musica, caserma settembre doc, vin nostran e agosto

{jcomments on}Oggi inizia settembre

Prima di parlare di Settembre e Caserma, un dubbio dell’ultima ora: i chioschi del Settembre Doc (Latisanotta e Sabbionera per fare degli esempi) possono mettere musica propria? in libertà? o no?Oppure c’è una sorta di controllo? Vedremo di informarci……………

 

Settembre.  Bella scoperta direte voi, ma entro settembre qualcosa dovrà succedere. Mi riferisco alla ex caserma Radaelli e alla cerimonia di giusto un anno fa di avvio alla demolizione. In particolare ricordiamo le parole dell’esponente della Regione Friuli venezia Giulia, eccole:“L’esperienza concreta di Latisana potrà essere molto utile per le agenzie di sviluppo del programma SEE South East Europe, – ha affermato Manuela Fischanger, funzionaria dell’Ente Regione e responsabile del Progetto FATE, e costituisce un’azione pilota del percorso di riconversione su cui il progetto si focalizza, mettendo esperienze a confronto”. Il progetto, finanziato nell’ambito dell’asse 4 del programma comunitario SEE per lo sviluppo di strategie transnazionali per la crescita sostenibile delle aree urbane, interessa 13 Partner nell’area Sud Est europea, ha una durata di 30 mesi, da aprile 2009 a settembre 2011 ed un budget complessivo di 2.200.000€ di cui 1.725.500€ di contributo FESR. La Regione Friuli Venezia Giulia ha il ruolo di capofila”. Come vedete settembre 2011. Ci aspettiamo grandi cose in questi 30 giorni.

Confraternita del “Nostran”   (leggi  tutto, clicca)



 

Nostrano o Nostran”, non sappiamo quale possa essere il nome giusto, ma potrebbe essere il nome del “Vin di Latisane” che metterebbe d’accordo sia i fautori che i detrattori di questa storia leggendaria o leggenda poco vera del vino della zona celebrato dalla famosa villotta e che, abbiamo dottamente appreso, non è il Vino Vendrameno. Un vino rosso, come si faceva una volta, mescolando tutte le uve a disposizione del contadino; un “uvaggio” si direbbe oggi, o “vinaggio” a seconda del momento dell’assemblaggio. La base, rossa come da tradizione della Bassa friulana, potrebbe essere formata dal Merlot, dai Cabernet e dal Refosco dal Peduncolo Rosso. Una variante esiste già e la produce Orlando Fantin, ma sarei molto favorevole alla nascita di una “Confraternita del Nostrano” che possa poi convincere i viticoltori della zona a produrre questo vino secondo un disciplinare concordato. Per i soldi basta chiedere all’Assessore Regionale Claudio Violino:se ha dato i soldi al Rally delle Alpi Orientali, volete che non li dia al “Nostrano”? Magari rimettendo Maddalena Spagnolo in pista, non ci vuole mica molto.

Sempre tanti

Nonostante la penuria di notizie e il periodo di vacanza, siete sempre moltissimi quelli che ci seguono sul nostro sito. In agosto circa 12.700, che sono poco più di 400 lettori al giorno. Siamo soddisfatti, ma ci manca un pizzico di partecipazione in più; se un problema vi sta a cuore, solleva telo sulle nostre pagine, magari con foto: prima o poi avrete risposta, magari positiva, da parte di chi è preposto al fatto. Pensate che, il giorno delle elezioni e scrutinio dei voti, abbiamo avuto il picco massimo di 1500 accessi in una giornata. Ripetuti, certo, ma sono tantissimi.

Latisana en plein air

Prima edizione della rassegna d’arte programmata durante il Settembre Doc. “atmosfere, colori e scorci” il sottotitolo della gara che si svolgerà nella giornata di domenica 11 settembre 2011 dalle 10.00 alle 20.00. Iscrizioni alla Biblioteca entro il 5 settembre. Gli artisti si potranno vedere all’opera sulla passeggiata dell’argine sul Tagliamento.

Le cefalee

Serata dedicata al mal di testa; l’Avis di Latisana in collaborazione con la Pro Latisana, organizza giovedì 8 settembre al Polifunzionale alle 20.45, una serata dedicata alle cefalee, novità cliniche e nuovi trattamenti. Relatore Carlo Lisotto dell’Ospedale di San Vito al Tagliamento.

Condividi il post!

PinIt