvare, 5 stelle e vergogna, hemingway, assessorato e centro commerciale,

Brussa e Valle Vecchia da salvare

Riceviamo e ben volentieri divulghiamo

FIRMA LA PETIZIONE!

Per impedire la realizzazione del Villaggio Turistico che distruggerebbe per sempre gli eccezionali valori ambientali che caratterizzano la nostra Brussa, favorendo un modello di turismo insostenibile e invasivo.  Il progetto è contenuto nel PAT (Piano di Assetto del Territorio) del Comune di Caorle (VE) ed è in fase di approvazione. Un complesso da 6.750 posti letto, 40.000 metri cubi edificabili, 50 ettari di superficie!

Link per firmare la petizione!

http://www.petizionepubblica.it/PeticaoVer.aspx?pi=P2012N28037

INVITA ANCHE I TUOI AMICI A FIRMARE LA PETIZIONE!

Il PAT è consultabile sul sito del Comune di Caorle: http://www.comune.caorle.ve.it/index.php?area=3&menu=70&page=845

Turismo, Commercio e soldi pubblici

L’Assessorato retto da Andrea Tognato si occupa di turismo, attività produttive e commercio, e a guidarlo appunto è la persona giusta, uno che di mestiere lavora per una multinazionale ed è avvezzo alle pratiche promozionali, pubblicitarie e commerciali e capisce di cosa si parla. Sotto di lui quindi le varie iniziative tipo Settembre Doc e I Negozi Amici e le altre iniziative turistiche, compresa quella fallimentare della risalita del fiume in barca. La novità del 2012 è stato il finanziamento della Regione per i centri commerciali naturali, ovvero il rilancio dei centri storici. Ne hanno usufruito tutti i maggiori Comuni della Regione, quindi nessun merito specifico di Latisana, anzi, visto che Palmanova e Tricesimo hanno preso il doppio di noi perché sono stati più scaltri ed hanno inserito negli elenchi anche studi professionali, ci sarebbe pure da recriminare. Ma la cosa più bizzarra di queste scelte commerciali e promozionali sta nell’aver investito poco meno di 4.000 euro per dar vita ad un sito nuovo, che pochi leggono e di scarsa utilità. Noi avevamo proposto, visto il numero dei lettori che abbiamo, di fare la promozione delle attività sul nostro sito, che avrebbe anche permesso al Comune di andare gratis su www.lignano-sabbiadoro.it e su www.friuli.org. La scelta, incomprensibile dal punto di vista del marketing, comprensibilissima sul piano politico, è stata diversa, con la sensazione di soldi spesi in modo malaccorto. Abbiamo anche fatto una prova: il 23 agosto alle 12.40 abbiamo inviata una mail di richiesta informazioni a quel sito. Voi avete ricevuto risposta? Ecco noi uguale.

Per completezza d’informazione, diamo l’elenco dei contributi erogati e a fianco il numero degli abitanti: Palmanova 53.900 euro ( 5.500 circa), Tarvisio 39.200 ( 5.100 abitanti circa), Gemona del Friuli 51.500 euro ( 11.300 abitanti), Tricesimo 54.285 euro ( 7.400 abitanti circa), Codroipo 46.500 euro ( 16.000 abitanti circa), Cividale del Friuli 56.000 euro ( 11.700 abitanti circa) ed infine Latisana 26.600 euro( circa 13.000 abitanti). Scarsetti vero?

Hemigway fa concorrenza al Settembre DOC

Certo i fine settimana liberi sono pochi, ma visti gli ottimi rapporti tra Latisana e San Michele, si poteva fare in un altro fine settimana la manifestazione dal titolo “Sulle orme di Hemingway tra caccia e pesca”, che viene organizzata in Villa Ivancich sabato 8 e domenica 9 settembre. Probabilmente il pubblico è diverso, attratto dalla mostra fotografica, dalla gara di pesca e dagli stand di caccia pesca e nautica. Però è sempre una concorrenza. Prevista anche uan degustazione gastronomica e dei vini, con la Enoteca Strada dei Vini Doc Lison di Pramaggiore. Pensa che bello se fosse andato in porto il progetto anni ‘80 dell’Arch. Giovanni Moretti di una passerella pedonale che collegava Trevisan a Villa Ivancich…….

La Bassa Friulana ridicolizzata su La Repubblica

………Bruciati cento milioni nella falsa bonifica; in Friuli  nuovi guai per la Protezione Civile. Una ” Maddalena bis” nella laguna, chiesti 14 rinvii a giudizio. Un commissario nominato da Bertolaso, per l’inquinamento fantasma; dal nostro inviato PAOLO BERIZZI, UDINE. Questa è la storia di una laguna, che è diventata una mangiatoia. Una laguna malata e MAI bonificata. Un punto nero di sprechi e veleni, nel quale lo stato ha annegato 100 milioni……..

Questo è l’inizio dell’articolo su Repubblica che fa seguito ai molti articoli sul Messaggero Veneto ( stesso gruppo editoriale ), che descrive il magna magna in salsa friulana, che per anni, ha saccheggiato le casse della Regione, con incarichi, consulenze, studi, convegni e soprattutto, con lauti stipendi. Si pensi, che prima della fine della struttura commissariale, l’apparato, figlio dei partiti, costava poco meno di un milione di euro all’anno. Per fare cosa? Nulla come appunto l’inchiesta sta dimostrando e la Magistratura appurerà Ma Latisana e gli altri paesi della Bassa, devono ora, provare profonda vergogna, per aver a suo tempo, fatto approvare un documento dai Consigli Comunali, in cui si chiedeva sostegno morale al Commissario incaricato e si chiedeva alla Regione di andare avanti. Avanti con gli sprechi, gl’incarichi e gli studi pagati ad amici e elettorato vario. Il tutto naturalmente, con soldi pubblici, magari tolti alla ricerca, alla sanità, all’assistenza. Ora il Sindaco di Latisana, Salvatore Ben (Mal)igno, dovrebbe far approvare un Ordine del Giorno, con il quale si scusa con la popolazione, per la fiducia mal riposta e chiede alla Magistratura, di fare chiarezza senza tentennamenti e senza rallentamenti…………………………..MAGARI, DOVREBBE PROVARE UN PO’ DI VERGOGNA!!

Commissari e studi, politici e politicanti.

Il Movimento 5 Stelle, vi mandera’ tutti a casa!!!

Solo pochi mesi e sara’ Primavera, ma Primavera per tutti e in tutti i sensi e, non uscirete MAI  piu’ dal letargo politico!!

Movimento 5 Stelle   –  Floriana Antonelli

Aggiornamento notizie.

(ANSA) – UDINE, 27 AGO – Un uomo investito e in gravissime condizioni per una lite a Muzzana (Udine). Secondo le indagini condotte dai carabinieri di Palazzolo dello Stella e del Nucleo Radiomobile di Latisana alla base del gesto ci sarebbe una disputa tra un 17enne di San Giorgio di Nogaro e l’amico della madre, M.F., 39 anni di Muzzana. L’uomo e’ ricoverato in prognosi riservata all’ ospedale di Udine. Il suo investitore, G.F., 21 anni di Ruda, amico del minorenne, e’ stato arrestato per tentato omicidio. (ANSA).

Condividi il post!

PinIt

18 commenti su “brussa da salvare, 5 stelle e vergogna, hemingway, assessorato e centro commerciale,”

  1. Severino ha detto:

    Non mi piace questo sottointeso usato per indicare il nome del nostro Sindaco “Salvatore Ben (Mal)igno” cosi come scritto dalla Floriana del movimento 5 stelle. Inoltre la Politica sulla Bonifica della nostra Laguna, non e cosa di oggi, e sono fatti che risalgono ad anni addietro quando il nostro Sindaco, non era ancora tale.
    E già stato chiesto alla Magistratura, di fare chiarezza senza tentennamenti e senza rallentamenti.
    L’Espressione “Il Movimento 5 Stelle, vi mandera’ tutti a casa!!”
    Io spero che i Latisanesi Non siano così stupidi da farsi influenzare, da queste uscite cabarettistiche che non hanno nulla a che fare con un vero lavoro di politica locale.
    Una cosa e far ridere la gente. un altra e lavorare per la gente.
    Continuate ad esibirvi con le vostre fantasticherie ed a intrattenerci, nessuno meglio di voi lo sa fare, e di sicuro nessuno vi negherà il palco

  2. Paolo Miotto ha detto:

    Penso che non solo il sindaco di Latisana,ma anche tutti gli altri sindaci passati o presenti di tutti i comuni,dovrebbero scusarsi con la gente.Anni di sprechi,di concorsi “onesti” per l’assunzione di dipendenti,di favoreggiamenti più o meno evidenti,andrebbero riconosciuti in quanto rappresenteranno per sempre nell’immaginario collettivo il peggio di quello che è un’amministrazione pubblica!!!! Non serviva certo Repubblica p il movimento 5 stelle per capire ciò,bastava solo accertarsi se le tante voci di popolo che di volta in volta giravano per i paesi,fossero vere o solo esercizi di fantasia…

  3. Annamaria ha detto:

    Alle precedenti elezioni i pretendenti alla poltrona di sindaco di Latisana erano cinque, una campagna elettorale dispendiosissima con un mese di feste, un tagliamento di prosecco e migliaia di euro per occupare temporaneamente i negozi sfitti. Faccioni ogni dove, ti rincorrevano pure a bordo dei vari furgoni e camper… ora per magia in tre hanno fatto pace e siccome a pensare male si fa peccato ma spesso… presumo si siano aggiunti dei posti a tavola per mangiare insieme. Tutto ciò è vergognoso, Latisana è lo specchio del governo Italiano, stipendi, compensi, sistemazioni varie, aiuti al parentado ecc. Basta, reset, tutti a casa, no benefit, licenziati. Il cancro dell’Italia è questo, ci possiamo permettere dei politici a 25000 euro al mese? Un sindaco a 8000? Ora ci servono amministratori low cost.

  4. Severino ha detto:

    E anche vero Paolo ! che il Sindaco e l’ Ultimo di quella gerarchia di amministrazioni che tu elenchi come favoreggiatrice, alle quale il più delle volte si deve sottomettere, e non per caso ma in base a direttive precise. Illeciti sui dragaggi mi sembra siano già stati riscontrati, ora la parola alla giustizia, se ci sono stati degli illeciti questo lo sapremo.
    Nelle precedenti elezioni “una campagna elettorale dispendiosissima” , posso dire che non siamo a livello Nazionale, quello che si e spesso e stato speso in proprio, quelli che hanno di meno e stato la LegaNord e il nostro Artista Rassatti che se lé cavata con qualche tajeto ed una campagna elettorale all’ultimo giorno, e popi c’è stato una grande partecipazione di volontari che non mancano mai, quando si tratta di lavorare per una cosa in cui credi possibile. Ognuno e libero di spendere quello che vuole finché non sono soldi miei.
    Dire che Latisana è lo specchio del governo Italiano, stipendi, compensi ecc… mi sembra sia esagerato.
    E difficile accontentare il parassitismo. Pure gli amministratori low cost”, perché invece non assumere solo lavoratori low cost” potrebbe per me essere molto comodo quale utente finale che paga.

  5. Massimo Della Siega ha detto:

    Evviva ! si stanno per realizzare finalmente le “”le magnifiche sorti e progressive” di leopardiana memoria , “Giovinezza, giovinezza , primavera di bellezza… ” ( no , questo evoca altre memorie) Chi l’avrebbe mai detto . Beh sì , qualcuno sembra in effetti investirci con convinzione …

  6. Ferruccio Casasola ha detto:

    Per Annamaria, quante volte hai partecipato a campagne elettorali? quante volte hai messo mano al “tuo portafoglio” per sostenere una tua idea su come amministrare il nostro comune?
    Per memoria la candidatura a Sindaco di Ezio Simonin era sostenuta da un’aggregazione di liste civiche, i cui candidati si sono autotassati, ognuno si è pagato i propri “santini” ed ha partecipato pro quota (e secondo le proprie disponibilità) alle spese generali, compreso il “negozio sfitto”. Dietro non c’erano partiti e relativi finanziamenti, sponsor interessati, tutti partecipavano liberamente e se si abbeveravano al Tagliamento pieno di prosecco (molto meno di una qualsiasi sagra paesana) lo facevano a loro spese. Perché tutto questa rabbia, questo velenoso livore nei confronti dei normali strumenti di partecipazione democratica? VA bene ed è semplicissimo voler distruggere tutto, ma quali sono le alternative ?

  7. davide ha detto:

    “Quoto” Ferruccio in toto; per quanto mi riguarda nell’UDC sono valse le stesse regole… e credo anche che la maggioranza dei candidati di lista alle elezioni locali siano mossi più da passione civica che da interesse; voler a tutti costi cercare un parallelo tra la politica nazionale e quella locale, più che di protesta, mi sa di grillino qualunquismo…
    a proposito di M5S, visto che il Bacucco talvolta riporta qualche articolo del Perbenista, sarebbe carino che linkasse anche un paio degli ultimi aggiornamenti in casa dei discepoli di Grillo…

  8. il_bacucco ha detto:

    parlano di latisana o zona??

  9. davide ha detto:

    Anche quando parliamo di Tagliamento guardiamo a zone molto distanti da Latisana… ma è bene sondare la pericolosità del fiume a monte prima che faccia danni a valle…

  10. il_bacucco ha detto:

    🙂 buona risposta…..

  11. Massimo Della Siega ha detto:

    Condivido l’opinione espressa . E’ artificioso sostenere che “parliamo solo di Latisana e dintorni “. Su questo sito interviene spesso in bella mostra con simbolo , senza il contraddittorio dell’editore ( che è ampiamente riservato a tutti gli altri … ) , nientepopodimeno che la Coordinatrice della Bassa friulana del M5S , già proiettata in campagna elettorale per le regionali prossime venture , che coinvolgeranno certo anche Latisana ( la suddetta risulterà forse candidata per una poltrona in regione? ). Quindi mettere in evidenza la macroscopica contraddizione di fatto in un movimento che in provincia ( di Udine , non di Catanzaro) si professa portatore del “nuovo” in politica e attua invece comportamenti degni della tanto vituperata “vecchia” politica, corrisponderebbe ad atto giornalistico di minima obiettività .

  12. il_bacucco ha detto:

    il m5s…..fa paura……..

  13. Severino ha detto:

    NO !! il M5s non fa paura, e la stupidità di molta gente delusa dalla solita Politica che per protesta rischia di fare un danno irreversibile a tutta la comunità Friulana

  14. Massimo Della Siega ha detto:

    La “paura” per qualcuno può essere quella di chi già 20 fa , sulle ali di Tangentopoli , ha visto arrivare gli “uomini nuovi” , cioè una classe dirigente di neofiti ,salita al potere con un unico messaggio ben chiaro : basta con i vecchi partiti e la vecchia politica, ora arriviamo noi e tutto cambierà . Poi le cose sono andate come sono andate ( la storia insegna che le “rivoluzioni” finiscono sempre per consolidare altre forme di potere; e se sono raffazzonate producono poteri pessimi ) ed ora siamo qui a raccogliere i cocci. Se questo qualcuno è poi un cittadino che non ha e non ha mai avuto incarichi politici retribuiti, vive del suo lavoro e paga le tasse , forte di quella vecchia esperienza, vorrebbe magari evitare al proprio Paese un ulteriore tormentone ventennale che ne determinerebbe a quel punto il definitivo affondamento . Questa l’unica paura per quel “qualcuno” . Poi c’è sempre anche qualcun altro che spera di cavalcare il “nuovo” per essere poi , se va bene, in pole position , ma anche questa è storia vecchia .

  15. Annamaria ha detto:

    Caro Ferruccio, i soldi si anticipano perchè poi rientrano… se non ci fosse un ritorno nessuno si dannerebbe tanto per il bene del comune. Un carica qualunque o un posticino in qualche commissione sono il sogno proibito di qualsiasi persona scelga di candidarsi. Siamo onesti, quante candidature ha già affrontato… non credo che sia solo per l’amore che prova per Latisana, qualche ritorno ci sarà stato no?
    Non ritengo di essere stata sgarbata, tantomeno velenosa.

  16. davide ha detto:

    Non rispondo per Ferruccio, ma per me, vista la generalizzazione usata:
    – Santini: a mie spese;
    – affitto di una sede elettorale: autotassazione tra i candidati;
    – acqua, bibite, prosecco e patatine per chi aveva la pazienza di starci ad ascoltare: autotassazione tra i candidati;
    – varie e eventuali: autotassazione tra i candidati.
    Cifra restituita alla fine della campagna elettorale: zero… e senza nessun trauma, perché nessuno ci ha obbligato con la pistola a candidarci ed era chiaro dall’inizio a tutti che la nostra passione civica avrebbe avuto un costo (come, del resto, qualunque altro hobby).
    Alla fine qualcuno tra i candidati, in base alle proprie competenze, è stato designato per far parte di alcune commissioni: il sottoscritto fa parte della commissione ambiente; valore del gettone di presenza: zero… anzi, tempo sottratto al proprio lavoro perché le riunioni si tengono nel tardo pomeriggio.
    Cara Annamaria, ci sono tante cose di cui lamentarsi e su cui polemizzare, ma per carità… liberatevi da questo qualunquismo e “luogocomunismo” e informatevi prima di parlare…

  17. Ferruccio Casasola ha detto:

    Cara Annamaria, la tua risposta soft mi fa capire che, al di là di una visione personale e, a parer mio, distorta della partecipazione politica locale, sei una persona aperta al dialogo ed al confronto e questo è certamente un elemento positivo rispetto ai molti che abbaiano alla luna senza proporre nulle. Personalmente ho affrontato, assieme ad un gruppo di amici, a tutte le campagne elettorali del comune di Latisana dal 1988 al 2011, con risultati buoni in passato e meno buoni nei tempi recenti, ma mai l’impegno del nostro gruppo civico era finalizzato ad una aspettativa di ritorno economico, ma aveva come unico obiettivo quello di partecipare, di essere protagonisti e non comparse del confronto politico. Se sei disposta a dialogare liberamente sulla politica e sull’amministrazione locale potrai facilmente trovarermi in qualche luogo della nostra piccola Latisana. Ciao Ferruccio

  18. detisana ha detto:

    Nessuno fa niente per niente, se fanno qualcosa per te chiediti perché…..

I commenti sono disabilitati.