formaggio a bevazzana, primarie, san martino, tagliamento, pista ciclabile, specchio e ladri presi

Il formaggio di falda

Grandi novità in vista a Latisana, con la costruzione di una latteria particolare nella zona di Aprilia Marittima Bevazzana.  Una cena a Conegliano (in un posto im PER dibile, davvero) e una richiesta di prelievo di acqua di falda, ci hanno permesso di fare 2+2 e arrivare alla conclusione che la Genagricola sta costruendo una latteria, magari con annesso ristorantino e spaccio, in quel di Bevazzana, dove c’era fino all’anno scorso un ristorante ora chiuso e ristrutturato. La domanda per il prelievo di acqua calda, da reimmettere nella falda, è legata appunto all’utilizzo nella produzione casearia, quindi formaggio. Formaggio di falda, ci sembra anche un bel marchio. L’acqua si trova a circa 500 metri di profondità, ad una temperatura stimata di poco inferiore ai 50 gradi. Genagricola è un marchio delle Generali e in Friuli ha diverse aziende vinicole di pregio. Se hanno deciso di investire a Bevazzana col formaggio, e vista la loro dimensione, c’è tutto da guadagnare per il territorio e per il turismo. Nella foto di google la zona interessata. (dati e foto dai documenti ufficiali). Per…. PER.. chiedeteci pure.

La posizione…giusta

Chi viene dalla stazione e percorre Via Nazario Sauro, quando arriva allo stop di Via Dietro Chiesa, ha bisogno dello specchio parabolico per vedere chi arriva da Paludo – Lignano. Ebbene da qualche giorno hanno posizionato un nuovo cartello di divieto di sosta, giusto, ma lo hanno posizionato in modo che entra nel centro dello specchio, creando qualche intoppo alla visuale. Le foto forse non rendono appieno, ma chi ci passa già lo sa. Già che ci siamo ribadiamo che l’uscita sempre su Via Nazario Sauro dal parcheggio della Despar è pericolosa. Molto pericolosa.

Tagliamento il giorno dopo

Passata la paura, grazie alla solita combinazione di eventi che hanno girato a favore di Latisana, un paio di osservazioni si possono fare.

1)   Sono sempre più frequenti le situazioni di meteo estremo, non solo a Latisana, ma in tutt’Italia, e quindi saranno sempre più frequenti le montane e le situazioni di allarme o, peggio, quelle disastrose. Bisogna tenerne conto.

2)   I soli interventi a valle non bastano e anche l’innalzamento del ponte ferroviario rischia di essere inutile a meno che già non si preveda (come ha scritto un nostro lettore) di demolire con gli esplosivi quello stradale. La costruzione di una barriera a monte, diga di Pinzano o sbarramento o traversa o ponte diga, non può essere ancora rimandata. Sembra di vedere amplificata la vicenda della Laguna e dei canali: tutti parlano e nessuno fa nulla e ci siamo già dimenticati dei milioni di euro spesi per le progettazioni delle casse di espansione.

3)   La gente continua a salire sull’argine per vedere coi propri occhi come sta il fiume ed in questo senso installare un paio di webcam aiuterebbe a tranquillizzare le persone.

4)   I più esperti sanno che fa fede il livello dell’idrometro di Venzone e quindi sarebbe utile predisporre un posto (sito internet, anche il nostro) dove pubblicare ogni ora la situazione e monte e la previsione a valle

San Martino il giorno dopo

Come dice un noto esperto di spettacoli, a volte la pioggia evita di assistere ad un flop. Non sappiamo se il San Martino di quest’anno avrebbe fatto registrare afflussi di gente notevole o meno, la pioggia ha evidentemente condizionato tutto il fine settimana. Possiamo però dire, dopo aver girato e parlato con alcune persone, che la Fiera ha bisogno di una rinfrescata, come proposte e come dislocazione; non può essere una edizione in piccolo del Settembre DOC e ha bisogno di uno slancio diverso. Zucca e Vin Novello vanno bene, ma non sono sufficienti, così come il Nostran non basterebbe. Occorre che i produttori locali e i ristoratori si concentrino  nel produrre una proposta capace di intercettare la voglia di uscire della gente della Bassa friulana e del Veneto orientale. La festa dell’oca a Morsano è un bel esempio. Forse sarà il “formaggio di falda”, vedi sopra, il nuovo brand, speriamo. Anche le giostrine, così frammentate, esercitano meno richiamo di un polo unico e spetta alla Pro Latisana e al Comune farsi venire un’idea per rilanciare la tradizione. San Martino, nel senso di trasloco e fine mezzadria, non si fa più, quindi è lecito cambiare. Cambiamo. Stendiamo invece un velo pietoso sulla questione dei biglietti omaggio non distribuiti ai bambini e mi fanno ridere le scuse dell’assessore Tognato: bastava non dare i soldi alla Getur, per esempio, e si acquistavano i biglietti. Oppure rinunciare a qualche spesa di pubbliche relazioni e accontentare i ragazzini. Non è solo questione di soldi, ma sempre di scelte.

Pista ciclabile

Terminato da qualche giorno il ponte che passa sopra la litoranea veneta e  corre parallelo alla 354, e che rappresentava l’opera più impegnativa della pista ciclabile Aprilia Marittima – Lignano. Il manufatto ora deve essere pavimentato e completato, ma c’è ragionevolmente da sperare che con la prossima primavera andare dalle barche alla spiaggia su due ruote sarà possibile, finalmente.

Il PD e le primarie, riceviamo e pubblichiamo.

In vista delle elezioni politiche del 2013 il centrosinistra è chiamato ad indicare chi sarà il candidato premier attraverso le primarie indette per domenica 25 novembre dalle 8,00 alle 20,00 e domenica 2 dicembre (nel caso di ballottaggio tra i due più votati se nessuno dovesse raggiungere la metà più uno dei voti). Dal confronto che si è tenuto lunedi 12 novembre tra i cinque candidati (Bersani, Renzi, Tabacci, Puppato e Vendola) è emersa l’autenticità delle primarie di coalizione e l’importanza del voto di ciascun elettore del centrosinistra che può contribuire al successo di questo importante esercizio di democrazia. Il circolo PD di Latisana, per favorire la massima partecipazione dei cittadini, ha predisposto 2 seggi:

1- Il SEGGIO DI LATISANA è sito in Via Vendramin 2 (Galleria Mauro). Potranno recarsi tutti i cittadini latisanesi appartenenti alle sezioni elettorali n. 1-2-3-4-5-6- 11-12 ( Latisana, Latisanotta, Paludo) e i cittadini di Ronchis.

2- Il SEGGIO DI PERTEGADA è sito in Via Forte n.1 e potranno recarsi tutti i cittadini latisanesi appartenenti alle sezioni elettorali n. 7-8-9-10. (Gorgo, Pertegada, Bevazzana). Aventi diritto di voto: Possono votare solo i latisanesi che hanno compiuto 18 anni prima del 25/11/2012, i cittadini di altri paesi europei residenti a Latisana e i cittadini di altri paesi con regolare permesso di soggiorno e carta d’identità. Come votare: Per votare occorre un documento di riconoscimento ( carta identità) e la tessera elettorale. Dovrai aderire all’appello, versare € 2 e ti verrà consegnato il certificato di elettore del centrosinistra dall’ufficio elettorale (che, nel nostro caso, coincide con i seggi elettorali) munito del quale potrai votare. L’avvenuta certificazione di elettore di centrosinistra non sarà diffusa. NB: Se si è effettuata la pre-registrazione online, portare con sé la stampa della scheda per ritirare all’Ufficio Elettorale il certificato di elettore prima di procedere al voto

Presi!

Da Ansa FVG

Furto in azienda, arrestati 2 romeni. Erano in banda con altri 2, responsabili forse di altri colpi.  (ANSA) – UDINE, 13 NOV – I carabinieri di Latisana hanno arrestato ad Aosta due rumeni ritenuti componenti di una banda di 4 persone che il 6 giugno ha rubato nella ditta Vector di Latisana un autocarro e materiali vari per 15 mila euro. Un terzo componente e’ stato arrestato il 13 ottobre dalla polizia stradale; il quarto e’ ricercato. Gli investigatori ritengono che la banda sia responsabile di diversi furti commessi in aziende e abitazioni tra Veneto, Lombardia e Liguria. (ANSA).

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “formaggio a bevazzana, primarie, san martino, tagliamento, pista ciclabile, specchio e ladri presi”

  1. andrea ha detto:

    Buonasera, vorrei solo far presente che con il fiume pieno, lo scirocco e la tanta pioggia in via daniele manin 130 non c’e’ stata nemmeno una pozzanghera. Stavolta le pompe probabilmente sono partite….. forse hanno abbassato il livello dei galleggianti.
    i dragaggi dei canali in statale dove tutti vedono sono arrivati a Pertegada ma dietro casa mia nemmeno un trattore!!!!!

I commenti sono disabilitati.