Estate 2011: sulla S.R. 354 a una corsia code assicurate!

La nuova rotonda: una trappola per gli incolonnati del week-end

La recente pubblicazione della delibera del Comune di Latisana che da il via alla famosa rotonda dei Picchi, sulla SR 354, ci ha indotti a fare una valutazione più profonda, e dobbiamo dire che siamo veramente basiti per quello che abbiamo visto. La delibera è molto chiara e pare impossibile che nessuno, nemmeno gli assessori che percorrono la statale tutti i giorni, si siano resi conto della trappola che si sta preparando per i turisti che arrivano e partono il sabato e per i pendolari della domenica. La rotonda, sta scritto proprio così, avrà un raggio esterno di 40 metri ed una corona interna, da adibire a piazzola per l’elicottero, di 30 metri e resteranno cosi 10 metri per la carreggiata. Ma occhio, 10 metri non sono….10 metri tutti liberi.       continua (leggi tutto)

 

 

I bracci di ingresso alla rotatoria sono formati da due corsie per un totale di 6.00 metri, mentre l’uscita dalla rotonda è a una sola corsia di 4.50 metri. Se non  avete capito bene, lo rispiego e i disegni sono chiarissimi: per chi arriva il sabato dal casello autostradale sulla strada a due corsie, quando entra in rotonda troverà poi un restringimento ad una sola corsia. Stessa cosa per chi se ne va da Lignano Sabbiadoro verso il casello: arrivo del traffico a due corsie e poi restringimento a una sola corsia: ma vi immaginate cosa succederà? No non ve lo immaginate altrimenti saresti già intervenuti, ma c’è di più: con la realizzazione delle rotonde, il traffico da e per Bibione verrà giustamente veicolato sulla 354 e quindi, oltre al normale traffico, avremo anche l’inserimento di quello proveniente da Bibione via Bevazzana e Via Volton: una altra corsia di flussi notevoli che si immette sulla rotatoria e, poiché siamo in presenza di rotonda stile europeo, chi entra ha la precedenza e quindi il traffico da Bibione blocca quello che viene da Lignano Sabbiadoro e quello da Latisana blocca quello da Bibione: per me viene fuori un macello!

Parliamo di numeri: mediamente nelle giornate di punta il casello autostradale  fa registrare  18-20.000 auto al giorno, sia in entrata che in uscita, con medie di 1.100 veicoli/ora, dalle 7 di mattina alle 16 di pomeriggio e punte fino a 1.400 veicoli/ora. A questi numeri vanno aggiunti poi quelli appunto da Bibione ed i pendolari e locali che arrivano dalla S.S. 14, da Latisana, da Codroipo o da Pordenone. I dati ufficiali nessuno li sa, almeno non sono facilmente reperibili. Ma facciamo altri numeri: da dove salta fuori quella misura di 4.50 in uscita? Il Decreto Ministeriale del 5 novembre 2001 sulle norme funzionali ( vedi sito) parla chiaro e per le strade extraurbane primarie parla di 3.75 metri per corsia; altre norme più vecchie parlano di multipli di 2.75, 3.00, 3.25 e 3.50. La misura 4.50 non ha nessuna attinenza, almeno non nelle cifre citate. Io credo francamente che si poteva e doveva fare una rotonda di dimensioni maggiori conservando, come minimo, i 6.00 metri anche in uscita anche se gli esperti da noi interpellati considerano che anche i 6.00 metri, in presenza di autobus, corriere con carrelli e trasporti eccezionali (le barche) siano una misura valutata per difetto: era meglio 8.30 metri con 2/3 corsie in uscita. La soluzione ideale però, allargamento a parte, sarebbe stata quella di una rotonda con sovrappasso e corsia di accelerazione, onde evitare rallentamenti.

Mi auguro di sbagliarmi ma, vista l’esperienza dei “nuovi” ponti sull’autostrada realizzati per il nuovo casello che, pur sapendo dell’allargamento a tre corsie, sono stati progettati e realizzati per le due corsie….con questo precedente sono piuttosto pessimista.

Il Bacucco

D.M.

http://host.uniroma3.it/docenti/benedetto/strade/NORME%20FUNZIONALI%20E%20GEOMETRICHE.pdf

Condividi il post!

PinIt