commenti 2012………..

CAUSA CAMBIAMENTO EDITOR, ABBIAMO PERSO I COMMENTI SUI VARI ARTICOLI; ECCOLI COMUNQUE….E SCUSATE IL DISAGIO….MOMENTANEO..

oops: 😥 😛 :zzz 😆 :-* la sera piu grande 2012 è arrivato ricominciamo da capo 😀 😉 <br />http://www.latisana.it/components/com_jcomments/images/smiles/shocked.gif<br /><br /> 😳 <br /><br /><br /><br /><br /> 😮 😮

01/01/2012 15:01:31 -1 matteo 0
😥 nel 2011 sono sucesse cose brutte persone con il cancro persone morte ……. ma è arrivato il 2012 vi prego bambini e genitori chi legge questa cosa che sto scrivendo deve migliorare dobbiamo essere piu felici piu allegri bambini pure voi migliorate cosi il mondo sarà piu pulito di gioia e hai quei bambini poveri morti di fame di sete diamo il meglio di noi stessi . da tristi ad allegri e gioiosi iniziamo a ballare a ricominciare e a gioire vi VVB 😳 😀 01/01/2012 15:18:58 -1 gemma 1
Vedendo, o meglio rivedendo, la passeggiata sul Tagliamento, mi chiedo sempre se i “Responsabili” sappiano apprezzare questa autentica ricchezza e bellezza che Latisana in Friuli condivide con solo poche altre città (es. con Cividale col Natisone.) Se le sue sponde venissero rivitalizzate, ripopolandole con delle specie di uccelli acquatici (anatre) sarebbe uno spettacolo, per giunta gratuito! 02/01/2012 07:44:36 1 Formentini Valerio 1
Il Presepe si trova nella Chiesetta di Sant Antonio 02/01/2012 11:44:13 1 paola de nardo 1
Concordo pienamente con l’idea dell’amico Valerio Formentini. 02/01/2012 16:36:38 1 Gianfranco Fantin 1
Anche al distributore delle crosere,vicino al negozio di termoidraulica,da poco riaperto,il prezzo del gasolio è più vantaggioso.<br />Mandi,Paolo Miotto 03/01/2012 12:38:59 1 Paolo Miotto 1
Io per prima cosa,metterei la pulizia,la cura della cosa pubblica che quando è così in vista diventerebbe uno spettacolo!!! 03/01/2012 13:23:39 1 Paolo Miotto 1
Ancora meglio, probabilmente, quello a Fossalta di Portogruaro self-service, che pratica prezzi da distributore di centro commerciale. Certo c’è qualche chilometro in più da fare, ma considerando che sta forzosamente tornando di moda “il pieno in Jugo”… 03/01/2012 19:58:45 1 Davide 1
Bellissima la festa della Befana,sotto qualsiasi latitudine diventa divertimento e spettacolo popolare.Da parte mia,non ho foto,ma voglio dire che a Marianis di Palazzolo dello Stella una bellissima befana ha portato i dolci ai numerosi bambini convenuti,prima di venire bruciata sotto forma di simulacro.Tutto molto bello,soprattutto il fatto della tradizione ritrovata dopo anni di oblio. 05/01/2012 21:50:35 1 Paolo Miotto 1
Bello. 🙂 06/01/2012 12:46:37 1 Bogdan 1
Buonasera, volevo farle una domanda riguardo le foghere……Ma noi di Pertegada, non facciamo parte del Comune di Latisana? O forse mi è sfuggito qualche COMMENTO O QUALCHE FOTO in questo sito e non me ne sono accorta? Saluti ANNAMARIA 09/01/2012 00:12:43 1 annamaria 1
Che aqua, fioi, il Taiamento de inverno! De un celeste quasi da Costazura! Do proposte: percorso alternà ogni ano per no favorir la sponda de arivo a Latisana e più consistente numero de aministratori comunai (Sindaci in prima linea!) in costume per una conossensa più direta del problema Taiamento.<br />No me xe piasùo il strissiòn de la foghera de “Sabenera”, un toponimo che no gavevo ancora sentìo. 09/01/2012 20:06:07 1 Formentini Valerio 1
Solo una piccola precisazione sulla “questione biogas”: la serata informativa e divulgativa organizzata dall’Ass. Culturale ViviPertegada sul tema generale delle centrali a biogas non era un’assemblea pubblica sull’impianto di Pertegada, il tema è stato esaurito nel corso della serata e non è mai stato annunciato un secondo incontro, almeno non organizzato dalla Associazione Culturale citata.<br />Grazie, saluti 09/01/2012 21:54:47 -1 davide morsanutto 1
Giusto per la storia, vi ricordate i cartelli di divieto di accesso ai cani di cui era fornito un tempo il centro cittadino? 10/01/2012 07:07:56 1 Formentini Valerio 1
A proposito della Tarsu, per farla breve, si tratta di una tassa, e non di un’entrata patrimoniale come la TIA.<br />Sulla Tarsu non viene applicata l’Iva, mentre sulla TIA si.<br />Quindi per il nostro comune non è possibile chiedere la restituzione dell’Iva. Questo sarebbe fattibile solo per gli enti in regime di Tia, anche se diversi provvedimenti legislativi hanno ribadito la natura non tributaria della Tia per evitare le richieste di rimborso. 10/01/2012 09:20:03 1 Stefano Di Lena 1
In giro cani randagi non se ne vedono, per cui gli animaletti defecano in presenza dei proprietari che poi se ne fregano e non raccolgono gli escrementi ( probabilmente in ore poco frequentate). Come sempre è innanzitutto questione di educazione. E’ anche ingiusto vietare l’accesso agli animali accompagnati, basta che chi tiene il guinzaglio sia una persona civile 10/01/2012 10:45:46 -1 Massimo DellaSiega 1
Cari lettori,personalmente non sono d’accordo nel mettere il divieto a passeggiare sull’argine con i cani,troverei più civile multare quelli che non raccolgono la cacca dei loro cani.La cacca dei cani- comunque -è biodegradabile è antipatico se pestata.Trovo molto più vergognoso le scritte indelebili che si trovano lungo l’argine,e l’inciviltà dei ragazzi che lo frequentano. 10/01/2012 22:48:06 1 paola de nardo 1
Un bel giretto in viale stazione con sguardo attorno agli ipocastani non ha prezzo!<br />Bei trofei anche qua! 11/01/2012 08:22:48 1 Dany 1
pure io non sono daccordo con il divieto. Purtroppo però l inciviltà della gente e’ a livelli enormi..come quelli che lasciano fare i bisogni dei cani proprio di fronte agli ingressi dei negozi. Mi viene da pensare che la gente esca senza sacchetti per raccogliere i regalini dei nostri amici 4 zampe. Il comune di lignano e non solo per evitare ciò hanno installato dei contenitori vicino ai bidoni, con i sacchetti in modo che chi ha dimenticato i sacchetti possa così raccogliere i bisognini. 11/01/2012 23:58:17 1 alessandra 1
Sinceramente mi sembra assurdo proibire la passeggiata con i cani (naturalmente al guinzaglio) sull’argine, piuttosto metterei dei cartelli bene in vista per avvisare i padroni di rendersi responsabili della pulizia di eventuali cacche, pena sannzione anche pesante.-<br />u54da 12/01/2012 01:09:30 1 Carlo Frattolin 1
Di quale tipo di cani state parlando. Umani o Animali ?? 12/01/2012 12:21:18 -1 Severino 1
Capisco Lignano,Latisana….ma Palazzolo e Precenicco,cosa centrano????????? 12/01/2012 16:42:38 -1 Paolo Miotto 1
Credo perché qualche barca approda anche sulle due sponde dello Stella… 12/01/2012 18:10:03 1 Davide 1
forse perchè in comune di Precenicco sono presenti due piccole darsene…forse perchè nelle marine lavora anche qualche cittadino di Precenicco, Palazzolo, ecc. e comunque un calo drastico di lavoro conseguente alla fuga di imbarcazioni verso l’estero a causa della nota manovra provocherebbe danno all’economia di tutta la bassa friulana…e non ne abbiamo sicuramente bisogno 12/01/2012 18:15:19 1 susanna 1
Conconrdo con tutti! 13/01/2012 21:51:30 1 alessandro doremi 1
Comunque i cartelli sono relativi al codice della strada e non a ordinanze comunali ( nel retro del cartello manca numero e data). I cani non guidano!! 😆 😆 😀 13/01/2012 22:02:52 1 alessandro doremi 1
Il numero di barche che approdano lungo lo Stella è relativo alla bisogna di un (1) cantiere privato entro il quale operano ditte esterne……forse la sensazione di sottanismo è ancora viva nei paesini del lungofiume!!!!!!!E forse anche un po di voglia di farsi vedere,dato che la popolarità dei suddetti personaggi è sotto,ma sotto,ma molto sotto il minimo. 14/01/2012 07:28:09 1 Paolo Miotto 1
Ce ne sarebbero di notizie da commentare… ma oggi volevo solo fare i complimenti per la foto al Timent! Cul rifle’s dal soreli al e’ un spetacul!!! 16/01/2012 10:28:01 1 Giuliana 1
Dove adesso c’è Il Milione,una volta abitava mia nonna…. 16/01/2012 22:18:20 1 Paolo Miotto 1
quale sarebbe il compito del volontario per la racconta delle firme? 20/01/2012 08:52:14 1 claudia 1
L’iniziativa parte da un’idea giusta, ma mi permane il dubbio che una legge che presenta un unico articolo, formulato in modo così generico (per non dire quasi BANALE), possa essere legale…oltre al fatto che semplicemente non la discuteranno, o se la faranno voteranno contro all’unanimità…semplicemente!<br /><br />Ho il presentimento che, per come l’hanno strutturata, abbia lo stesso valore di una mia ipotetica proposta di legge che afferma che “Art. 1: LE MELE SONO BELLE”. Non basterebbero 50.000 firme per tradurla in nulla di concreto.<br /><br /><br /><br />Vedo un po’ di ingenuità e sempliciotteria in quest’iniziativa (ed è un eufemismo)… ma mi auguro di sbagliarmi, chissà! Per il momento mi sembrano solo energie positive sprecate in modo alquanto grossolano.<br /><br />Anonimo 20/01/2012 09:29:50 1 Anonimo 1
sono un responsabile del gruppo NUN TE REGGHE PIU’ abbiamo formulato un unico articolo di legge per la semplicità della discussione in parlamento. Se raggiungeremo il quorum delle firme richieste lo dovranno per legge discutere in parlamento. Certo lo potranno snobbare ma almeno capiranno che il popolo non è d’accordo con loro. Sono i piccoli passi responsabili che fanno capire ai ns politici che abbiamo una volontà di cambiare questo paese allo sbando di una politica fatta di privilegi e sprechi se non ruisciamo neanche a mettereuna firma e ad attivarci allora non lamentiamoci poi che faranno sempre quello che conviene a loro.Intanto firmiamo e facciamo firmare dopo decideremo se si sono comportati bene con la volontà popolare e decideremo se rivotarli.http://www.leggentrp.it/comuni.php 21/01/2012 12:06:38 1 daniele marchesan 1
🙁 http://www.leggentrp.it/comuni.php 21/01/2012 12:09:43 1 daniele marchesan 1
Rispondo a Claudia: il volontario si occupa di recapitare i moduli nella sede comunale per farli vidimare dal segretario. Successivamente si può procedere con le firme, magari facendo conoscere l’iniziativa; è importante inoltre avere la disponibilità per raccoglierli e consegnarli in tempo utile. In Friuli ci sono diverse persone che hanno attivato i comuni, se sei interessata ci possiamo mettere in contatto per i dettagli. 21/01/2012 20:42:14 1 Elena Donda 1
Ora mi rivolgo ad Anonimo: posso garantire che la proposta di legge è legale, se sei andato a leggere sul sito (c’è l’indirizzo nell’articolo)saprai che è stata anche pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. L’articolo di legge è volutamente semplice, per non essere sottoposto ad interpretazioni. Con esso si vorrebbe sostituire una vecchia legge del 1965, che è tutt’ora usata per calcolare gli stipendi, gli indennizzi ecc.dei parlamentari e affini.<br />Ovviamente si tratta di un tentativo, una proposta di legge per essere attuata deve essere approvata, e sappiamo che l’attuale casta è “piuttosto restia” su certi argomenti… Ma se le firme fossero davvero tante sarebbe un segnale significativo: dal mio punto di vista la dimostrazione che anche i semplici cittadini, senza l’appoggio dei partiti, hanno la consapevolezza ed il diritto di poter partecipare democraticamente alla formulazione di proposte per l’interesse comune. 21/01/2012 20:44:05 1 Elena Donda 1
Marciapiedi.<br />Non sarebbe male sapere il nome del progettista che a suo tempo ha così bene sfruttato lo sfruttabile. 26/01/2012 07:52:16 1 Formentini Valerio 1
Gia che c’eri, Bacucco, potevi inserire la trita richiesta di trasmettere il Consiglio Comunale via web, video o audio, in diretta o in differita. Mi dicono che i Consiglieri possono scaricare su chiavetta il file audio della seduta, per loro documentazione. Ma forse, come prima dispensa di educazione all’informatica, sarebbe stato chiedere troppo… 28/01/2012 06:53:40 1 Formentini Valerio 1
Veramente non ho capito il significato della fotografia. Attendo istruzioni. 30/01/2012 16:26:22 1 Formentini Valerio 1
Paolo Zoccarato <br /><br />Se buchi una bicicletta a Latisana devi andare a Ronchis. La nuova gestione del distributore di benzina San Marco, all’entrata di Ronchis venendo da Latisana, si occupa anche di biciclette.<br />Ciao<br />Paolo 31/01/2012 08:31:54 1 paolo zoccarato 1
basta aspettare qualche giorno e il negozio Cicli Milan riaprirà sempre in Via Marconi, verso Crosere, accanto al supermercato Di Più!!!! 31/01/2012 09:14:24 1 Serena 1
Precisazioni: si tratta di Cicli MILAN di Michele Milan che si sta trasferendo alle Crosere nei pressi del supermercato discount (dove un tempo era insediato il Mercato della scarpa); a brevissimo la riapertura!! 31/01/2012 09:16:27 -1 Stefano 1
basta aspettare ancora qualche giorno ed il negozio Cicli Milan riaprirà in Via Crosere, vicino al supermercato Di Più ….. 😉 31/01/2012 09:56:13 1 Serena 1
Paludo e cartacce. Caro Bacucco il problema della presenza di cartacce e lattine non è certamente legato alla mancanza di cestini (tra l’altro nella seconda foto se ne vede proprio uno a pochi metri dalla rete!) ma bensì alla mancanza di senso civico e di educazione alla legalità. Ragioniamo. Una cartaccia, una bottiglia e più in generale un rifiuto non adeguatamente collocato, crea oltre ad un imbruttimento generalizzato un surplus di spesa per tutta la collettività. Bisognerà infatti raccogliere direttamente da terra,a volte a mano, differenziare il rifiuto e poi collocarlo nel giusto contenitore. Risultato: gli operatori ecologici dovranno perdere più tempo, quindi più ore lavoro ed alla fine la NOSTRA Tariffa Igiene Ambientale dovrà subire un incremento. Allora mi domando: è veramente necessario continuare a deteriorare le nostre città, ad abbasare ulteriormente la qualità della vita ed in più depauperare il nostro già magro portafogli? Riflettiamo insieme. :sigh: 31/01/2012 19:30:15 1 Nicola 1
…solo una precisazione…NON abbiamo la TIA, magari l’avessimo, avremmo potuto chiedere il rimborso dell’IVA…. 31/01/2012 21:48:41 1 latisana 1
Beh a me sembra che tutti gli operatori nella foto non indossino i presidi di sicurezza previsti per chi lavora nell’edilizia. Peccato non aver fatto una foto quando sversavano camion di materiale per le fondazioni. 01/02/2012 10:22:01 1 Federico 1
Che mona! Son tanto vecio che gero restà ai tempi dele impalcadure de legno e ai muradori che i se riscaldava col vin! 02/02/2012 07:08:45 1 Formentini Valerio 1
Quanto sono belle queste tradizioni.Che piaccia o no,ci riportano indietro nel tempo dove,forse in modo più elementare,tutto aveva un senso e ad ogni cosa si associava una speranza.La tradizione dei colas,quella della bendizione delle gole,oltre ad essere segno di grande devozione,ci fanno capire quanto fosse ricca la nostra gente,certamente non di soldi,ma di fede,amore e speranza. 03/02/2012 20:49:49 1 Paolo Miotto 1
bravo Federico!!! proprio questo è il significato della foto! 04/02/2012 12:25:22 1 giulia deprosdocimo 1
belle le tabelle delle temperature, ma niente a che vedere con quelle esposte nei tempi passati presso il negozio di Manlio Colonna, dove ci si soffermava ad osservare ed insieme a commentare …. 04/02/2012 16:25:25 1 daniela 1
A proposito del Tempio e della sua cripta (che ho avuto modo di visitare molti anni fa, insieme alla ghiacciaia, all’epoca ridotta a banale deposito di rifiuti ingombranti): ho avuto l’occasione di ascoltare racconti che narravano dell’esistenza di passaggi sotterranei di collegamento tra la cripta stessa ed altri luoghi, presumibilmente edifici religiosi. Racconti che specificavano anche come gli stessi passaggi fossero utilizzati in qualità di rifugi antiaerei nel corso della II guerra mondiale. Nessuno ha mai sentito qualcosa di simile a sua volta? Grazie per l’ospitalità 08/02/2012 10:09:38 1 Paolo Bandiziol 1
Buongiorno ma per il corso di disostruzione a che ora si tiene? con o senza bimbi? 09/02/2012 11:29:09 1 Monica 1
Buongiorno, in merito all’incrocio di Latisanotta faccio presente che il semaforo per i pedoni non funziona dal mese di novembre. Considerato che nella parte ovest di Latisanotta si trovano la scuola materna, la scuola primaria e la chiesa, mi sembra che i tempi di intervento siano troppo lunghi… 13/02/2012 11:21:54 1 Laura 1
Sì, il semaforo di Latisanotta ora funziona (pedonale compreso). Grazie. Rimane l’amarezza nel constatare che l’intervento risolutivo è stato sollecitato da due incidenti e non dalla volontà di prevenirli rendendo più sicure le nostre strade. 15/02/2012 13:00:05 1 Laura Parise 1
Non é ancora certo che i neutrini non siano piú veloci della luce, anche se é molto probabile che ci sia stato un errore di misurazione, causato o da una connessione in fibra ottica difettosa oppure dalla erronea temporizzazione fornita dalla sincronizzazione dei due eventi (trasmissione e ricezione dei neutrini) tramite segnale GPS. 24/02/2012 13:20:48 1 Simone Carreggi 1
Mi piace questo articolo 🙂 27/02/2012 12:46:12 1 Oumaima omyeG gourch 1
Molto belle le foto. Sarebbe interessante un confronto con l’attuale piazza. Si avrebbe un esempio di come al “bello” sistematicamente si sostituisca il “brutto”. L’innarestabile declino di questo paese passa proprio attraverso queste scelte lungimiranti… 27/02/2012 21:55:08 1 Alessandro 1
🙂 la vostra allenatrice è orgogliosa di voi e di tutte le atlete dello skate academy asd latisana….. 28/02/2012 08:19:27 1 federica 1
Appunto,il mosaico è bellissimo,però,a mio parere,le apparenti condizioni di trascuratezza del sito,meriterebbero più attenzione da parte degli enti che ne hanno l’uso.Sempre che spetti a loro il compito di tenerlo in ordine all’esterno. 09/03/2012 03:56:50 1 Paolo Miotto 1
Buona l’idea di liberare la visione del mosaico, oltretutto del 1948, la mia classe!<br />Pensa che due recenti pubblicazioni sui mosaici in Friuli non l’hanno (vergognosamente) preso nemmeno in considerazione, non conservando l’archivio della Scuola Mosaicisti di Spilimbergo il bozzetto originale di Fred Pittino, un tempo proprietà (ora non so) della maestra luisa Tonelli, la stessa artefice dell’operazione “Monumento al Tagliamento” di S. Monachesi a Pertegada. 09/03/2012 06:46:25 1 Formentini Valerio 1
Mi sembra che plinti e cancello siano stati a suo tempo riutilizzati nella proprietà Gaspari di Gorgo, poco dopo il Parco dei Pappagalli, dove si ritirarono dopo la vendita del parco e della villa. Forse in quella sede è stato fotografato infestato dalle erbacce.<br />Non oso pensare cosa sarebbe stato per Latisana avere il godimento di tutto il parco di via Rocca… 12/03/2012 06:41:34 1 Formentini Valerio 1
Però,era bella Latisana con quei cancelli,dalle foto si evince uno spettacolo formidabile.Adesso non sarebbero più sostenibili,visto il traffico. 13/03/2012 08:03:22 1 Paolo Miotto 1
Ma se la Provincia, invece di regalare pensiline, implementasse gli orari del trasporto pubblico non sarebbe meglio?se ci fossero più autobus che coprono Aprilia Marittima (come vanno al mare i turisti se ci sono 4 corse al giorno e devono attraversare la statale a piedi?!), l’ospedale (2 corse al giorno!!) e le frazioni,d’estate ma anche d’inverno, la gente magari prenderebbe quelli per andare a lavorare piuttosto che svenarsi con la benzina alle stelle e il traffico ne guadagnerebbe! Mi fanno ridere! 15/03/2012 11:01:43 1 Ernesto 1
Ciao, sono quasi un anno che ho chiesto almeno 1 paratia ( quella verso est vista la bora che tira!!!)della pensilina nella fermata dello scuolabus a Gorgo, in via Manin, quella all’ altezza delle case gialle, ma e’ stata messa una recuperata da latisana vicino al semaforo. Poco utile visto che non ci va mai nessuno.Grazie 15/03/2012 14:57:24 1 Andrea 1
Vorrei aggiugere un criterio, x la settimana dell’amicizia, solo ragazzi frequentano la scuola media di latisana… 15/03/2012 16:41:45 -1 Omyy 1
E la pensilina che c’è davanti a via A. De Gaspari??? 15/03/2012 21:18:19 -1 omyy 1
buonasera, nella pista ciclabile di gorgo e’ stato asfaltato un buco da 3 giorni ma l’ asfalto e praticamente una sabbia mobile!!!!!!gia’ a gorgo non esiste la manutenzione delle strade e quando viene fatta, la si fa anche male!!!! Gorgo.. ultima frazione dove far qualcosa… cancellateci cosi’ almeno sotto il comune o sotto pertegada avremo qualcosa di piu'( di quanto promesso 1 anno fa: i paratia alla fermata scuolabus!!!)…stranamente prima delle elezioni?!?!?!!?!?!? 16/03/2012 22:32:30 -1 Andrea 1
Pensa, Andrea, che se chiedi a qualcuno di Pertegada, questi risponderà che è stato fatto molto più a Gorgo grazie all’onorevole, che a Pertegada grazie al sindaco… e alla fine ci tocca la sorte dei capponi di Renzo… 17/03/2012 07:39:13 1 davide 1
Caro Francesco, in bocca al lupo…è successo lo stesso a me poco tempo fa a pochi metri di distanza, ho ritrovato solo il lucchetto tagliato.<br />Sono andato dai carabinieri per la denuncia e al momento della dichiarazione del valore della bici rubata mi sono anche sentito dire: “ma come si fa a lasciare in stazione una bici di quel valore?? Lì si rubano anche quelle che non valgono nulla”. <br />…. 17/03/2012 11:16:37 1 Luca 1
Ahahah….una parte della bici è stata recapitata oggi al proprietario….il lucchetto tagliato 🙂 18/03/2012 10:42:58 1 Francesco 1
@Ernesto<br />molto probabilmente è vero l’incontrario, ci sono pochi autobus perchè cè poca gente che li prende, preferiscono tutti la comodità della macchina, vedo decine di auto ogni giorno con solo una persona a bordo(l’autista), non ci si mette d’accordo fra colleghi di lavoro per fare un’auto unica e risparmiare, si prende l’auto per andare in centro per fare la spesa(1-2km al massimo), ogni famiglia ha 2/3 auto, e poi ci si lamenta del costo della benzina e dell’inquinamento…<br />Per la cronaca io a Latisana vado sempre in bici, anche quando fa freddo e piove, e non vedo molti che lo fanno… 18/03/2012 11:53:28 1 matteo 1
Un allegria dimostrativa che tutto va bene, indipendentemente da piccole e sporadiche critiche sul andatura dei servizi nel comune di Latisana. Inoltre i Ristorante sono ancora pieni, cercate di lamentarvi di meno.<br />per quanto riguarda la discarica di cui sopra, mi sembra di capire che ci sono ancora dei lavori in corso, trattandosi di materiali edili dovuti alla ristrutturazione, mi sembra tutto nella norma.. L’unica cosa che stona sono quei sacchetti di immondizia. lasciati lì forse da qualche maleducato, o appositamente per attirare l’attenzione. 19/03/2012 10:34:04 1 Severino 1
Non si riesce a finire la stazione ippica per destinarla a qualche cosa (Museo di che?, Sede di associazioni,quali, Biblioteca, speriamo di no) ed il Palazzotto dello Sport rimane inutilizzato. Mi sembra che qualcosa non vada. Era stato progettato per non dover giocare a Pocenia lepartite di serie A della pallavolo femminile… 19/03/2012 23:25:09 1 Formentini Valerio 1
Le solite scelte miopi hanno portato ad una bretella del cimitero-via Beorchia sottodimensionata che non costituisce un’alternativa valida e soprattutto utilizzata per l’alleggerimento del traffico sulla statale derivante da blocchi autostradali. E pensare che un tempo si parlava persino che si sarebbe utilizzato il tracciato della ferrovia come tangenziale… 21/03/2012 06:18:33 1 Formentini Valerio 1
Sig. Severino,quello delle foto della stazione ippica sono foto di mucchi di macerie edili scaricate negli ultimi 1/2 mesi,visto che sono lavori in corso non capisco come mai più di qualcuno la sera arriva con il camioncino e scarica le macerie a fianco della stazione ippica.<br />Voglio anche dire, chi finisce i lavori di solito si porta via la rumenta. saluti Antonino 22/03/2012 15:06:44 1 Antonino 1
Peccato che il ladro si sia limitato alla panchina. La staccionata da ranch attende ancora un estimatore…<br />L’Amministrazione Comunale doveva immaginare che una simile “intallazione”… artistica poteva dare adito a qualche dispiacere. 23/03/2012 06:41:33 1 Formentini Valerio 1
Bene l’iniziativa di Orlando Fantin vignaiolo. Solo le etichette mi paiono un po’ incasinate e poco latisanesi nella grafica.<br />Lo aspettiamo alla prossima annata. 23/03/2012 06:45:50 1 Formentini Valerio 1
Speriamo portino via anche il resto di quella schifezza 23/03/2012 12:16:16 1 Alberto Morandini 1
Sarebbe da approfittare e far sparire tutto quell’obbrobrio messo in mezzo alla strada!!!! 24/03/2012 04:18:08 1 Paolo Miotto 1
Robe da pazzi..Una panchina non cambia la vita.. 😮 24/03/2012 20:59:34 1 Omyy 1
I soldi dei videopoker?? Un mio collega di lavoro ha messo su una ditta di macchinette ed ha dovuto licenziarsi per poter seguire il suo giro!!!!!!!! E si tratta solo di giro locale,non regionale o nazionale!!!! Pensate a quante persone inseriscono il loro denaro in quelle fessure…. 25/03/2012 12:16:30 1 Paolo Miotto 1
a proposito della panchina che si trovava sulla rotonda alle crosere e che ora è misteriosamente” sparita” ; noi ne abbiamo vista una perfettamente identica alla fiera orto e giardino a Pordenone alcuni giorni fa. Era esposta presso lo stand della stessa ditta che ha allestito la rotonda in questione, posizionata in mezzo ad un bel prato verde…prova a chiedere se è proprio lei…chissa’!!! 25/03/2012 20:11:25 1 teresa 1
Mi sbaglierò…ma la Latisana di una volta mi piace di più di quella di oggi. Vedere Piazza Indipendenza con la gente che ci cammina in mezzo, vedere un bar con gli amici al posto di una Banca, questa è la Latisana che avrei voluto ancora oggi, però…..purtroppo è andata così. 25/03/2012 21:19:32 1 Raffaele 1
Interessanti queste immagini comparate nel tempo. Si scoprono cose interessanti : per esempio la colonna ora inglobata nel muro della banca in piazzale Osoppo, sembra proprio una vestigia della recinzione dell’antica casa d’angolo. Interessante riscoprire questi scampoli di passato inglobati nel presente. Potrebbe diventare una rubrica fotografica da proporre qui . 30/03/2012 16:06:45 1 Massimo Della Siega 1
le etichette sono riproduzioni dei quadri di Orlando..!!! il contenuto è “latisanese” e di alto livello….<br />il solito “cercare magagne nel nulla…del tipico latisanese”…<br /><br />per dovere di cronaca.. 27/03/2012 22:06:33 -1 Illupo 1
le etichette sono riproduzioni dei quadri di Orlando..!!! il contenuto è “latisanese” e di alto livello….<br />il solito “cercare magagne nel nulla…del tipico latisanese”…<br /><br />per dovere di cronaca.. 27/03/2012 22:07:50 1 Il lupo 1
Vorrei rispondere al colorito report di Chiara Casasola facendo riflettere sul fatto che, senza mettere nel modo piu assoluto in dubbio che di lavoro ce ne sia da fare tantissimo, e che di problemi e migliorie se ne possano sempre trovare in giro, Latisana rimane una località vivibilissima e tranquilla. Girare in bicicletta è comodo e per nulla problematico. Posso dare ragione sulla questione di autobus e pullman che sfrecciano noncuranti dei limiti, ma penso che per mobilitare i nostri agenti di polizia locale sarà migliore una segnalazione piuttosto che una neanche tanto velata critica all’amministrazione comunale. 31/03/2012 21:51:12 1 alessandro 1
latisana de na’volta era magnifica..non solo di angoli,luoghi e colori…ma SOPRATUTTO di gente fatta di persone PER BENE e sopratutto carica di personaggi DOC! oggi 3/4 di questi son passati ad altra vita i pochissimi rimasti son dimeticati da tutti piazze, angoli e colori..son deturbati ovunque da una cementificazione senza precedenti, il tutto con la pressoche totale indifferenza dei nuovi LATISANESI che ovvimente con la LATISANA DOC ma pure con il friuli, e il nord…non ha UN C.a che fare e si vede eccome.Latisana anni 40/50 ha lasciato ville verde e campagna circostante..LATISANA anni 70/80 ha lasciato OSTERIE e personaggi BELLISSIMI..LAtisana di oggi solo una strada di passaggio,nemmeno piu all’ombra della ZELKOVA,…Latisana resta sei cuori solo dei nostalgici LATISANESI DOC , minoranza assoluta oramai…ecco perche vedere quella piazza con il vecchio BUS malgrado puzzi di muffa e’ assolutamente MAGNIFICA! 01/04/2012 10:20:48 1 jimi 1
><br />> Gentile Alessandro, mi sono permessa di fare una critica volutamente  non velata, proprio perchè la segnalazione l’ho fatta e prima di me  altri, proprio al Sindaco che si è premurato, così ci è stato detto,  per mobilitare la municipale.<br />> E’ evidente che finchè si guarda solamene al proprio paese questo  sembrerà privo di difetti, ma quando si inizia a confrontare con  altre realtà a guardarsi attorno si noterà come molte cose siano da  fare.Senza contare poi che, una visione oculata e seria comporta la  tendenza al miglioramento non certo alla staticità e alla  collaborazione con il cittadino che muoverà critiche, costruttive,  laddove questo serva a migliorare la vita di tutti.<br />> Evidentemente Latisana era avenzata decenni fa, questo non si può  dire per il contesto storico che viviamo.<br />> chiara casasola<br />><br />> 01/04/2012 19:52:21 1 chiara 1
(All’educazione stradale andranno 2.000 euro: non conviene educarli troppo, sennò niente multe!) proprio vero… il problema che staranno fuori a fare multe fino al raggiungimento della quota… 03/04/2012 08:07:26 1 dimitri 1
Ma in zona Crosere si è venuto a creare un campo nomadi? parlo della zona vicino al centro ricambi. 03/04/2012 17:59:10 1 Stefano 1
latisana rimane un paese morto, con piste ciclabili incomprensibili alla più elementare delle menti fatte di continui zig zag tra una sponda e l’altra, strade con segnaletica inesistente e ahimè manto stradale da motocross…eccetto questo tutto a posto per chi vuol farsi una bella pedalata.Invece coloro i quali preferiscono usare i piedi per godersi fino in fondo con la dovuta calma il paese, beh certo non mancherà di notare i brutti ceffi che cicca in bocca vagano senza meta e senza apparente lavoro per le “vie dello shopping” ogni giorno oppure fuori dalla stazione ove ogni due per tre sparisce qualche bicicletta… ma è tutto nella norma del degrado sociale italiota a cui noi come ridente comune non ci sottraiamo… 04/04/2012 01:09:54 -1 simon 1
Spero proprio che qualcuno si preoocupi di andare a controllare il campo nomadi di Crosere. Gli abitanti della zona non si sentono sicuri, visto che erano già stati tempo fa e poco tempo dalla loro partenza si sono verificati dei furti nelle case della zona… 04/04/2012 08:51:09 -1 Sandro 1
Direi molto più carina la versione storica.. 04/04/2012 08:54:04 1 Sandro 1
“L’addizionale IRPEF rimane al 0,7%”<br />E vorrei ben vedere visto che in provincia di Udine Latisana ha l’addizionale comunale più alta (a parità con Moggio Udinese), mentre a livello regionale ci batte solo Trieste che chiede lo 0,8% 05/04/2012 11:24:15 -1 Emanuele 1
buongiorno, <br />a distanza di una anno resto anch’io: basito? esterefatto?deluso? di tutto quello che è successo in quest’ultima settimana di passione(non solo pasquale), non posso far altro che unirmi e approvare tutto ciò che il nostro caro “vecchio” pirata di lungo corso ha espresso e fatto. Sono stato anch’io un soldato di quel periodo, ma nè di ventura nè mercenario,non lo ero allora non lo sarò mai. non ho magliette da immolare all’altare della coscienza, ma ho sicuramente un riferimento in meno. grazie pirata di aver risvegliato la sonnolenta coscienza di “un paese inutile”, e grazie al bacucco per esserci sempre. 06/04/2012 05:06:17 -1 luca menegaldo 1
Bravo Piero, così si fa! Ma non c’è da stupirsi della cosa. Io, almeno, non me ne stupisco affatto. 06/04/2012 20:54:30 -1 Davide 1
Bravo Nici !!!! Finalmente ci sei riuscito, questo c’è proprio portato per la Transumanza, il Lupo perde il pelo ma non il vizio. Avevo ragione io. il tempo da sempre ragione. Non voglio neanche commentare più di tanto in quanto credo che non serva. E poi siamo sotto Pasqua, da Lunedì prossimo si risorge a nuova Vita. E bravo Simonin !!! 06/04/2012 21:39:36 -1 Severino 1
….in risposta al punto 3 e 4 di Massimo della Siega, che stimo con affetto:<br />punto 3, le dimissioni da consigliere era una scelta: o dimissioni o trasferimento in altro comune….<br />punto 4, nessuno discute sulle capacità, coraggio o azioni in campagna elettorale.<br />SI DISCUTE E NON A TORTO, SULLA COERENZA DI UNA PERSONA CHE HA DIMOSTRATO DI NON AVERE….QUESTA POLITICA DEVE FINIRE. I TEMPI SONO CAMBIATI! CI VUOLE COERENZA NELLA VITA PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI! 07/04/2012 13:02:46 -1 corrado guerin 1
Posto che il traditore e’chi tradisce, ovvero viene meno alla fiducia,ad un impegno preso,e chi,piu’ in generale delude un’aspettativa,una convenienza, francamente non comprendo come,falso perbenismo a parte,si possa obbiettare il fatto che EZIO SIMONIN sia UN TRADITORE, soprattutto per quanti lo hanno votato e sostenuto. L’impegno verso i candidati e gli elettori era forse quello,passate le elezioni,di dimettersi dal consiglio comunale di li’ a poco? non direi..; o forse l’aspettativa era quella che,dopo pochi mesi,passasse dalla parte avversa,per di piu’ adducendo delle scuse a dir poco risibili..? non credo proprio.. Beh,a questo punto saranno altri a condividere questo alto senso civico e politico con il nostro ex candidato sindaco,c’e’ solo da sperare che molti latisanesi non abbiano pero’ la memoria troppo corta,e sappiano mantenere il ricordo di questi avvenimenti, soprattutto quando il campanello della loro abitazione suonera’ all’avvicinarsi delle prossime scadenze elettorali. 07/04/2012 15:12:54 -1 Piercarlo DANELUZZI 1
Pescheria di Latisana<br />Mi sono chiesto che fine ha fatto, 07/04/2012 20:06:17 1 sbrugnera walter 1
Son contento del cambio di partito di Ezio Simonin, e dovreste esserlo anche voi, in quanto questo vi farà aprire gli occhi, almeno spero, ed ora non avete più scuse per poter dire “ho votato la persona sbagliata”, la prossima volta ci penserete 2 volte prima di dire “voto per lui”, questo è solo un caso, la politica è così… 08/04/2012 15:54:33 -1 matteo 1
Belle le immagini da “piccolo mondo antico” rievocate da Valerio Formentini . Non che fosse certo un paradiso in terra e che i problemi non esistessero ( per parecchi anche di semplice sostentamento). Ma tutto era a misura umana ; meno ansiogeno, consumistico e stupidamente frenetico. Un tessuto sociale più compatto. Continuiamo a rievocare le radici,con le immagini e le parole, non può che farci bene . Buona Pasqua. 08/04/2012 18:22:00 -1 Massimo Della Siega 1
Circa 50 anni (1911-1965) ed un pezzo di Latisana è stato radicalmente trasformato (in peggio?). Circa 50 anni (1965-2012) ed in quell’immagine cambia poco: un’auto più moderna, delle strisce stradali, un bidone delle immondizie ed un po’ di colore in più. Mentre il mondo corre sempre più velocemente verso il futuro noi siamo fermi, immobili, tuttalpiù ci trucchiamo con un po’ di cerone per sembrare diversi e più moderni. Poveri noi ! 08/04/2012 20:53:06 1 Ferruccio Casasola 1
E’ ben vero che nel cinquantennio 11-65 , sono da qui passate ben due guerre mondiali che sono sempre un bello stimolo al cambiamento urbanistico ( invasioni , bombardamenti ) . Vero anche che gli stimoli al cambiamento sono spesso irrazionali e fanno più danno che altro . Ma credo che abbia ragione Ferruccio Casasola qui sopra . Ci vorrebbe una mossa. 09/04/2012 09:20:55 -1 Massimo Della Siega 1
Un’osservazione del genere fatta da una persona che da molto tempo frequenta, seppur con alterne fortune, “la stanza dei bottoni”, suona come una forte autocritica… e come tale la stimo e la rispetto… 09/04/2012 09:28:50 -1 davide 1
La scelta dell’ex candidato Simonin è la palese dimostrazione di quel che in molti già sapevano e cioé che la nuova aria che si vantava di rappresentare non era altro che aria viziata da mire personali di poltrone, potere e rivalsa. Altro che cambiamento!!!<br /><br />Auguri per le regionali e per la “salute” interna dell’UDC. 09/04/2012 19:20:07 1 Filiberto Fantin 1
Bella la cartolina del 1911 di via Vendramin. Da quel (poco) che conosco sul panorama fotografico d’epoca su Latisana, la cartolina proposta da Marco Caineri mi sembra abbastanza rara e molto interessante.Bene così. 10/04/2012 14:30:46 1 Valerio Formentini 1
Abbiamo un ospedale efficiente con reparti all’avanguardia?? Amico Alioscia Meredo,hai qualche problema di valutazione,cosa vuol dire che siamo a Latisana,non dovrebbero essere gentili???Mi sa che non ci siamo,anzi,non ci siamo proprio!!!!!! 10/04/2012 21:24:52 1 Paolo Miotto 1
Gentile Alioscia,<br />Per quanto riguarda la parrocchia nulla da eccepire, ammetto che stanno facendo tornare ad apprezzare un certo cattolicesimo anche a chi come me sembrava deluso da un certo tipo di religiosità più di facciata che di sostanza.<br />Ma la mia critica non voleva toccare quella parte di paese, poichè è n un certo senso svincolata dal resto dell’amministrazione in quanto appannaggio della Chiesa mentre mi riferivo a prerogative dell’amministrazione in quanto da essa mi sento delusa….continua 11/04/2012 07:01:55 1 chiara 1
….<br />Partire dalla consapevolezza che Latisana non è una metropoli è sacrosanto ma questo non deve essere motivo per lasciarla a se stessa ma anzi deve essere motivo per esaltarne le sue peculiarità avvalendosi degli strumenti che la contemporaneità ci fornisce.<br />Vede io ho fatto,la scelta di rimanere in Italia perché è la mia terra e perché credo che sia talmente bella da meritare di essere esaltata, lo stesso penso di Latisana, che a mio avviso ha tesori e bellezze che vengono costantemente ignorate e si è a mio avviso mancata un’occasione importante di omogeneizzazione o quantomeno integrazione del tessuto sociale che mantiene le obsolete divisioni tra Latisana A e B e da ultimo trovo che continui a mancare una progettualità e una certa lungimiranza che non passa per la religione o la parrocchia ma deve essere amministrativa.<br />chiara casasola 11/04/2012 07:02:47 -1 chiara 1
Concordo con Filiberto, si sapeva già ma la facciata in politica è importante no?<br />Peccato solo che adesso la facciata abbia completamente sostituito anche ciò che c’è sotto… <br />chiara 11/04/2012 07:15:03 1 chiara 1
[quote name=”Valerio Formentini”]Bella la cartolina del 1911 di via Vendramin”… Infatti pur prestando io attenzione da anni alle immagini fotografiche antiche di Latisana ( molte le pubblicazioni de “la Bassa” e famosi i due libri fotografici editi negli anni ’80) , la cartolina in oggetto con la prospettiva laterale del perimetro della villa che era ubicata nell’attuale piazza Matteotti e giardino retrostante, mi sembra di non averla mai vista prima . Bravo Caineri. 11/04/2012 09:37:19 -1 Massimo Della Siega 1
Alioscia !!! Non credo che la Lega Latisanese debba spiegarti qualcosa, qui siamo a Latisana, non a Milano,Varese o Roma, pertanto si occupa sopratutto degli interessi del Comune, e non di Roma. Cerca di essere più chiaro sulle tue richieste o dubbi, così potresti avere una risposta più precisa. 11/04/2012 21:14:30 -1 Severino 1
Stimolante l’intervento di EDM , decisamente non banale ( di questi tempi è un ristoro per la mente) e capace di cogliere molti elementi di verità . Fatta la tara di alcune “intelligenti perfidie” frutto dei soliti riflessi pavloviani dei quali , chi ha qualche anno di troppo di “attività” , non può proprio liberarsi del tutto ( e parlo per esperienza personale). Bene. 12/04/2012 08:26:01 -1 Massimo Della Siega 1
Concordo sull’apprezzamento dell’intervento di Ernesto; temo, però, che tra gli “elementi di verità” sottolineati da Massimo ci possano essere, purtroppo, anche le “intelligenti perfidie” citate… 12/04/2012 10:17:41 -1 davide 1
Un sindaco di Latisana “Grand Gourmet ” ancora non si era visto . C’è sempre una prima volta per tutto . Buon appetito. 13/04/2012 11:01:08 -1 Massimo Della Siega 1
L’apertura del nuovo bar,inevitabilmente rimanda all’immagine della povera Eufemia.La conoscevo bene,come mille altre persone,sarà per questo,sarà per suggestione,ma non riesco a guardarci dentro il suo bar….Mandi Eufemia,ti sia lieve la terra. 13/04/2012 22:10:30 1 Paolo Miotto

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “commenti 2012………..”

  1. piero ha detto:

    bello rivedere i commenti cosi disposti complimenti per la tua idea dovresti fare anche una pubblicazione degli articoli che ritieni piu meritevoli e porli in votazione ai tuoi lettori. piero

I commenti sono disabilitati.