La Domenica del Bacucco: IN & OUT; L’Eco di Paperopoli; Palazzolo in tv; Ex Pascotto; La Fucina; Latisanotta, dalla foghera al Carnevale; Comitato Nascere e tessere elettorali; Punto Nascita 5 Stelle e Serracchiani

Ex Pascotto

Ieri abbiamo fatto vedere come quell’edificio storico di Latisana, senta il peso degli anni e manifesti i primi cedimenti; qui sotto una bella documentazione storica dell’ex Bar Pascotto, grazie a Valerio.

zannier

Palazzolo in Tv

Domenica 24 Gennaio dalle ore 10.30 alle ore 13.30 il Comune di Palazzolo dello Stella sarà in diretta su Telefriuli nella trasmissione dedicata “Il Campanile della domenica”. La trasmissione si svolgerà nel cortile delle ex scuole di via nazionale, oggi Centro Civico Polifunzionale, che verrà per l’occasione inaugurato alle ore 12.00.

La giornata è stata organizzata dalla Pro Loco e dall’Amministrazione Comunale. La cittadinanza è invitata a partecipare, così da far sentire forte il calore della nostra comunità.   Sono graditi suggerimenti e proposte per attività, realtà del territorio, personaggi ecc. da promuovere. Si tratterà di una vetrina per il nostro Comune.

Latisanotta

“Mascherata A Latisanotta – Domenica 31 Gennaio 2016 dalle ore 14.30, presso il tendone festeggiamenti di Latisanotta, si terrà il consueto appuntamento della festa di Carnevale. Quest’anno con una presenza eccezionale, quella del Circoall’incirca con il suo spettacolo “Circo-Navigando La Storia” che rivisita l’idea del viaggio nel tempo associando ad ogni attrezzo circense una precisa epoca: al pubblico il compito di riconoscerla mentre assapora alcuni giochi circensi su trapezio, palo cinese, tessuti aerei, equilibrismo e manipolazione d’oggetti. Naturalmente il Gruppo Mamme di Latisanotta gestirà l’allestimento della location e il ricco buffet, mentre il Gruppo Giovani in collaborazione con L’aps Educanimas cureranno l’animazione della festa con baby dance, truccabimbi e momenti di gioco per tutti. La festa si svolgerà con qualsiasi tempo atmosferico, all’interno del tendone riscaldato. è consigliato che i bambini siano accompagnati da un adulto. Venite A Festeggiare Con Noi Il Carnevale!”

Comitato Nascere a Latisana

Domenica 10 gennaio 2016, dalle ore 10 banchetto in Piazza Garibaldi per la restituzione delle tessere elettorali, anche in caso di pioggia.

La Fucina

Ieri il blog de Il Perbenista pubblicava foto e articolo per l’Associazione La Fucina, di Trieste; anche a Latisana, una ventina di anni fa, operava una associazione dallo stesso nome. Ricordo che fu grazie ad essa che Latisana ebbe lo spostamento delle allora fasce di benzina agevolata.

IN & OUT

in out

In. Buco a Paludo, messo in sicurezza poco dopo

In. I volontari delle foghere delle frazioni

In. Le foghere e il fumo ok

Out. Le multe, tantissime

Out. L’edificio storico cade a pezzi

Punto Nascita

Sabato sul Messaggero Veneto la ricostruzione della vicenda dei due punti nascita, di Portogruaro e di Latisana, secondo il Movimento 5 Stelle; si parla apertamente di un accordo tra Zaia e Serracchiani tempo fa. Oggi la risposta seccata della Governatrice, dal sito della Regione.

PUNTO NASCITA LATISANA: SERRACCHIANI, “DA 5 STELLE SOLO FALSITÀ” – 5 stelle

“Nessun giallo svelato, solite bugie grilline” Trieste, 9 gen – “Sono affermazioni false e strumentali, finalizzate unicamente a disorientare i cittadini e a cercare consenso. Si vergognino!”. E’ netta la presa di posizione della presidente della Regione, Debora Serracchiani, in relazione alle dichiarazioni dei consiglieri regionali dei Movimento 5 Stelle Sergo e Ussai, secondo i quali la chiusura del punto nascita di Latisana (Ud) sarebbe stata prevista nell’accordo sull’Euregio, sottoscritto tra Friuli Venezia Giulia, Veneto e Carinzia nel dicembre 2014. “E’ ora di finirla con questa guerriglia politica che i grillini continuano a giocarsi senza scrupoli sulla salute dei nostri cittadini: costruire di volta in volta assolute falsita’ o distorsioni strumentali e’ diventato un metodo ormai inaccettabile. Sul punto nascita di Latisana poi non vi è alcun retroscena, i grillini non possono ignorarlo e quindi le loro sono insinuazioni in malafede”. “Si vadano a leggere l’accordo sull’Euregio”, insiste Serracchiani. “Scopriranno che si parla di collaborazione transfrontaliera in ambito sanitario, ma mai di Latisana e tanto meno della sua chiusura a vantaggio dell’ospedale di Portogruaro”. Non solo. “I consiglieri 5 stelle fingono di dimenticare – precisa la presidente Serracchiani – che da parte dell’attuale Giunta regionale non ci sarebbe nemmeno stata la necessità di fare nessuna azione, dal momento che una delibera della precedente Giunta, presieduta da Renzo Tondo, indicava già nel 2012 che andavano chiusi tutti i punti nascita al di sotto dei 500 parti all’anno, quindi sia Latisana che Gorizia. E questo per rispettare precisi dettami del ministero della salute, giustificati da ragioni di qualità e sicurezza”. “I grillini non hanno svelato alcun giallo ne’ macchinazioni volte a penalizzare Latisana rispetto a Portogruaro. Siamo di fronte alle solite bugie, agli effetti speciali da baraccone tirati fuori quando sono finiti gli argomenti”. “Pero’ non si puo’ parlare a sproposito, accusare le Istituzioni regionali di mentire, e supporre che cio’ non abbia conseguenze. Per questo stiamo valutando ogni necessaria azione legale nei confronti di chi ha infangato la credibilita’ e la trasparenza della Regione”. ARC/PPD/Com

M5Stelle. la risposta la trovate nei commenti

L’Eco di Paperopoli

l'eco_di_paperopoli

Domenica 3 gennaio 2106

In cronaca la connessione wi fi della Regione in Piazza Indipendenza, gratuita, ma macchinosa e complicata da avviare. I sindaci della Bassa, Latisana, Ronchis, Precenicco Palazzolo e Lignano compresi, bocciano il piano dell’Azienda Sanitaria n° 2 che comprende anche Latisana; ad essere penalizzato appunto è solo il nosocomio locale. Nuovi giochi e nuovo arredo per i parchi pubblici di Latisana; ne da notizia l’assessore ai llpp. Poi la valorizzazione dei quadri presenti nelle chiese a cura della Consigliera Delegata che si è fatta fare una recensione dall’illustra ospite Settis.

Lunedì 4 gennaio

Nulla

Martedì 5 gennaio

Nella pagina delle foghere gli appuntamenti di Latisana e frazioni. In cronaca articolo dedicato alla Casa di Riposo con le rette e le iniziative. A Lato la lettera alla Governatrice da parte di una mamma sul Punto Nascita. Taglio basso per l’arrivederci di Padre Giacomo che va in Toscana.

Mercoledì 6 gennaio

Nel paginone delle foghere c’è anche quella di Latisanotta. In cronaca la difesa del Comune sulla lista dei contributi alle Associazioni Sportive; la Consulta si è espressa positivamente. Al centro i nati del 2015: sono 444 nel punto nascita di Latisana, con un aumento in concomitanza con la chiusura di Portogruaro. Numeri che il Comitato Nascere a Latisana reputa positivi.

Giovedì 7 gennaio

Si parla di Ospedale in cronaca, con l’ipotesi di Benigno di andare al Referendum per la cancellazione della riforma sanitaria; tempi lunghissimi ovviamente. Sopra la questione dei libri da rimborsare per i veneti che vengono a scuola in Friuli; sistemata la vicenda.

Venerdì 8 gennaio

Intervento a fondo pagina sul Punto Nascita di Gianfranco Moretton, molto simile a quello fatto su facebook di Giorgio Mattassi. In piena pagina l’annata 2015 delle multe e dei vigili, aumento delle contravvenzioni e 100.000 euro in più per le casse comunali. Toni trionfalistici. Notizia in breve per uno beccato ubriaco mentre guidava.

Sabato 9 gennaio

I furbetti delle immondizie, ovvero i molti che andavano a Pertegada a scaricare di tutto e sono stati quasi tutti beccati dalle telecamere, segnalate anche. Giusto stangarli. Poi due notizie sull’Ospedale: la prima è una clamorosa smentita da parte dei medici di Otorino verso i Sindaci della Bassa che avevano detto del ridimensionamento di quel reparto; poi la interpretazione die fatti del Movimento 5 Stelle che parla di accordo segreto tra Veneto e Friuli per salvare Portogruaro e chiudere Latisana punto nascita.

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “La Domenica del Bacucco: IN & OUT; L’Eco di Paperopoli; Palazzolo in tv; Ex Pascotto; La Fucina; Latisanotta, dalla foghera al Carnevale; Comitato Nascere e tessere elettorali; Punto Nascita 5 Stelle e Serracchiani”

  1. M5S Latisana ha detto:

    M5S: punto nascita Latisana, inutili le minacce della Serracchiani

    9 Gennaio 2016, ore 18:56

    (ACON) Trieste, 9 gen – COM/AB – “Non abbiamo mai affermato che la chiusura del punto nascita di Latisana sarebbe stata prevista nell’accordo sull’Euregio, sottoscritto tra Friuli Venezia Giulia, Veneto e Carinzia nel dicembre 2014. Abbiamo detto invece che, secondo le dichiarazioni del vice presidente del Veneto Forcolin, in quella sede, parlando di sanità, la Serracchiani avrebbe rivelato la scelta di mettere i sigilli alla struttura di Latisana. Dismissioni date per certe pochi giorni fa sul Corriere del Veneto anche dal direttore generale dell’Usl 10 di San Donà Carlo Bramezza. Cogliamo l’occasione per ricordare alla presidente della Regione che le minacce di querela a mezzo stampa, per noi eletti da decine di migliaia di cittadini del Friuli Venezia Giulia, non hanno nessun effetto intimidatorio”.

    I portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale Cristian Sergo e Andrea Ussai rispondono così all’ennesimo attacco mediatico sferrato da Debora Serracchiani contro i portavoce del MoVimento 5 Stelle.

    “Le minacce a mezzo stampa della Serracchiani sono inutili. Abbiamo semplicemente riportato quanto affermato ai quotidiani da alcuni esponenti di rilievo della Regione Veneto. Affermazioni che ancora non sono mai state smentite. A questo punto – aggiunge Sergo – attendiamo le smentite o della stessa Serracchiani oppure del vice presidente del Veneto Forcolin e del direttore generale Carlo Bramezza”.

    “Prima Serracchiani ha cercato di scaricare le sue scelte di politica sanitaria sui tecnici attribuendo la decisione a una presunta mancanza di condizioni ottimali per operare e adesso invece vuole dare la responsabilità della chiusura del punto nascita di Latisana al presidente del Veneto – aggiunge Ussai. La verità è che la vecchia politica continua a pensare al proprio tornaconto e non all’interesse generale dei cittadini. Inoltre, il Veneto guadagnerà oltre 1 milione di euro, risorse che, secondo i dati del 2014 della Direzione salute, questa Regione rimborsa al Friuli Venezia Giulia per l’attrazione extraregionale. Infine, saremo costretti a pagare per le nostre mamme e per i nostri bimbi che dovranno andare a curarsi a Portogruaro”.

    “Ci domandiamo – conclude Ussai – come possa chiudere Latisana e riaprire Portogruaro che, quando ha cessato l’attività, da più di un anno non raggiungeva i 500 parti. Solo a Zaia sono concesse le deroghe? Solo per il Veneto valgono le ragioni legate all’attrattività e al turismo?”.

    http://www.consiglio.regione.fvg.it/pagine/comunicazione/comunicatistampa.asp?comunicatoStampaId=408584

I commenti sono disabilitati.