jazz, provincia e tastiera, san paolino a pertegada, gervasutti, toniatti, maggioranza e minoranza

Jazz FVG  a Trieste il 16 maggio

Gli organizzatori dei festival TriesteLovesJazz, Udin&Jazz, Jazz & Wine of Peace (Cormòns), Il Volo del Jazz (Sacile), San Vito Jazz e All Frontiers (Gradisca d’Isonzo) sono lieti di invitarVi alla conferenza stampa di presentazione del Nuovo marchio “FVGJAZZ” .  La conferenza stampa si svolge  giovedì 16 maggio, alle ore 12.30 nell’Auditorium di Casa della Musica di Trieste  (via Capitelli, 3 – Zona Cavana) alla presenza di  Gabriele Centis (TriesteLovesJazz), Giancarlo Velliscig (Udin&Jazz), Claudio Corrà e Paola Martini (Jazz & Wine of Peace, Il Volo del Jazz) Flavio Massarutto (San Vito Jazz) e Tullio Angelini (All Frontiers).  Non è solo un marchio grafico, quello che viene presentato a Trieste,  ma una precisa dichiarazione di intenti. Le principali associazioni e strutture che da anni in regione si occupano di jazz, con proposte di rilievo nazionale e internazionale, decidono di fare sistema, di coordinarsi e di scambiarsi le reciproche esperienze. In questo modo gli organizzatori intendono valorizzare le offerte del territorio regionale, da sempre crocevia di importanti flussi culturali e musicali, in attesa di accogliere nuovi attori con i quali condividere la già importante scena del jazz in Friuli Venezia Giulia.  Al termine della conferenza verrà offerto un brindisi beneaugurante nei locali di Casa della Musica.

Maggioranza, minoranza e comune  — segue  — clicca  —

Ricapitoliamo. L’Amministrazione Comunale di Latisana è composta da 21 persone, il Sindaco Benigno e 20 consiglieri, 12 eletti dalla maggioranza e 8 dalla minoranza. Durante questi due anni tre consiglieri si sono dimessi: Gianfelice Colonna, sostituito da Claudio Serafini, Ezio Simonin, sostituito da Gianni Scodellaro, che poi a sua volta è stato sostituito da Cristian Minutello. La rappresentante della Lega Nord, all’inizio in minoranza, è stata poi promossa in giunta e quindi è diventata parte organica della maggioranza. I due consiglieri eletti nel partito dell’UDC, Luigi Lauricella e Diego Cicuttin, sono stati sospesi da quel partito e ora sono in bilico tra maggioranza, astensione e opposizione, con votazioni alterne. Martedì ci sarà una riunione di maggioranza e forse la cosa sarà più chiara. La giunta era nata con l’assessora esterna Daniela Lizzi che poi è uscita, al suo posto appunto Maddalena Spagnolo. Il PD non è rappresentato in consiglio comunale in quanto gli eletti Simonin e Fantin erano per la lista Centro Sinistra per Latisana. Lauretta Iuretig ha assunto la figura di consigliera delegata alla Cultura. Attualmente i voti per la maggioranza sono 12 compreso il Sindaco; 7 quelli della minoranza, 2 quelli degli ex UDC che a volte sono favorevoli, altre si astengono, altre contrari. E’ prevista a metà mandato, fine estate, una rivisitazione della giunta, che forse verrà anticipata. Ecco il quadro riassuntivo.

BENIGNO Salvatore Piero Maria Sindaco , SETTE Micaela, GEREMIA Milo,  TOGNATO Andrea, CANOVA Cesare, VIGNOTTO Sandro, IURETIG Lauretta, SPAGNOLO Elena, COSTANZA Giuseppe, GARBUIO Claudio, VALVASON Angelo, CICUTTIN Diego, LAURICELLA Luigi, CICUTO Roberto, SCLOSA Giacomo, SERAFINI Claudio, AMBROSIO Francesco, MINUTELLO Christian, FANTIN Orlando, SIMONIN Sergio. SPAGNOLO Maddalena.

Dal Comune riceviamo e volentieri pubblichiamo

Presentazione del libro “Perduti amori” di Sergio Gervasutti.  L’introduzione sarà curata dal direttore del Messaggero Veneto, Omar Monestier –  Giovedì 16 maggio, ore 18 – Sala conferenze del Centro Polifunzionale.  Si conclude la tranche primaverile della rassegna “Incontri con…”, promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune di Latisana e organizzata dalla Biblioteca Civica. “Si tratta di appuntamenti culturali ad ampio respiro – spiega il consigliere delegato alla cultura, Lauretta Iuretig -, che possono andare dalla presentazione di un romanzo o di un saggio, alla conferenza a tema, all’incontro-dibattito con uno specialista o professionista. Il prossimo appuntamento è per giovedì 16 maggio, alle 18, nella sala conferenze del Centro Polifunzionale, con la presentazione del libro “Perduti amori” di Sergio Gervasutti. L’introduzione sarà curata dal direttore del Messaggero Veneto, Omar Monestier”. L’incontro è a ingresso libero; sarà presentato dal consigliere delegato alla cultura, Lauretta Iuretig e conterà alcuni interventi musicali a cura degli allievi della Scuola comunale di musica. Il libro – Sullo sfondo della Repubblica Sociale e della Resistenza si dipanano le storie d’amore che conservano ancora, dopo tanti anni, un nucleo di dolore. I diversi amori si assomigliano, hanno la qualità della tragedia e tutti partono da un lontano antefatto. L’autore – Nato a Palmanova, Sergio Gervasutti ha iniziato da giovane il suo percorso nel giornalismo; diventato professionista si è occupato di politica, economia e costume. Ha diretto il “Giornale di Vicenza”, “La Provincia di Como” e il “Messaggero Veneto”. Oggi si dedica alla scrittura di libri di interesse storico e sociale. Cura le “Noterelle del Nostro Tempo” nella pagina delle lettere del Messaggero Veneto.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Associazione Culturale Musicale San Paolino, sezione di Latisana – oggetto:. banda musicale di Latisana – Con la presente,  si comunica che la sezione di Latisana dell’orchestra musicale San Paolino è stata invitata a supportare la manifestazione in ricordo ai caduti delle guerre, organizzata dall’A.N.F.A locale per domenica 19 maggio 2013, ore 10:30 presso la Chiesa di Santo Spirito di Pertegada.  Il sodalizio, avrà inizio con la funzione religiosa presso la Chiesa di Pertegada. seguiranno gli onori al monumento ai caduti di Via Molo.  La cerimonia terminerà con un piccolo rinfresco accompagnato dalle note musicali del nostro gruppo di ottoni San Paolino.  Ringraziamo il presidente Costantino Dall’Ozzo, per il loro gentile invito. Latisana il 13/05/2013 – Il Delegato rappresentante – MARINO ALEX

I soldi? Ma chi ha detto che mancano…..

Vi siete mai trovati davanti ad un Sindaco, un Assessore, un Funzionario o anche ad un Politico che vi dicono e vi spiegano che i soldi non ci sono, che c’è la crisi, o la “spending revue” o il “patto di stabilità” o una qualunque altra giustificazione per dire…no? Ebbene fatevi venire qualche dubbio, perché i soldi, per qualcuno e per qualcosa, si trovano. Stiamo parlando della Provincia di Udine, istituzione da eliminare al più presto secondo me, e che brilla per alcune iniziative degne di nota, tipo il “vonde monadis” delle sagome nere ai lati delle strade. Ora dal sito della Provincia di Udine leggiamo che è a disposizione la……………

Tastiere furlane   —  Applicazione in lingua friulana per smartphone, realizzata dalla Provincia di Udine……….

Vorrei sperare che sia tutto gratis, fatta da qualche volontario amico del “mandi e vonde monadis”…ma ho i miei dubbi che sia….aggratis. O come si dice……….. agg libar – ingresso gratis: jentrade libare ## avv a gratis, diband, sorenuje – assistere gratis ad uno spettacolo: asssiti a gratis a un spetacul; gratis et amore Dei (scherz): di rive-jù # (a sbafo) a mache, a scroc…………

Dal Comitato Toniatti riceviamo e volentieri pubblichiamo

Latisana 10 maggio 2013. Al  Sindaco del Comune di Latisana, Sig. Salvatore Benigno, Ai Capigruppo in Consiglio Comunale; Signori/a:, Micaela Sette, Orlando Fantin, Roberto Cicuto, Claudio Serafini, Francesco Ambrosio, Diego Cicuttin, Maddalena Spagnolo

Oggetto: utilizzazione per il 2013 del fondo vincolato del lascito Toniatti.

Da una lettura dell’impiego dell’avanzo vincolato del lascito Toniatti, riscontriamo che dal 1999 è stato utilizzato in spese per la conduzione dell’azienda agricola , spese correnti per la gestione degli immobili, per manutenzione straordinaria del patrimonio immobiliare, per l’acquisto di attrezzature, per studi e progettazioni.  Nello stesso periodo e per tre anni consecutivi, le risorse derivanti dal lascito sono state anche spese, così almeno risulta nei bilanci annuali del Comune,  imputandole genericamente ad una voce riguardante il mantenimento degli anziani in Case di riposo. Nello specifico di questa ultima utilizzazione, si tratta della quota obbligatoria che il Comune si deve assumere per il mantenimento dell’anziano in casa di riposo nel caso  questi non abbia redditi o patrimonio per fronteggiare l’intera retta. In sintesi, le risorse dell’avanzo vincolato del lascito Toniatti non sono mai state utilizzate, come spesso dichiarato dall’Amministrazione comunale, per l’abbattimento delle rette dovute per il ricovero in casa di riposo degli anziani latisanesi ,  ma sono invece state utilizzate a copertura di  una spesa che il Comune avrebbe comunque obbligatoriamente dovuto finanziare con altre voci di bilancio. Se tale scelta è stata quindi un utile ristoro per il bilancio Comunale, non altrettanto lo è stata per gli anziani latisanesi che, contrariamente a quanto dichiarato dall’Amministrazione,  in questi anni hanno pagato le rette della casa di riposo con risorse proprie o con  quelle dei loro famigliari senza ricevere alcun contributo. Senza entrare nel merito dell’opportunità di tale destinazione, ci pare ragionevole dubitare che questo utilizzo delle risorse del lascito corrisponda alle volontà testamentarie della benefattrice, il cui interesse, come noto, era rivolto a beneficiare gli anziani e non certo a sostenere il bilancio del Comune.  Tenuto conto di un tanto e con il conforto dei molteplici confronti avuti con i Cittadini nel corso delle giornate dedicate alla raccolta delle firme di adesione al Comitato, ci permettiamo quindi di formulare all’Amministrazione  comunale una proposta per l’utilizzo nel 2013 dell’eventuale fondo vincolato derivante dalla gestione del lascito  Nello specifico proponiamo quindi all’Amministrazione comunale di destinare le risorse in questione per:

•        un contributo destinato a tutti gli  anziani latisanesi ospiti dell’A.S.P. Umberto I° o di altre strutture similari, rivolto all’abbattimento delle rette poste a loro carico, da erogarsi con modalità e criteri da definirsi;

•        un contributo destinato al funzionamento e alle attività del Consiglio dei pensionati di Latisana che, seppure con limiti e difficoltà, ad oggi risulta essere l’unico organismo impegnato in attività di socializzazione rivolte agli anziani.

Distinti saluti .Per il Comitato  Pietro  Pitacco                   Gianfelice Colonna                   Ernesto De Marchi

Condividi il post!

PinIt