festa boomerang, vespa, crosere, salotto, biogas,incidente, sottopasso ecc

Il patrocinio boomerang

Oggi martedì 1 maggio donne e motori protagonisti della festa organizzata dal Caffè Commercio con le auto tuning e dal negozio Yamamay per la collezione estate 2012. Dalle 14.00 in poi musica e fashion e rombo di motori. E sicuramente anche un po’ di curiosità e polemica. Le locandine pubblicitarie dell’evento, anche la nostra, sono state tagliate laddove prima si leggeva “patrocinio del Comune di Latisana”. Il perché non è dato sapere, ma sta di fatto che se prima il patrocinio c’era e era stampato, poi non c’è più ed è stato levato. Non che sia importantissimo, ma la curiosità di questo va e vieni, resta. Appuntamento in piazza, magari anche all’aperitivo.

Incidente a Pertegada

Ieri mattina, lunedì poco dopo le 11.00 appena dopo l’abitato di Pertegada, sulla 354 in direzione Latisana. Coinvolto un camion, un Suv ed un moto a tre ruote con traino leggero; intervenuta un’ambulanza ed i vigili di Precenicco. Non note ( a noi) le dinamiche dell’accaduto.

Il salotto dei concerti

Giovedì 3 maggio alle ore 20.30 presso la sala Stucchi di Palazzo Molin Vianello a Latisana in via Rocca 6, ultimo appuntamento della VII edizione della stagione musicale “Il salotto dei concerti”. Di scena la pianista Alice Moretti ed il duo violino e pianoforte Paolo Tagliamento e Alessandro Marinelli.

Grazie  –  Giuliano D’Aiuto

Vespa e Pertegada

Sabato e domenica 26 e 27 maggio a Pertegada di Latisana, “7° Pertedelirio”, raduno di Vespa, Lambretta e moto d’epoca, ecco il pieghevole.

Sottopasso si e no

Immaginate di avere avuto molta sfortuna nella vita ed essere costretti su una carrozzella; venite da San Michele al Tagliamento e volete fare una passeggiata, magari con un amico o accompagnatore, sull’argine; percorrete il primo tratto, brutto a dire il vero e poi trovate l’ostacolo della ferrovia. Poco male, c’è la rampa, fatta apposta, si scende dolcemente e si percorre il tunnel, per poi ovviamente risalire. Ed invece no, dall’altra parte solo scalini e la rampa la ritrovate 200 metri più in là, in zona fine parcheggio. Misteri della progettazione.

Biogas

Le foto sono di novembre 2011 e aprile 2012; speriamo che l’impianto entri in funzione e crei posti di lavoro e anche indotto. Al momento sappiamo che quello di Precenicco funziona bene, questo è ancora come lo vedete.

A Crosere “Festa della Madonna di Strada”

Domenica 6/5/2012 a Crosere Annuale Festa della Madonna della Strada. Messa al Mattino ore 10.30; Pomeriggio tradizionale Processione .Alla fine momento conviviale . Tutti invitati.

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “festa boomerang, vespa, crosere, salotto, biogas,incidente, sottopasso ecc”

  1. Paolo Miotto ha detto:

    Sul fatto che l’impianto del biogas crei posti di lavoro,ho molti dubbi!!!

  2. claudia toffolon ha detto:

    mah,sul fatto che sia stata cancellata la scritta:patrocinio del comune di Latisana….forse perchè stiamo polemizzando sul fatto che il comune aumenti rette asili,mense,trasporti pubblici??? forse perchè è più importante tagliare un po di queste manifestazioni anzichè nell’istruzione? mah…potrebbe essere un caso..ma anche no

  3. formentini valerio ha detto:

    L’attraversamento della ferrovia da parte dei pedoni è sempre stato di mio interesse. Finalmente sono state realizzate le risalite a ridosso della massicciata, ma che peccato (e quale superficialità progettuale, ma c’è qualcuno che controlla !?) non aver fatto la rampa anche dal lato latisanese. Si dirà che c’era il distributore di benzima ad impedirne lo sviluppo, ma credo che si sarebbe potuto realizzarla in più rampe di larghezza minima . Forse un concorso di idee tra i lettori avrebbe potuto produrre un miglior risultato…
    Ma vedrete che, per il detto antico “tra il fare e il disfare è tutto un lavorare…” vedremo la rampa anche sul lato nord!

  4. Federico Fantin ha detto:

    Nell’articolo del MV di oggi 03 maggio si parla di Ciconicco (Fagagna) che organizza una opposizione serrata e una raccolta di firme contro la centrale a biomasse/biogas di prossima realizzazione (tra l’altro vicino alle abitazioni). A Pertegada invece, oltre al fatto che i cittadini hanno scoperto l’esistenza di un progetto per un impianto a biogas solo a lavori iniziati (e per coincidenza a campagna elettorale conclusa), nessuno si è posto il problema della vicinanza al centro abitato (scuole comprese), al possibile aumento del traffico pesante etc. etc.
    Per un impianto che comunque non crea nè lavoro, nè tantomeno indotto se non alla società agricola investitrice che si è dimenticata di un piccolo particolare: l’impianto a biogas si giustifica, agronomicamente ed economicamente, introducendo anche i reflui dell’attività zootecnica, reflui che nell’impianto di Pertegada non sono contemplati.

I commenti sono disabilitati.