E se avessero ragione Le Iene? La Lega, in fondo

Discutendo sui parcheggi a strisce blu di Latisana


Il servizio televisivo messo in onda nel programma “Le iene” di Italia1 mercoledì sera e riguardante i parcheggi a strisce blu (a pagamento) ha sollevato un vespaio in tutta Italia; basta fare una piccola e veloce ricerca su internet per capire come si stiano muovendo un po’ tutti, dalle Associazioni di categoria, a quelle di tutela dei cittadini, alle opposizioni e alle giunte dei vari comuni, a singoli avvocati e ovviamente a mille e mille automobilisti. Il problema è molto semplice: secondo Le Iene, i parcheggi a righe blu ricavati sulla strada sono illegali. Vediamo di fare un attimo di chiarezza, citando i presupposti normativi; in primis il codice della strada che dice:

CDS art. 7 comma 6

 6. Le aree destinate al parcheggio devono essere ubicate fuori della carreggiata e comunque in modo che i veicoli parcheggiati non ostacolino lo scorrimento del traffico.E fin qui è molto chiaro; se poi andiamo a cercare il termine carreggiata, troviamo una definizione che dovrebbe (dovrebbe) essere sufficiente, e si dice:

La carreggiata, secondo la definizione riportata al n. 7, del comma 1, dell’art. 3 del nuovo codice della strada, è la parte della strada destinata allo scorrimento dei veicoli; è composta da una o più corsie di marcia ed, in genere, è pavimentata e delimitata da strisce di margine. Oltre alla striscia bianca (o gialla se a carattere provvisorio) un elemento artificiale che può segnare il limite della carreggiata è il paracarro.

Ora appare di tutta evidenza che se   (leggi tutto, clicca..)

 

 

diamo per scontato i termine carreggiata = strada allora anche a Latisana molti dei parcheggi a pagamento sono illegali, almeno secondo quello che hanno detto i tre avvocati interpellati dalle Iene in tv. Abbiamo fatto delle foto a mò di esempio, vediamole.

Via Vittorio Veneto è chiaramente strada, delimitata dal marciapiede e dalla riga bianca e qui, come visto alla tv, verrebbe da dire che le righe blu sono illegali.

Calle dell’Annunziata, zona ex Crup ora Veneto Banca, idem: strada (anche a ridosso di una curva tra l’altro) delimitata da marciapiedi e quindi anche qui…irregolari.

Su Via Rocca e Slargo Indipendenza (Piazza) ho molti dubbi proprio per la natura della pavimentazione che impedisce una “canonica” distinzione tra zona auto e zona pedoni, proprio perché è nata per essere chiusa al traffico, e quindi non saprei, ma se è strada…..

Infine Via C.Percoto: l’abbiamo fotografata perché è molto recente l’ordinanza della Polizia che inserisce il parcheggio (righe bianche), ma il Codice della Strada non distingue tra parcheggio a pagamento o libero e quindi, a norma di codice, niente parcheggi nemmeno li. Ora non sappiamo che la prassi supera la norma o se il 90% dei parcheggi in Italia risulterebbe irregolare, certo è che anche a Latisana le ricadute di una eventuale decisione dei giudici davanti a una class action, sarebbe devastante. Cosa ne pensate?

La Lega Nord con PDL e UDC

Ci hanno avvisato sul tardi, ma pare proprio che la Lega Nord, alias Maddalena Spagnolo, abbia fatto un accordo col PDL e con l’UDC per correre assieme alle prossime amministrative; accordo col PDL come si diceva da mesi e con il partito che era all’oppposizione, ovvero l’UDC. Sarà contento il segretario Pietro Fontanini che, assieme all’assessore Violino, voleva la Spagnolo come sindaca. Ora la candidata sarà lei? e Benigno?

Condividi il post!

PinIt