consiglio comunale e sfiducia, commenti, lega nord, negozi, san paolino, provincia, venezia lucia, fotoquiz, beni e valore, baseball, sanità e città della salute, valvason case dell’acqua e palestra

Angelino Valvason 1, 2 e 3

Oggi, giovedì, è stata consegnata ufficialmente al Comune la palestra delle elementari, quelle di Viale Stazione. L’immobile, dopo qualche settimana di ritardo, è stato consegnato completato e funzionante al Comune da parte dell’impresa che ha eseguito i lavori. Nei prossimi giorni l’inaugurazione. Sono ormai pronte, mancano solo le finiture, le due case dell’acqua di Latisana, zona centro intermodale e zona Coop; ecco le foto delle opere citate.  — segue  — clicca —

casa dell’acqua zona coop

 

casa dell’acqua centro intermodale

palestra

Dall’Agenzia AGI

SANITA’: OK DA COMUNE LATISANA A PROGETTO CITTADELLA SALUTE

 (AGI) – Trieste, 20 mar. – “A oggi il Comune di Latisana ha provveduto a ad approvare il progetto preliminare della Cittadella della Salute”. Lo ha reso noto l’assessore alle Attivita’ produttive del Friuli Venezia Giulia Federica Seganti.  L’assessore, rispondendo a un’interrogazione di Giorgio Venier Romano (Udc) in luogo del collega Luca Ciriani durante il Question Time, ha ricostruito la vicenda che ha portato a un accordo istituzionale siglato il 29 gennaio scorso tra Comune di Latisana (Ud), l’Asp Umberto I e la locale Azienda sanitaria. L’accordo da’ corpo al progetto di un polo socio-sanitario integrato, reso possibile da una cospicuo lascito al Comune friulano che conteneva le precise indicazioni per il suo impiego. L’importo a disposizione per la costruzione della Cittadella della Salute e’ pari a 3 milioni e consentira’ di realizzare una struttura per persone bisognose di elevata densita’ assistenziale, il servizio diurno e uffici per i servizi sociali del Comune di Latisana.   (AGI) Ts2/Bru

….pare che siano spariti due milioni di euro…. A leggere la nota infatti si parla di 3 milioni…ma non erano 5???    ..e poi non si parlava di uffici di Ambito? O solo del Comune??

Dai “Delfini” di Latisana, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Questa volta vogliamo conoscere i vertici delle società che seguiremo in questa stagione sportiva, persone che si impegnano per fare crescere il baseball e softball, ma soprattutto per far maturare ragazzi e ragazze che cominciano ad affrontare la vita. Iniziamo con  CESARE CERETTI, che entrerà nella storia dello sport latisanese per aver portato a Latisana la novità dei DELFINI, la prima società di baseball e softball, pratica per lo più sconosciuta fino a pochi mesi fa. Si avvicina al mondo del baseball nel 2011, portando il proprio figlio Marcello a disputare il campionato nella categoria ragazzi nella società di San Giorgio di Nogaro. Da qui, quasi per caso, “getta le basi” assieme alla moglie Teresina Gruer ed a Roger Zorzenon, per “creare” una società del batti e corri “made in Latisana”. Eletto con la carica di Presidente “tuttofare”, mette a disposizione fin da subito tutta la sua esperienza organizzativa con grinta e determinazione, indispensabili per questa non facile, ma al tempo stesso affascinante, avventura che lo porta ad essere oggi, più orgoglioso che mai a capo dei Delfini di Latisana in quella esperienza che era nata come una sfida, accolta con scetticismo e indifferenza da parte di molti, e che conta dopo meno di un anno di attività, 15 giocatori dagli 8 ai 13 anni che si sono già messi in mostra nelle partecipazioni ai vari tornei regionali, togliendosi soddisfazioni di non poco conto contro compagini molto più esperte, meritando gli elogi da parte di molti addetti ai lavori. È difficilissimo essere il presidente dopo Pierino Comelli, che è stato al vertice della società EUROPA BASEBALL di Castion delle Mura per oltre trent’anni, ma a BRUNO BERTOLDI le sfide non fanno paura, anzi sono uno stimolo per fare bene.  Nel 1994 assunse il ruolo di segretario dell’ Europa Baseball, quando i figli avevano appena cominciato a giocare nelle categorie giovanili della società. Si innamorò del baseball, cominciò a fare dei corsi per conoscere meglio questo sport ma soprattutto per poterlo insegnare: diventò tecnico. Per 18 anni è stato  tecnico, segretario, organizzatore di manifestazioni a livello nazionale e internazionale, con Pierino Comelli ha condiviso enormi soddisfazioni, come la promozione in serie B nel 2009 , la disputa dei play off  per il titolo nazionale nelle categorie giovanili, il successo di alcuni atleti che nel Torneo EMEA hanno calcato i campi di Stati Uniti e Canada. Ha  visto crescere l’impianto sportivo sempre grazie all’opera di volontariato di tante persone , un impianto sportivo che ha ospitato manifestazioni a carattere europeo  e mondiali . Ora la sfida continua e questa volta nel posto più altro della società. MORENA BERTOLDI, ha iniziato a giocare a softball nell’anno in cui è stata fondata la società FRIUL ’81 di Castions delle Mura, società di cui, da cinque anni, è la presidente. Praticava l’atletica ma alla fine s’innamora del softball e si butta a capo fitto in questa avventura cominciano così tutte le esperienze legate ad un gioco così “ vagabondo” … i tornei estivi, a quel tempo Trieste sembrava già una lunga trasferta, poi in Veneto e man mano aumentando le distanze fino ad arrivare nella categoria senior in serie B e girare anche in altre regioni, prime fra tutte l’Emilia e la Lombardia; indimenticabili i play off per la serie A2 giocati a Nervi e Torino. Diventa  allenatore di softball, grandi soddisfazioni, e successivamente anche da presidente, oltre ad un lodevole lavoro nelle scuole,  ha organizzato trasferte di prestigio per tornei a Mosca, Zagabria e Malta, e l’avventura continua.

Livio Nonis

Il mistero dei beni

Siamo andati a chiedere e non abbiamo avuto una risposta chiarificatrice; l’oggetto del dubbio è il valore dei terreni  del Lascito Toniatti. Essi valgono 100 (si fa per dire) secondo la perizia di stima e valgono “200” secondo il Comune che li mette in vendita. Pazienza per la villetta di Bibione, dove la differenza tra stima e prezzo di vendita è minima, attorno ai 7/8.000 euro su 200.000 circa, e va bene. Ma qui parliamo di un milione di euro di differenza, non di noccioline. Non è dato capire il motivo della differenza abissale tra stima e base d’asta. Solo il mercato, cioè la reale cifra di vendita/acquisto, dirà chi ha ragione.

Da “Geppo”, a proposito della foto con quiz, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Puoi anche sognare di togliere il cubo arancione di Bergamin e metterci gli alberi ma comunque via Sottovopolo resta orribile, anzi il manufatto di Bergamin fa parte dell’immagine di Latisana come è lo stabile di Trevisan nonostante sia sproporzionato rispetto all’edificato di in piazza Indipendenza. E’ più realistico sperare di togliere dal centro l’ormai datata specchiera anni 80 della Friuladria . Secondo me è molto peggio la bassa qualità dei condomini di via Sottopovolo, specialmente quelli dell’ex Adriamotor e quelli di Porzio, scadenti, ma senza interventi urbani si potrebbero ritinteggiare e fra i parcheggi antistati piantare delle alberatura stradale ad alto fusto così lì nascondiamo alla vista e gli appartamenti d’estate sono un pò protetti dai raggi del sole.  Siamo realisti purtroppo sono finiti i soldi per questi esercizi e/o sogni.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Buongiorno,  Volevo chiedere se era possibile inserire nel Vostro sito www.latisana.it il nostro annuncio riguardante la RIAPERTURA DEL NEGOZIO LUCIAVENEZIA.  In allegato c’è un’immagine, se è possibile inserire anche quella. In caso contrario basterebbe anche il testo “VENERDì 22 MARZO RIAPRE IL NEGOZIO LUCIAVENEZIA abbigliamento donna. Vi aspettiamo con la nuova collezione Primavera/Estate 2013 e tante novità!”  In attesa di una Vostra cortese risposta porgiamo distinti saluti. – LuciaVenezia

Provincia

Sono nettamente contrario a questo ente intermedio così come è concepito; mi andrebbe bene un assieme di Comuni con i sindaci come componenti (già eletti e già pagati) e che si occupi solo di norme e programmazione e regolamenti, senza capacità di distribuire soldi a pioggia o a amici di amici. Ho già postato un paio di motivi per abolirle (le sagome “vonde monadis” e la rotatoria di Risano), oggi ne aggiungo un altro. Tratto da Il Gazzettino dove si scrive di ben 2.967 multe fatte dalla Polizia Provinciale, per eccesso di velocità prevalentemente e per un totale di circa 120.000 euro. Non bastano i vigili e gli autovelox e i telelaser? Ci si mette anche la Provincia a salassare gli automobilisti? Ma lo sanno che per molta gente una multa vale un terzo di stipendio? Abolire le Province  ( e andare piano sempre e comunque).

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Associazione culturale musicale San Paolino, sezione di Latisana.

ALLA C. A. del Bacucco di Latisana. – OGGETTO:. BANDA MUSICALE DI LATISANA. – L’associazione culturale musicale San Paolino, sezione distaccata di Latisana,  con il presente comunicato rende noto le prossime attività musicali che verranno svolte nei prossimamente a Latisana:

•        “LA PASSIONE DI CRISTO”

In collaborazione con l’assessorato alla cultura e la parrocchia di Latisana, mercoledì 27 marzo alle ore 20:30 presso il Duomo. L’evento in particolare permetterà in preparazione della Santa Pasqua, di rivivere i momenti solenni della Passione di Cristo, attraverso l’accompagnamento musicale, la recitazione di letture tratte dal Vangelo secondo Giovanni e la proiezione di icone sacre.   La cura musicale sarà affidata al nostro gruppo di ottoni guidati dal direttore artistico Flavio Sgubin.

•        “CONCERTO PER L’ANNIVERSARIO DELLA REPUBBLICA”

Domenica 2 giugno alle ore 20:30, presso il teatro Odeon, la nostra associazione eseguirà un concerto con orchestra a fiati in formazione completa. Il repertorio musicale riproduce le opere liriche e sinfoniche dei più celebri compositori italiani, tra i quali G. Verdi e G. Puccini. Durante il concerto vi sarà la partecipazione musicale dei gruppi corali del territorio e la voce solista(soprano). Si ringrazia il Comune di Latisana per avere patrocinato l’evento.

•        “MUSICA DA TORRE”

In occasione di San Giovanni Battista, patrono della nostra parrocchia che si celebra il 24 giugno, la nostra associazione proporrà un evento molto particolare e culturalmente interessante, alle ore 19;00 prima della consueta benedizione delle fiume Tagliamento, il nostro gruppo di trombe eseguirà in cima al campanile delle fanfare sacro – rinascimentali, richiamando così una tradizione storica utilizzata per i momenti festosi. Ricordiamo a tutti i lettori e sostenitori latisanesi, che gli eventi dalla nuova banda musicale di Latisana, sono citati nel calendario della prima stagione musicale latisanese 2013, inoltre è possibile consultare la nostra pagina di facebook: orchestra a fiati San Paolino Aquileia – Latisana. Latisana il 21/03/2013                                                                                  – Il Delegato rappresentante    MARINO ALEX

Aprono o no

In piazza Garibaldi arriva la telefonia (mancava………..) e forse non arriva in piazza Duomo, proprio di fronte al Duomo, una sala giochi tipo mini casinò. Speriamo non venga aperta.

Lega Nord

Lo abbiamo già scritto e oggi lo ribadiamo perché la notizia è stata ripresa giovedì dal Messaggero; siamo dalla parte dei 4 leghisti che si sono dichiarati fuori dalle liste elettorali (tre in regione e uno in provincia) per il mancato rinnovamento delle candidature, come desiderato dai vertici e come disatteso in loco. Non sarà un gesto che cambia la vita, ma almeno è un gesto di coerenza, dote rara in questa politica. Bravi e complimenti. (Maddalena Spagnolo e Francesco Scottà per Latisana)

Ezio Simonin

…forse non ci siamo spiegati bene…ci sono molti commenti sulla candidatura, ma sono sotto i due articoli relativi….. dovete andare a leggerli, sempre se volete…

Consiglio Comunale

Iniziato in orario ieri giovedì il Consiglio Comunale; se l’argomento più importante, la commissione d’indagine, è stato discusso tardi, all’inizio era stato il Sindaco a prendere la parola, per le sue comunicazioni in merito ai due recenti bandi che hanno portato ad un affidamento fiduciario sull’organismo di valutazione e sull’assunzione del nuovo funzionario, Manuela Sartore, che si occuperò di personale e organizzazione. Ben pagata. Sulla Caserma Radaelli è stata contestata la ricostruzione fatta dalla stampa e confermato che, al momento, dovrebbero andare solo uffici non pubblici. Indicata nel 25 marzo la data di costituzione a Latisana della rete di imprese per la nautica, che appunto dovrebbero insediarsi nella ex Radaelli; tempi ancora non definiti causa patto di stabilità. Tutto ok per il rendiconto 2008 e 2009. Poi si è passati ala discussione sui PAC, ovvero sulla decisione del Comune di avviare il procedimento per il ritiro delle concessioni; i privati hanno 60 giorni di tempo per dedure e opporsi. In particolare si parlava del PAC di zona Coin e del PAC di sona casello autostradale.  Il cuore della seduta  era la relazione della Commissione; in sostanza, dopo la lettura fatta a porte chiuse, per i molti nomi citati, la discussione è andata avanti con la presentazione da parte della minoranza di una richiesta di censura Vice del Sindaco  Angelo Valvason e conseguente ritiro della delega. La maggioranza si è opposta, e alla fine ha respinto la mozione per 10 voti a 9 con 1 astenuto (la Lega). Politicamente, e a livello personale, rilevante il fatto che i due consiglieri che erano dell’UDC, Lauricella e Cicuttin, hanno votato con la minoranza, contro l’unico UDC tesserato in aula.

M efisto

V……………..per vendetta

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “consiglio comunale e sfiducia, commenti, lega nord, negozi, san paolino, provincia, venezia lucia, fotoquiz, beni e valore, baseball, sanità e città della salute, valvason case dell’acqua e palestra”

  1. basaròl fràit ha detto:

    condivido la necessità di abolire le province enti intermedi che servono esclusivamente a consolare “politici sfortunati” in altre poltrone e le cui funzioni, secondo me, sono facilmente assorbimili da regione e comuni, ma non certamente per le motivazioni adottate ovvero perché la polizia provinciale “fa le multe” ..fa bene! perché le multe vengono contestate per violazioni alle norme (in questo caso codice stradale) e quindi se non ci sono le violazioni non ci sono le multa (chi è causa del suo mal…). Sono anche convinto della necessità della fusione dei piccoli comuni mantenendo l’identità dei “municipi” ma fondendo servizi e, soprattutto, gli amministratori. Guardando i risultati delle recenti elezioni, sui giornali locali, mi ha colpito vedere comuni in cui il corpo elettorale era formato da 50, 60 o 70 persone, saranno economici e funzionali quelle realtà?
    Meditiamo.

  2. davide ha detto:

    Coerenza o ostinazione? Pensiero libero o scilipotismo? Il confine tra questi valori e i corrispondenti disvalori è abbastanza sfumato da permettere a tutti (elettori e candidati) di proporre le proprie interpretazioni… di certo, facendo un esempio di coerenza, mi risulta che il M5S sia l’unico soggetto politico che dà seguito alla propria volontà di abolire le province non candidandosi a guidarle… per la nota proprietà transitiva, gli elettori che sostengono altrettanto dovrebbero non votare per le prossime provinciali…

  3. Valerio Formentini ha detto:

    Che piacere rivedere Morena Bertoldi, Presidentessa del Softball Castionese. Ne è passato del tempo, ma lei tra figli e lavoro (Tecnico di Laboratorio, tra le “basi” di Latisana e di Palmanova) non ha mai mollato. Brava!

I commenti sono disabilitati.