Elezioni, liste, Milan Club e Piano Regolatore

a.a.a.a candidati cercasi: IDV, API, SEL e 5 stelle

Si stanno delineando ormai gli schieramenti in vista delle prossime elezioni di primavera che, pare a maggio, rinnoveranno molte amministrazioni comunali e provinciali, compresa la nostra Latisana. In effetti c’è ancora molto da fare e le alleanza di oggi possono ancora cambiare, così come i candidati alla carica di sindaco (sindaca) sono ancora da definire, questione di giorni e sapremo tutto. Subito dopo partirà la caccia ai candidati e ai supporter e tra partiti e liste civiche saranno più di un centinaio i concittadini coinvolti a caccia di voti. Che io sappia, ma non ho notizie recentissime ed aggiornate, sono quattro i partiti nazionali ancora senza riferimenti locali, e chi vuole farsi avanti troverà comode sedie dove sedersi e parecchi posti a tavola, basta chiedere! La lista di Di Pietro, l’Italia dei Valori, gode a livello nazionale di un consenso stimato al 6%, di un buon rapporto con il PD e di appoggi certi in Regione dove è ben presente; a Latisana non risultano referenti ed anzi c’è attenzione da parte regionale per la nostra cittadina. Il partito di Niki Vendola, Sinistra Ecologia e Libertà, è in crescita e vanta nei sondaggi un 7% circa e può ben dire di rappresentare la sinistra storicamente così  intesa, ma con un occhio al presente ed al futuro, piace ai giovani ed essi sperano che a Latisana possa far breccia su gente nuova, per portare quella ventata di novità che il governatore della Puglia incarna. L’Alleanza per l’Italia di Rutelli (leggi tutto clicca)

 

 

a livello nazionale vale di meno, circa l’1%, ma in regione conta su agganci e persone molto esperte e capaci di far lievitare il consenso tramite le alleanze, anche qui c’è attenzione verso Latisana. Infine il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, quotato sul  2% ma capace di attrarre al momento del voto molti indecisi o scontenti o di colorare le schede bianche; in Regione pare intenzionato a presentarsi e a Latisana cercano punti di riferimento. Una annotazione infine sulla Lega Nord: oltre alla Maddalena Spagnolo non può esibire una squadra attrezzata e con visibilità pubblica ed è un vero paradosso di un partito quotato sul 12% nazionale (oltre il 20% nel Nord) con molti voti e poca gente capace di intercettarli, traduciamo: chi si candida viene eletto di sicuro. Per chi volesse chiedere info e palesare interesse, clik & mail

Milan Club 40

Sabato 5 marzo al Ristorante Al Canedo alle ore 20.00, grande cena e Festa Rossonera, in occasione del 40° anniversario di fondazione del Milan Club Latisana. Si chiama “Ballando tra le stelle” la festa che riunirà tifosi rossoneri, ma anche amici e sportivi in generale che, con gentili consorti e amiche, celebreranno i primi 40 anni di questo sodalizio, che ha fatto molte cose a Latisana e altre speriamo possa ancora farle. Auguri da un non milanista.

La Variante, “di Luneburg” ? no, del Piano Regolatore

Se ne parla grazie al PD latisanese che organizza per venerdì 18 febbraio alle ore 20.30 al Polifunzionale una serata dedicata appunto a questo corposo documento recentemente varato dall’amministrazione comunale, e che ridisegna tutto il territorio, sia nella parte dedicata alla edificabilità che a quella dei servizi e della nautica. Si tratta del secondo appuntamento dopo quello dedicato ai Lasciti Samueli e Toniatti e al sociale latisanese.

Condividi il post!

PinIt