Giovedì gnocchi e Bacucco: Calici di Stelle; Consiglio Comunale e nuova Maggioranza; Paperopoli; droga in casa

Consiglio Comunale: cambiata la maggioranza

Cambiata la maggioranza: Cristian Minutello e Francesco Ambrosio (Il Paese) votano a favore del bilancio di previsione, ovvero del documento politico e programmatico più importante dell’anno. La svolta, in parte attesa, è avvenuta allorquando da parte della maggioranza politica (Micaela Sette – capogruppo ˂ma non si era dimessa? ˃) e amministrativa (Sindaco Benigno) è stato dato il via libera all’emendamento a firma dei due e letto da Minutello che chiedeva di inserire la ex Caserma Radaelli nell’elenco dei beni alienabili, ovvero cessione dell’area appetibile in cambio di soldi o altri vantaggi destinando i proventi a finalità ben definite. Una sconfessione in piena regola del famoso progetto della “Vela” e un ritorno al passato prima dei 3/400.000 euro buttati via per la demolizione. Si delinea così una nuova composizione della maggioranza e minoranza, atteso che gli “ex” Cicuttin e Lauricella si sono astenuti al pari di Cicuto, Sclosa e Serafini, mentre dopo gli elogi da parte di Sergio Simonin è arrivato il voto contrario dei due rappresentanti del centro sinistra. In fondo pubblichiamo l’emendamento in questione sulla Caserma

Martedì si discuteva del bilancio di previsione 2014, ad agosto, ma non è colpa del Comune; solo che in sala c’erano una decina di persone, compresi gli addetti ai lavori (collegio sindacale ecc). Poche persone, poco interesse e poca voglia di interessare; c’è da chiedersi quanta vera passione politica e amministrativa c’era nell’esercito di candidati consiglieri comunali, che venivano a chiedere il tuo voto, esercito dissolto poi alla prova dell’impegno e della costanza. Non so di chi è colpa, ma mi ricordo di consigli comunali infuocati con oltre 100-150 persone a gremire la sala. Sarà colpa della legge elettorale: chi vince governa e gli altri sono poco utili, ma è triste vedere che nessuno viene a sentire e vedere, e dover dare loro ragione.

n.d.b.: sul sito del Comune c’è ancora Fantin, e non Abriola.

Calici di Stelle

C’è una simpatica protesta nei commenti, di uno che si sente escluso…… chissà se c’è il tempo di coinvolgerlo ancora… Intanto ecco gli abbinamenti cibo vino; ecco il comunicato di Fermenti:

Sabato 9 agosto 2014, con inizio alle ore 18.30, l’argine del Tagliamento a Latisana farà da cornice all’edizione 2014 di “Calici Stelle”. Organizzato dal Comune di Latisana in collaborazione con la Pro Latisana con l’associazione Fermenti Vino in Movimento, la manifestazione si presenta con una veste profondamente rinnovata: alle consuete degustazioni dei vini friulani si aggiungerà quest’anno l’abbinamento con i piatti dei ristoratori del territorio. In una atmosfera romantica e rilassante sullo sfondo del Tagliamento il connubio vino-cultura troverà perfetta sintesi con la musica suonata dal vivo. “Calici di Stelle”, evento che si svolge in contemporanea in oltre 200 piazze italiane, consentirà a Latisana di degustare ad un prezzo convenuto vini di qualità abbinati a piatti preparati da ristoratori locali. Alle ore 23.00 ci sarà il lancio della “Fate del Cielo”, lanterne volanti distribuite a cura della Pro Latisana a tutti i presenti a suggellare una delle notti più suggestive dell’anno. In caso di maltempo la manifestazione si terrà nella serata di domenica 10 agosto.

abbinamenti cibo vino

Dighette

Durante il Consiglio di martedì Benigno ha spiegato la questione della diga (rimossa) del ponte ferroviario, della richiesta (giustissima) di dragaggi e dell’inerzia dell’Anas nell’aderire alla questione di buon senso nel levare la legna con la chiatta già presente. Benigno sa amministrare ed ha ragione; ma da un sindaco si chiede altro: un pizzico di fantasia, molta voglia, i contatti giusti e anche il saper guardarsi attorno. Mi spiego. Il Sindaco di Jesolo ha avuto la giusta idea di coinvolgere un viceministro per trasformare la legna spiaggiata da rifiuto speciale a rifiuto urbano, con interventi quindi facili ed economici. >Lo avevamo pubblicato per tempo. Se in quella modifica di legge, qualcuno (Daniele Galasso??) avesse proposto di aggiungere le parole “ e gli alberi trasportati dai fiumi ”, o una frase simile, il problema era risolto. Non è così, almeno per stavolta.

Da www.Udinetoday.it

Sei piante di marijuana in casa a Latisana: denunciato

Un 34 enne residente nella cittadina della Bassa friulana è stato identificato e segnalato all’autorità giudiziaria dai carabinieri

Coltivava piante di matijuana in casa sua, nel comune di Latisana. E’ stato così denunciato dai carabinieri della cittadina della Bassa un 34 enne del posto. Nella sua abitazione, in appositi vasi, sono state trovate 6 piante, ciascuna dell’altezza di 75 centimetri circa.

…e a Paperopoli, che si dice?

La consigliera delegata alla Cultura ha proposto al Sindaco Benigno di fare un cineforum all’Odeon; da parte della mino-aggioranza è stato suggerito al Sindaco il primo film da proiettare…….

with-general-custer-at-little-big-horn-movie-poster-1926-1020200115

emendamento 1

emendamento 2

Condividi il post!

PinIt

5 commenti su “Giovedì gnocchi e Bacucco: Calici di Stelle; Consiglio Comunale e nuova Maggioranza; Paperopoli; droga in casa”

  1. Franco ha detto:

    Scusate ma xxxxxxxxx non era quello che criticava questa amministrazione comunale?????
    Ma, forse io non capisco niente.
    Comunque,lo zoo di Latisana inizia a formarsi.
    Abbiamo i primi animali.
    Il canguro A

  2. Franco ha detto:

    PRIMA GABBIA
    CANGURO xxxxxxxxx
    E IL
    CANGURINO xxxxxxxxxxx
    ASPETTIAMO LE ALTRE
    GABBIE

  3. valerio ha detto:

    Una domanda: ma come mai a casa mia i Carabinieri passano mai per vedere se tra i gerani ci sia della canapa?

  4. Franco ha detto:

    Cosa fanno i canguri allo zoo??????
    Giocano al salto della cuaglia !!!!!!!!!!!
    Complimenti.

  5. S. de Riccardi ha detto:

    Grazie Carabinieri per una altra azione preventiva efficace ed importante. Quelle sei piante avrebbero sicuramente contribuito alla diffusione della terribile “erba” nella bassa latisanese, aumentando a dismisura la quantitá di droga in circalazione e pian piano distruggendo il tessuto sociale del nostro paese. Per fortuna che ci siete voi a salvarci da certi pericoli.

I commenti sono disabilitati.