La Domenica del… Bacucco: Ligabue, Parise, Alla Vecchia Finanza; Forza Italia; Messattino della settimana; Latisana in TV; 354 ancora incidente

Ligabue, c’è anche il tributo

alla chiacchiera lunedì

Elisabetta Parise

Dal 27 febbraio la latisanese Elisabetta Parise, della Parise Impianti Srl, è alla guida del Movimento Giovani Imprenditori di Confartigianato Udine. Complimenti.

Alla Vecchia Finanza

Riapre la Trattoria “Alla Vecchia Finanza”. Apertura della nuova stagione estiva da sabato 5 aprile

alla vecchia finanza

CONSIGLIO COMUNALE APERTO A LATISANA

Vi riproporremo alcuni interventi e le immagini dell’assemblea tenutasi al Teatro Odeon. Domenica  sera su Cafè24 ore 19:30 canale 95 e 213. del Dig. Terr.

http://www.youtube.com/watch?v=IYhf716TacU&list=UUIKjZsXNgFFNjVhodQfvnew

SPOT Speciale Bassa Friulana

www.youtube.com

354

Incidente a metà pomeriggio, coinvolte due auto; non abbiamo altri dettagli

Forza Italia

Da Nicolò Fantin riceviamo e volentieri pubblichiamo

Da Giovane Italia a Forza Italia Giovani. Era il 27 Marzo 1994 quando Forza Italia, alla guida di Silvio Berlusconi, ottenne la sua prima grande vittoria. Dopo vent’anni di soddisfazioni, di vittorie ma anche di delusioni e di sconfitte si è voluto ritornare alle nostre origini. Accanto alla convocazione dell’Ufficio di Presidenza, il movimento giovanile di Forza Italia si è riorganizzato modificando il proprio simbolo e il proprio nome. Si è abbandonato in questo modo- dice Fantin-il nome “Giovane Italia” per sostituirlo con quello di “Forza Italia Giovani” al fine di marcare con assoluto orgoglio la nostra appartenenza partitica e per sottolineare la nostra compagine giovanile. Di conseguenza,-continua Fantin- la Giovane Italia Latisana ha immediatamente aderito a questo positivo cambiamento diventando Forza Italia Giovani Latisana.  Ci aspetta-conclude Fantin-un grande lavoro per sostenere le prossime campagne elettorali amministrative ed europee al fine di rilanciare tutti insieme, ancora una volta, con convinzione i nostri ideali di libertà!

Messattino della settimana

messattino

Domenica 23 marzo

Sul Gazzettino e sul Messaggero la lite furibonda di Piazza Matteotti, con giovani coinvolti e un ricovero in ospedale; bottiglie e bicchieri, coltelli e botte in una scena che ha spaventato i presenti e che è stata sedata solo dall’arrivo dei Carabinieri. Purtroppo la gente ha paura e punta il dito contro certe nazionalità. In cinque sono ora da individuare mentre il ferito ha preferito non fare denuncia. Brutta cosa e brutto segnale. Solo sul Messaggero l’annuncio della inaugurazione della pista ciclabile, lunedì mattina, tra Aprilia e Lignano. Poi il programma del Comune per la riduzione dei canoni di affitto, con un aumento delle domande e la diminuzione dei contributi regionali. L’annuncio della Assemblea della Pro Latisana (venerdì sera) e in alto, sotto Precenicco, la proposta di realizzare un Festival Musicale nel circuito di Go Kart, lanciata da Tramontin in piena campagna elettorale di Precenicco, durante un incontro col candidato Occhilupo.

Lunedì 24 marzo

Nulla sul Gazz e nulla sul Mess.

Martedì 25 marzo

Nulla sul Gazzettino; sul Messaggero c’è un articolo dedicato all’Ospedale, al consiglio comunale di mercoledì sera e al Veneto; la possibile ristrutturazione di Portogruaro potrebbe portare vantaggi a Latisana, con quella popolazione attratta da Latisana anziché San Donà di Piave. In realtà nell’articolo si pongono le due cittadine a 40 Km, quando sono meno di 30, ma vabbè, serve al ragionamento. Taglio basso poi per un articolo dedicato agli studenti impegnati a teatro a parlare di legalità. In cronaca di Lignano l’inaugurazione della pista ciclabile Aprilia Lignano, con foto.

Mercoledì 26 marzo

Sul Gazzettino intervista a Benigno che illustra il tema del Consiglio Comunale sulla sanità di mercoledì sera; il tema è quello dei tagli di uno dei due ospedali di rete dell’Azienda n° 5, Latisana o Palmanova. Sul Messaggero articolo sui vigili che si sono dotati di spray urticante.

Giovedì 27 marzo

Sul Gazzettino la questione Zelkova, con due latisanesi che hanno chiesto 65.000 euro di danni ala Provincia, ente predisposto alla tutela degli alberi secolari; la cosa finisce in Tribunale. L’articolo spiega appunto il ruolo dell’ente in via di scomparsa, per i monumenti verdi. Ampio articolo e foto sulla serata dell’Odeon, con il Consiglio Comunale aperto e la partecipazione di molta gente; resoconto dell’intervento di Benigno e votazione unanime di tutti i consiglieri sull’OdG. Sul Messaggero c’è la questione Zelkova – Provincia, come sul Gazz , ma spiegato meglio con nomi e foto. Annunciato lo spettacolo di Sciuto, venerdì alla Cantina Toniatti.

Venerdì 28 marzo

Nulla sul Gazzettino. Sul Messaggero cronaca regionale ri troviamo il discorso della TAC/TAV, con il Sindaco che, al pari di altri della zona, auspica lo sdoppiamento della linea e il potenziamento dell’esistente senza raddoppi. Resta il nodo, come abbiamo letto altrove, del “curvone” di Latisana e basta guardare la mappa per capirlo. Nela pagina della Bassa il doppio appuntamento sulla Sanità di Latisana e Palmanova, con la cronaca sdoppiata, uguale e contraria; resoconto e foto e l’Assessora Telesca che conferma che si vogliono evitare le guerre di campanili. Sarà difficile. Taglio basso per le norme sul traffico e parcheggi in vista del concerto di Ligabue e la scomparsa di Giuseppe Toniolo, Alpino.

Sabato 29 marzo

Sul Gazzettino intervista a Zanelli, direttore dell’ASS 5 Bassa Friulana, che non dice nulla di nuovo; annunciata dal Sindaco Benigno una assemblea pubblica aperta sul tema della sanità. Sul Messaggero articolo per la mostra di barche usate in Aprilia Marittima, finisce oggi.

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “La Domenica del… Bacucco: Ligabue, Parise, Alla Vecchia Finanza; Forza Italia; Messattino della settimana; Latisana in TV; 354 ancora incidente”

  1. AlessandroS ha detto:

    Riguardo Forza Italia Giovani… In un partito normale per cambiare nome e simbolo si vota tra gli iscritti. Anche il più piccolo circolo dovrebbe votare per scegliere se aderire o meno ad una nuova formazione. Ovviamente a Latisana non si è nemmeno votato per quello che si definisce “presidente” dei giovani, che è stato nominato da Trieste senza consultare nessuno. Magari il risultato sarebbe stato lo stesso in entrambi i casi, ma così dov’è la democrazia di partito? Evidentemente a Roma vogliono gli “Yes-Man” e non gradiscono eleggere i propri rappresentanti… Non è questa la Forza Italia per cui voglio votare…

  2. davide ha detto:

    @AlessandroS
    leggendo le tue legittime aspirazioni di democrazia partecipata, mi chiedo se mai esisterà (o se è mai esistita) una Forza Italia per cui tu vorresti votare… per contro, sono lieto di suggerirti che i tuoi desideri, tutt’altro che peregrini, potrai soddisfarli altrove: http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-Bassa-Friulana/

  3. Elisabetta Parise ha detto:

    Ringrazio e resto a disposizione per qualsiasi necessita’ dei giovani imprenditori artigiani. Elisabetta Parise

  4. antonio gaudiano ha detto:

    La democrazia partecipativa esiste solo in un moVimento che accetti di prendere decisioni dal basso e dove un voto vale uno. Mentre negli altri schieramenti decide il capo per il bene della propria immagine e fregandosene altamente della base. Colui che costituì forza Italia lo fece solo per evitare che le proprie aziende andassero a carte 48 e infinocchiando noi, popolo, ci é riuscito ed ha evitato per 20 di andare in galera. Dall’altra parte il PD é diventato monopolio di renzi che sta provando in tutte le maniere di eliminare la partecipazione degli elettori oppure cercsndo di eliminare parte della nostra costituzione con leggi ordinarie, come se fosse un dittatore. Dice di voler diminuire i costi della politica e invece abbiamo capito che ci sarebbe un aumento di 25000 politici. E da buon mistificatore vuole cambiare un articolo costituzionale con una legge normale. Questo non si può fare, lui lo sa, ma fa campagna elettorale. Alcuni, adesso, ti chiedono di lasciar perdere le questioni nazionali per trovare convergenze sui temi locali. Ma come fai a trovare convergenze con persone che continuano a dare fiducia a schieramenti nazionali che stanno stritolando le amministrazioni locali? Pertanto @AlessandroS segui il consiglio di Davide e giovedì vieni a trovarci a Lignano, giusto per farti un idea di cosa significa democrazia diretta

I commenti sono disabilitati.