carta famiglia, teatro, 500.000, campp

Ancora Carta Famiglia, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Marta.  Commento. Da notare che sarebbe da cercare una convenzione Carta Famiglia con i discount. I negozi citati sopra, a parte poche offerte, non sono alla portata di portafoglio dei soggetti in difficoltà come coloro che richiedono la Carta Famiglia. La Coop è costosa, anche se applica il 5% di sconto ad un salame da 14 euro al kg comunque sarebbe proibitiva. Quindi eviterei di cercare convenzioni con negozi di marca, prima cerchiamo di agevolare i beni primari, venduti in discount, negozi di abbigliamento a basso costo, macellerie, ortofrutta, farmacie. Cerchiamo di capire chi sono i possessori di Carta Famiglia e quali sono i negozi in cui vanno solitamente a fare la spesa. E di andare veramente incontro alle loro esigenze (io sono tra questi).

Ancora Carta Famiglia e Città Fiera

Da Claudia; rispondo alla lettera “carta famiglia al Città Fiera”. Prima di fare la spesa al Città Fiera mi avevano detto che potevo usufruire della carta famiglia se ero in possesso della carta vantaggi dell’IPER. Bene, ce l’ho. Finita la mia bella spesa mi sono recata alla cassa e mi hanno detto che devo prima andare allo sportello, far associare le 2 tessere e nel giro di una-2 settimane avrei potuto fare la spesa utilizzando la carta famiglia e avere uno sconto. quindi attenzione a non farsi fregare.

E ancora… 

Renata Zago.   Faccio presente che la Carta Famiglia non necessariamente va a “soggetti in difficoltà”. Copio infatti dal sito della Regione: “Ne hanno diritto le famiglie con questi requisiti:

– deve far parte della famiglia almeno un figlio […] fiscalmente a carico. […] .

– il nucleo familiare deve essere in possesso di un’ ISEE in corso di validità non superiore a 30.000 euro;

– almeno uno dei genitori deve essere residente nel territorio regionale da almeno 24 mesi…”

Sottolineo che nei 30.000 euro di Isee (non di reddito) rientra un grandissimo numero di famiglie.   Specifico questo perché spesso alla Consulta dei Genitori si sente dire che la Carta Famiglia non viene richiesta perché si ha un reddito troppo alto.  Saluti

n.d.b. bisognerebbe fare le cose per agevolare le persone, non per complicare loro la vita.  Si dovrebbe fare un elenco di negozi IN e anche uno di quelli  OUT.

.. e ancora..da Marta

Renata ha giustamente precisato chi ne ha diritto. Cerchiamo di privilegiare i negozi che già fanno prezzi bassi, non penso che la regione abbia attuato questi sconti per permettersi la camicina di marca, ma di far arrivare le famiglie a a fine mese. Va benissimo la Coop o il Despar, ma non tutti si possono permettere di fare quotidianamente acquisti in questi negozi. Cerchiamo di vedere quale era la vera intenzione e quali erano i destinatari di questa iniziativa. Non conosco chi abbia un Isee superiore a 30.000 euro. Penso siano famiglie dove entrambi i genitori sono pluri-laureati, ingegneri o avvocati, grandi chirurghi o grandi industriali. Io, laureata e dopo 24 anni di lavoro ho un Isee di 10.900 euro. Magari chi ha un lavoro migliore del mio arriva a 15, se lavora anche il figlio grande arriviamo a 20…. ma 30.000 euro di Isee vuol dire sui 50.000 euro di reddito. Cosa molto rara. Penso che la maggior parte di Latisana abbia i requisiti per richiedere la Carta Famiglia. Forse sarebbe il caso di ridurre i requisiti se vogliamo pensare che sia un’iniziativa a favore dei redditi bassi. Non penso che chi sfiora i 30.000 euro di Isee abbia bisogno del 5% sulla scatoletta di fagioli per andare avanti. E nemmeno che la regione debba promuovere sconti sula camicia di marca…

Domenica pomeriggio presso il teatro Odeon di Latisana, si è svolto il “CONCERTO DI PENSIERI” organizzato dal C.A.M.P.P di Latisana.

Concerto domenica

L’evento si è svolto con la proiezione delle immagini relative alle attività educative svolte dai ragazzi diversamente abili di tutta la bassa friulana, immagini accompagnate dalla musica dell’Orchestra San Paolino, il quale contributo è stato fondamentale dal punto di vista organizzativo e musicale, offrendo un pomeriggio musicale con un repertorio originale, dalle opere Italiane di G. Verdi e G. Puccini a composizioni di autori stranieri moderni. Importante è stata la presenza del Sindaco Salvatore Benigno e l’assessorato alla cultura Lauretta Iuretig, i quali nel loro discorso hanno elogiato il lavoro degli operatori del C.a.m.p.p di Latisana e l’operato musicale dell’ Associazione culturale musicale San Paolino, esprimendo il loro massimo appoggio. Si ringraziano tutti coloro che hanno partecipato all’evento, in particolar modo ai familiari dei disabili provenienti da tutta la Bassa friulana, sfidando il mal tempo.

Da Agimeg.it

SuperEnalotto SuperStar festeggia la vincita da 500mila euro di Latisana, Udine supervincitore.   Si è appena conclusa la sesta tappa del tour “SuperVincitore On The Road”. E’ stato infatti  il punto vendita Sisal Tabaccheria Poianella di Latisana (Udine) ad ospitare la festa per celebrare la vincita da 500mila euro realizzata sabato sera grazie ad una giocata al SuperEnalotto con opzione SuperStar.  E, a proposito del vincitore, Carla Poianella, titolare del punto vendita, ha dichiarato: “Il nostro è un bar situato su una strada di passaggio molto frequentata da persone che si spostano per lavoro. Molto probabilmente potrebbe essere un automobilista pendolare; il sabato mattina passano anche persone del paese vicino che vengono per il caffè e giocano una schedina”. lp/AGIMEG

Teatro

Tres-

Oggi martedì alle 12.00 in Banca, la presentazione ufficiale del cartellone della stagione teatrale dell’Odeon. Non ci hanno avvisati, ma lo pubblichiamo lo stesso. Ciao Carlo Facchin

stagione teatrale….la piena del Tagliamento del 2 novembre 2010

tagliamento ore 11.45 del 2 novembre 2010

Condividi il post!

PinIt