delfini, mostra d’arte, arte a latisana, 118, 354,

Solstizio d’arte

Inaugurazione venerdì 21 giugno 2013, alle 19.00, a Latisana piazza Duomo 34 (di fronte al Duomo). Mostra di pittura al femminile espongono: Almaviva, Della Valentina Rosa, Ferrari Adriana, Paludetto Genny e Pasqualotto Franca. dal 21 giugno al 7 luglio. Ecco la locandina.

solstizio d'arte

Ancora su Zigaina e Basaldella  

Torniamo, con le parole di Geppo; sul discorso opere artistiche e Latisana.

Elio Crisploti, Dino Mirko Afro Basaldella, ed. Mazzotta del 1987

In effetti Valerio ha ragione, e siccome non voglio restare “capra” mi sono informato e ho trovato sulla monografia sulle opere dei fratelli Basaldella di una mostra del 1987 tenutasi a Udine la scheda le bassorilievo della CRUP.

Nella monografia di Gino Valle, non ci sono le foto del Bassorilievo di Basaldella, però nella sezione si nota il volume tagliato del tesoro/caveau decorato.  Vedendo meglio la seconda foto e la piccola planimetria in alto credo in origine l’edificio della CRUP  “dialogava” e si allineava alla villa retrostante che poi è stata demolita. Ora capisco, perche l’edificio della banca e probabilmente anche quello della posta oggi ci appaiono isolati nella piazza.

Ma forse qualcuno più anziano di me si ricorda come è nato questo parcheggio assolato. Allego i file se le interessa pubblicarne qualcuno. Grazie. Geppo

Valle, ex Crup

ex Crup

Elicottero del 118

DSCN8956

Traffico bloccato ieri poco prima di mezzogiorno a Paludo, come spesso accade quando ci sono incidenti in zona; arriva l’elicottero del 118 e si blocca la zona tra la Lidl e il Cimitero per il trasbordo da o per l’ambulanza in tutta sicurezza. E pensare che c’è un apposito spazio previsto dal piano regolatore, ne abbiamo già parlato, proprio di fronte al pronto soccorso, indicata con S2 AS nella foto. Sono anni che si deve fare e sono anni che non si fa e si continua ad andare lontano dall’Ospedale, appunto a Paludo. Meno Cittadelle della Salute e più servizi concreti, sarebbe il caso di scegliere questo.

zona ospedale

354

Incidenti e rallentamenti sulla strada del ritorno, nel tratto Lignano Pertegada; sono stati segnalati tamponamenti e danni alle auto; altro non sappiamo. Code lunghissime.

Delfini

Tabellone a fine gara delfini

DELFINI LATISANA STELLARI: con una prestazione MAIUSCOLA i 16 giocatori a disposizione del Coach Zorzenon, chiudono i conti a loro favore (dopo solo 4 innings sui 6 disponibili) anche contro la temibile e blasonata squadra degli Staranzano Ducks b, scesi al Comunale di Latisana forti della seconda posizione in classifica a dispetto del nostro quarto posto provvisorio. Il tabellone a fine partita parla chiaro, azzurri latisanesi vincitori per 14 a 11; continua la striscia positiva che ci vede imbattuti da 5 incontri consecutivi. L’avversario di lunedì, l’Agriplant Azzanese, terza forza di un campionato mai stato così avvincente negli ultimi anni, darà battaglia fin dall’inizio, vedremo se alla fine riusciremo a ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata. Forza Delfini

locandina delfini

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “delfini, mostra d’arte, arte a latisana, 118, 354,”

  1. dimitri ha detto:

    che traffico inutile che si viene a creare per poche macchine…
    causa rotonda e ancora peggio per le strisce del semaforo di aprilia…

  2. ernesto de marchi ha detto:

    Un vecchio proverbio dice più o meno così: “xe inutile spiegarghe le robe al mus, nol capise e in più la bestia se infastidise”.
    Nel caso dell’elicottero del 118, il “mus” potrebbe benissimo essere il Comune: nol capise e in più se infastidise”.
    Negli anni scorsi, in Consiglio Comunale, su proposta dei Consiglieri di opposizione (il sottoscritto, Ceciliot e altri), il problema di fare atterrare l’elicottero nell’area libera davanti all’Ospedale, è stato oggetto di interrogazione e di discussione ripetute volte.
    La soluzione era condivisa dagli operatori sanitari e non c’erano ostacoli di sorta, ma come si vede non si è fatto nulla.
    Quindi, se non si è fatto nulla per evitare i disagi che ancora perdurano, è evidente che la faccenda non interessava allora e non interessa nemmeno oggi all’amministrazione.
    ernesto de marchi

I commenti sono disabilitati.