Ecco di cosa parliamo oggi: San Paolino; Festival dei Vini; Turismo; PD; Dimissioni di Fantin; La Traviata a Marano e Latisana; nuovo orario treni; formaggi e argine; Lignano Europa

Lignano Europa

su  www.lignano-sabbiadoro.it

Comunicato stampa del Circolo PD di Latisana: dimissioni di Orlando Fantin da consigliere comunale.

Orlando Fantin, capogruppo del Centro Sinistra per Latisana in Consiglio Comunale, ha rilasciato le proprie dimissioni dal ruolo di Consigliere. A prendere il suo posto sarà Luca Abriola, attuale componente del direttivo del Circolo PD di Latisana.    Quello del consigliere Fantin è un gesto importante che conferma la sua coerenza e sensibilità politica. Si tratta di un atto di fiducia nei confronti di un gruppo che egli ha contribuito a creare e far crescere, un avvicendamento nella politica locale che responsabilizza le “giovani” generazioni all’impegno politico ed amministrativo concreto dentro le istituzioni. Il Circolo Pd è grato ad Orlando Fantin per la sostanziosa eredità ideativa e politica oltre che per l’elevato livello amministrativo messo in campo, unitamente a Sergio Simonin, in questi due anni e mezzo di attività.   Molti i temi affrontati tenacemente in Consiglio Comunale dove ha fatto valere, oltre al ruolo politico, la propria competenza tecnica. Tra le questioni sostenute, in cui ha portato con il proprio contributo il ruolo dell’opposizione alla guida delle discussioni trattate, ricordiamo la proposta di riorganizzazione dei servizi socio sanitari ed assistenziali, l’idea della costruzione della nuova casa di riposo mediante l’uso dei Lasciti Samueli e Toniatti, le ferme posizioni in materia urbanistica ed ambientale quali, ad esempio, l’opposizione al potenziamento dell’attuale tracciato ferroviario, la difesa e la valorizzazione in gestione ordinaria dell’ecosistema lagunare oltre alle relative attività turistiche nonché la sicurezza del fiume Tagliamento, sostenendo come necessaria l’attività di laminazione della diga di Pinzano. Un ruolo importante ha poi avuto nelle vicende legate alla riforma sanitaria non facendo mancare il suo contributo in una materia in cui la maggioranza si è trovata spesso in difficoltà.   Certi che non verrà meno il suo apporto nel prossimo futuro, il Circolo Pd di Latisana ringrazia Orlando Fantin per l’importante lavoro svolto.

comunicato stampa da Orlando Fantin

Il giorno 6 giugno c.a. il sottoscritto Orlando Fantin, ha rassegnato le dimissioni dalla carica di consigliere comunale onde assicurare il programmato avvicendamento nella rappresentanza del Centro Sinistra per Latisana.  Al neo consigliere e a tutto il consiglio un augurio di proficuo lavoro e, pensando di aver dato il mio contributo seppur nei limiti delle personali possibilità e competenze, saluto tutti cordialmente.  Questo atto ampiamente annunciato fin dalla elezione in consiglio comunale, più volte richiamato in occasione delle Primarie, è funzionale al mio impegno di questi anni volto a stabilizzare il rinnovamento del circolo non solo nelle figure dei coordinatori e dirigenti ma anche nel proporre idee e progetti strategici  per la nostra comunità congiunte ad un approccio  pragmatico in consiglio comunale. Non riesco a sottacere la grande soddisfazione nel vedere che il nostro progetto elettorale di realizzare, con i lasciti e il contributo regionale, una NUOVA CASA DI RIPOSO ha vinto in consiglio comunale e nella comunità, costringendo questa inconcludente e grigia amministrazione di Centro Destra, ad abbandonare il loro progetto della Cittadella della Salute.   Ringrazio Sergio Simonin per la reciproca collaborazione nello svolgimento del nostro ruolo di opposizione, che ha toccato tutte le principali problematiche del nostro comune e sulle quali il PD continuerà a rappresentare la sua visione.  Orlando Fantin

Turismo

Giovedì pomeriggio al PIAT di Lignano è stato presentato il nuovo progetto turistico per Lignano Sabbiadoro; un corposo volume di 85 schede che, se qualcuno lo vuole vedere, abbiamo. Da quello che abbiamo sentito e letto non credo che né Latisana né Aprilia Marittima siano state al centro di discussioni e proposte, se non come bacino e entroterra. Speriamo di sbagliarci. Non abbiamo visto a Lignano l’assessore al Turismo Valvason: Tognato sarebbe stato in prima fila a sorridere.

Formaggi e argine

Chi ci segue sa perfettamente cosa si sta aprendo in Piazza Duomo, nei locali storici di un bar prima, poi banca, farmacia poi e agenzia immobiliare infine; aprirà tra poco uno spaccio della Latteria di Coderno. Per permettere il posizionamento di un gruppo refrigerante molto grande, sarà chiusa per qualche ora la passeggiata sul fiume. Una bella attività che apre. Complimenti.

La Traviata

TRAVIATA

TRAVIATA2

Dopo il grande successo al concerto per la Festa della Repubblica, sabato 21 giugno alle 21 a Marano Lagunare in Piazza Frangipane (in caso di maltempo in sala parrocchiale) l’Associazione culturale musicale Nuova Banda di Carlino si cimenterà nuovamente nell’esecuzione della Traviata. L’opera verdiana sarà proposta, come un unico brano vocale e strumentale, con la voce narrante di Loris Bazzo e l’interpretazione delle arie più celebri a cura di tre cantanti lirici professionisti: saliranno sul palco il soprano Giulia Della Peruta, nel ruolo di Violetta, il tenore Roberto Miani, che interpreterà Alfredo, e il baritono Michele Codarin, che vestirà i panni di Germont. Ad accompagnare i tre cantanti sarà dunque la Nuova Banda del Carlino al completo, con i suoi circa quaranta elementi sotto l’attenta direzione del maestro Flaviano Martinello, che li segue dal 1990.  “Il grande impegno degli strumentisti, dei cantanti solisti e del maestro – spiega il Presidente della Banda di Carlino Gianfranco Zanutta – è stato ampiamente ricambiato dall’entusiasmo dimostratoci dalla gente, anche nei giorni seguenti il concerto per la Festa della Republica, ringraziandoci per aver offerto uno spettacolo così coinvolgente. Ma la sorpresa più grande spero sia stata per quelle persone che pensano ancora alla banda solo come una formazione dedita all’accompagnamento di servizi civili e religiosi, impegnata in semplici marce e piccoli concerti. Mi auguro che queste serate siano utili anche sotto questo aspetto, imparando che le Bande al giorno d’oggi sono in grado di cimentarsi in progetti importanti ed ambiziosi”.  La Traviata sarà riproposta anche il 12 luglio alle 21 al Teatro Odeon di Latisana. Info su www.anbima.it

Festival dei Vini

Giovedì 19 giugno, dalle 18.00 alle 22.00 al Kursaal di Lignano Riviera, “Festival dei Vini”, con degustazioni e incontri con le aziende.

San Paolino

Sabato mattina, il gruppo ottoni San Paolino parteciperà alla cerimonia per i 200° anniversario della fondazione dell’arma dei carabinieri organizzata dalla sezione Carnia di Forni di Sopra. Per l’occasione il gruppo suonerà durante tutta la cerimonia religiosa ed ai monumenti esterni muniti delle divise storiche del 97° Reggio Fanteria dei primi del ‘900, in onore del centenario   della Grande Guerra.

Presentazione standard1

Verso le amministrative 2016: PD e la sinistra.

Diciamo subito che il PD latisanese ha tre grossi problemi: il candidato, il ricambio generazionale e il collegamento con i circoli della Bassa occidentale. Tra lasciamo il terzo aspetto e concentriamoci sui primi due. Di ricambio sentiamo parlare da tempo, con discussioni all’interno del Circolo e poche notizie ai non addetti; oggi le dimissioni di Orlando Fantin fanno mezza chiarezza. Ovviamente i due attuali consiglieri possono ripresentarsi, ma la linea Renzi prevede capelli meno bianchi, poi staremo a vedere. Dopo l’errore fatto nel 2011, quando si rinunciò a mettere il simbolo, ma poi non si cercarono alleanze vincenti, o non si volle concretizzarle, se si votasse oggi il PD potrebbe anche andare da solo. Più realisticamente (Latisana è sempre un paese di centro destra), occorrerà ai dem trovare formule aggregative che permettano di raccogliere consensi anche nell’area di centro, o magari con i grillini se non dovessero correre da soli: è la sfida che tocca a Carlos Corvino vincere. Per il candidato appare scontato il ricorso alle primarie, a patto di avere almeno due pretendenti. Uno viene sognato da qualcuno (Loris Tramontin), di altri si tratteggiano i contorni, ma manca il c.f. Per costruire un consenso ampio ci vuole un grosso lavorio e non sarebbe male per il PD anticipare i tempi con un progetto chiaro.

Nuovo Orario Treni

Per chi è interessato, pubblichiamo la nota stampa:  orario estate 2014, 16 frecce Trenitalia da e per il Friuli Venezia Giulia

·     confermate tutte le Frecce fra Trieste, Udine, Roma, Milano e Torino

·     confermata l’offerta di trasporto regionale

Trieste, 13 giugno 2014

Quattro Frecciargento fra Trieste, Udine e Roma, 12 Frecciabianca fra Trieste, Udine e Milano di cui quattro con prolungamento a Torino. Confermati in regione tutti i servizi del network delle Frecce.

Nuove rotte e più opportunità di viaggio: aumentano i collegamenti per le destinazioni estive con tempi di viaggio ridotti e più posti offerti.

Le principali novità dell’orario estivo 2014, al via dal prossimo 15 giugno, vedono la metropolitana d’Italia aumentare la propria offerta, oltre a rafforzare i successi conseguiti nel corso del 2013. Roma Termini si conferma il principale hub delle Frecce: 157 treni giornalieri per tutta l’Italia, di cui 81 Frecce ad Alta Velocità, collegano la Capitale con Torino, Milano, Bologna, Reggio Emilia AV, Firenze, Napoli, Salerno ma anche con Venezia, Padova, Verona, Trento e Bolzano, oltre a Lamezia Terme, Reggio Calabria, Lecce e Bari.

FRECCIARGENTO

Cinquantotto Frecciargento al giorno collegano la Capitale con le principali città del Nord Est e del Sud Italia. Due nuovi Frecciargento venerdì, sabato e domenica collegano Roma a Bolzano in 4 ore e 33 minuti, portando a 8 i collegamenti tra le due città. Il nuovo collegamento in direzione Nord parte da Roma Termini alle 6.30 e arriva a Bolzano alle 11.03 con fermate intermedie a Firenze Campo Marte (a. 7.48 – p. 7.50), Bologna (a. 8.27 – p. 8.30), Verona (a. 9.20 – p. 9.30), Rovereto (a. 10.07 – p. 10.09) e Trento (a. 10.23 – p. 10.25). Il collegamento di ritorno parte da Bolzano alle 13.00 e arriva a Roma Termini alle 17.40, ferma a Trento (a. 13.30 – p.13.32), Rovereto (a. 13.45 – p. 13.47), Verona (a. 14.40 – p. 14.50), Bologna (a. 15.40 – p.15.43) e Firenze Campo Marte (a.16.20 – p.16.22). Confermati i 14 collegamenti Frecciargento che uniscono Roma e Verona in 2 ore e 50 minuti, e le 4 prosecuzioni su Brescia. Sono 36 i Frecciargento che collegano Roma con Padova e Venezia, con prosecuzioni in alcune fasce orarie verso Udine, Trieste o verso Napoli e Salerno. Per il sud, confermati i 6 Frecciargento che uniscono Roma alla Puglia e i 2 che collegano Roma alla Calabria.

FRECCIABIANCA

Sono 26 i Frecciabianca che collegano Torino, Milano, Venezia e Roma alla costa Adriatica. Nuovi collegamenti estivi consentono di raggiungere direttamente le località di villeggiatura: 2 tra Torino e Riccione, 2 tra Milano e Riccione e 2 tra Milano e Senigallia, venerdì, sabato e domenica. Completano il quadro 2 nuovi collegamenti giornalieri tra Milano e Cattolica. Da Torino a Riccione bastano 4 ore e 10 minuti, durata del viaggio che da Milano alla località balneare romagnola scende a 3 ore e 7 minuti. Da Torino la partenza è prevista alle 8.32 con fermata a Riccione (a. 12.42) e arrivo a Lecce alle 18.46. Il collegamento Frecciabianca in direzione Nord è previsto da Lecce alle 11.13, fermata a Riccione (p. 17.09) e arrivo a Torino alle 21.40. Da Milano la partenza è prevista alle 7.35 con fermata a Riccione (a. 10.42) e arrivo a Lecce alle 16.43. Il ritorno parte da Lecce alle 14.13, da Riccione alle 20.09 e arriva a Milano alle 23.25. Confermate le 2 corse Frecciabianca Roma T.ni – Ravenna come i 12 Frecciabianca che uniscono Torino, Milano e Genova a Roma T.ni.  Previsto, tra questi, un nuovo collegamento veloce Frecciabianca da Roma a Genova in 3h e 54′ via Firenze CM. La partenza da Termini è prevista alle 6.15, con fermata a Firenze CM (a. 7.37 – p. 7.39) e arrivo a Piazza Principe alle 10.09. In direzione Sud è confermato il collegamento con partenza da Genova Piazza Principe alle 19.07, fermata a Firenze CM (a. 21.34 – p. 21.36) e arrivo a Roma Termini alle 22.54.

Confermati anche i 4 collegamenti Roma T.ni – Reggio Calabria.

ROTTE INTERNAZIONALI

Vengono rafforzate e consolidate le rotte internazionali con Francia, Svizzera, Germania e Austria. Il network Thello (Venezia – Milano – Digione – Parigi) si estende a tutte le località servite da Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca grazie all’offerta Promo Thello, che prevede una riduzione del 50% sul biglietto delle Frecce per i clienti diretti e provenienti da Parigi e Digione a bordo del treno Thello. Inoltre, si intensificano i collegamenti con la Svizzera sull’asse Milano – Zurigo con due nuovi treni giornalieri. La partenza da Milano Centrale è prevista alle 14.25 con arrivo a Zurigo alle 18.28. Il collegamento dalla Svizzera parte da Zurigo alle 13.32 e arriva a Milano alle 17.35.

SERVIZI NOTTE

Sono 24 (di cui due periodici) i collegamenti notte, che permettono di recuperare tempo per la vacanze, sulle rotte Bolzano – Roma, Trieste – Roma (via Udine), Milano – Lecce, Milano- Sicilia, Torino- Lecce, Torino – Reggio Calabria, Torino – Salerno (via Genova e via Milano), Roma – Sicilia e, nel fine settimana, Roma-Lecce.

OFFERTA REGIONALE

L’offerta è programmata e finanziata dal committente pubblico, la Regione, ed è regolata da un apposito Contratto di Servizio con il fornitore Trenitalia. Sostanzialmente confermata l’attuale offerta di trasporto, le principali novità in Friuli Venezia Giulia riguardano variazioni di fermate e periodicità per circa 20 treni. Per favorire gli interscambi alcuni treni sulle linee Tarvisio – Udine e Casarsa – Portogruaro anticiperanno la partenza di qualche minuto.

La nuova offerta regionale è consultabile su www.trenitalia.com<http://www.trenitalia.com>.

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “Ecco di cosa parliamo oggi: San Paolino; Festival dei Vini; Turismo; PD; Dimissioni di Fantin; La Traviata a Marano e Latisana; nuovo orario treni; formaggi e argine; Lignano Europa”

  1. denis ha detto:

    UPersonalmente avrei preferito che questo passo lo facesse Simonin, perché quest’ultimo, fiero ex democristiano, nonostante il suo feudo a latisanOtta, fiero ex sindaco, insomma per qua cnta esperienza abbia incarna il passati consociativo chè nn vuol mollare la poltrona. Nulla di ppersonale,p però visto che a latisana abbiamo un ospedale che verrà ridimensionato, mentre quello di Porto forse chiuderà, la città della salute nn di sa piu come verrà fatta, forse il contributo di Fantin in consiglio, accanto al giovane consigliere pd, era più utile viste le sue competenze. Cmq grazie.

I commenti sono disabilitati.