il bacucco, la montana e le foto

Mille e non più mille

Oggi parliamo di noi. Sono circa mille giorni che il bacucco vi fa compagnia, con un appuntamento che abbiamo cercato fosse quotidiano, ricco di notizie, aperto agli interventi ed ai commenti, il più possibile libero e con molta attenzione alle cose  di casa nostra. Latisana è un paese complesso, fatto di realtà diverse tra loro, tra capoluogo e frazioni, dove non succede quasi nulla e parafrasando una frase che ho su una maglietta (….nel deserto anche uno stronzo fa altura….)  direi che le notizie qui sono cercate con la lente d’ingrandimento, e forse è meglio così, perché tutto sommato si vive bene e  Latisana è un paese tranquillo. Siamo cresciuti grazie a voi e oggi sono circa 600 i latisanesi che ogni giorno sbirciano le nostre pagine, con curiosità o indifferenza, stando dalla nostra parte o criticandoci, ma pur sempre partecipando. Sono moltissimi i latisanesi che abitano lontano e che qui trovano un legame, effimero ma continuo, con il paese d’origine. Il palazzo non ci ama, come è normale che sia e anzi, proprio recentemente, abbiamo registrato l’ennesimo “ordine” di non dare notizie al bacucco. Come se fossimo a Dallas o a Mosca: qui si viene sempre a sapere tutto sempre e comunque. Dunque perché mille e non più mille? Perché sappiamo (per certo), che poteri forti stanno tramando per farci chiudere, perché diamo fastidio, perché siamo liberi e perché diciamo le cose come le vediamo. Magari a volte vediamo male, ma in questo caso c’è sempre qualcuno che ci corregge: è la forza della rete! Vogliono chiuderci, e sono pochi ma forti. Ma anche voi, i latisanesi “normali”, quelli che abitano nei condomini e non nei “palazzi”, quelli che vanno a lavorare e non sono mantenuti dalla politica, quelli che dopo 5 giorni di lavoro il fine settimana si danno da fare per azioni di volontariato e di altruismo, anche voi, che siete la maggioranza, ci state lentamente facendo morire. Abbiamo un cassetto pieno di depliant, locandine, inserti di giornali, di settimanali, di programmi delle feste dove c’è la vostra pubblicità; pochi euro, dati all’amico, ma il giorno dopo quel libretto o quel giornale sono carta straccia. Noi siamo qui, e la pubblicità per noi è fonte di vita e di libertà. Non più mille quindi, se qualcuno lavorerà per chiuderci e se molti non ci daranno una mano per andare avanti.

Il bacucco.

Tagliamento, la montana

Era alta la montana ieri, la massima alle 18.00 e alle 19.00 con 8 metri e 9 millimetri, un livello che…che è un bel vedere..vedi le foto anche di Paola De Nardo. Sempre impressionante il fiume in piena, ed infatti molta gente era salita sull’argine a controllare di persona; ecco le foto alle 12.00 e le altre alle 18.15. Efficace il sistema della Protezione civile.

Condividi il post!

PinIt