città della salute, fedriga, 5 stelle, cassonetti, consiglio comunale

Fedriga

Oggi mercoledì 30 gennaio, il candidato alla Camera on.le Massimiliano Fedriga, alle ore 15.00, presso la Marina di Punta Faro incontrerà i responsabili dei porti turistici di Lignano ed Aprilia Marittima; a seguire, dalle 17.00, i cittadini di Lignano.

5/2: Movimento 5 Stelle; incontro con i Cittadini di Lignano Sabbiadoro e di Latisana e dintorni

Incontro pubblico · Creato da Francesco Puicher Soravia – Presentazione dei candidati alla Camera e al Senato del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo.

Martedì 5 febbraio 2013, dalle 20.30 alle 23.00 al Centro Civico di Via Tarvisio …”SIAMO CITTADINI COME TE, TI CHIEDIAMO UN TUO PREZIOSO AIUTO”….. Abbiamo organizzato un evento per coinvolgere i Lignanesi in questo grande progetto apolitico che risponde al nome di Movimento 5 Stelle. In questa serata si potranno conoscere in faccia le persone candidate, il programma, ed i cittadini potranno far conoscere le loro idee. Chi lo ha detto che siamo solo in Internet? E’ importante che ognuno venga con qualche conoscente per un confronto e perchè quando entriamo in cabina elettorale è giusto farlo con la massima informazione trasparente, che non è quella dei mass media. E’ IMPORTANTE CHE TU CI SIA, solo con te possiamo migliorare! Lignano Sabbiadoro, Via Treviso 2 – Centro Civico Sandro Pertini

Da Mariecristine riceviamo e volentieri pubblichiamo

……..Ma dopo circa 3 mesi che hanno cominciato a consegnare i bidoni dell’indifferenziata nelle frazioni , si sono dimenticati di Pertegada o li hanno finiti ??…e da Claudia…  anche a Gorgo attendiamo…attendiamo e …attendiamo ancora

Commento baccucchesco……….. l’importante era farsi vedere nelle riunioni e fare articoli sui giornali, poi quel che viene viene. Colgo anche l’occasione per ricordare a tutti (anche al cittadino v.s.), che mancano i contenitori del verde e con le prime potature dei giardini e le pulizie degli orti e degli alberi da frutto, regolarmente i bidoni verranno intasati (giustamente) di rami e altre cose verdi. E d’estate sarà anche peggio. (oggi, mercoledì, la ditta incaricata è stata convocata in Comune…)

Consiglio Comunale

Chi vuole (e ci riesce) può seguirlo in diretta audio sul sito del Comune; ieri sera al primo punto, dopo il solito ritardo,  c’è stata la surroga del consigliere Colonna con  Claudio Serafini, che ha ringraziato il dimissionario per le molte battaglie fatte e ha promesso impegno e lealtà nel suo ruolo di consigliere di minoranza. Nelle comunicazioni del Sindaco l’annuncio dell’avvio dell’iter della progettazione per le opere congiunte Friuli e Veneto di messa in sicurezza del tratto terminale del fiume Tagliamento, diaframmi arginali e ridimensionamento del Cavrato. Poi la stipula dell’accordo gestionale tra ASS 5, Comune e Casa di Riposo per la Città della Salute. Apriamo una parentesi: abbiamo sentito una voce preoccupata del Sindaco ricordare che i soldi verranno spesi “per gli anziani di Latisana”……….. appare molto strana questa precisazione che era scontata per volontà testamentaria, ma che poi si riverbera con gli accordi per la Città della Salute che ospiterà servizi dell’ambito, 14 comuni. Staremo a vedere. Nella question time Sclosa ha richiamato il Sindaco a fornirgli i dati chiesti ben due consigli prima…. E ha chiesto anche l’elenco degli immobili del Comune con le relative spese gestionali. Simonin e Fantin si sono soffermati sul semaforo di Latisanotta e sulle nutrie di Crosere. Sono seguiti poi gli altri punti all’Ordine del Giorno.

Riceviamo e pubblichiamo

“Cittadella della salute”. Sottoscritto accordo preliminare per la futura gestione tra Comune, Asp “Umberto I” e Ass 5

Sottoscritto, martedì pomeriggio, 29 gennaio 2013, a Latisana, l’accordo preliminare per la futura gestione del nuovo polo sociosanitario “Cittadella della salute” tra Comune, Ass 5 e casa di riposo Asp “Umberto I”, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale Luca Ciriani e del consigliere regionale Daniele Galasso. “Si tratta – ha detto il primo cittadino, Salvatore Benigno – di un intervento concreto a favore degli anziani della nostra comunità. L’accordo sottoscritto oggi, infatti, sancisce la piena condivisione delle finalità e dei contenuti del progetto “Cittadella della Salute” tra i vari soggetti sottoscrittori, Amministrazione comunale, Ass 5 e Asp “Umberto I”, e ne disciplina i reciproci impegni dal punto di vista gestionale”.  L’accordo prevede in capo al Comune di Latisana l’attività di progettazione e realizzazione della struttura polifunzionale per un valore complessivo pari a 8 milioni di euro, mentre la gestione degli spazi sanitari e sociali saranno rispettivamente posti a carico dell’Azienda sanitaria e della locale casa di riposo. Questi Enti, a fronte della concessione in utilizzo delle nuove strutture realizzate, corrisponderanno al Comune un canone annuo complessivo pari a circa 225mila euro, per 18 anni di durata. “Le somme che saranno vincolate per azioni sociali a favore degli anziani della cittadina, quali ad esempio l’abbattimento dei costi delle rette della casa di riposo, rispettando in tal modo concretamente le volontà testamentarie della benefattrice Teodolinda Toniatti”.  I servizi territoriali nell’Ass 5 sono a un livello di eccellenza tra i più alti in regione: a dirlo è uno dei massimi enti certificatori internazionali in campo sanitario, l’Accreditation Canada. Tra i punti di forza si segnalano il basso tasso di ricovero, la buona rete di servizi, la presenza di progetti d’innovazione, la buona collaborazione tra Azienda, Comuni e partner sul territorio.  Va proprio in questa direzione il progetto approvato, nel corso delle scorse settimane in consiglio comunale a Latisana, afferente la creazione di una nuova struttura polivalente capace di sviluppare un servizio completo a favore della popolazione anziana, che sempre più, in un prossimo futuro, avrà bisogno di servizi sociosanitari altamente specializzati.  “Dai contatti intercorsi con la Direzione regionale della salute è emersa infatti la necessità di una sempre più spinta integrazione in ambito socio-sanitario tra Azienda sanitaria e casa di riposto, col dichiarato obiettivo non solo di aumentare i posti letto all’interno della nostra casa di riposo ma anche di migliorare i servizi territoriali offerti dall’Azienda sanitaria”. Lo spostamento presso il nuovo fabbricato, che sarà realizzato a fianco della casa di riposo, dei servizi di Rsa e dell’Hospice, permetterà di liberare spazi oggi impropriamente adibiti all’interno dell’ospedale di Latisana per finalità assistenziali, permettendo al contempo di completare “l’offerta sanitaria” con la realizzazione di ambulatori medici.  “Nessun duplicato, quindi – precisa il sindaco -, come affermato impropriamente da qualcuno che non condivide la nostra idea. Nessun sperpero di denaro pubblico: fatti concreti non parole, gettate al vento solamente per creare discredito alla nostra gente. La “Cittadella della Salute” porterà con sé anche innegabilmente un aumento dell’offerta dei servizi in capo alla locale casa di riposo, ampliando il numero di posti letto per anziani non autosufficienti per rispondere all’elevato numero di richieste di ospitalità presenti sul nostro territorio, scorrendo di fatto la lista d’attesa e creando nuovi posti di lavoro per il nostro territorio. Non ci siamo dimenticati pure degli anziani autosufficienti che, a seguito dello spostamento degli uffici dell’Ambito socio assistenziale dal Polifunzionale, avranno accesso a nuovi spazi ricreativi per le loro attività, riportando il centro Polifunzionale alla sua originale destinazione d’uso”.  Presenti per la firma di oggi il sindaco di Latisana, Salvatore Benigno, il consigliere regionale Daniele Galasso, l’assessore regionale alla salute e vicepresidente della Regione Fvg, Luca Ciriani, il direttore centrale della Direzione centrale salute, integrazione sociosanitaria e politiche sociali della Regione Fvg, Gianni Cortiula, il direttore generale dell’Ass 5 Bassa Friulana, Paolo Bordon, il presidente dell’Asp Casa di riposo “Umberto I” di Latisana, Franco Fedrigo-Perissutti, gran parte della giunta municipale di Latisana, diversi consiglieri della casa di riposo. La Regione Fvg ha “vincolato” i fondi per la realizzazione della struttura polifunzionale destinata a servizi sociali e socio-sanitari di tipo residenziale, cioè per la “Cittadella della salute”. Con uno specifico “decreto di prenotazione”, infatti, l’Ente ha autorizzato ufficialmente l’assegnazione al Comune di Latisana di un contributo di 3 milioni di euro in conto capitale. Il provvedimento risale alla fine del mese di dicembre 2012. Il piano contempla la realizzazione, a fianco della casa di riposo Umberto I, di un nuovo edificio a tre piani che, successivamente, sarà integrato alla casa di riposo esistente. In questo modo saranno finalizzate le disponibilità finanziarie dal Lascito Samueli ed eventuali ribassi d’asta.  Il corpo di fabbrica ospiterà il centro diurno per 15 persone, 24 nuovi posti letto per anziani affetti da gravi compromissioni, una nuova Rsa dotata di 26 posti letto, l’Hospice con 7 alloggi più 4 posti per gli stati vegetativi. Un’ulteriore spazio sarà dedicato agli uffici dell’Ambito socio assistenziale che lascerà libero il Polifunzionale, restituendolo alla sua originaria destinazione quale luogo di incontro degli anziani autosufficienti, oltre che per un ampliamento della biblioteca.

Condividi il post!

PinIt