Il Bacucco di oggi: Pista Ciclabile atto 2°; Percoto Canta; Il Centro Intermodale; Piazza Caduti della Julia; attenti quando fate la spesa; Jazz Day; arrestati albanesi

Spesa e furto

Ci segnalano che ieri giovedì pomeriggio, nel parcheggio del supermercato Despar di Via Marconi, è successa una cosa sgradevolissima, con protagonista una ragazza che, oltre a infastidire e chiedere i soldi, pare abbia rubato nel bagagliaio di un anziano; beccata sul fatto ne è nata una rissa con la gente che chiedeva l’intervento dei Carabinieri. Stavolta è stata beccata mettere le mani nel bagagliaio, ma altre volte chissà…Se vedete gente strana chiamate sempre, meglio chiamare per nulla che pentirsene poi, anche perché pare che la persona sia una presenza costante….. Occorrerebbe anche sensibilizzare i titolari dei supermercati che, almeno ogni tanto, facciano venire un vigilantes che distingua da chi è innocuo e chi invece no.

Pista Ciclabile

Ad essere buoni possiamo dire che aspettiamo che finiscano il lavoro…. Ad essere realisti, crediamo che abbiamo avuto ordini di fare così….ad essere sarcastici potremmo dire che il passaggio delle consegne tra assessori non è ancora avvenuto bene…. Non è facile infatti capire, ricapitoliamo:  Valvason dai Lavori Pubblici passa al Turismo, quindi pista ciclabile, Tognato dal Turismo passa alla Casa di Riposo, quindi nulla, Vignotto da nulla passa ai Lavori Pubblici, quindi roba sua… Sta di fatto che dopo le foto pubblicate, questa era la situazione giovedì 24 aprile di mattina, grazie a M. In evidenza il lato tagliato e quello da tagliare, un grosso sasso perfetto per le biciclette e un palo della luce vintage.

20140424_105421 pista ciclabile

20140424_105358 pista ciclabile 2

20140424_105307 pista 3

pista 4

Centro Intermodale

Foto di giovedì mattina; senza commento

DSCN5131

DSCN5132

DSCN5133

DSCN5134

DSCN5135

DSCN5136

DSCN5137

DSCN5138

DSCN5139

DSCN5140

DSCN5141

Piazza Caduti della Julia

La mamma degli imbecilli ( quelli che scrivono e dipingono sui monumenti), è sempre incinta; gli Alpini (quelli che subito puliscono) sono sempre bravi.

DSCN5143

Jazz Day

jazz day

Mercoledì 30 aprile, alle ore 18.30, al Koinè cafè di Piazza Giuseppe Garibaldi. In occasione dell Giornata Internazionale del Jazz indetta dall’UNESCO per mercoledì 30 aprile, “arTisana Associazione Culturale” in collaborazione con il Koinè Caffè, il sostegno di BCC di Basiliano ed il patrocinio della Città di Latisana, organizza presso la Piazza Garibaldi di Latisana un concerto per celebrare tale giornata. Protagonista dell’evento, con inizio alle ore 18:30, sarà il gruppo jazz F.M. 4tet guidato dal trombettista latisanese Francesco Minutello con Gianpaolo Rinaldi (tastiere), Simone Serafini (basso elettrico) e Pablo De Biasi (batteria). Dopo il successo del loro primo disco DUNE per l’occasione la giovane formazione friulana presenterà una serie di brani inediti.  La musica ha dimostrato attraverso le varie epoche di essere un potente strumento di comunicazione. Come è noto, il Jazz è una forma di musica nata, all’inizio del ‘900, dall’incontro tra la cultura africana e quella europea, propagatasi inizialmente nel sud degli Stati Uniti per poi diffondersi in tutto il mondo, prendendo il meglio dalle varie nazioni e arricchendosi attraverso la fusione delle varie culture. Oggi è una forma d’arte internazionale che parla tante lingue: è un mezzo di comunicazione che trascende le differenze di razza, religione, etnia o nazionalità. Appartiene al mondo ed è un formidabile strumento di dialogo interculturale, di unificazione e di coesistenza pacifica. E’ per questo motivo che l’ UNESCO ha deciso di celebrare il 30 aprile di ogni anno la “Giornata Internazionale del Jazz” in tutto il mondo.

Percoto Canta (c’è una latisanese…)

Percoto Canta

Percoto canta entra nel vivo con le selezioni; la giurata Paola Folli: “una grande opportunità per conoscersi e confrontarsi”.  Chiuse le iscrizioni per la rassegna canora giunta alla 27° edizione.  Nella Sala Teatrale di Trivignano Udinese sabato e domenica 26 e 27 aprile inizia la gara per le categorie Junior e Senior. Ai giurati Paola Folli e Luca Pitteri il compito di scegliere i finalisti. Percoto Canta, fra le più importanti rassegne canore di tutto il Nordest Italia, giunta quest’anno al traguardo della 27° edizione, entra ufficialmente nel vivo. Sabato 26 dalle 15.00 alle 19.00 e domenica 27 aprile, dalle 11.00 alle 17.00, nella Sala Teatrale di Trivignano Udinese, si terranno le selezioni ufficiali che decreteranno i partecipanti alla grande finale del 26 luglio a Villa Frattina – Caiselli di Pavia di Udine nelle categorie Junior e Senior. Un appuntamento molto importante quello delle selezioni, presieduto dalla giuria d’eccezione composta dagli insegnati di canto Paola Folli e Luca Pitteri, che nell’arco del weekend valuteranno una cinquantina di proposte. Diverso il percorso per la categoria Cantautori, le cui proposte saranno valutate da altri due grandi nomi della musica italiana, il cantautore Bungaro e l’arrangiatore e direttore d’orchestra M° Fio Zanotti, ai quali è già pervenuto il materiale audio originale da parte degli aspiranti. Tutti e quattro i giudici si riuniranno poi in occasione della serata finale di luglio, per eleggere i vincitori delle tre categorie e assegnare le tre borse di studio premio per un valore complessivo di 2.500 Euro.  Proprio la giurata Paola Folli parla della manifestazione che ha conosciuto due anni fa definendola: “Una bellissima opportunità per conoscersi e confrontarsi, una realtà che porta avanti da sempre il giusto messaggio del “fare musica””. ” Il lato artistico e umano di questo concorso si distingue – conclude la Folli – oltre che per la serietà con cui viene organizzato, anche per la meravigliosa orchestra che accompagna tutti i cantanti e che fa si che proprio questi ultimi si possano cimentare nella loro performance con musicisti bravissimi e a loro completa disposizione. E non è poco!”. Tanti i premi in palio nella finalissima come il 2° Premio Internazionale PERCOTO CANTA, assegnato a 3 cittadini italiani residenti all’estero, il “Premio della Critica”, assegnato da una giuria di giornalisti della carta stampata, delle radio e delle televisioni, ed il premio della giuria popolare “Mons. Lauro Minin”. Per tutte le  informazioni visitare il sito www.percotocanta.it<http://www.percotocanta.it> o chiamare i numeri 3482260818 – 3351359207. La corsa al titolo della 27° edizione di Percoto Canta è ufficialmente aperta.  Per informazioni:  info@percotocanta.it

Paola Folli

Paola Folli

Arrestati albanesi

Come era scritto sul Gazzettino di giovedì, sono stati arrestati nel mestrino 5 albanesi, accusati di diversi furti fatti nella Bassa friulana e in Latisana.

Condividi il post!

PinIt

7 commenti su “Il Bacucco di oggi: Pista Ciclabile atto 2°; Percoto Canta; Il Centro Intermodale; Piazza Caduti della Julia; attenti quando fate la spesa; Jazz Day; arrestati albanesi”

  1. Leopolda ha detto:

    La presenza della ragazza è più che costante, praticamente abita lì…
    A me ha sempre dato abbastanza fastidio, sono sincera, vado a fare la spesa lì dopo 9 ore di lavoro, stanca e già infastidita di mio, carico e scarico le borse e le casse dell’acqua, e devo sempre star attenta che la nullafacente che non si avvicini, perché a me non ispira fiducia una che sta tutto il giorno con le braccia conserte a tenere d’occhio i clienti del super da quando scendono dall’auto a quando risalgono. Chiamatemi cinica e cattiva ma è il mio modo di vedere la questione.
    Mia mamma invece è di tutt’altra opinione, a lei fa pena, e ogni volta le compra o un pacco di biscotti, o le dà l’euro del carrello, oppure le ha portato vestiti,scarpe,borse dismesse ma ancora buone, e come mia mamma so che tantissime persone di buon (e ingenuo) cuore le danno qualcosa..poi si viene a sapere che ripaga con i furti agli anziani, e ci rimani malissimo.

  2. marco ha detto:

    Come dicevo tempo fà,
    vedremo la fine delle amate piste ciclabili…IN TU CULO…tecnicamente parlando.

  3. jimi ha detto:

    direi che son dei grandissimi xxxxxxxxxx più che imbecilli… ma più ancora di loro, le nostre istiuzioni che fesse e impotenti permettono a sti xxxxxxx di persone di fare ASSOLUTAMENTE quello che vogliono….lamentandosi poi se qualche concittadino (giustamente) prende iniziative dure…
    ALTROVE e posso documentarlo a iosa…non solo sarebbero stati IMMEDIATAMENTE rintracciati i responsabili..non solo qualche mese di carcere (E DURO) se lo fan assolutamente…ma avrebbero pagato per direttissima anche con pignoramento di qualsiasi bene , familiari compresi…il danno.
    Inoltre quella piazza li sarebbe in mano ai cittadini lasianesi , non ai xxxxxxxxxxxxx di ogni etnia a parassitare tutto il gionro e notte li come piattole e pantegane.
    MA in italia…oramai la nuova xxxxxxxxx…da cosi a peggio…
    Reazione dei Latisanesi ? speriamo prima o poi avvenga…

  4. andrea rossi ha detto:

    Feste al parco a Fraforeano: vietato arrampicarsu sugli alberi con minacce ai bambini…. Ma come si fa!!!!!!!!!
    ASPARAGORGO tutta la vita!!!!!!!!

  5. valerio ha detto:

    Veramente un bel biglietto da visita per il turista il Centro Intermodale…
    Se non si riesce a tenerlo in ordine e funzionale, si pretenderebbe di tenere addirittura un Museo nella vicina Stazione Ippica?

  6. Marta ha detto:

    Perché il sindaco non firma un’ordinanza che vieta l’accattonaggio nel comune di Latisana? Non si riesce ad andare a fare la spesa da nessuna parte che tutti vengono a chiederti soldi (come se tutti ne avessimo in abbondanza). La cosa strana è che non c’è nemmeno un italiano bisognoso. Allora i punti sono due: o si tratta di clandestini che devono essere allontanati dall’Italia, o si tratta di persone che hanno permessi di soggiorno rilasciati dietro a false certificazioni (i permessi di soggiorno sono o per lavoro, o per studio, o per matrimonio con cittadino europeo….. non per questua…). Spero che qualche esponente della Lega (per cui non ho comunque mai votato) prenda provvedimenti e prepari una raccolta di firme per allontanare chi non ha nessun titolo per restare a infastidire la gente che va a fare la spesa, oltre ad incutere giustificati timori. Questa volta firmerei anche io!

  7. Marta ha detto:

    Ricordo che il Parco di Fraforeano è privato, e il pagare un biglietto non dà nessun diritto ai bambini (e ai rispettivi genitori) di comportarsi maleducatamente. “Vietato arrampicarsi sugli alberi” è una cosa giustissima, si tratta di alberi a volte centenari la cui cura è data dal costante impegno privato dei proprietari. Almeno so di non dover invitare nessuno a casa mia, se questo vuol dire permettere chi non ha rispetto delle cose altrui di arrampicarsi sugli armadi e saltare sul divano….. Il biglietto dà diritto a godere dell bellezze paesaggistiche di un parco privato, di fare una passeggiata, di scoprire piante non comuni, di apprezzare una parte di storia della Bassa Friulana, di addentrarsi nei racconti di Hemingway. Chi pensava di appropriarsi con pochi euro di una proprietà (e di una cultura) non sua, sicuramente fa benissimo ad andare ad altri tipi di eventi.

I commenti sono disabilitati.