Internet, siti p++++, politica, aperture, Lega, turismo

La pubblicità è l’anima del commercio, anche su Internet


Oggi parliamo di una cosa a mio parere MOLTO SIMPATICA, ma che forse un qualche imbarazzo potrebbe anche crearlo, almeno c’è questo rischio, per cui stiamo sul vago. C’è un istrionico personaggio di Pertegada che gestisce alcuni siti e domini internet ed è molto attivo e partecipe; sul suo profilo di facebook di siti ne sono citati ben 6 e sono facilmente rintracciabili: proprio per questo ne omettiamo l’indirizzo web, sarà lui, casomai, a dirlo e siccome sappiamo che spesso ci legge ed altrettanto spesso interviene con commenti ed osservazioni, non avrà alcuna remore a farlo. Cliccando su uno di questi siti, sul primo della lista, vengono fuori alcune cose particolati: il sito, c’è scritto, è “Sito Ventilato con incentivi del PDL (sponsor ufficiale)”, e quindi lui dice che il PDL è lo sponsor del sito. E fin qui va bene; sulla parte a sinistra c’è un menù con alcuni link, uno di essi dice “ Sezione erotica per adulti”, nel sotto menù ci sono tre sezioni “• Photo Erotic strane  Photo erotic Vintage e Porno VideoTube”, tutti siti legali e regolari, ma cliccando sul primo, appare il manifesto di Salvatore Benigno, candidato Sindaco (in effetti Salva ro re, ma crediamo sia sempre quello…) con ben due foto e la didascalia del candidato a sindaco. La cosa, oltre che regolare e legale, è senza dubbio curiosa e la citiamo con simpatia: magari lui, Benigno,  non  lo sapeva, ecco ora lo sa.   N.B. oggi, 30 marzo, hanno provveduto a cancellare la foto. Bene.

Turismo “Slow”: Latisana, assente!                  (leggi tutto, clicca sotto)



 

Uno degli argomenti da campagna elettorale della Sindaca Micaela Sette è la contiguità tra la giunta comunale, quella provinciale e quella regionale, come a dire che conviene avere amici assessori provinciali e regionali, vediamo se è vero. Qualche giorno fa la Provincia di Udine (giunta analoga a quella di Latisana) ha avviato un progetto pilota nella Bassa friulana correlato ai programmi transfrontalieri Italia Slovenia ed inserito nel contesto del “Slow Tourism” finanziato appunto dall’Europa. Di cosa si parla? Di investimenti turistici lungo i fiumi  Natissa e Aussa, ovvero la zona di Aquileia e Cervignano (dove risiede e pesca voti l’assessore provinciale Franco Mattiussi) e di interventi mirati tesi a potenziare l’offerta turistica di quella parte della Bassa; tra le altre cose questi fondi andranno ad aggiungersi a quelli previsti dal progetto “Terra dei Patriarchi” che gode di ben 500 mila euro di stanziamento. E Latisana? Nulla, come se il Tagliamento fosse meno bello dei due fiumiciattoli citati e come se la Via Annia (Concordia Patriarca – Aquileia Patriarca) non passasse per Latisana. Urge una riflessione.

Nuove aperture, bene


Salutiamo sempre con piacere le nuove aperture e le persone che decidono di investire a Latisana; sabato sarà la volta di “Re/Max File Servizi Immobiliari” che in Via Rocca n° 19 apre la sua filiale,  con una inaugurazione – festa a partire dalle 17.00 fino a ora di cena. Magari a noi sarebbe piaciuto che a Latisana aprisse una filiale della Pasticceria “Laduree” che vendesse i suoi “macarons”, oppure lo spaccio del formaggio “Castelmagno DOP”, ed invece dobbiamo aggiornare la conta delle agenzia immobiliari, che dovrebbero aver superato di nuovo le banche, 12 a 11, salvo errori di conteggi. A sentire un autorevole Assessore, se a Latisana ci sono tante banche e tante agenzie immobiliari, significa che soldi e affari ce ne sono, magari più di quello che uno potrebbe pensare: viviamo in una piccola Dubai e non ce ne siamo accorti!

Lega Nord da sola 

Secondo i soliti “ben informati” che scrivono su vari blog, l’accordo tra Maddalena Spagnolo e Ezio Simonin era cosa quasi fatta, e molti erano i segnali che inducevano a pensare a uno schieramento di centro destra con tre liste civiche + la Lega Nord. Poi le cose si sono fatte più complicate, per via di veti e richieste, non politiche, ma personalizzate e riguardanti questo o quel nominativo, a prescindere dal disegno politico. Si sono evidenziati, insomma, gli aspetti che dividono le persone senza cercare di far emergere i progetti comuni; ultimo tentativo quello fatto domenica mattina, con un incontro tra le persone interessate che però non ha portato da nessuna parte. Poi è intervenuto anche un  esponente nazionale della Lega ed ora si aspetta solo il comunicato ufficiale; la Lega Nord può anche correre da sola, ma Maddalena Spagnolo sa che, in caso di risultato poco brillante, la sua carriera politica verrebbe offuscata e quindi ora inizia la sua corsa più difficile.

Condividi il post!

PinIt