hemingway, lamentele, fontane, gervasutti

Da Jessica Zottis riceviamo e volentieri pubblichiamo

Oggetto: fontane capoluogo. Corpo del messaggio: vorrei segnalare lo stato pietoso in cui si trovano le due fontane in Via della Stazione. Quella della piazza Caduti della Julia tutta arrugginita e molto sporca e quella del Parco accanto piena di foglie e immondizia che galleggia e con i fari rotti da piu’ di un anno. Un peccato vedere cosi’ il centro di Latisana, spero che la segnalazione possa essere utile ringrazio e saluto. seguono foto  — segue  — clicca  —DSCN1600

DSCN1602

Da Alex Marino riceviamo e volentieri pubblichiamo

Salve, mi chiamo Marino Alex, giovedì sera ero presente all’incontro con il giornalista/scrittore  Sergio Gervasutti presso il polifunzionale, nella quale l’ex direttore del Messaggero Veneto presentava il suo libro intitolato “PERDUTI AMORI”.  Devo dire che sono rimasto molto interessato all’esposizione e agli argomenti narrati nel libro, nello specifico riguardanti le storie d’amore vissute nel secondo conflitto mondiale in Italia,  soffermato particolarmente alla relazione tra il Duce Benito Mussolini e la sua amante Claretta Petacci, dall’inizio del loro amore fino alla loro decapitazione.  La caratteristica che a mio personale giudizio rende il libro davvero meritevole di essere letto, è dovuto alla capacità dello scrittore di collegare in un unico testo, CULTURA,STORIA, POLITICA ED AMORE, opera letteraria che come da parere condiviso con i presenti all’incontro, potrebbe essere importato anche nella didattica scolastica, in particolar modo agli studenti che devono affrontare lo studio della seconda guerra mondiale.  Positiva è stata l’affluenza di circa cento presenti all’incontro tra cui molti studenti, un ottimo segnale che dimostra un interesse letterario ancora vivo nei giovani.  Un personale complimento alla consigliere con delega alla cultura Lauretta Iuretig, fautrice dell’evento con la quale ci ha permesso di conoscere da vicino un giornalista italiano del calibro di S. Gervasutti.  DISTINTI SALUTI

Ricapitoliamo, le lamentele

Ne abbiamo ricevute moltissime ed è inutile ripeterle tutte; molte hanno avuto ascolto e si sono susseguiti interventi risolutivi, altre invece attendono esiti e fondi, oltre che volontà di chi deve decidere. La maggior parte delle lamentele hanno riguardato i servizi e in generale la gestione degli asili, dei trasporti e delle rette e mense scolastiche; alcune fondate, altre pretestuose, altre propositive e, in generale, non gravissime. Poi molte lettere sono state dedicate al decoro e all’arredo urbano, con segnalazioni e suggerimenti che, spesso, sono stati raccolti dall’amministrazione comunale servizi esterni. C’è da dire che se vediamo i tg (Palermo e Napoli) e poi segnaliamo qualche immondizia, bè è un segnale che a Latisana si vive bene. La passeggiata sull’argine e il rapporto padroni-cani-deiezioni sono stati spesso al centro del mirino, anche fotografico. Asfalti e marciapiedi e illuminazione pubbliche, con lamentele giuste e nella norma. La gestione della cosa pubblica insomma viene monitorata dai lettori e c’è molta attenzione per le spese (ritenute) inutili. Altre grosse questioni non sono state sollevate, anche perché effettivamente non ce ne sono; dal punto di vista politico calma piatta, con minoaggioranza  confusamente identificati nei ruoli. Ora stagione estiva: sarà un pianto greco almeno fino a luglio. Sperin ben.

Premio Hemingway

…su  www.lignano-sabbiadoro.it

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “hemingway, lamentele, fontane, gervasutti”

  1. Adriano ha detto:

    A proposito di Fontane !
    In Piazza Garibaldi esiste una fontana da 100 (?!) anni recentemente è diventata un deposito di immondizie ritiro cartoni .
    Ammirevole

I commenti sono disabilitati.