censura, via del varmo, determine, casa dell’acqua, 5 stelle, sparare costa, fotocopie, Comitato Toniatti

Pubblicazione determine

Il Comune di Latisana si è adeguato, e si sta adeguando, alle norme sulla trasparenza e pubblicità degli atti, e ha iniziato a pubblicare le determine dei dirigenti. Non è ancora tutto chiaro, almeno per noi. Pubblichiamo per esempio una determina che eroga 5.452,50 euro a.. “Made in Friuli”. Ce ne sono altre così, ma questa ci ha incuriosito, essendo ben noto che il marchio “Made in Friuli” era della Camera di Commercio di Udine di Gianni Bravo. Solo che non puoi cliccare e aprire, e quindi resta la curiosità, e forse la incompletezza dell’atto, di sapere chi e perché. Perché??

Casa dell’acqua

Partita quella di Pertegada, ora ne mancano due, Centro Intermodale e zona Coop – Carabinieri. Nei commenti abbiamo visto che qualche problema, fase di rodaggio, ovviamente c’è. Dalle foto sicuramente si nota una cosa: la fretta di aprire la casa dell’acqua, senza curarsi della parte estetica e di supporto. Insomma, mancano ancora tabelle, scritte, indicazioni, informazioni ecc. ecc. Comunque intanto c’è, e, se funziona bene, risponde a delle richieste. Poi vedremo.

Movimento 5 Stelle

Ecco la locandina per stasera.

Sparare costa

2.433 euro, questo il costo dei corsi da svolgersi al Poligono di Tiro di Cividale del Friuli da parte della Polizia Municipale di Latisana . Sparare costa.

Stampare e fotocopiare anche

3.000 euro, la spesa impegnata per l’acquisto di stampati presso una copisteria locale per il 2013.

Via del Varmo

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Da: Serena – Gentile Bacucco, Ho appena letto dell’ipotesi (preferisco chiamarla così) che Via del Varmo sia utilizzata a sostituzione dello stradone che porta a Lignano. Mi auguro per la sicurezza dei bambini, anche i miei, che quotidianamente la percorrono a piedi per andare a scuola, che facciano i marciapiedi e che ci garantiscano un’adeguata sorveglianza in prossimità della scuola e del centro del paese. Speriamo che chi di dovere, informi la cittadinanza prima di dare l’ok a quanto ipotizzato…. Saluti. – Serena Del Piccolo

Latisana 14 febbraio 2013

Comunicato. Il 13 febbraio 2013, con l’approvazione dell’atto costitutivo e dello statuto, un gruppo di Cittadini latisanesi ha formalmente dato vita al: “COMITATO PER LA DIFESA E LA VALORIZZAZIONE DEL LASCITO TONIATTI”. 

Si tratta di “un Comitato libero e spontaneo, senza scopo di lucro, apartitico e orientato ad affrontare le problematiche connesse all’utilizzo del “lascito Toniatti” affinché l’utilizzo avvenga in coerenza con le volontà della testamentaria”. Volontà che il Comune, in quanto esecutore testamentario della benefattrice Teodolinda Ida Toniatti, ha l’onere e l’obbligo di attuare, ma che nella proposta denominata dal comune “Città della Salute”, secondo il Comitato non vengono affatto rispettate. Infatti, dopo anni di incuria amministrativa nella gestione del cospicuo lascito, che ne ha anche impoverito il valore, la proposta formulata dal comune sembra non solo inadeguata ma anche inopportuna per le sue ricadute. Le ingenti risorse del lascito verrebbero infatti dissipate, con un evidente spreco di denaro pubblico, per duplicare una offerta di spazi a carattere prevalentemente sanitario (RSA e Hospice e uffici) già oggi egregiamente forniti  all’interno dell’Ospedale di Latisana dalla ASS5. Il Comitato, che è aperto al contributo e alla partecipazione di tutti i cittadini senza distinzione di età, attraverso adeguate iniziative si propone di interloquire con i cittadini latisanesi di ogni età, con tutti i soggetti interessati alla questione e con le istituzioni. Le attività del Comitato si propongono di  far emergere proposte di utilizzazione dei beni che rispettino la volontà di Teodolinda Toniatti, ma che soprattutto siano condivise  dagli anziani, che val la pena ricordare sono gli effettivi  destinatari del generoso lascito. Per il “COMITATO PER LA DIFESA E LA VALORIZZAZIONE DEL LASCITO TONIATTI”. Pietro Pitacco

Latisana 14 febbraio 2013 – Al Signor Sindaco di Latisana Dott. Salvatore Benigno. Sede.

Oggetto: lascito Teodolinda Ida Toniatti. – Con la presente le comunichiamo che si è costituito il:  “COMITATO PER LA DIFESA E LA VALORIZZAZIONE DEL LASCITO TONIATTI”, il cui statuto le alleghiamo in copia. Visti gli obbiettivi del Comitato, che si propone di rappresentare le istanze e le aspettative degli anziani latisanesi rispetto all’utilizzazione del lascito in oggetto, con la presente cogliamo anche l’occasione per richiederle  un incontro che ci auguriamo possa essere il più sollecito possibile. In attesa di riscontro le porgiamo cordiali saluti. Per il Comitato – Pietro Pitacco

Da Renata Zago riceviamo e volentieri pubblichiamo

Egregio Bacucco, noto con disappunto che sul tuo blog hai pubblicato il messaggio che io stessa ho postato sulla bacheca della Consulta dei Genitori ma che non ti ho mai inviato né tantomeno chiesto di pubblicare: i destinatari della comunicazione sano di andarsela  a cercare dove decido di pubblicarla.  Mi sembra di averti sempre mandato le notizie che l’associazione desiderava pubblicare, quindi non vedo perché, se avessi voluto una diffusione più ampia, non avrei dovuto fare lo stesso anche questa volta. In questo caso credo che ti sia arrogato un diritto che non avevi e questo, mi dispiace, non credo sia corretto. Tio chiedo di riportare questa mia mail sul tuo blog.

Grazie e buon lavoro

n.d.b. Su Facebook, che è pubblico, si scriveva: …”spargete la voce…” ora…se si scrive…”spargete la voce”…forse si intende…..di spargere la voce. O no? Comunque ok, abbiamo tolto il pezzo, anche se non capiamo. C’è qualcosa di cui vergognarsi?? Buon lavoro a tutti.

Condividi il post!

PinIt

6 commenti su “censura, via del varmo, determine, casa dell’acqua, 5 stelle, sparare costa, fotocopie, Comitato Toniatti”

  1. Luca C. 77 ha detto:

    Si tratta di “un Comitato libero e spontaneo, senza scopo di lucro, apartitico…. ”
    A P A R T I T I C O ??? Mamifacciailpiacere!
    E continuando nella lettura: ” Le ingenti risorse del lascito verrebbero infatti dissipate, con un evidente spreco di denaro pubblico, per duplicare una offerta di spazi a carattere prevalentemente sanitario (RSA e Hospice e uffici) già oggi egregiamente forniti  all’interno dell’Ospedale di Latisana dalla ASS5. ”
    Non so come… ma…. mi par di aver già letto e sentito queste frasette… e non di certo da personaggi apartitici! O forse è solo un mio flashback….
    Buon lavoro!

  2. pitacco ha detto:

    per Luca MAMIFACCIAILPIACERE gia adoperata dal pirata credo in una querelle tutta Latisanase su una presunta massoneria locale , cercati l’articolo e poi ce annche un’altr0 famoso detto del grande TOTO QUISQUIGLIE E PINZELACCHERE,sii piu originale non copiare, distinti saluti il PIRATA

  3. andrea ha detto:

    Il signore che si s’ firmato per annunciare la casetta dell’ acqua di pertegada mi ha contattato e si e’ scusato per il disguido. La tabella ,scrive, arrivera’ presto, solo problemi di stampa. Scusandosi sottolinea che la colpa NON E’ DEL COMUNE MA LORO.
    Onesti e operativi!!!!

  4. il_bacucco ha detto:

    bella cosa, lo metto come notizia

  5. Luca C. 77 ha detto:

    Signor Pirata, chiedo scusa se ho usato una frase del grande Totò (quindi non sua ma forse lei detiene il copyright…), comunque… speravo riuscisse a controbattere sul succo del mio post, mentre invece noto che si è soffermato su una piccolezza…. evitando il resto. Distinti saluti.

  6. Alessio C. ha detto:

    Sparare al tiro a segno di Cividale non serve praticamentr a nulla, sono soldi veramente buttati, i veri corsi sono di tiro in movimento.

    Si mettono li a tirare ad una sagoma STATICA, il più delle volte prendendo la sabbia sotto.
    Non parlo dei vigili di Latisana, che sicuramente saranno dei tiratori sopra la media ma in tanti anni ne ho visti di agenti.
    Per esempio, so ch Il comune di Udine organizza anche sessioni di tiro dinamico in movimento,molto più utili e realistici.

I commenti sono disabilitati.