Giovedì: Skate Academy; giornata del libro; Paperopoli; raccolta differenziata; Rally; pagina Comune di Latisana; UTI

UTI Lignano-Grado

….ma anche Latisana viene messa sotto la lente……Vedi www.lignano-sabbiadoro.it

Raccolta Differenziata, lettera firmata da Beppe.

Caro Bacucco partendo dal fatto che io sono sempre stato a favore della raccolta differenziata e che in casa mia si fa sempre, sono qui a manifestare la mia indignazione vedendo ciò che si può palesemente notare ogni giorno della settimana ed in qualsiasi via della “città”. Mi riferisco in particolar modo alla raccolta della carta. Spesso come documentato con le foto, in varie zone, i raccoglitori della carta sono insufficienti a contenere ciò che si differenzia sia perchè sono piccoli i contenitori sia perchè sono pochi nelle zone particolarmente più popolose. Da una foto che ho scattato in zona retro ospedale, dove tutti parcheggiano la mattina, si può ben vedere la bella immagine che viene offerta magari a chi viene da fuori. Per non parlare in questo periodo del verde che viene buttato o nell’umido o nell’indifferenziato poichè non ci sono i raccoglitori adatti e non venite a dirmi che esiste la piazzola ecologica perchè sfido chiunque a mettere in auto tutto il tagliato. Basti vedere qualche comune limitrofo che ha anche i raccoglitori per il verde vicino a tutti gli altri, esempio Muzzana. Allora mi chiedo come mai non si può fare o non si vuole fare un piccolo sforzo per abbellire questa piccola “città”? La risposta che mi do è che ci vorrebbero le elezioni amministrative ogni anno o massimo due anni, tale da far scattare agli amministratori la corsa al fare il bene della “città” per poter rimanere ancora. Basta vedere in questi giorni che si stanno ripassando le strisce ovunque. Ma qualche anno fa non si potevano fare? O si deve aspettare sempre l’ultimo momento per dire che le ho fatto io?

retro dell'ospedale 1

retro dell'ospedale 2

via di latisana 1

via di Latisana 2

Pagina Facebook Comune di Latisana

Riceviamo e pubblichiamo dai commenti

Gentile Stefano Toz, mi presento sono Daniele Giambra, ho 32 anni e sono nato e cresciuto Latisana. Da alcuni anni vivo però all’estero.

Le scrivo mettendoci la faccia (anche se purtroppo non riesco a mettere la foto) riguardo la questione creatasi a seguito della pagina Facebook “Comune i Latisana”. Ebbene sì quella pagina l’ho creata io Vostro onore.

Ci tengo prima di tutto a chiarire che dietro quella pagina ci sono io e solamente io quindi vorrei che non venissero tirati in ballo il Sig. Daniele Galizio e tutte le persone che operano nel blog Latisana2016. Ci conosciamo perchè persone dello stesso paese ma niente di più, questo a scanso di equivoci. Per piacere lasciateli fuori.

Come detto dal Sig. Galizio ho creato la pagina agli inizi del 2009, dopo averne discusso con l’allora Assessore Benigno, oggi Sindaco. Essendo io allora io un ragazzetto la mia idea non venne neanche considerata (sono lieto nel 2015 di vedere che oggi le pagine con oggetto “Latisana” spopolino) e tutto fini in una nuvola di fumo ma ormai la pagina era stata creata e rimase “dormiente” fino a qualche mese fa.

Sono sempre stato convinto (e lo sono ancora) che ognuno di noi possa fare molto per la propria cittadina senza necessariamente avere la tessera di un partito in tasca perchè prima di tutto contano le idee, che devono soddisfare il maggior numero di persone della tua comunità. Questo e solo questo spinse in me quell’idea. Senza aver mai scritto nulla per più di 6 anni e mezzo quella pagina raggiunse un’importante numero di iscritti, mi chiesi allora che risultati avrebbe potuto raggiungere se avessi iniziato a lavorarci sul serio. Decisi quindi di utilizzarla per promuovere le iniziative del comune (FOLOBUS 75, LEGGI-AMO ad Altavoce) rivolte a bambini ed alle famiglie in quanto non molto visibili all’interno del sito ufficiale del comune.

All’incirca una settimana fa la pagina è stata hackerata (non potevate saperlo certo) e sono state aggiunte informazioni a mia insaputa come il sito (Latisana.it). Con il Sig. Costantini ci siamo già chiariti (vedi post “Siamo del tutto estranei”) anche se non ho gradito e l’ho scritto chiaramente, il suo modo di operare. Vedi qualcosa che non va? Scrivi sulla pagina e chiedi informazioni invece di prendere le distanze da neanche tu sai cosa sia. Va bene acqua passata.

Fatta questa lunghissima premessa, vorrei rispondere punto per punto al suo post: 1. “…si tratta(va) di una persona sicuramente di posizione politica contraria a quella dell’amministrazione.”

RISPOSTA: Mi interesso molto di politica ma non voto a Latisana da anni e non solo perchè vivo fuori. Si risparmi il tentativo di insinuare che sono del M5S, nulla di più lontano.

  1. “Lo si poteva dedurre molto bene dalla tipologia di articoli che pubblicava, molti dei quali provenienti da un nuovo gruppo Facebook e blog di sinistra creati soprattutto per spot e pubblicità per le prossime comunali. Le iniziali (come da te riportate) sembrerebbero di un promotore di un blog recentemente nato. Fatto per “buone intenzioni” e “fin di bene” direi proprio di no.”

RISPOSTA: Nella pagina “Comune di Latisana” non ho mai espresso un’opinione personale ma come detto sopra pubblicavo le locandine (prendevo i .pdf e li lavoravo in photoshop nel mio tempo PERSONALE LIBERO), perchè meglio visibili su Facebook invece del solo link al documento nel sito del comune. Altri articoli che pubblicavo provenivano dal sito del Messaggero Veneto quindi già pubbliche. Come prima non ho nulla a che fare con il blog Latisana2016.

  1. “Del resto l’account si chiamava Comune di Latisana con il simbolo del Comune stesso… e non par possibile che il Comune di Latisana (come qualsiasi altra persona) possa pubblicizzare articoli “di parte” che mettono -in alcuni casi – in cattiva luce “se stesso” ovvero il Comune stesso.”

RISPOSTA: Quindi secondo lei se pubblico articoli già di dominio pubblico scredito il comune? ok punti di vista. Sul fatto dello stemma può aver ragione, quindi siamo sicuri che “Il Bacucco” che riporta la foto del Municipio non parli a nome del comune?

  1. Che poi… penso che l’uso non autorizzato del simbolo del Comune sia anche perseguibile oltre che la gestione di un “nome cognome” (in questo caso “Comune di Latisana” con il suo simbolo… elementi che distinguono in maniera inequivocabile un ente pubblico) senza averne avuto l’autorizzazione.

RISPOSTA: Sul fatto dello stemma sicuramente è stata una mia leggerezza, prontissimo ad assumermi le mie responsabilità.

  1. Per fortuna qualcuno ha salvato TUTTE le pagine e articoli e sempre per fortuna è saggiamente l’ideatore ha deciso di eliminare il profilo.

RISPOSTA: Sono contento rimanga testimonianza del bel lavoro che volevo fare per la mia cittadina, pur vivendo io all’estero. Sono contento di averlo fatto e lo rifarei, certo stando attento ad alcune cose.

Questa è tutta la storia Sig. Toz, mi dispiace però che anche questa volta la prima cosa che sia venuta in mente sia un ATTACCO POLITICO, senza neanche prendere informazioni (la pagina era libera e tutti potevano scrivere). Mi immagino quanta gente nella propria casa a passato tempo a pensare se l’ideatore della pagina “Comune di Latisana” mangia barrette di cioccolata (sono di destra) oppure nutella (di sinistra) se ascolta Guccini (di sinistra), se fa il bagno nella vasca (di sinistra) oppure fa la doccia (di destra).

Dietro non c’era assolutamente nulla ma davanti un servizio (al quale ripeto poi sono arrivati anche altri con altre pagine su Latisana) per la maggior parte dei cittadini di Latisana. Saluti. Daniele Giambra

n.d.b. solo per spiegare che, proprio per il fatto che non vivi a Latisana, riesci meno a capire la mia necessità di dire che non avevo nulla a che fare con la pagina. Acqua passata come dici tu, ok.

Skate

ARTICOLO QUARTETTI BELLUNO 2015 JPEG

Ecco i risultati della gara di Belluno, una nuova soddisfazione per le atlete latisanesi della asd Skate Academy di Latisana in ambito del pattinaggio artistico; la gara si è svolta a Belluno il giorno 19 aprile 2015.

… e a Paperopoli, che si dice?

Dunque abbiamo letto sul Messaggero che i latisanesi non rispondono alla chiamata del Comune per fare i volontari e addetti alla sicurezza; al Bando della Polizia Locale, invece dei 25 sperati e degli otto indispensabili, ha risposto solo uno. Certo poi abbiamo visto che i Volontari per l’accoglienza delle scuole si sono trovati, grazie a un piccolo aiuto economico all’Associazione. Certo che a vedere i Vigili mangiare al grande buffet della settimana scorsa per l’apertura della sede di Parco Gaspari, qualcuno avrà detto che i fondi ci sono, se si vuole. Sta di fatto che mi sa che serve un “aiutino” per avere volontariato; nel frattempo ecco la foto di un latisanese che risponde alla “chiamata” della Polizia Locale…..

sordi tiè

Rally a San Filippo

23 csvicario2

Park rally Test, Sabato 25 Aprile 2015. Spettacolo assicurato al Park Rally Test, con Cobbe, Bresolin, Vicario, Versace, il Team Friulmotor e tanti altri piloti presenti all’evento che andrà in scena sabato 25 aprile a San Filippo, località sul confine tra Friuli Venezia Giulia e Veneto in comune di San Michele al Tagliamento. Le iscrizioni prorogate fino a Giovedì 23 aprile. Una intera giornata dedicata agli amanti delle quattro ruote di traverso, contest e collaudi per vetture da rally, all’interno di uno spettacolare circuito in località San Filippo, nel comune di San Michele al Tagliamento, interamente su terra di 1,3 km, con ampie tribune naturali e un’ottima visibilità per il pubblico. Le iscrizioni scadono alle ore 24 di giovedì 23 aprile, ma già grandi nomi in campo nazionale hanno scritto il proprio nome nella lista degli iscritti. Presente uno dei protagonisti del Race Day, il trentino Luciano Cobbe specialista dei fondi sterrati, al volante della performante Ford Fiesta Wrc, ed ancora Luca Vicario (foto) con la Peugeot206 Wrc. Il veneto Edoardo Bresolin, pilota con importanti esperienze nel mondiale rally, avrà a disposizione una Subaru integrale. A San Filippo arriverà anche Tullio Versace, che per l’occasione schiererà una Peugeot 207 S2000. Ad assistere alcuni piloti al Park Rally Test la Friulmotor, che per l’occasione metterà in mostra alcuni gioiellini del Team capitanato da Claudio De Cecco. Questi sono solo alcuni nomi tra quelli presenti alle quattro sessioni test, che impegneranno per l’intera giornata, piloti e team con vetture WRC, gruppi N, A, R, Super 1600 e Super 2000. Un evento che vedrà la partecipazione di equipaggi, team, preparatori, che avranno così la possibilità testare, sviluppare e collaudare vetture da competizione. In occasione del Park Rally Test, nelle aree adiacenti al circuito, verranno predisposti appositi spazi per il posizionamento delle strutture tecniche dei vari team, dove il pubblico potrà osservare da vicino, i team all’opera nella messa a punto di spettacolari vetture da rally. Motori accesi sabato 25aprile, con la prima sessione di Test dalle ore 10:00 fino alle12:30, la seconda dalle 13:30 alle 16:30, dalle 17:30 alle 19:30 la terza sessione e a seguire la quarta sessione di Test, dalle ore20:30 alle 23:00, che si concluderà sotto la luce dei riflettori dell’illuminazione artificiale, creando un effetto dei rally di altri tempi. Nell’area verranno predisposti da parte dell’organizzazione, dei punti di ristoro ed intrattenimento per il pubblico, atteso numeroso per l’occasione.

Giornata del libro

Per opportuna conoscenza: – Jesolo il 23 aprile aderisce al Flashbookmob dedicato alla Giornata del Libro e del Diritto d’Autore. Coinvolti circa 1000 studenti del territorio in 5 piazze della città. Jesolo domani 23 aprile sposa come tante altre città del Veneto al Flashbookmob dedicato alla Giornata del Libro e del Diritto d’Autore. La giornata patrocinata dall’UNESCO e celebrata in tutto il mondo, che si tiene una delle giornate evento del progetto Città Invisibili a cui il Comune di Jesolo aderisce ed è comune capofila della rete che si è creata fra i Comuni di Cavallino-Treporti, Eraclea, Musile di Piave, Noventa di Piave e San Donà di Piave. L’iniziativa si tiene in contemporanea in tutte le scuole e città del Veneto che hanno aderito all’iniziativa. Possono parteciparvi tutti i lettori, anche le scuole, le biblioteche, gli enti, le associazioni di altri Comuni e città anche se non aderenti alla rete, con attività di promozione alla lettura. Il flashbookmob prevede il ritrovo in piazza di molte persone, ciascuno con il suo libro preferito in mano. Ad un segnale convenuto tutti iniziano a leggere il proprio libro, in un’armonia di parole: stupire e richiamare l’attenzione di chi sta intorno, questo è l’obiettivo dell’iniziativa.

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “Giovedì: Skate Academy; giornata del libro; Paperopoli; raccolta differenziata; Rally; pagina Comune di Latisana; UTI”

  1. il piantone ha detto:

    Dietro l’ospedale manca la campana del vetro.

  2. Edi ha detto:

    Mancano o sono insufficienti sicuramente dei bidoni…ma sopratutto manca l’educazione della gente..anche dove abito io a pertegada i bidoni sono sottodimensionati…ma se vedo che il bidone è pieno faccio 500 metri in più e porto le immondizie nel bidone che ha posto più vicino…non lascio certo per terra…e in più faccio un po di moto…
    a scuola facevo ” educazione civica ” chissà che non sia stata utile..o forse basta il buon senso…

  3. il_bacucco ha detto:

    @ edi. due osservazioni; il servizio si paga, quindi…..che sia un servizio. poi in estate mettere dei cassonetti per il verde risponde a logica e buon senso, che evidentemente manca anche dall’altra parte…..

  4. Luciano Pick ha detto:

    Desideravo segnalarti che da parecchio tempo a questa parte (chiedo scusa per non specificare meglio il tempo) e tutt’oogi circolano nella Frazione di Pertegada (e forse in altre) soggetti poco raccomandabili che tentano di entrare in casa o comunque in contatto con i residenti adducendo le scuse più inverosimili come: sono dell’ENEL o consegno il 740 da parte del Comune e via dicendo. Polizia Comunale e Carabinieri sono stati allertati, mi piacerebbe che lo fossero anche i concittadini. Non aprite la porta agli sconosciuti od a quelli che si fanno passare per addetti di enti. Mi auguro che questa segnalazione sia utile e raccomando a tutti di segnalare subito le situazioni di disagio.

I commenti sono disabilitati.