Giovedì: bilancio; microfoni; vendita terreno; Marano; Punto Nascita Portogruaro

Dal sito Portogruaro.net

Portogruaro, parti sospesi fino al 30 settembre. 29-07-2015 – Portogruaro: Grave carenza di personale all’unità operativa di Ostetricia. Pianozza (direttore sanitario): «Nessuna anticipazione di chiusura, ci siamo trovati a gestire un’emergenza»

Stop ai parti dal 7 agosto al 30 settembre. Causa una grave e insopperibile carenza di personale, il Punto nascite di Portogruaro si ferma. Per rendere noti tutti i dettagli di questa decisione la direzione dell’Ulss 10 ha indetto per questo pomeriggio presso l’Ospedale di Portogruaro una conferenza stampa, alla quale sono intervenuti Pierpaolo Pianozza, direttore sanitario dell’Ulss10, Nicoletta Lo Monaco, direttore della funzione ospedaliera, Rosario Pignalosa, direttore facente funzioni dell’Unità Ostetricia.

«Ci siamo trovati di fronte ad una situazione di emergenza – ha spiegato il direttore sanitario Pierpaolo Pianozza – cui l’Azienda Sanitaria ha cercato di far fronte in tutti i modi». L’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia ha dovuto far fronte a una pesante carenza di organico. Il 30 giugno il primario Stefano Facchin ha vinto il concorso ed è passato in servizio all’ospedale di Latisana. A ricoprire le sue funzioni è subentrato il dottor Rosario Pignalosa, che da luglio è direttore sostituto. A questo si è aggiunto il fatto che altri medici hanno vinto un concorso e si sono trasferiti in altre aziende sanitarie e che due dottoresse si trovano in maternità. Personale di fatto dimezzato. E la direzione sanitaria ha deciso per il blocco dell’attività. «Abbiamo cercato disponibilità in altre aziende sanitarie – ha detto Pianozza – ma nessun ginecologo si è reso disponibile a prestare servizio nell’unità operativa di Portogruaro». «In mancanza di soluzioni – ha proseguito – siamo sttati costretti ad interrompere l’attività».

Attività sospesa fino al 30 settembre, dunque. Sarà invece garantita l’attività ambulatoriale e resterà un servizio di guardia presso il pronto soccorso per gestire le emergenze. Parto e degenza avverranno, invece, all’Ospedale di San Donà. «Quello del 30 settembre è un termine indicativo – ha precisato il direttore sanitario –. Ci auguriamo di poter reperire il numero di medici adeguato prima di quella data». «Da parte nostra – ha detto la dottoressa Nicoletta Lo Monaco, direttore della funzione ospedaliera – predisporremo tutto il necessario per accompagnare le future mamme verso il parto nella struttura di San Donà».

Il direttore sanitario ha voluto rassicurare il folto gruppo di future mamme presente alla conferenza. «Non si tratta di un’anticipazione di chiusura dell’unità operativa di Ostretricia – ha detto – ma di una situazione di necessità che si è venuta a creare». Presente alla conferenza stampa anche il sindaco Maria Teresa Senatore. «Sono convinta – ha detto – che la direzione sanitaria saprà tenere nella giusta considerazione la necessità di trovare quanto prima una soluzione». (Vito Digiorgio)

Bilancio 2014

Approvato martedì sera; assenti Cicuto e Ambrosio, favorevole la maggioranza, astenuto Minutello, contrari gli altri.

Microfoni

Prima non funzionavano, poi, dopo la sostituzione, funzionano anche troppo, con una sgradevole colonna sonora durante tutto il consiglio comunale.

Vendita terreno

La Regione ha messo in vendita un terreno di 405 metri quadrati in Aprilia Marittima; 12 mila euro circa il valore. Ci potrebbe anche stare, se poi non vai a vedere la planimetria e ti accorgi che praticamente è una striscia lunga circa 100 metri e larga 4……

Marano

Nomi di grande calibro per la prima edizione del Marano Musica Jazz Festival 2015, di scena dal 30 luglio al 1° agosto a Marano Lagunare: i Trace Elements, il nuovo gruppo di Paolo Di Sabatino – affermato compositore, arrangiatore e pianista – e l’inconfondibile voce di Nicky Nicolai e l’estro creativo del sax di Stefano di Battista animeranno Piazza Vittorio Emanuele mentre l’ultima sera sarà la volta di Aura e The Power Trio al JO live Music&Restaurant, tra i promotori del festival. Il MMJF ha inoltre il patrocinio del Comune di Marano Lagunare, il supporto di Turismo FVG ed è prodotto grazie al contributo di Friulpesca, CrediFriuli, DAF, Dorigo, Palmanova Outlet Village, Officina del Carrello e Zanutta e ha la direzione artistica di Julian Borghesan e della scuola di musica The Groove Factory. Non mancheranno naturalmente cibo e vino come accompagnamento a questa prima edizione di musica e sapore grazie al progetto Fish Very Good realizzato da GAC FVG, il Gruppo di Azione Costiera della Regione FVG volto alla promozione dei prodotti ittici e vitivinicoli locali.

Il 30 luglio aprirà il Marano Musica Jazz Festival, alle 19 in Valla Marini a Marano Lagunare, con suoni e sapori in valle e musica dal vivo. In Piazza Vittorio Emanuele II dalle 21 Paolo Di Sabatino, artista a 360°, spazierà dalla musica leggera al pop e al jazz, con i Trace Elements. Per il festival maranese ha coinvolto due musicisti di primaria grandezza, leader indiscussi della scena pop, jazz e fusion internazionale: Jo Jo Mayer, uno dei batteristi più apprezzati dalla critica, e Christian Galvez, uno dei bassisti elettrici di maggior spicco soprattutto nel campo della fusion e della musica latinoamericana.

Il 31 luglio e 1 agosto dalle 19 in Piazza Vittorio Emanuele II, si potranno assaggiare i prodotti ittici ed enogastronomici locali con “I sapori di Marano Jazz Festival”.

Entrambe le serate poi prevedono jazz di alto livello con Nicky Nicolai e Stefano di Battista Jazz Ensemble il 31 luglio, alle 23 durante la notte bianca. Vincitori anni fa con Che mistero è l’amore, nella categoria Gruppi al festival di Sanremo e il Premio Mia Martini, coppia sul palco e nella vita, insieme formano un connubio esplosivo di virtuosismi vocali e strumentali, accompagnati da Daniele Sorrentino al contrabbasso, Roberto Pistolesi alla batteria e Andrea Rea al piano.

Il 1 agosto ci si sposta invece al Jo Live alle 20.30 con la voce e il pianoforte di Aura, giovanissima che ha cantato con Nek, Enrico Ruggeri, Malika Ayane, Noemi e Laura Pausini. Sua la voce nel brano Acrobati, insieme a Niccolò Agliardi e Edwyn Roberts, colonna sonora della serie televisiva Braccialetti rossi.

A chiudere la rassegna alle 21 il sound groove di The Power Trio, formato da tre dei più grandi musicisti della scena jazz fusion italiana, con Giorgio Tullio alla batteria, Nicolò Cattaneo con il suo organo Hammond e il sax alto di Mauro Capitale. Un Trio potente che proporrà rivisitazioni in chiave moderna dei più importanti standars della storia dal bebop a oggi. Ingresso Libero.

www.maranojazzfestival.it e su facebook www.facebook.com/maranojazzfestival

 

Condividi il post!

PinIt