cervello, danza, danza, moda e politica

Settimana mondiale del Cervello anche a Latisana

Il Centro “Psicologia e Ricerca” di Latisana diretto dal Dott. Luca Fabio Bertolli ha ottenuto l’importante riconoscimento e patrocinio dalla Società Italiana di Neurologia per essere sede di eventi all’interno delle manifestazioni della “Settimana Mondiale del Cervello”. La ricorrenza annuale è dedicata a sollecitare la pubblica consapevolezza nei confronti della ricerca sul cervello a cui partecipano le Società Neuroscientifiche di tutto il mondo. Il giorno 16 marzo si terrà presso la sede del centro il “Gruppo di studio per insegnanti della scuola primaria” dal titolo: “Disturbi specifici di apprendimento: dalla componente neurologica alla psicoeducazione”. La preiscrizione alla giornata è obbligatoria e il numero di posti limitato. Per richiedere informazioni e iscrizioni contattare l’indirizzo mail della segreteria psicologiaericerca@psicologiaericerca.it o telefonare al numero 339.2531381

Latisana in tv

Alla presentazione di Un’Altra Udine, la lista civica allineata a un’Altra Regione di Bandelli, visto in TV in primo piano il responsabile della Bassa Friulana Ferruccio Casasola; il movimento si sta allargando sul territorio e anche a Lignano sarà presente con Forza Lignano di Massimo Brini. In ritardo rispetto alle amministrative di Latisana, ma in anticipo rispetto alle regionali del 2013, il movimento spera di dare parecchi fastidi al PdL ufficiale e al momento sembra l’unica novità sul panorama politico attuale.

“MODA D’AUTORE 2012 – concorso per stilisti”; da Latisana a Lignano


{jcomments on}Si sono ufficialmente aperte le iscrizioni per la quarta edizione del concorso per stilisti emergenti “Moda d’Autore”, manifestazione, ideata ed organizzata dall’agenzia “modashow.it” di Latisana, nata con lo scopo di promuovere e valorizzare il lavoro, la creatività ed il talento di sarti e stilisti, che si terrà a Lignano Sabbiadoro il 5, 6 e 7 luglio.  A “Moda d’Autore”, realizzata con il Patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro e dell’Agenzia TurismoFVG,  possono partecipare  sarti e stilisti (uomini e donne di età compresa tra i 18 ed i 40 anni) che già operano per proprio conto o in qualità di dipendenti in aziende e/o sartorie e, in un’apposita categoria denominata “Moda d’Autore…futuro”, studenti di scuole ed istituti pubblici e privati. La novità più evidente di questa quarta edizione del concorso consiste nel fatto che, la Terrazza Mare, locale storico ed uno dei simboli di Lignano Sabbiadoro, diventerà il “quartier generale” dell’evento e ospiterà la manifestazione in tutte le sue fasi. Due anche quest’anno, saranno le giornate dedicate alla “Finale”: giovedì 5 luglio la giuria composta da giornalisti ed operatori nel settore della moda visionerà e valuterà i capi proposti dagli stilisti in gara; venerdì 6 luglio, sfilata e premiazione dei vincitori che si svolgerà sul pontile sul mare in orario pomeridiano: location suggestiva, unica nel suo genere con il mare e la spiaggia, elementi naturali, caratteristici di Lignano che faranno da sfondo alle creazioni degli stilisti. Per l’ammissione alla “Finale”, i concorrenti dovranno superare la fase di “Selezione” dove un’apposita commissione esaminerà i bozzetti e le foto degli abiti (femminili) da loro inviati. Oltre agli appuntamenti del 5 e 6 luglio, i finalisti saranno, poi ospiti, con le loro creazioni, di “Lignano in…Moda”, sfilata in programma sabato 7 luglio al “Beach Village” di Lignano Sabbiadoro. L’edizione 2011 di “Moda d’Autore” è stata vinta da Danijela Jelovac di Irvine (California), nella categoria “Moda d’Autore” mentre, il primo premio per “Moda d’Autore…futuro” è stato assegnato ad Alexandra Pellegrino di Catania, seconde classificate nelle rispettive categorie: Valentina Marangoni di Bagnacavallo (Ra) e Sabrina Cossaro di Udine. Il “Bando di Concorso” e la “Scheda di Partecipazione” per “Moda d’Autore 2012” sono disponibili sul sito www.modadautore.com. Sul sito www.modashowtv.it è visibile la finale di “Moda d’Autore 2011” mentre, sulla pagina “facebook” di “Moda d’Autore” vengono pubblicate notizie, aggiornamenti e curiosità sulla manifestazione. Per informazioni: 393.3352528 – info@modashow.it.

Carla Fracci a Lignano

Sarà la regina della danza classica Carla Fracci la testimonial della 30° edizione del World Dance Trophy, concorso di danza internazionale che approderà nel Palazzetto dello Sport della località balneare dal 16 al 18 marzo. La più grande ballerina del ventesimo secolo assisterà alla tre giorni organizzata dal Club Sunshine di Palmanova, con il patrocinio  della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Udine e del Comune di Lignano Sabbiadoro, dove prenderanno parte migliaia di ballerini e ballerine provenienti da tutto il mondo  (Brasile, Corea, Finlandia, Croazia, Serbia, Bosnia, Russia, Cina solo per citare alcune nazioni di provenienza).  La Riviera friulana si prepara così a diventare il palcoscenico di un evento, com’è quello ideato dalla presidente del Club Sunshine Teresa Simonutti, unico in tutta Europa. E che quest’anno punta a battere ogni record. Gli oltre 4600 interpreti presenti, suddivisi in dieci specialità di danza di gruppo e piccolo gruppo (ballet, character, urban, street, oriental classic, oriental show, ethnic e fantasy) e otto specialità di danza per coppia-duo e solista (ballet, modern, dance, street, oriental classic, oriental show, ethnic e show), si esibiranno di fronte ad una delle più qualificate giurie internazionali composta da danzatori e coreografi di fama mondiale: l’inventore di spettacoli di danza Beppe Menegatti, il coreografo Andrea De La Roche, il direttore della Compagnia Balletto del Sud Fredy Franzutti, la direttrice della Scuola del Teatro dell’Opera di Roma dal 2000 al 2011 Paola Jorio, il direttore della compagnia moderna “I botega” Enzo Celli, la prima ballerina dell’opera di Oleg Danowski Tunde Meszaros, la critica di danza per il quotidiano “Il Messaggero” Donatella Bertozzi, la prima ballerina dell’Opera di Vienna, Berlino, Londra Fara Grieco, il direttore della Compagnia di Hip Hop “Silent Poets” Gianluca Fonseca, il primo ballerino in Europa e a Cuba Carlos Montalvan.  Al termine del concorso, nella serata di domenica, avrà luogo il “Master Gala”, il concorso che vedrà in gara tutti i gruppi e le formazioni che nei giorni precedenti hanno raggiunto un punteggio compreso nella fascia di merito “oro”. Al termine verrà proclamato il vincitore assoluto della manifestazione Trofeo Internazionale di Danza Regione Friuli Venezia Giulia. Un evento, questo, che negli anni si è distinto per l’impeccabile organizzazione, gli alti contenuti tecnico-artistici proposti dai concorrenti e la qualità della commissione giudicante tanto da essere premiato per ben tre volte, nel 2006, nel 2010 e nel 2011, con la Medaglia d’Argento dal Presidente della Repubblica Italiana on. Giorgio Napolitano. In campo sportivo internazionale l’evento è stato insignito dello status di “Recommended Event” dalla Federazione della Danza Sportiva Internazionale, la International Dance Organization (Ido).

Il Balletto di Roma porta il suo Otello a Latisana

L’appuntamento è per oggi 6 marzo alle 20,45 al Teatro Odeon di Latisana dove il Balletto di Roma porterà in scena l’Otello firmato da Fabrizio Monteverde. Una nuova versione dell’opera shakespeariana, diversa da quella creata 15 anni fa per il Balletto di Toscana.  Su musiche di Antonin Dvorak, l’opera punta maggiormente sull’analisi psicologica dei protagonisti indissolubilmente legati nel triangolo Otello – Desdemona – Cassio, con una trama che gioca più sull’esaltazione delle passioni, camminando sull’esile filo del non detto con cui la Ragione cerca di contrapporsi al Sentimento giungendo man mano alla crudeltà del finale in cui il risultato di intrighi e bugie porterà all’omicidio di Desdemona. I personaggi sono in balia dei propri istinti tra cui a predominare è la sensualità, caratteristica che si incarna perfettamente nella figura e nel ruolo di capo di Otello e nei rapporti con i suoi sottoposti. Una sensualità che caratterizza anche Desdemona vittima si, di bugie ed inganni, ma anche donna consapevole del proprio corpo e della propria femminilità. L’ambientazione è quella di un porto di mare, un luogo perfetto per mettere in risalto la natura di Otello, uno straniero abituato a vivere con delle regole completamente diverse rispetto alla realtà che lo circonda. La banchina di un porto è una sorta di “zona franca”, un limbo dove si arriva o si attende di partire dove, per il continuo brulicare del ricambio umano, lo straniero e il diverso non esistono. La stessa forte presenza del mare  suggerisce i segreti, ininterrotti moti delle passioni con la loro tempestosa ingovernabilità , gli slittamenti progressivi e inevitabili nei territori proibiti del Piacere, della Gelosia e del Delitto.
Orari&Info – 6 marzo ore 20,45 – Teatro Odeon

Condividi il post!

PinIt