gatto e comune, contributi, giro del friuli,delfini, deco e gastronomia

Intervento dei Vigili del Fuoco

Ieri pomeriggio a Latisana in Municipio. Poiché la notizia poi si è rivelata non seria e non grave, permetteteci un po’ di ironia. Delle tre ipotesi, secondo voi quale è la vera?

a)   Incontro a porte chiuse tra Micaela Sette e Lauretta Iuretig, discussione accesa e poi FUOCO E FIAMME

b)   Scoperta dalla minoranza tutta una serie di irregolarità nelle varianti al Piano Regolatore e quindi gli assessori hanno DATO FUOCO e tutte le pratiche.

c)   Una cittadina coscienziosa e per bene ha chiamato i Vigli perché un  gatto era incastrato tra due pareti…..

Dal Comune di Latisana riceviamo e volentieri pubblichiamo  — segue  — clicca  —

Informazione viabilità e traffico – Comuni di Latisana e Ronchis. 50° Giro della Regione Friuli Venezia Giulia.  Le vie interessate dal passaggio.  Giovedì 9 maggio 2013, dalle 10.54 alle 11.16.  Il giorno giovedì 9 maggio 2013 si svolgerà la seconda tappa (Lignano Sabbiadoro-Pordenone) del 50° Giro della Regione Friuli Venezia Giulia, gara ciclistica competitiva internazionale su strada. Il percorso si snoderà anche nel territorio dei Comuni di Latisana e Ronchis (Ud), interessando, dopo la partenza da Lignano Sabbiadoro, la strada regionale 354, via Tisanella, via Dietro Chiesa, piazza Duomo, via Vendramin, piazzale Osoppo, la strada provinciale 7, fino al confine, in frazione Fraforeano, con il Comune di Varmo, località di Canussio.  Il passaggio su queste strade si svilupperà tra le ore 10.54 e le ore 11.16 circa e le principali intersezioni stradali saranno presidiate dagli operatori della Polizia Locale, dai Volontari per la Sicurezza e dal personale della locale Protezione Civile. Consapevoli degli inevitabili disagi che verranno a crearsi agli utenti della strada che impegneranno le vie delle due cittadine, le Amministrazioni comunali di Latisana e Ronchis li ringraziano per la collaborazione e la pazienza che avranno affinché la manifestazione si svolga nel miglior modo possibile.   http://www.comune.latisana.ud.it/

….questi i dati della corsa………

Da mercoledì 8 maggio, a domenica si disputerà il 50 Giro Ciclistico della Regione Friuli Venezia Giulia, gara a tappe di forte fascino e prestigio che attraversa luoghi incantati, tra ville, castelli e borghi antichi. Questo il programma del Giro del Friuli

50° GIRO DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA – Org.: ASD G.S. GIRO CICLISTICO FRIULI VENEZIA GIULIA

Verifica licenze: martedì 7 maggio dalle ore 14.30 alle 16.30 a Lignano Sabbiadoro (UD) presso Hotel Marina Uno

Riunione Tecnica: martedì 7 maggio alle ore 17.30 presso i locali dell’Hotel Marina Uno

1^ tappa: mercoledì 8 maggio-  CERVIGNANO DEL FRIULI – MERETO DI TOMBA – KM. 177,500 – ritrovo: ore 8.30 a Cervignano in Piazza Indipendenza – Partenza: ore 10.30

2^ tappa: giovedì 9 maggio – LIGNANO SABBIADORO – PORDENONE – KM. 157,800 – ritrovo: ore 8.50 a Lignano Sabbiadoro in via Lungomare Trieste – Partenza: ore 10.50

3^ tappa: venerdì 10 maggio – AZZANO DECIMO – CLAUT – km. 166,700 – ritrovo: ore 8.30 ad Azzano Decimo in Piazza Libertà – Partenza: ore 10.30

4^ tappa: sabato 11 maggio – GEMONA DEL FRIULI – SAVOGNA (M.TE MATAJUR) – Km. 145,100 – ritrovo: ore 8.45 a Gemona del Friuli in via Caneva – partenza: ore 10.45

5^ tappa: domenica 12 maggio – SAN CANZIAN D’ISONZO – CORNO DI ROSAZZO – Km. 149,800. – ritrovo: ore 8.50 a San Canzian d’Isonzo frazione di Pieris-Azienda “I Feudi di Romans” in via Cà del Bosco – partenza: ore 10.50

 Dai “Delfini” riceviamo e volentieri pubblichiamo

Delfini Latisana a fine partita

Ancora una buona prestazione per i Delfini di Latisana in trasferta contro i pari età dell’Azzanese. E’ vero che torniamo dalla cittadina pordenonese con una sconfitta ma, anche in questa terza uscita, i latisanesi hanno tenuto tutto il pubblico presente sugli spalti, a maggioranza ospite, col fiato sospeso fino alla fine della partita. Il risultato finale di 13-11 per i padroni di casa rispecchia fedelmente l’andamento dell’incontro che ha visto come protagonista principale l’equilibrio nel risultato per tutte le sei riprese giocate. Da rilevare piccolo particolare di non poco rilievo che le due squadre indossavano divise identiche in tutto creando più di qualche volta difficoltà nei giudizi arbitrali. La formazione di partenza dei latisanesi: Devid, Francesco, Luca, Simone (Ninja), Riccardo, Marcello, Nicholas, Aron e Dario. Pronti via e Delfini subito protagonisti con il primo turno di attacco che fa sognare perchè riusciamo a segnare ben 4 punti grazie anche alla lunga valida di Francesco. La batteria di partenza degli azzurrini è formata come al solito da David in pedana di lancio e da Francesco a ricevere e la prima ripresa difensiva va in archivio subendo solo 2 punti; da notare il doppio gioco difensivo con la presa al volo di una battuta da parte di Devid che assiste Riccardo e per finire la palla arriva a Marcello che completa la doppia eliminazione facendo fuori il corridore di seconda base. Ma già al secondo inning ci sono le avvisaglie che qualcosa non funziona bene perché non facciamo nemmeno un punto mentre, i padroni di casa, vanno “a nozze” passando per 4 volte il piatto di casa base e portando il parziale, dopo un terzo di partita, sul 6-4 a loro favore. Nessun dramma, ci rimbocchiamo le maniche e finalmente torniamo a riempire le basi e a segnare i 2 punti del momentaneo pareggio che dura solo pochi minuti. Latisana cambia batteria mandando Marcello a lanciare e Devid a ricevere col chiaro intento di arginare l’attacco avversario. Missione quasi perfetta con due eliminazioni sulle basi ma con 2 punti al passivo che porta Azzano avanti 8-6 a metà gara. Entra Christian al posto di Nicholas e quarta ripresa che ci fa tornare a brutte sensazioni perché, nonostante il turno dei migliori battitori, non facciamo punti e ci va di lusso perché anche i padroni di casa stentano molto contro i lanci del nostro pitcher e portano a casa base solo un corridore, tanto basta per andare a condurre 9-6 alla fine del quarto inning. Senza abbatterci tentiamo la rimonta e, battitore dopo battitore, punto dopo punto, torna il sereno in casa Delfini che effettuano addirittura il sorpasso andando avanti nel punteggio parziale per 10-9. Latisana lascia inalterata la batteria che arriva così a 3 riprese giocate (mai successo prima) vista la provata esperienza dei protagonisti col chiaro intento di rimanere in partita in vista del rush finale ma, dopo una bella eliminazione in prima base, c’è  l’evidente crollo fisico di Marcello e con lui di tutta la squadra, che subisce pesantemente l’avanzata dell’Azzanese che va a segno 4 volte portando il risultato sul 13-10 per loro al termine del quinto inning. La matematica non ci condanna e proviamo ancora a stupire tutti con quella che sarebbe una rimonta da sogno ma sia Francesco che Christian vengono eliminati e comincia ad essere davvero un’impresa ora andare a fare punti ma sia Marcello che Alex, che nel frattempo era subentrato a Simone (Ninja), conquistano la base e con corridori in prima e seconda tocca a Dario che, con un poderoso giro di mazza, spedisce la pallina lungo la linea del foul di destra. Marcello ed Alex vengono fatti correre fino a casa base ma questo azzardo porta solo il punto del primo e l’eliminazione del secondo ponendo così fine alla gara col risultato di 13-11 per Azzano. Anche questa volta contenti ma non soddisfatti, facciamo tesoro tutti noi degli errori e delle sbavature commessi.

Enogastronomia, DECO e Villa Manin

Salutiamo con piacere quella che a nostro avviso è la più bella manifestazione enogastronomica della Regione, di gran lunga superiore a Friuli Doc, secondo i nostri parametri. Parliamo di Sapori Pro Loco che si svolge appunto a Villa Manin questo e il prossimo fine settimana. Una panoramica delle sagre e dei prodotti e piatti tipici di tutta la Regione Friuli Venezia Giulia. Latisana naturalmente non c’è, e non sappiamo se per colpa o scelta o semplicemente per mancanza di piatti e vini da proporre. Peccato, ma prendiamo atto; sarà anche per quello che la DE.CO. non è mai decollata e davvero non capiamo la politica eno gastronomica e turistica degli operatori e amministratori della zona. Forse qui non si sente la crisi, anzi, probabile.

Contributi

Nell’albo pretorio del Comune di Latisana sono stati esposti i beneficiari dei contributi comunali di distretto e regionali per l’anno 2012; come è giusto che sia i nominativi sono indicati solo con le iniziali; moltissimi evidentemente gli stranieri a giudicare dalle stesse. Quello che fa specie è il numero dei beneficiari: si tratta di ben 17 elenchi fitti fitti di nomi, un problema sociale e civile pesantissimo. Viceversa sono pubblici i nome delle istituzioni che hanno avuto anch’esse contributi nel 2012, vediamone alcune.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE “MATTEI” (I.S.I.S.S.) DI LATISANA corsi formativi settore nautico “Nautilus”, spettacolo teatrale e orientamento, 4.000,00.= 700,00.=

ISTITUTO COMPRENSIVO LATISANA trasferimento di fondi gestione ordinaria spese per XX attività del gruppo musicale della Scuola Media 18.000,00.= 400,00.

ASILO INFANTILE ROSA DE EGREGIS GASPARI LATISANA Contributo gestione ordinaria scuola . Contributo per 120° anno di fondazione 45.000,00.= 1.050,00

SCUOLA MATERNA DON G. BARADELLO LATISANOTTA DI LATISANA Contributo gestione ordinaria scuola, Contributo straordinario una tantum 30.000,00.= 8.500,00

GETUR SOC COOP ARL LIGNANO SABBIADORO contributo per eventi culturali su Pirandello 2.000,00.=

PARROCCHIA DI LATISANA Contributo per restauro dipinto attribuito al Tintoretto 2.000,00.=

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI GRUPPO DI PERTEGADA Attività sociali anno 2012 400,00.=

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI GRUPPO DI GORGO attività sociali anno 2012 400,00.=

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI GRUPPO DI LATISANA attività sociali anno 2012 400,00.=

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI – GRUPPO DI LATISANOTTA – attività sociali anno 2012  400,00.=

ASSOCIAZIONE NAZIONALE FANTI D’ARRESTO ARZENE – PER GRUPPO DI LATISANA attività sociali anno 2012 150,00.=

ASSOCIAZIONE NAZIONALE BERSAGLIERI SEZIONE LATISANA – attività sociali anno 2012 150,00.=

ASSOCIAZIONE NAZIONALE MARINAI D’ITALIA ANMI LATISANA Attività sociali 2012 600,00.=

Associazione Nazionale Arma di Cavalleria Latisana Attività sociali 2012 150,00.=

CORO DI PERTEGADA PERTEGADA DI LATISANA per attività annuale del coro e rassegna corale 2012 1.000,00.=

CORO PARROCCHIALE VIRGO MELODIOSA LATISANOTTA DI LATISANA  spese per attività annuale del coro 2012  1.000,00.=

GRUPPO CORALE LATISANESE LATISANA spese per attività annuale del coro 2012  1.000,00.=

CIRCOLO GIOVANILE GORGO GORGO DI LATISANA Marcia degli asparagi in favore dell’AGMEN 25 aprile 2012  600,00.=

ASSOCIAZIONE “LA BASSA” LATISANA attività dell’associazione (spese di ricerca, canone di affitto)  700,00.=

ASSOCIAZIONE “AMICI DELLA FOGHERA TAL TIMENT” PERTEGADA DI LATISANA  Foghera 2013  900,00.=

ASSOCIAZIONE “CHEI DE LA FOGHERA” LATISANOTTA DI LATISANA Foghera 2013  900,00.=

ASSOCIAZIONE “ANTHEA ART STUDIO” LATISANA iniziative culturali nel corso del 2012  300,00.=

ASSOCIAZIONE CULTURALE S. PAOLINO DI AQUILEIA AQUILEIA iniziative associazione 500,00.=

ASSOCIAZIONE VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI LATISANA acquisto attrezzatura di sicurezza (termocamera) 1.500,00.=

SCUOLA DI DANZA A.S.D E CULTURALE “CENTRO DANZA” LATISANA Spese organizzazione saggio di danza 2012  300,00.=

A.S.D. ZORÀ STUDIO LATISANA Spese organizzazione saggio di danza 2012  300,00.=

ASSOCIAZIONE CULTURALE FILODANZA LATISANA Spese organizzazione saggio di danza 2012  300,00.=

ENTE REGIONALE TEATRALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA UDINE Sostegno attività cinematografica  Contributo per interventi di miglioria ,  10.000,00.=  10.000,00.=

ASSOCIAZIONE ATHLETIC CLUB APICILIA LATISANA Spese per attività annuale associazione, ventennale dell’associazione e marcia lungo il Tagliamento  1.800,00.=

A.S.D. LIBERTAS LATISANA LATISANA per attività annuale associazione  700,00.=

A.S.D. LOW WEST VOLLEY – RICR. GASPARI LATISANA per attività annuale associazione  5.000,00.=

A.C.D. BUDO LIFE CENTRE LATISANA LATISANA per attività annuale associazione  700,00.=

A.S.D. VELO CLUB LATISANA LATISANA Spese stagione agonistica. gare, acquisto materiali  1.500,00.=

A.S.P.D. FORMAZIONE SPORTING CLUB LATISANA attività annuale associazione, attività sportiva giovanile, sostegno acquisto attrezzature sportive date in uso gratuito alle scuole  900,00.=

MILAN CLUB LATISANA pedalata Milan Club 2012  500,00.=

A.S.D. PERTEGADA CALCIO A 5  PERTEGADA DI LATISANA attività amatoriale annuale di calcio (spese per affitto palestra Pertegada, per sistemazione palestra)  200,00.=

A.S.D. ATLETICO PERTEGADA –  PERTEGADA DI LATISANA festa dello sport a Pertegada  400,00.=

A.S.D. LATISANA RICREATORIO LATISANA per  Torneo di calcio cat. pulcini L. Buffon  1.000,00.=

A.S.D. DELFINI LATISANA BASEBALL E SOFTBALL LATISANA per attività annuale associazione  500,00.=

UDINESE CLUB LATISANA per libretto celebrativo 40° anniversario  500,00.=

A.S.D. BOXE RIVIERA FRIULANA  MUZZANA DEL TURGNANO per  manifestazione sportiva di boxe a Pertegada  300,00.=

ASSOCIAZIONE PRO LATISANA LATISANA contributo per SETTEMBRE DOC, contributo per concerto musicale, Foghera 2013: 22.000,00.=. 20.000,00.=  900,00.=

Ass. “Sandro Pertini” di Portogruaro € 500,00

Centro Caritas parrocchia di Latisana € 1.300,00

Ass. dei Club degli Alcolisti in Trattamento € 250,00

Ass. Famiglie diabetici € 200,00

Ass. Alzheimer € 200,00

Consiglio dei Pensionati € 1.000,00

Ass. Una mano per vivere € 2.000,00

Croce Rossa Italiana € 200,00

Ass. Donatori di sangue € 200,00

Ass. Pan di Zucchero € 200,00

AVIS € 200,00

Consulta dei Genitori € 200,00

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “gatto e comune, contributi, giro del friuli,delfini, deco e gastronomia”

  1. IPPOLITO ha detto:

    non mi sembra giusto che agli asili privati vengano stanziati dei contributi (va ananti da molti anni) quando si vedono aumentati i costi a carico di chi frequenta quelli comunali. C’è qualcosa che stride.

  2. Laura Parise ha detto:

    Rispondo a Ippolito che ha sollevato la questione dei contributi agli asili di Latisana e Latisanotta.
    Queste due scuole dell’infanzia sono gestite da privati ma offrono un servizio destinato al pubblico, quindi alla collettività; il Comune di Latisana ha altri due asili, fortemente decentrati sul territorio (Gorgo e Pertegada). Quindi ti rivolgo una domanda: se l’amministrazione comunale tagliasse i contributi a queste due strutture, gli asili di Gorgo e Pertegada sarebbero in grado di ampliare la propria offerta per ospitare i bambini che ora frequantano gli asili di Latisana e Latisanotta? (non conosco con precisione i numeri di Latisana ma a Latisanotta ci sono circa 70 bimbi)
    In linea di principio io ritengo che in uno Stato “normale” il servizio dell’istruzione debba essere gestito a livello statale ma molte realtà paritarie (e in Italia sono circa 8000 le scuole dell’infanzia che appartengono a questa categoria) sono realtà virtuose, che producono utilità per il pubblico senza sprechi di denaro.
    Aggiungo altre due considerazioni:
    – i dati del MIUR (ma basta un po’ di buon senso per intuirlo) hanno evidenziato che ogni alunno di scuola paritaria costa allo Stato, annualmente, poco meno di 600 euro, costo che lieviterebbe di 10 volte se, per ipotesi, la scuola paritaria diventasse statale;
    – non dimentichiamo che le famiglie dei bambini iscritti alle suole paritarie pagano due volte: la prima con le tasse la seconda con le rette, nettamente (e ovviamente) superiori a quelle della scuola statale.
    Non entro nel merito del confronto in termini di qualità del servizio ma ribadisco: gli asili di Latisana e Latisanotta sono due strutture che offrono un servizio con fini sociali a completamento di un’offerta statale distribuita in modo non equo sul territorio e insufficiente rispetto alla domanda di istruzione.

  3. IPPOLITO ha detto:

    Non capisco perchè ogni volta che si nomina un istituto per l’infanzia privato si alzano scudi in sua difesa.
    Sono daccordo con te Elisa quando affermi che “…offrono un servizio destinato al pubblico, quindi alla collettività”, anzi che ben vengano i privati e non credo che sia giusto tagliare i fondi agli istituti anche perche senza quei fondi gli istituti stessi sarebbero in difficontà e di conseguenza non darebbero quel servizio alla collettività di cui sopra. Chiudendo il cerchio è quindi il comune che si fa carico di sostenere questo servizio alla collettività. Scusa ma per puntualizzare senza fomentare ire ma, se “le famiglie dei bambini iscritti alle suole paritarie pagano due volte: la prima con le tasse la seconda con le rette” le famiglie delle scuole statali pagano per tre volte: con le tasse, con le rette e infine con i contributi del comune che, essendo pubblici sono dell’intera collettività. Chiudendo, non voglio assolutamente un asilo pubblico a Latisana a meno che non sia in supporto a quelli paritari esistenti.

I commenti sono disabilitati.