La Domenica del Bacucco: messattino della settimana; co-working; Paperopoli; a Oculis Osteria alla Fontana; previsioni meteo; cigno

Previsioni meteo a cura di Gabriele Mamone(appassionato e collaboratore)

SITUAZIONE GENERALE. Nei prossimi giorni si andrà gradualmente rafforzando un promontorio anticiclonico che a partire da lunedì assumerà una componente nord africana, con aria molto mite per il periodo a tutte le quote. DOMENICA 12 APRILE. Avremo cieli in prevalenza poco nuvolosi con brezze di mare nelle ore pomeridiane. TEMPERATURE:I valori minimi saranno compresi tra 9 e 11°C,quelli massimi tra 15 e 18°C. ATTENDIBILITA’ 80%

Co-working

DSCN8701

Sia sul blog latisana 2016 che sul Mess, è apparsa questa parola magica, per rilanciare una proposta già scritta qui da un nostro commentatore, usando parole diverse, qualche mese fa. L’idea, quella di far lavorare giovani e non assieme, a basso costo in uno spazio comune e aperto, è ovviamente buona, molto buona. Il problema sono ovviamente i soldi, non gli spazi; se una importante famiglia di Latisana volesse fare qualcosa di concreto per i giovani e lasciare traccia importante del suo grande successo imprenditoriale, potrebbe concedere la struttura che vedete qui sotto, a fianco della stazione ferroviaria. Uno spazio enorme, centinaia di metri quadrati in centro, che ovviamente necessitano di lavori. Controsoffitto, riscaldamento, attrezzature e arredamento. Servono soldi pubblici dunque, ma se qualcuno dei politici che abbiamo si azzarda a dire che i soldi non ci sono, ricordate loro i 50.000 euro buttati via per un progetto fatto sul Lascito Samueli o, peggio, i 3/400.000 usati per radere al suolo la caserma e vedere oggi tutto fermo e inutilizzato. Potrei anche aggiungere il milione e passa per la rotonda di Aprilia (c’era già quella dei Picchi) o i soldi spesi per la Stazione Ippica che ancora oggi si offre a idee che non siano, mi auguro, ancora ferme al Museo o, peggio, a sedi di associazioni. I soldi per sistemare la Sede dei Vigili sono stati trovati, dunque è solo una questione di scelte e sapersi muovere a livello europeo e comunitario. I giovani e non solo meritano di meglio.

Cigno

Un cigno sulla 354 ha provocato rallentamenti al traffico sabato mattina, in zona Aprilia. Forse protestava per la rotatoria … Alla fine tutto bene.

… e a Paperopoli, che si dice?

Il Comune, nel fare le sue scelte, sicuramente mette al primo posto il benessere dei bambini……..

bilancia_asilo

Messattino della settimana

messattino

Domenica 5 aprile

Nulla sul Gazzettino, se si esclude che uno Studio Associato ha vinto il bando dell’Ater a Palazzolo dello Stella. Sul Messaggero articolo dedicato a Una Mano per Vivere, l’11 in Assemblea.

Lunedì 6 aprile

Nessun giornale.

Martedì 7 aprile

Nulla sul Gazzettino. Nulla sul Messaggero.

Mercoledì 8 aprile

Nulla sul Gazzettino. Sul Messaggero annunciata la selezione per Miss Italia, oggi, in Piazza Indipendenza durante la Festa dei Fiori. In cronaca l’inaugurazione della sede della Polizia Locale, venerdì scorso. Poi ampio articolo sull’UTI, con quattro consiglieri che chiedono maggiore dialogo con Lignano e addirittura vogliono andare a parlare col primo cittadino.

Giovedì 9 aprile

Sul Messaggero l’ultimo appuntamento del Salotto dei Concerti, giovedì scorso. Diventare animatori è il titolo dedicato al Corso coordinato da Comune e Parrocchia per circa 40 ragazzi. Nulla sul Gazzettino.

Venerdì 10 aprile

Nulla sul Gazzettino. Sul Messaggero foto e articolo per le dimissioni polemiche dal PD di Chiara Casasola. In cronaca Il Salotto dei Concerti, alla conclusione, e la proposta di co-working lanciata su latisana 2016, una grande sala per molti giovani che possono lavorare assieme a costi bassi.

Sabato 11 aprile

Nulla sul nuovo Gazzettino, sempre più ridotto e sempre con meno notizie della provincia. Sul Messaggero l’appuntamento teatrale di sabato sera con Manera. Sul Messaggero quattro articoli; la Festa dei Fiori in Piazza, oggi, l’accordo con la Despar per le colonie feline, brave, lo spettacolo all’Odeon e il discorso dell’UTI, con Benigno che invita Fanotto a ripensarci e, per la prima volta, parla da “capo” dell’UTI che sta nascendo, non senza difficoltà, nella Bassa friulana occidentale. Infine foto ricordo per l’inaugurazione della sede della Polizia Locale.

Oculis e Osteria Alla Fontana: Pasquetta nelle Valli del Natisone, tra storia, ambiente e buona tavola

Oculis, ovvero il posto delle nocciole, delle coculis, cocole in dialetto friulano, si trova sul versante destro del Fiume Natisone, ovvero a sinistra della strada che da Cividale sale verso San Pietro al Natisone e poi Pulfero e verso la Slovenia. Per arrivarci basta poco, passare Cividale del Friuli, chiudere gli occhi davanti alla “cosa” chiamata banca, dirigersi verso est e passare il Ponte San Quirino; poi in una vallata aperta sempre al fresco vento del nord est, prima o poi trovate il cartello che lo indica, questo posto, sotto il versante ovest, appena dopo il gelido e trasparente fiume. Il problema non è la strada o la distanza, meno di 70 chilometri da Lignano, una ventina da Udine; il problema è di abitudine, o meglio della mancanza di abitudine di frequentare questi posti, belli e selvaggi, vicini e semi sconosciuti, sempre affascinanti in tutte le stagioni, meglio in quelle tiepide o calde. Pasquetta era l’occasione giusta e come noi in molti hanno occupato i ristoranti e le trattorie della zona; noi un’Osteria, un Locale Storico, ma ne parliamo più avanti. Cividale vale sempre la pena di essere vista, il centro, il ponte, la passeggiata tra le stradine e gli slarghi del centro storico, senza contare ovviamente il Tempietto o l’Ipogeo o tutto il resto. La zona attorno offre cantine e aziende, vino e olio e molte vallate piene di fiori; noi abbiamo scelto la grotta di San Giovanni d’Antro che si trova tra San Pietro e Pulfero, sempre lato destro del fiume, ovest della vallata; vi si accede dopo pochi tornanti, si cerca parcheggio e poi la stradina sale fino ai quasi 90 scalini ripidissimi che postano in questo posto magico e pieno di storia, sapientemente e gentilmente illustrata dai volontari della zona; vi fanno anche la Santa Messa, poche volte all’anno, ma sempre potete soffermarvi a guardare la struttura fortificata o penetrare nella montagna attraverso sentieri che necessitano della guida. Bel posto. Fatto “appetito” cerchiamo Oculis e, in uno slargo interno, prima la vecchia fontana e poi l’Osteria che ne prende il nome: “Alla Fontana” appunto. Locale piccolo, bar, cucina, cantina e dietro una porta la saletta da pranzo, meno di trenta posti. Papà, mamma e figlia e tanto amore e passione per la cucina. E per il vino anche, perché quello che viene servito è di Pizzulin, grande cantina di Prepotto: Friulano, Cabernet e Merlot, buoni e adatti al menù. Il menù è quanto di più semplice e saporito si possa immaginare, potendo scegliere tra minestrone di orzo e verdure, buono, gnocchi rucola e ricotta, gnocchi burro e salvia e pasticcio di asparagi. Prima un antipasto friulano, ovvero formaggio e affettati misti. Di secondo coniglio, frico, eccellente, e capretto, il migliore mai mangiato, con patate caldissime e fritte con maestria. Dolci della casa, allegria e caffè con slivovitz ( grappa di prugne). Le foto servono solo per incuriosirvi, e per il nostro ricordo; andateci se potete, proprio come abbiamo fatto noi: un giretto nelle valli e pranzo o cena in Osteria. Quanto è bello il nostro Friuli.

le_valli_del_natisone_r

la_scalinata_che_porta_a_alla_Grotta_di_San_Giovanni_d'Antro_r

inizio_percorso_guidato_e_bacheca_reperti_r

la_grotta_con_altare_r

la_fontana_r

osteria_alla_fontana_r

dietro_l'osteria_r

davanti_all'osteria_r

bar r

la_sala_da_pranzo_r

pasticcio_di_asparagi_r

minestrone_con_orzo_r

gnocchi_rucola_e_ricotta_r

frico_r

capretto r

dolci_della_casa_r

Condividi il post!

PinIt

5 commenti su “La Domenica del Bacucco: messattino della settimana; co-working; Paperopoli; a Oculis Osteria alla Fontana; previsioni meteo; cigno”

  1. marco zanetti ha detto:

    Tutto bello e buono lontano da Latisana … vecchio bacucco …

  2. Paolo Miotto ha detto:

    Ma quella zona lì,non è già occupata da Friulpesca,Md e cinesi?

  3. il_bacucco ha detto:

    piano terra, c’è anche un primo piano

  4. valerio ha detto:

    Certamente la locanda “Alla fontana” non è un locale dove in cucina stanno due ore a mettere in piedi un gamberetto che non vuole stare dritto o a sporcare (lo chiamano decorare…) con ghirigori il piatto. Si mangia come si mangiava a casa una volta: il che oggi non è certamente poco!

  5. debora ha detto:

    Capisco che l’articolo che c’era sabato sul Corriere della Sera ti ha entusiasmato, ma non siamo a Lambrate, non abbiamo l’Expo e a Latisana non vedo il mecenatismo di Diana Bracco. Se osserviamo quello che capita in certi vecchi capannoni dismessi nei centri urbani, in realtà molto simili alla nostra, è più facile immaginare che il primo piano venga affittato per creare un centro di preghiera, anzi mi pare che sia anche ben orientato verso sud-est. Anche questa sarà se non è già Latisana!

I commenti sono disabilitati.