fallimento, riscaldamento, fotografie, cigno, radio private, rss e 15.000…..

ANSA) – LATISANA (UDINE), 17 APR – La Guardia di Finanza di Latisana ha denunciato otto persone per bancarotta fraudolenta patrimoniale e falso in atto pubblico, legati al fallimento di una ditta di commercio di vernici nella localita’ friulana. Dagli accertamenti bancari su 16 intermediari finanziari, e’ stato denunciato l’amministratore di fatto, la titolare della ditta e alcuni familiari che hanno simulato l’acquisto di immobili e il trasferimento dell’attivita’ commerciale senza il versamento di denaro. L’indagine ha permesso di inserire nella massa fallimentare beni per un valore di 200 mila euro. (ANSA).

Per chi ama la fotografia doppio appuntamento

Giovedì 3 maggio alle 19.30 presso la sede IAL di Via E.Gaspari 71 a Latisana, incontro gratuito su “Le regole di un perfetto ritocco”, ovvero come gestire la fotocamera digitale, e i programmi per gestire e modificare le foto. Partecipazione libera; info allo 0431 512021

Mostra

Si inaugura sabato 28 aprile alle 18.30 la mostra fotografica  di Enza Vio dal titolo “Incontri ravvicinati, la natura in primo piano”;  in corte Chiarcos, Piazza Duomo Latisana.

Dal “Cigno” riceviamo e pubblichiamo

Pregando  di pubblicare le foto allegate, siamo  a comunicare il furto di 3 piante interrate nei nostri cigni in gesso esterni al locale, il furto è stato compiuto nella notte tra sabato e domenica scorsi. Questa comunicazione vuole far notare solamente a che punto alcuni individui si possono perdere in azioni di così basso valore, rubare per fame è comprensibile, ma farlo solo per il gusto di farlo, questo no, non riusciamo a  capirlo. Grazie; Hotel Ristorante Pizzeria “Cigno”

Verità o leggenda metropolitana?

15.000 euro al mese, “Turista per sempre”, per venti anni: chi non la vorrebbe? Da giorni a Latisana si favoleggia della vincita di un concittadino che avrebbe sbancato il gratta e vinci; al momento noi non abbiamo riscontrato nulla di ufficiale, ma ben volentieri aspettiamo smentite. Non anonime possibilmente.

Da Nicoletta Dri riceviamo e pubblichiamo

Oggetto: Segnalazione feed RSS.  Buongiorno Bacucco! Seguo ormai da molto tempo questo blog e per farlo utilizzo i feed   RSS, strumento poco sfruttato ma secondo me davvero comodo. Cambiando piattaforma, come era prevedibile, è cambiato anche   l’indirizzo di riferimento e quindi sarà necessario aggiornarlo con   quello attuale nel nostro aggregatore/reader abituale. Mi rendo conto di far parte di una nicchia, ma volevo far comunque   presente questa novità, nel caso in cui ci fossero altri lettori nella mia situazione. Grazie per il lavoro che fa!  Buona giornata, Nicoletta Dri

n.b., ci dicono essere.. http://www.latisana.it/feed/    per gli amanti del genere…

Fa freddo

…quindi riscaldamenti accesi. Si può, lo dice il Comune, fino al 24 aprile, dalle 6.00 alle 9.00 di mattina. Domanda stupida: chi controlla?

Il Bacucco, Radio Studio 7 e Meridiano 13

Oggi un gentile lettore ci ha fatto un complimento, forse involontario e ci ha detto più o meno: “..siete come le radio private di una volta”. Paragone azzardato, ma sollecitazione stimolante. Gli over 40 sicuramente si ricorderanno delle due (..due…) radio private di Latisana: una si chiamava Radio Meridiano 13, dal riferimento geografico che appunto passa per Latisana, e una Radio Studio 7, transfuga da Fossalta di Portogruaro e arrivata a Latisana. La prima operava in zona serbatoio dell’acqua, dove adesso c’è l’ufficio di collocamento, e gravitava attorno al gruppo Marchiol. La seconda operava vicino alla ex caserma e pose fine ai suoi giorni in un misterioso e doloso, probabilmente, incendio. Della prima ricordiamo le dirette radiofoniche dei consigli comunali; della seconda, a parte un mini programma con una piccola partecipazione del Bacucco, il grande successo popolare. Erano gli anni ’70 verso la fine e la radio rappresentava uno strumento di coinvolgimento di massa, gratuito e diretto. La partecipazione, via telefono, era massiccia ed entrambe contribuirono alla crescita culturale e sociale di Latisana. Grazie per l’immeritato paragone.

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “fallimento, riscaldamento, fotografie, cigno, radio private, rss e 15.000…..”

  1. Paolo Miotto ha detto:

    E chi non si ricorda le radio private!!!!!Mi ricordo uno spassosissimo programma con un tale Errante Parrino.Eeeee,bella la gioventù!!!!

  2. Massimo Della Siega ha detto:

    Già , l’epopea delle radio private . Il primo storico momento di partecipazione “mediatica” dei giovani ( di allora) . Musica dedicata ad personam alla “simpatia” del momento , intrattenimento e approfondimento legato a tematiche locali, partecipazione al telefono ( quello con la cornetta) , operatori e protagonisti “della porta accanto”, le famose dirette dei consigli comunali ( quando ancora interessavano a qualcuno) con le schermaglie di personaggi quasi epici in momenti di forti contrasti ideologici. Meridiano 13 e Studio 7: e chi se le può dimenticare? In effetti oggi Internet ( Bacucco docet) ripercorre quella strada con mezzi molto migliori . Ma la differenza fondamentale con l’attualità credo sia una sola e sostanziale, di natura psicologica: l’ottimismo entusiastico e la certezza nel futuro . Che allora c’era, oggi non so.

  3. Ferruccio Casasola ha detto:

    Alla redazione di Latisana.it
    La maggior partecipazione che si sta notando in questi ultimi giorni è un ottimo segnale per quello che, al momento, appare come l’unico strumento attraverso il quale i cittadini possono dire la loro. Ciò però comporta una crescente difficoltà nel navigare all’interno di un coacervo di informazioni, notizie, foto, locandine e commenti vari e forse confronti e dibattiti che meriterebbero maggior approfondimento scompaiono dalla visualizzazione diretta. Non sarebbe opportuno creare due sezioni, una per l’informazione pura unidirezionale della redazione ed una per il confronto dibattito con e fra i cittadini ? saluti

I commenti sono disabilitati.