INCONTRO PUBBLICO CON L’ASSESSORE SANTORO E IL CANDIDATO DANIELE GALIZIO: INFRASTRUTTURE PER IL TURISMO

L’aveva annunciato durante la presentazione ufficiale del suo programma elettorale, “affrontiamo con la Regione le grandi questioni e creiamo le condizioni per un distretto della nautica dell’Alto Adriatico” e, dalle parole, seguono subito i fatti. Daniele Galizio, candidato sindaco di Latisana, supportato dalle liste civiche Un’Altra Latisana, Latisana 2016, Uniti per Latisana, Latus Anniae e Futuro Comune Latisana, incontrerà domani, venerdì 20 maggio, l’Assessore regionale alle infrastrutture e territorio Mariagrazia Santoro ad Aprilia Marittima, presso la sala riunione dei cantieri. Al centro dell’incontro, aperto a tutti cittadini, il tema della nautica da diporto, “l’unica industria che abbiamo, il cui indotto è fondamentale per lo sviluppo del territorio” commenta Galizio. “La laguna rappresenta un patrimonio importante dal punto di vista ambientale ed economico: sia per la nautica sia per la produzione ittica”. Il programma della coalizione che sfida il sindaco uscente parte da una rilettura del territorio e dell’ambiente come un’opportunità da sfruttare in chiave turistica. Un turismo attento alle istanze della conservazione e alla sostenibilità, che fa sistema. “Desideriamo ringraziare l’Assessore Santoro – continua Galizio – per l’efficacia dell’azione regionale, che in autunno ha chiuso i lavori di dragaggio del canale Coron, l’unico accesso per il comprensorio nautico di Aprilia Marittima, che conta 2.100 ormeggi”.

Nell’estate 2014, infatti, i fondali del canale avevano livelli critici per la navigabilità in sicurezza, da qui la necessità di un dragaggio per riportare i fondali a 3,5 metri di profondità. “I lavori si sono conclusi con un risparmio di 130.000 euro, a dimostrazione che le cose si possono fare bene, entro i termini stabiliti ed entro un preciso quadro economico. È indispensabile ora proseguire in quest’ottica: chiediamo che la Regione continui a lavorare per attuare il programma triennale dei dragaggi per rendere le manutenzioni lagunari un fatto ordinario. Riteniamo che siano necessari interventi integrati che mettano in relazione mare ed entroterra, Laguna e Tagliamento, Stella e Litoranea Veneta; vogliamo un territorio attrezzato: accanto alle marine, servizi di bike sharing, percorsi cicloturistici per vivere il Tagliamento non solo come emergenza, ma anche il maniera ludica”. Inoltre, Galizio ritiene prioritario il tema delle viabilità di collegamento con le spiagge (SR 354, SR 14, incrocio di “Bergamin” incluso e via Volton). “La definizione di “Comune Turistico” – commenta il candidato sindaco – non ha alcun valore se non abbiamo la capacità di attrarre il turista e di accompagnarlo nel territorio in maniera comoda e sicura. Per questo è necessario lavorare per ottenere la ristrutturazione della viabilità. Il territorio necessita di un programma integrato che coniughi gli aspetti della sicurezza con la valorizzazione del territorio al fine di fruire delle bellezze naturali per sfruttarle in chiave turistica.”

Viedacquaediterra

Condividi il post!

PinIt