Il Bacucco della domenica: Messattino della settimana; suggerimento per un bel posto; Paperopoli; notarella

messattinoDomenica 2 marzo

Sul Gazzettino la nota del Comune che annuncia il Carnevale in piazza di martedì; idem sul Messaggero con più dettagli; a parlare è il Sindaco e l’organizzazione è del Gruppo Mamme. C’è poi articolo e foto per la situazione di Via Rocca e di Piazza Indipendenza; il consigliere Lauricella ( in maggioranza fino a qualche mese fa) si rivela una spina nel fianco della Giunta e chiede di intervenire con richiesta danni prima che siano passati i dieci anni, come invece pare siano trascorsi per i lavori della piazza. Infine sempre Benigno parla e spiega del progetto della Casa di Riposo, della lettera della Regione, dei 24 posti chiesti e non ancora assegnati e del progetto da rifare.

Lunedì 3 marzo

Nulla sul Gazzettino e nemmeno sul Messaggero

Martedì 4 marzo

Nulla sul Gazzettino; sul Messaggero il Sindaco Benigno spiega le iniziative dei sindaci dei Comuni dell’Ambito per contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo, tutti uniti contro questa piaga, bene. C’è spazio anche per una nuova vertenza che vede il Comune contrapposto ad un candidato a ruolo di Comandante dei Vigili che non era stato selezionato: si avvicina una richiesta danni e una causa, anche se c’è scritto che il Tribunale ha dato ragione in prima battuta al Comune.

Mercoledì 5 marzo

Sia Gazzettino che Messaggero nelle pagine spettacoli danno ampio risalto alla notizia del concerto di Ligabue organizzato da Azalea al Palazzetto di Via Bottari; la data prevista è quella del 4 aprile.

Giovedì 6 marzo

Nulla sul Gazzettino; sul Messaggero abbiamo Il Salotto dei Concerti, con il programma; poi le regole del traffico spiegate ai ragazzi delle materne, elementari e medie, in accordo tra Comune e Vigili e Scuole. Poi la polemica del Comune poco virtuoso in quanto non avrebbe speso quello che doveva; l’articolo si riferisce ad una classifica di qualche giorno prima e Latisana era maglia nera; il Sindaco Benigno si difende e nega questo brutto primato.

Venerdì 7 marzo

Sul Gazzettino troviamo la nota della formazione del gruppo in Consiglio Comunale del Nuovo Centro Destra; ne fanno parte Valvason e Costanza. Sul Messaggero in cronaca di Grado la notizia della richiesta di condanna a 1 anno e 4 mesi alla ex Sindaca e all’attuale comandante dei Vigili di Latisana Eros Del Longo; abuso d’ufficio l’accusa. Sentenza l’8 maggio. In cronaca un comunicato di parte della minoranza sulla Cittadella della Salute, di chi è merito e quali sono stati i comportamenti ecc ecc.  Si chiede anche alla Regione di confermare i 24 posti in più. Cronaca anche per l’incidente dell’Ape tamponata da una Mercedes sulla 354; serie ma non gravi le condizioni dell’anziano a bordo del tre ruote.  80 anni e lignanese l’investito, 62 e di Latisana l’investitore. Infine chiude la mostra degli allievi di Magrì al Polifunzionale.

Sabato 8 marzo

Nulla sul Gazzettino; sul Messaggero la nascita del secondo circolo del Nuovo Centro Destra con Cicuttin e Lauricella e la modifica al regolamento dei Cimiteri per poter utilizzare altro materiale oltre al rame, troppo ghiotto per i ladri.

Notarella

A San Daniele, grazie al contributo della Regione, del Comune e dei cittadini, molti e generosi, è stato acquistato il proiettore digitale e salvato il cinema. A Latisana ora proiettiamo i film al Polifunzionale. C’è poco da fare: nei raffronti con tutti i comuni Latisana ci perde sempre: un avvilimento.

…e a Paperopoli, che si dice?

Abbiamo letto sul Messaggero che è stato costituito un secondo circolo del Nuovo Centro Destra (NCD) con Cicuttin e Lauricella; del primo avevamo già parlato (NCD con Serafini e Sclosa), e poi ci sono anche i due consiglieri comunali, di maggioranza (Valvason e Costanza) che sono espressione politica del NCD…..

paperino e ncd

Suggerimento per un bel posto:

La cena tra amici, al Circolo Vecchia Quercia, di Neda Gradnik, a Plessiva di Cormons (Gorizia)

Essere soci del Circolo Vecchia Quercia offre diversi vantaggi: ascoltare buona musica, bere ottimo vino, cenare qualche volta e, soprattutto, stare in compagnia di bella gente in un posto straordinario: una cantina del 1727 fatta come si faceva solo una volta e affascinante ed emozionante come pochi posti che ho visto. Questo se sei dentro, sotto la quercia, se invece sei fuori, sulla terrazza, a circa 110 metri sul mare,  magica in estate, godi di un panorama stupendo, con lo sguardo che scavalca colline, accarezza vigneti, urta contro i campanili e si perde tra la bruma della pianura, lì vicino, o là in fondo , a seconda delle giornate terse o nebbiose. Portare amici qui te li rende ancora più amici, e la graziosa e colta ospitalità di Neda, fa il paio con la qualità dei suoi vini; e del cibo anche. Principalmente i vini; l’azienda Gradnik si trova a Plessiva, a ridosso del vecchio confine con la Slovenia; la terra è adatta ai bianchi, ma abbiamo anche apprezzato dei rossi di qualità. La cena era organizzata per festeggiare un amico speciale, ecco la cronaca di questa tavolata. I vini in tavola erano tutti super, nessuno sotto i 13.5°: un Sauvignon che da solo vale il viaggio, una Ribolla Gialla complessa e strutturata, meno minerale e più rotonda di altre; un Chardonnay che risulterebbe perfetto come aperitivo e con gli antipasti, un Merlot di grande corpo e che svolge il suo aroma senza aggredire ed infine, pescato nella sacca della memoria, un Traminer di 25 anni che ha dimenticato di essere un aromatico per strizzare l’occhio ai passiti; molto vecchio, forse troppo. La tavolata iniziava con un antipasto di affettati e formaggi, con una nota speciale per quello al finocchietto selvatico che viene da Isola Morosini (tra Grado e Monfalcone). Siamo andati poi sui primi: una zuppa di verdure con orzo e un pasticcio con radicchio di campo: è la sua stagione. Poi due secondi, un frico e una frittata con porro, ottimi e da mangiare caldi; il frico va mangiato caldissimo, sempre. Verdure fresche, dolci di carnevale e poi una serie di liquorini super super. Abbiamo fatto il bis con la Pelinkovac, liquore tipico, ottimo a base di assenzio e erbe, diverso da zona a zona, ma sempre buono e efficace  e che ama il bis, merito dell’assenzio! Poi distillati di ciliegia da Vicenza, caffè e grappa. Una bella serata in un bel posto, merito della compagnia e della tavola e merito anche del vino: una grande piccola azienda, Neda Gradnik.

per le foto, vedi: http://www.friuli.org/2014/la-cena-tra-amici-al-circolo-vecchia-quercia-di-neda-gradnik-a-plessiva-di-cormons-gorizia/#more-9198

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “Il Bacucco della domenica: Messattino della settimana; suggerimento per un bel posto; Paperopoli; notarella”

  1. Paolo Miotto ha detto:

    Leggo oggi sul Messaggero online che il comune di Latisana ha vietato il rame nei cimiteri,in quanto pare sia un’attrazione irresistibile per i ladri.Parlo da persona colpita fortemente,sia dal punto di vista materiale che emotivo da una vicenda simile.
    Simile,non uguale,altro paese (Palazzolo),altra casistica,non di interesse pubblico,anche se i ladri hanno già portato via la copertura della cella mortuaria anche qua,
    Dopo ripetuti atti di vandalismo sulla tomba di una mia zia,dopo aver interessato: Carabinieri,Polizia locale,amministrazione comunale e non aver ottenuto NULLA,dal punto di vista della sicurezza,assieme ai miei parenti abbiamo deciso di spogliare la tomba e relativa lapide,di qualsivoglia armenicolo,dai fiori alla lux perpetua.
    Da parte nostra resta il rammarico di aver per anni parlato al vento,dato che avevamo proposto varie soluzioni,tra le quali la più praticabile era la videosorveglianza,ma l’assoluta ignavia dei soggetti interessati,ci ha costretti a prendere questa dolorosa decisione.Non sono bastati articoli sul giornale nè servizi su Telefriuli,evidentemente la non-volontà è più forte di qualsiasi ragione,vorrei solo ricordare che il non affrontare un problema,non vuol dire che lo stesso si risolva da solo!!!!!

  2. denis ha detto:

    Cinema Odeon.
    Eppure non capisco, il bacucco sarà un blog, non è un organo di stampa ufficiale eppure nessuno del palazzo da disempre ad oggi ti ha risposto in merito al futuro del cinema. Perche nn hanno chiesto il contributo o lo hanno chiesto quest’anno? Tutto tace mentre la giornalista ufficiale delmessaggero si occupa solo delle beghe del NCD, ovviamente ascontando sempre una solo una parte, mai che si interessi di cose più pratiche, nn so crede di essere una inviata a Montecitorio ma è solo latisana con i suoi problemi quotidiani!

  3. xx xxxx ha detto:

    xxx il fallimento dei parassiti utrapoltronari…. VOTI = ZERO!!!

I commenti sono disabilitati.