La Domenica del Bacucco: L’Eco di Paperopoli; IN & OUT; San Martino; Paperopoli; raccolta differenziata; Latisana; inaugurazione monumento Lanceri

San Martino 2015, o 2014?

i due san martino

Vi ricordate lo slogan della campagna elettorale di Benigno? Era..”la coerenza nel cambiamento”. Cambiamento poco in politica, ma grande coerenza nella Pro Capoluogo, che ha applicato alla lettera solo metà dello slogan, appunto la coerenza, essendo incapace di avere qualunque cambiamento, o slancio di fantasia o volo pindarico. Abbiamo preso il programma del San Martino 2014 e lo abbiamo messo a confronto con quello del 2015. Sono uguali, con qualche Marina in meno e una Mostra in più, per il resto identici; sicuramente copia incolla e adattamento delle date, almeno quelle. Basta guardare questo programma per rendersi conto della pochezza di idee di questa struttura che clona sé stessa nell’immobilismo più totale. La Pro Capoluogo, a differenza delle altre associazioni di Gorgo, Pertegada e altre frazioni, è il braccio operativo del Comune e quindi il legame tra mandante ed esecutore è forte. Nulla di innovativo nella Pro, nulla di innovativo nel Comune. E pensare che basterebbe poco, basta prendere spunto dal Messaggero di oggi sabato: invitare per San Martino 3 ristoranti in un tendone a fare le mazzancolle dei Cicuttin secondo le loro ricette; vino buono e tovaglie di stoffa. Come i tartufi per Muzzana. Invece abbiamo la zucca e il vin novello. Bene.

Raccolta differenziata

I cittadini sono abbastanza predisposti, ma anche il Comune e la società incaricata devo dare una mano: se servono due gondole e altri cassonetti per il verde, metteteli, oppure poi la gente si disaffeziona. Questa la situazione di Via Bottari sabato mattina ( grazie a chi ce l’ha segnalata)

DSCN0735

DSCN0736

Latisana

… tra Sabbionera e Gorgo, sabato mattina..

DSCN0729

DSCN0731

Inaugurazione monumento Lanceri

Grazie alle foto di Bruno Lus, ecco l’inaugurazione di sabato mattina.

lanceri 1

lanceri 2

lanceri 3

… e a Paperopoli che si dice?

piero andrea san martino

IN & OUT

in out

Out. 11,8 milioni di debito

Out. I quadri in Sala Consiliare

In. Castagnata benefica a Crosere

Out. San Martino, simpri pies

In. Il sito web dedicato alla mensa

Out. Il Sindaco accusa e la Azienda Sanitaria lo smentisce.

In. Parco Gaspari in autunno

L’Eco di Paperopoli

l'eco_di_paperopoli

Domenica 25 ottobre

In cronaca di Ronchis, assemblea pubblica per la fusione con Latisana, leggiamo che Daniele Galasso ha accusato Latisana di avere 12 milioni di debiti; è una notizia. Poi la morte di Meni Turchet, 81 anni, titolare da anni del negozio di fiori in Piazza Duomo e grande tifoso dell’Udinese. Fotonotizie per la pulizia delle ramaglie sotto in ponti del Tagliamento e cronaca per il furto di cavi in rame ai danni della Pro Loco; furto fatto a Pertegada nella notte tra giovedì e venerdì.

Lunedì 26 ottobre

Il ritorno di Don Tarcisio Bordignon a Paludo: fu lui a voler edificata la chiesa di Sant’Anna; la mostra di Nautilia, andata molto bene anche grazie al bel tempo e al ritorno degli acquirenti; si replica in primavera con Porte Aperte all’Usato.

Martedì 27 ottobre

I Sindaco vogliono più investimento per la sicurezza; questo il messaggio scaturito dopo il vertice con le forze dell’ordine della settimana scorsa a Latisana; la percezione dell’aumento dei furti genera insicurezza e paure nella popolazione. Più mezzi e più uomini. Si parla poi dell’Ospedale e del Punto Nascita con la protesta fatta a Portogruaro in difesa del loro ospedale; nel frattempo molte mamme venete vengono a partorire a Latisana, ovviamente.

Mercoledì 28 ottobre

La mensa digitale, ovvero il nuovo rapporto tra la società che ha vinto il bando per la gestione dei pasti all’asilo e alle elementari, e l’utenza; sito web, pagamenti on line ed altre cose. Tutto bene, l’importante è che il cibo sia buono però! A Ronchis il Consiglio Comunale rimanda la votazione per la fusione ed il relativo referendum; insomma Biasutti si è dimesso per nulla. Iniziata la campagna elettorale.

Giovedì 29 ottobre

Ospedale in primo piano, con spostamenti che riguardano il terzo piano della struttura nuova e i dubbi che assalgono. Come mai non viene aperta ancora la nuovissima area materno infantile? Latisana chiede lumi alla Regione; possibile che il sindaco non sappia? Non è giusto. Autunno Musicale Latisanese, presentata l’iniziativa. Basta allagamenti, soprattutto quelli che vedono il tratto iniziale di Paludo sempre in difficoltà; verrà fatta una vasca per raccogliere le acque piovane, in zona Intermodale, che permetterà di avviare a regime le pompe poste più a sud. Altri interventi concordati con il Consorzio CAFC sono illustrati nell’articolo

Venerdì 30 ottobre

Risponde per le rime l’Azienda Sanitaria sull’accusa fatta da Benigno di utilizzo del terzo piano dell’Ospedale, smentendolo totalmente; per l’area materno infantile non si pone mano all’arredo e si attendono le decisioni tra Latisana e Palmanova che dovranno essere fatte dalla Regione. Cronaca di Ronchis per lo scioglimento del Comune, ma non cambia nulla in attesa delle elezioni della primavera.

Sabato 31 ottobre

Scuola di Musica, guidata da tre associazioni per il rilancio e il superamento dei debiti; presentata la stagione 2015-2016. Un romeno arrestato per tentato furto, risulta abitante qui. L’allevamento di mazzancolle della famiglia Cicuttin, in Laguna, con una pagina dedicata e anche le ricette.

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “La Domenica del Bacucco: L’Eco di Paperopoli; IN & OUT; San Martino; Paperopoli; raccolta differenziata; Latisana; inaugurazione monumento Lanceri”

  1. teresa ha detto:

    buongiorno Bacucco Ti lancio una piccola sfida. Prendi una carrozzina per disabili facci salire un tuo amico e vai in cimitero a Latisana. Parti da dietro chiesa e fai la salitina del sottopassaggio, spingi bene mi raccomando! bene ora davanti a te il portone grande con le due entrate laterali piccole, chiuso a chiave, Gira a destra ed entra dalla parte “vecchia” quella vicino ai bidoni…come dici ? ci sono tre gradini ?? dov’è il problema un uomo grande e grosso come te ! prendi in braccio la carrozzina e chii c’è seduto sopra e sali ! non ce la fai ? dai gira torna indietro ed attraversa le strisce pedonali, di fronte c’è il parcheggio e poi c’è la comoda salita, quella usata per i carri funebri per capirci.Cosa dici? le strisce pedonali finiscono davanti ad altri tre gradini??? beh fai cosi non andate in cimitero …vai a farlo presente in Comune all’Ufficio competente, ma ricordati, devi andarci senza il tuo amico sulla sedia a rotelle il portone d’entrata del Municipio è dotato di scalino molto alto…ciao

I commenti sono disabilitati.