casa dell’acqua, M5S, artisti di strada, parcheggio a pagamento

Le case dell’acqua a fine agosto

O probabilmente ai primi di settembre; ora l’iter è avviato e grazie alla disponibilità del Comune, siamo in grado di dare le informazioni mancanti. Il costo dell’acqua , fresca, sarà di 0,04 per la naturale e 0,07 euro per la gasata; si potranno selezionare bottiglie da mezzo litro, da litro e da litro e mezzo. All’inizio funzioneranno le monete, ma è previsto anche l’uso della chiavetta ricaricabile. Ricordiamo che le case previste sono tre: Pertegada, Intermodale e zona Carabinieri Coop.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Da Davide Lorigliola riceviamo questa foto con commento, che pubblichiamo.

PARCHEGGIO SOTTOPOVOLO, ORE 9.15 DI MATTINA: NR. 6 AUTO PARCHEGGIATE VS. NR. 40 DELLA STESSA ORA QUANDO NON ERA A PAGAMENTO. L’area dell’ex distributore ora parcheggio fu acquisita con DENARI PUBBLICI. Quindi LA PAGHIAMO DUE VOLTE. BUON GIORNO AMMINISTRATORI DI LATISANA, E COMPLIMENTI!

Effettivamente continuare a cercare motivi e pretesti per spillare soldi ai cittadini non è un’azione che sia costruttiva in questo periodo. Anche ieri i vigili di Latisana stavano facendo il loro “dovere”, son pagati per questo: multe a Latisana e sulla 354. C’è anche da dire che alcuni commercianti si lamentano del fatto che in Piazza Indipendenza, tristemente deserta in questo periodo, parcheggiano sempre le stesse auto, con poco ricambio che favorisce il turista o chi viene a fare acquisti. Aggiungiamo anche una buona notizia di una nuova apertura di un negozio di abbigliamento tra Municipio e Olimpico e concludiamo con due osservazioni: adesso si trova parcheggia praticamente ovunque e sempre, e se è ben visibile la politica del rigore (multe) a Latisana, aspettiamo notizia sulla politica dello sviluppo, o davvero il centro commerciale naturale muore.

Movimento 5 Stelle a Latisana

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Martedi’ 19 giugno 2012 si è svolta presso la sala riunioni dell’Hotel Centrale di Pertegada di Latisana la prima riunione del Movimento 5 Stelle della Bassa Friulana, recentemente costituitosi, con buona partecipazione di pubblico.

Ha introdotto la riunione la coordinatrice del Movimento della Bassa, Floriana Antonelli che, con riferimento al crescente malessere sociale a alla crescente delusione dei cittadini per il panorama politico attuale e per i partiti tradizionali, ha evidenziato la necessità di nuove modalità di impegno politico. E’ intervenuto il coordinatore udinese del Movimento 5 Stelle Michelangelo Giuminini che ha descritto l’identità, le caratteristiche organizzative e gli obiettivi del Movimento, riservando ampio spazio ai numerosi interventi dei presenti.

Da Luigi Damiani, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Oggetto: movimento 5 stelle. Visto che non c’è stato nessun commento e comunicato ( n.b, il commento è arrivato dopo..)  su questo sito sull’incontro del Movimento 5 Stelle della Bassa Friulana  avvenuto a Pertegada- Latisana martedi 19 c.m. presso l’albergo Centrale, mi permetto di dire io qualcosa visto che avevo le mie “spie- informatori ” tra i presenti. Erano presenti circa 30 persone, alcune delle quali sono uscite anzi tempo. La serata è stata condotta da Floriana Antonelli con la presenza di alcuni esponenti del Movimento 5 stelle del Friuli e del Veneto. Devo dire da quanto mi è stato riferito che non c’è stata molta sintonia tra questi personaggi e ciò ha disorientato i presenti, tanto che alcuni sono usciti prima della fine. Non c’è stata una presentazione di programmi, se non le cose risapute che Grillo oramai urla da mesi e comunicazioni su come gestire il blog. La cosa più curiosa è che in sala erano presenti alcuni esponenti della “vecchia” politica lignanese e qualcuno anche di rilievo della nuova politica lignanese. Non voglio fare nomi per ora per questioni di riservatezza , ma è curioso che alcuni personaggi legati alla politica Lignanese si siano dichiarati a favore di Grillo e disposti a dare il loro appoggio con i loro seguaci. Mi sorge subito il seguente dubbio??? Non è perchè ora il Movimento 5 stelle si sta collocando come secondo “partito” nazionale con il 22%, che le elezioni regionali sono ad un anno come le nazionali, che questi signori vogliono saltare in corsa su un carro che potrebbe essere anche vincente.??? Una lista dell’attuale maggioranza lignanese era rappresentata da una piccola delegazione e questo potrebbe far pensare. Per concludere , da quanto riferitomi, non è stata una serata da far brillare le stelle, ne una ne 5. Diciamo che è stato un incontro di presentazione, che però non ha dato i risultati attesi che si aspettavano gli organizzatori anche per la poca affluenza. Da far notare che era la riunione della Bassa friulana. Molti sono i movimenti nati in questo ultimo periodo oltre a 5 stelle di Grillo, c’è Italia Futura di Montezemolo presente in tutta Italia , Verso Nord nel centro nord, Etica di Gigliola Ibba in Lombardia (pochi la conoscono nel resto d’Italia, io sì per questioni professionali)  e altri. Tutti adesso aspettano cosa farà Renzi (sindaco di Firenze) che è corteggiato da molti movimenti, ma alla fine anche lui potrebbe fare il suo movimento dei rottamatori della Leopolda. La cosa vera e reale è che i partiti storici sono in caduta libera insieme ai loro simboli ed ai loro personaggi politici. Da qui alle elezioni? Ne vedremo delle belle!!!!! Luigi Damiani

Tra Terra e Mare – Festival Internazionale delle Arti di Strada della Riviera Friulana – I edizione – Dal 7 al 12 Agosto 2012. Ecco il programma, salvate gli appuntamenti e vedeteli tutti.

Martedì 7 agosto, Lignano Sabbiadoro, ore 21.30

Viale Venezia/Terrazza Mare: NOUVELLE LUNE (Carrara), Arkoiris; Parata su Trampoli (60’). Prima Regionale

Mercoledì 8 agosto, Ronchis, 21.30, Piazza Trombetta: DUO FULL HOUSE (Svizzera/USA), Camus & Schmutz, Giocoleria comico-musicale (50’). Prima Regionale

Alle 22.30, Campanile di Via della Chiesa: MATTATOIO SOSPESO (Pisa)     , Les amants du ciel, Danza verticale (20’). Prima Regionale

Giovedì 9 agosto, Palazzolo dello Stella       , ore 21.30, Piazza Bini: ALESSANDRA CASALI (Rimini), Sposami!, Clowntheater (50’)

Alle 22.30, Giardino di Casa del Fanciullo, ODILE PINSON (Belgio)

A contre-courant         , Clown contemporaneo (40’). Prima Nazionale (Unica data italiana)

Venerdì 10 agosto, Precenicco, alle 21.15, Piazza Roma       : TEATRO IN TRAMBUSTO (Lignano Sabb.), Varietà Prestige, Attore e marionette (20’)

Alle 21.45, Piazza del Porto: MIMO NARDINI (Torino), Cartoons, Mimo clown (45’)

Alle 22.45, Marinaretto (Palazzolo dello Stella): CIRCO CLAXON (Argentina), Revolucion Industrial, Acrobatica e trapezio (50’). Prima Regionale

Sabato 11 agosto, Latisana, ore 20.30, Piazza Matteotti – itinerante: AMBARADAN (Bergamo), The Tamarros, Parata comico musicale (45’). Prima Regionale

Sempre alle 20.30, Via Rocca: TEATRO IN TRAMBUSTO (Lignano Sabb.), Varietà Prestige, Attore e marionette (20’)

Alle 20.45, Giardini Gaspari: ODILE PINSON        (Belgio), A contre-courant, Clown contemporaneo (40’). Prima Nazionale (Unica data italiana)

Alle 20.45, Piazza Garibaldi: PETER WEYEL (Germania), Herr Hundertpfund, One man show (45’)

Alle 21.00, Via Rocca: MANONUDA TEATRO (Padova), Et nunc, Teatrodanza di strada e fuoco (30’)

Alle 21.30, Piazza Indipendenza – palco        : VAIVÉN CIRCO (Spagna), Do not disturb, Nuovo circo e danza acrobatica (50’). Prima Nazionale (unica data italiana)

Alle 22.20, Via Rocca: TEATRO IN TRAMBUSTO (Lignano Sabb.), Varietà Prestige, Attore e marionette (20’).

Alle 22.20: Via Rocca – itinerante: AMBARADAN (Bergamo), The Tamarros, Parata comico musicale (45’). Prima Regionale

Alle 22.30, Piazza Matteotti: PETER WEYEL (Germania), Herr Hundertpfund, One man show (45’)

Alle 22.30, Giardini Gaspari: ODILE PINSON        (Belgio), A contre-courant, Clown contemporaneo (40’). Prima Nazionale (Unica data italiana)

Alle 23.00, Piazza Indipendenza – palco: MIMO NARDINI (Torino), Cartoons, Mimo clown (45’)

Alle 23.30, Via Rocca: MANONUDA TEATRO (Padova), Et nunc, Teatrodanza di strada e fuoco (30’)

Alle 24.00, Argine Fiume Tagliamento: ANDREA LORENI (Torino), Traversata del Fiume Tagliamento, Funambolo (20’). Prima Regionale

Domenica 12 agosto, Latisana      

Alle 20.30, Via Rocca: TEATRO IN TRAMBUSTO (Lignano Sabb.), Varietà Prestige, Attore e marionette (20’)

Alle 20.30, Piazza Garibaldi: MIMO NARDINI (Torino), Cartoons, Mimo clown (45’)

Alle 20.45, Giardini Gaspari: ODILE PINSON        (Belgio), A contre-courant, Clown contemporaneo (40’). Prima Nazionale (Unica data italiana)

Alle 20.45, Piazza Indipendenza – itinerante: DAAD (Olanda), La cuisine macabre, Teatro di strada itinerante (30’). Prima Regionale

Alle 21.00, Via Rocca: MANONUDA TEATRO (Padova), Et nunc, Teatrodanza di strada e fuoco (30’)

Alle 21.30, Piazza Indipendenza – palco: PATRIK COTTET-MOINE (Francia), Mime de rien, Mimo (55’). Prima Regionale (unica data italiana)

Alle 22.00, Via Rocca: TEATRO IN TRAMBUSTO (Lignano Sabb.), Varietà Prestige, Attore e marionette (20’)

Alle 22.30, Piazza Garibaldi: MIMO NARDINI (Torino), Cartoons, Mimo clown (45’)

Alle 22.30, Piazza Matteotti – itinerante: DAAD (Olanda), La cuisine macabre, Teatro di strada itinerante (30’). Prima Regionale

Alle 22.30, Giardini Gaspari: ODILE PINSON        (Belgio), A contre-courant, Clown contemporaneo (40’). Prima Nazionale (Unica data italiana)

Alle 23.20, Piazza Indipendenza: PETER WEYEL         (Germania), Herr Hundertpfund, One man show (45’)

Alle 23.30, Giardini Gaspari: MANONUDA TEATRO (Padova), Et nunc, Teatrodanza di strada e fuoco (30’)

Alle 0.10, Piazza Indipendenza – Palazzo Trevisan: MATTATOIO SOSPESO (Pisa) Sospensione N°1, Danza verticale (20’). Prima Regionale

Organizzazione de. I LUNATICI

Sede operativa: Corso Casale, 192 – 10132 Torino

Tel e Fax: 011 8997770 – info@ilunatici.it  www.lunathica.it

Condividi il post!

PinIt

10 commenti su “casa dell’acqua, M5S, artisti di strada, parcheggio a pagamento”

  1. luca giacomini ha detto:

    In risposta a Davide Lorigliola. Verissimo che l’area è stata acquisita con soldi pubblici e che il ticket risulta particolarmente antipatico (era più corretta una sosta con disco orario a mio parere). Tuttavia bisogna andare a vedere di chi erano le auto parcheggiate in precedenza. E cioè al 90% di proprietà dei residenti della zona che approfittavano di un bel posto auto a costo zero! Ora sembra che magicamente gli stessi abbiano trovato altre soluzioni (magari facendo lo sforzo di fare qualche passo in più nelle vie laterali) e che sia scomparso pure il problema della reperibilità di parcheggio in via Sottopovolo per coloro i quali provengono da fuori e hanno necessità di fermarsi in questa zona per motivi lavorativi o commerciali!Misteri de Tisana….Cordialità.

  2. dimitri ha detto:

    effettivamente se deve diventare un parcheggio per residenti… è meglio mettere qualcosa e trovare posto…
    Riguardo alla segnaletica orizzontale di Pertegada, le forze dell’ordine, giustamente, cominciano ad avvisare che se sei in seconda corsia e prosegui verso latisana, a breve verrai multato…con un’evidente imbarazzo di tutti gli automobilisti increduli…

  3. Davide Lorigliola ha detto:

    Luca Giacomini: il fatto è che quel parcheggio serviva proprio a residenti e lavoratori del centro. E a nessun altro. Altrimenti sarebbe pieno di auto di turisti e clienti dei negozi. Che, appunto, non ci sono. I parcheggi pubblici sono pubblici e quindi a disposizione di tutti: se si introduce una qualche forma di limitazione (in questo caso il ticket), lo si fa secondo un disegno preciso. Ora, se in questo caso il disegno era quello di favorire i non residenti/lavoratori – il che è perfettamente legittimo – ebbene questo disegno è fallito. Si constati un tanto e si ritorni, a mio parere, a più sagge decisioni a favore dei veri utilizzatori di quel parcheggio. I cittadini di Latisana, appunto.

  4. luca giacomini ha detto:

    Davide Lorigliola, non sono d’accordo. 1) o i residenti in zona hanno venduto tutti l’auto nell’ultima settimana oppure si è tornati a soluzioni alternative come quando c’era il distributore (cioè fare quattro passi in più da casa all’auto) e non mi pare un dramma; 2) idem per i lavoratori del centro; 3) ho forse sbagliato io nell’ultimo anno e mezzo a non parcheggiare li la mia auto ed affittare il garage??; 4) se il parcheggio come dice lei deve essere pubblico, non è giusto che un cittadino se ne appropri per intere settimane altrimenti diventa un parcheggio privato; 5) la sosta a pagamento copre un arco di 12 ore(8 – 20), per le restanti la sosta è libera e quindi un residente che rientra la sera e la mattina successiva parte per andare al lavoro non viene danneggiato.
    Ribadisco comunque che era sufficiente e sicuramente più gradito un disco orario.
    Concordo infine nella carenza in questi tempi di turisti e clienti, ma sappiamo bene in che particolare periodo ci troviamo.
    Non resta che sperare in meglio….finchè almeno non viene tassata anche la speranza…

  5. egidio ha detto:

    Le persone che vengono a LAVORARE a Latisana ogni giorno, potevano godere di un ampio parcheggio pubblico, ora “per non spendere un capitale”, devono riprendere a ricercare in vano posti liberi nelle vicinanze e non, facendo giri infiniti e spendendo benzina… vergogna

  6. Ernesto ha detto:

    Le persone che vengono a lavorare: parcheggiano in zona parco gaspari o nelle laterali e fanno una camminata a piedi che gli fa bene alla salute. Io lo faccio tutti i giorni! Scusate, ma quando andate a Udine o a Lignano cosa fate…!!!!??? Pagate oppure parcheggiate in piazza primo maggio, o no?! Tutti si lamentano che a Latisana non si trova mai parcheggio e adesso che ne abbiamo uno che da disponibilità ci si lamenta…non capisco!! Sempre insoddisfatti e sempre pronti a criticare ma nessuno che proponga soluzioni costruttive…questo è il difetto dei latisanesi: vogliamo sempre la pappa pronta!! Mio nonno diceva: la fèmina cjoca e la bòta plena!!

  7. il_bacucco ha detto:

    …una proposta c’è, se vuoi. leggi oggi

  8. alberto ha detto:

    Si vede proprio che Latisana è un piccolo paese.
    Manca il coraggio.
    Che il parcheggio sia a pagamento sarà una scocciatura sono d’accordo ma almeno chiunque arrivi trova un posto per parcheggiare vicino ai negozi..
    Via sottopovolo deve essere salvaguardata, in certi orari è addirittura pericolosa per il troppo traffico, da aver paura ad andare in bici.. dovrebbe essere a senso unico così si eviterebbe che la statale 14 passi ancora per il centro e finalmente tutti userebbero la variante per via isonzo.
    Scommetto che i negozi di quella via avrebbero dei benefici.
    In città più grandi come Mestre o Padova i sensi unici sono d’obbligo altrimenti non ci si muoverebbe.
    Ma prima di essere grandi città erano paesi come Latisana
    Aggiungo che i residenti invece di lamentersi che si comprino un garage oppure vendano la macchina.. Perchè prima o poi le strisce blu arriveranno anche nella vie laterali come succede ovunque in Italia.
    Il Friuli è una terra strana dove sembra che il tempo si sia fermato e un motivo ci sarà se e l’unica regione non considerata dal resto dell’italia.
    Dalla inutile tessera dei carburanti che è più una scocciatura che un privilegio, anche perchè per esempio a Mestre la benzina senza tessera costa meno che qui con la tessera.
    Poi il digitale terrestre che qui funziona male e in tutta italia davano i decoder a 1€ e qui no.
    Scusate il fuori tema ma era per far comprendere il concetto..

  9. marta ha detto:

    Se il parcheggio è stato realizzato e mantenuto con i soldi del comune deve servire ai residenti, può essere concesso a titolo gratuito ai lavoratori che si recano a Latisana per portarsi a casa un misero stipendio (e chi vuole arricchirsi di questo dovrebbe vergognarsi).
    Per clienti e turisti che portano soldi solo ad alcuni negozianti e talvolta disagi agli altri latisanesi una soluzione c’è. Propongo agli esercenti di comperare a prezzo di mercato parcheggi privati, e di provvedere alla loro manutenzione con soldi privati e non a spese della comunità.

  10. piantone ha detto:

    Via sottopovolo a senso unico con parcheggi non a pagamento sulla carreggiata e il parcheggio in questione può anche rimanere a pagamento

I commenti sono disabilitati.