Il Comune chiamato in Tribunale, 354, Pertegada, Via Beorchia, Via Sottopovolo , Sciopero, ecc

Denuncia – querela per un privato e diffida stragiudiziale al Comune di Latisana

Lo strano caso delle case di Paludo.

Martedì 19 luglio 2011 è stato depositato presso la Procura della Republica di Udine, un atto di denuncia querela contro un privato  ed è stata Inviata una diffida stragiudiziale al Comune di Latisana. Andiamo con ordine. Da sempre ci avevano incuriosito quelle villette di Paludo, siamo in Via Tisanella, al civico 27, dietro la nuova rosticceria – pizzeria, che erano raggiungibili solo su una stradella non asfaltata, senza marciapiedi e con l’impressione di un lavoro non finito. Alcuni abitanti poi ci avevano indotti a pensare che parecchi fossero i problemi relativi a quella zona neo edificata e quando, qualche mese fa, apparve una grande scritta misteriosa, che faceva riferimento a una non ben precisata “Banda Bassotti”, avevamo deciso di seguire dappresso la cosa. All’inizio ci era sembrata una querelle tra privati: tu fai una cosa e la vendi, io la acquisto e poi scopro che è diversa da come me l’avevi presentata, molto diversa come vedremo poi. Ma, ripetiamo, fin qui è una storia tra privati, come tante, anche se più grossa di altre, che riguarda 8 villette molto “su” come tipologia e come prezzo. La sensazione che si trattasse di una vicenda tra privati era stata in qualche modo confermata quando sulla stampa locale apparve una lettera di uno degli abitanti delle famose villette che diceva in sostanza.. “qui tutto bene, nessun problema, la mia casa è a posto…” o almeno il senso era quello. Poi la svolta, che rende questa notizia una notizia in quanto viene coinvolto il Comune di Latisana; l’avvocato Angela Grego, con studio in San Michele al Tagliamento Via delle Industrie 13 chiama in causa il Comune con frasi molto pesanti, che riportiamo integralmente:

– Considerato che in materia di rilascio della concessione edilizia la pubblica amministrazione non si spoglia dei relativi poteri di controllo; considerato che dagli accertamenti eseguiti sia dai periti tecnici di parte, sia dal CTU nominato dal Tribunale di Udine è emerso che gli immobili che insistono nell’intero fabbricato dove vivono ben otto nuclei familiari sono stati realizzati in difformità rispetto all’originaria concessione edilizia  senza che la P.A. di Latisana abbia svolto i relativi controlli come per legge; considerata la circostanza più allarmante e che l’intero fabbricato ha gravissimi vizi strutturali che determinano una situazione di pericolo non solo per gli abitanti dei predetti immobili ma anche per la tutela della pubblica incolumità, Vi invito e diffido (indirizzata al Comune di Latisana) per chi di rispettiva competenza, ad emettere gli opportuni provvedimenti amministrativi necessari alla risoluzione dell’incresciosa vicenda……ecc ecc.

Fin qui l’atto ufficiale che, come si diceva, fuoriesce dall’ambito personale e riguarda la macchina amministrativa pubblica. C’è da dire che su otto sono due i firmatari che non hanno avuto soddisfazione rispetto alle aspettative e quindi hanno intrapreso azione legale. Domani altri dettagli sui problemi delle villette ed i nomi e cognomi.

Pertegada: rotatoria, sottopasso o tangenziale?   leggi tutto, clicca)



 

La pubblicazione, in varie riprese della questione della rotatoria di Pertegada o, in alternativa, di un sottopasso o di una tangenziale, interessa a molti cittadini; oggi ospitiamo il parere di Marie Cristine di Pertegada e mettiamo la foto della zona: come si vede esistono due stradine che potrebbero essere allargate e fare da supporto ad una eventuale bretella per by passare il centro oppure, allargando l’intervento, si potrebbe andare in zona Canedo e quindi Precenicco.

Mariecristine: come abitante di Pertegada,ma soprattutto dello stradone(casa mia e’ proprio in strada). una rotonda a Pertegada sarebbe solo un problema in piu’ per tutti quelli che vivono come me hai confini dello stradone. Impossibile uscire con il semaforo, figurati con la rotonda. Secondo me la soluzione migliore e’ fare la tangenziale dalle parti del Canedo,dove non ci sono nè case e nè bambini . E’ 14 anni che vivo qui ma la cosa peggiora di anno in anno.

FS Sciopero il 21 e 22 luglio

Circoleranno due treni a lunga percorrenza su tre; cancellazioni e limitazioni di corse ferroviarie saranno possibili, a partire dalla serata di giovedì 21 luglio e nella giornata di venerdì 22 luglio, a causa dello sciopero nazionale  di 24 ore proclamato dalle 21 del 21 luglio alla stessa ora del 22, nell’ambito della vertenza per il nuovo CCNL della Mobilità. Durante lo sciopero circolerà circa il 67% dei 540 treni a lunga percorrenza previsti in orario e, nell’ambito del trasporto regionale, saranno effettuati i servizi essenziali nelle fasce a maggiore mobilità pendolare, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 del 22 luglio. Saranno assicurati tutti i treni a media e lunga percorrenza elencati nell’apposita tabella A dei convogli previsti in caso di sciopero nei giorni feriali e festivi, consultabile sull’orario ufficiale e sul sito  http://www.fsitaliane.it

Venerdì calcetto

Luca Giacomini, instancabile promotore della zona di Via Sottopovolo, invita tutti per venerdì sera a andrae in Piazza e soprattutto nella zona di Via Sottopovolo. –“ Buongiorno a tutti! Venerdi 22 dalle ore 19.30 abbiamo organizzato un torneo di calcetto balilla in via Sottopovolo! Saranno offerti buoni consumazione a tutte le coppie partecipanti e predisposti ricchi premi enogastronomici per i vincitori!!!  Costo dell’iscrizione € 5 a coppia! Tutte le partite saranno poi gratuite! Possibilità di rientro se eliminati! La modalità di gara (torneo all’italiana, a gironi ecc) sarà decisa in base al numero di coppie partecipanti appena dopo la chiusura delle iscrizioni (max ore 20,00). Inoltre la stessa sera, dalle 21, spettacolo del Circo dell’allegria con Daiana Orfei nel nuovo parcheggio di via Sottopovolo! Siete tutti invitati!

 Parcheggi al Museo

Con i soldi risparmiati nel parcheggio di Via Sottopovolo, circa 75.000 euro, la Giunta Comunale ha deciso di realizzare 20 posti auto, di cui uno riservato, nella zona del Centro Intermodale, anzi proprio nella zona del futuro Museo, chiamando l’opera “parcheggi pubblici di via Beorchia presso il Centro Museale”.Il via ai lavori durante l’ultima giunta comunale; progetto di Federico Fabbro di Monfalcone.

Va di moda

Vanno di moda le serate di autostima e convinzione dei propri mezzi; a Latisana ne verranno organizzate due, mercoledì 21 settembre e giovedì 6 ottobre 2011, al Polifunzionale. Tema delle serate: Essere leader, e Le costellazioni familiari. Sul loro sito molti commenti positivi di persone della Regione Friuli Venezia Giulia, solo nomi ovviamente, senza cognomi.

Via Beorchia e Centro Intermodale

Cambia tutta la viabilità della zona di Via Beorchia, vecchia e nuova e della stradina che dal parcheggio del Cimitero arriva alla zona del bar edicola e parcheggio. Con tutta una serie di interventi, viene rivoluzionata la viabilità, assumendo dei sensi unici e per contro ripristinando un doppio senso; vengono anche creati dei posti auto. Il tutto sarà visibile tra qualche giorno, basta aspettare e poi vedere.

Condividi il post!

PinIt