Giovedì: A Fossalta di Portogruaro; Festa del Refosco dal p.r.; Settembre Doc; San Martino e Fumetto; Strade del Vino Riviera Friulana; UTI Atto costitutivo e Statuto; UTI

UTI

http://utirivierabassafriulana.simplesite.com/420291961

UTI

Atto Costitutivo e Statuto sono visibili su http://utirivierabassafriulana.simplesite.com/

Grazie a chi lo ha inviato.

Settembre DOC

Archiviata la festa, ora occorre capire se deve essere il Comune, la Pro Capoluogo oppure gli standisti a pulire le vistose e numerose macchie, di olio e grassi e altro, lasciate sulla pietra, sul marciapiede e sul porfido. Un problemino risolvibile con buona volontà e idropulitrice ad acqua calda per sciogliere lo sporco. Bisogna vedere se era previsto e in che modo.

San Martino e Fumetto

In attesa di “En Plein Air”, la mostra di pittura che piace tanto a Lauretta Iuretig; la prossima scommessa della Pro Capoluogo sarà San Martino, speriamo senza inaugurazione. Non abbiamo notizie invece della manifestazione “Festival del Fumetto” e Cosplay, che si tenne in ottobre l’anno scorso.

Strade del Vino

La settimana scorsa a Latisana era presente il consigliere regionale, già Sindaco di Codroipo, Vittorino Boem che proprio mercoledì sul Messaggero parla della sua legge, ora finanziata, delle Strade del Vino. Non cita Latisana o la Bassa, …..magari l’avesse fatto.. , ma lo stesso osiamo sperare che Giorgio Zaglia del Consorzio Doc Latisana, Sergio Bortolusso della Doc Annia e Angelo Valvason, assessore di Latisana comune capofila dell’UTI Riviera Friulana, abbiano già un progetto ben sviluppato che faccia decollare la Strada del Vino della Riviera friulana. Dirò di più: siccome Valvason è anche coinvolto direttamente nel percorso cicloturistico dell’Aster Bassa Friulana, di prossima ( …. speriamo) apertura, non sarebbe male già fare sistema tra le due cose e lavorare sinergicamente per abbinare il turismo di Lignano e di Bibione alla Strada del Vino e alle gite in bicicletta. Troppo lavoro? .. troppo difficile?? …beh…avete la Pro Capoluogo, personale a disposizione e uffici a supporto… si può fare credo…

Grande successo per la 1a Festa del Refosco dal peduncolo rosso “Il Gran ReFosc” . 6 settembre 2015 – Villa Chiozza – Scodovacca di Cervignano del Friuli

REFOSCO villa CHIOZZA_banchi degustazione nel parco di Villa Chiozza r

Domenica 6 settembre si è tenuta presso il suggestivo parco di Villa Chiozza a Scodovacca di Cervignano del Friuli la 1a Festa del Refosco dal Peduncolo Rosso “Il Gran ReFosc” organizzata dal Comune di Cervignano del Friuli con il supporto del Consorzio Tutela Vini DOC Friuli Aquileia, dell’Agenzia regionale TurismoFVG, della Pro Loco di Cervignano del Friuli, dell’ISIS Pertini di Monfalcone e dell’Associazione Il Germoglio di Scodovacca.

La giornata si è aperta con il convegno “Il Refosco e le sue origini” nel corso del quale si è fatto conoscere e si è analizzato da diversi punti di vista l’autoctono Refosco dal Peduncolo Rosso. Dopo i saluti del Sindaco di Cervignano del Friuli, Gianluigi Savino, e del Vice Presidente della Provincia di Udine Franco Mattiussi, ha preso la parola il dott. Claudio Fabbro che ha parlato della storia del Refosco, di seguito il prof. Enrico Peterlunger, docente dell’Università di Udine, ha approfondito l’argomento dal punto di vista tecnico ed enologico presentando le ricerche svolte dall’Università, ha concluso l’argomento più strettamente legato al Refosco, il Direttore della Tenuta Ca’ Bolani e Presidente del Consorzio DOC Aquileia, dott. Marco Rabino, analizzando i dati di commercializzazione del vino; infine la dott.ssa Michela Mura ha esposto la storia di Villa Chiozza, cornice dell’evento. Inoltre sono intervenuti: Rodolfo Rizzi, Presidente di Assoenologi FVG e Direttore della Cantina Produttori Cormons – che cura e vinifica l’antico vigneto di Refosco dpr presente nel parco di Villa Chiozza e il Presidente della BCC Fiumicello ed Aiello Tiziano Portelli in qualità di sponsor della manifestazione. Le conclusioni finali sono state tratte dal Consigliere regionale Piero Paviotti che ha auspicato una collaborazione tra le grandi e le piccole aziende del territorio per valorizzare il Refosco di “Scodovacca”.

Oltre 100 gli intervenuti per il convegno, il cui obiettivo è stato quello di dare slancio al vitigno rosso autoctono per eccellenza della regione: il Refosco. Grazie agli interventi dei relatori si è ricordato come il Friuli Venezia Giulia non è solo terra di grandi bianchi, ma è una terra dove si produce anche un grande vino rosso che, come ricordato dal prof. Peterlunger, “è parente stretto” del Nebbiolo: il REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO.

A seguito del convegno si è tenuto un aperitivo conviviale dove si è brindato con Refosco dal Peduncolo Rosso offerto dalle aziende associate al Consorzio DOC Aquileia.

La giornata è proseguita, nel pomeriggio, con i banchi di degustazione delle aziende del territorio: Fattoria Clementin (Terzo di Aquileia), Foffani (Claudiano di Trivignano Udinese), Obiz (Cervignano del Friuli), Rossato (Cervignano del Friuli), Tarlao (Aquileia), Tenuta Ca’ Bolani (Cervignano del Friuli), Valpanera (Villa Vicentina). Dalle 16.00 fino oltre le ore 21.00 i numerosissimi visitatori della Festa hanno avuto l’occasione di degustare il Refosco proposto dalle aziende del territorio DOC Aquileia.

Un successo anche per la serata allietata dalla musica di “Cinzia canta Mina” ma soprattutto, oltre che dal Refosco dal peduncolo rosso offerto dalle aziende associate al Consorzio DOC Aquileia, dal risotto e dal gelato: rigorosamente al Refosco!

A Fossalta di Portogruaro

cortino

Chaplin al Cortino. Proiezione di “The Tramp” di Charles Chaplin con accompagnamento al pianoforte di Cristian Labelli. Venerdì 11 Settembre 2015, ore 21.00, Cortino – sito del Castello di Fratta (Fossalta di Portogruaro). La comica “The Tramp”, conosciuta in Italia come “Charlot vagabondo”, viene riproposta a 100 anni dalla prima negli Stati Uniti, datata aprile 1915, presso l’arena del Cortino, recentemente ripristinata e restaurata nell’ambito dei nuovi percorsi di visita dell’antico sito castellano. L’evento è ad ingresso libero e in caso di maltempo sarà annullato (previa comunicazione sulla nostra pagina Facebook). Prossimamente… C’era una volta un bosco Ritornano i personaggi delle fiabe al Bosco di Alvisopoli…

Contatti: Associazione Culturale Dimensione Cultura Impresa Sociale via Castello 1, loc. Fratta 30025 Fossalta di Portogruaro (VE) + 39 349 4008835 info@dimensionecultura.com

Condividi il post!

PinIt

7 commenti su “Giovedì: A Fossalta di Portogruaro; Festa del Refosco dal p.r.; Settembre Doc; San Martino e Fumetto; Strade del Vino Riviera Friulana; UTI Atto costitutivo e Statuto; UTI”

  1. valerio ha detto:

    Le pietre bisunte si sono già verificate a Cividale e forse a Udine, piazza Matteotti.

  2. dante ha detto:

    Settembre doc.
    Capisco la segnalazione relativa alla pulizia, ma secondo me, da contribuente, deve pulire chi ha sporcato e siccome gli espositori hanno ricevuto una autorizzazione, pare che hanno versato un obolo alla Pro, ma hanno incassato gli schei…mi pare che vien da se capire a chi spetta pulire non deve essere l’operaio del comun pagato da noi altri!!!!
    Ma forse per i voti……

  3. Maurizio ha detto:

    Sul Messaggero di oggi leggo la dichiarazione dell’assessorA alle pari opportunità in cui spiega (sich!) che “l’ideologia di genere” (doppio sich!) negherebbe, udite udite, la differenza biologica tra uomo e donna!!!!!! Praticamente, sempre secondo l’assessorA, negherebbe la differenza cromosomica (XX e XY) tra i due, poiché, come tutti sappiamo, sono infatti quest’ultimi (i cromosomi) a differenziare biologicamente il fenotipo maschile da quello femminile. Se questi sono i presupposti, auguri per domani sera.

  4. Marco Galasso ha detto:

    Spero che questa sull’ “ideologia di genere” sia la prima di un ciclo di conferenze.
    Mi permetto umilmente di proporre come argomenti per le successive:

    – Le Scie Chimiche
    – 11/09
    – L’uomo sulla Luna
    – I vaccini e l’autismo.
    – Un incontro con le persone a cui è stato sottratto un rene all’esterno di una discoteca.

    Come titolo del ciclo il più indicato pare: “Bufale, non solo mozzarella.”

  5. Luciano Pick ha detto:

    A proposito di piste ciclabili: questa mattina mi è capitato di dover superare un gruppo di una ventina di ciclisti che da Pertegada erano diretti in gruppo verso Latisana lungo la strada interna che affianca l’argine. Ho sempre ritenuto quel percorso estremamente pericoloso perchè privo di protezione e con tratti piuttosto stretti. Inoltre, queste compagnie non sono prudenti, quasi la strada fosse loro, e si aprono accoppiandosi due, tre ed anche quattro alla volta. Il pericolo è quello cyhe corre l’automobilista che deve superarle spostandosi interamente sulla corsia opposta con il pericolo che tutti possono intuire. Ben venga dunque una pista ciclabile sull’argine ed il divieto di transito alle bici sulla strada comunale.

  6. il_bacucco ha detto:

    @marco: dimentichi ” la sicurezza del Tagliamento” ….

  7. Marco Galasso ha detto:

    @Bacucco: quella è mitologia locale.
    Piuttosto domani è l’11/9 potrebbero fare filotto…

I commenti sono disabilitati.