La Domenica del Bacucco: Messattino della Settimana; UTE; affitti e centro; Scuola di Musica; fondi per le scuole; Pertegada, tutto come prima..

Affitti e centro, nei commenti

Scuola di Musica

Sul Messaggero di sabato abbiamo letto di un preoccupante buco nel bilancio della Scuola di Musica che, come si sa, è gestita dalla Pro Latisana. Non abbiamo i dati specifici e quindi non sappiamo se ci siano stati sprechi o meno, anche a questo punto la faraonica festa dei 20 anni in Piazza Indipendenza poteva essere evitata, ma ci viene in mente una cosa sottaciuta, di qualche anno fa. Venne fatto un bando pubblico per la gestione della Scuola, e partecipò anche la Santa Cecilia di Portogruaro e, se la memoria mi sorregge, aveva delle ottime ed economicamente vantaggiose possibilità di gestire la Scuola stessa. Non se ne fece nulla e, per un motivo che non ricordo, il bando venne ritirato e si passò all’affidamento diretto alla Pro Latisana, rinnovato poi senza problemi. Alla luce del “buco” di cui parla il Messaggero, è giusto che vista la deficitaria gestione (economicamente parlando) , debba essere il Comune a pagare? Ovvero tutti noi latisanesi chiamati a ripianare il debito? Mi resta il dubbio che se si fosse fatto il bando e la gestione fosse stata affidata a Portogruaro, forse in presenza di un buco il Comune di Latisana non sarebbe intervenuto: mi sbaglio?

Pertegada, zona pizzeria; riceviamo e pubblichiamo

Da Susanna – Oggetto: via cooperazione…a volte ritornano!  —  Gentile bacucco, stasera (sabato) ho rischiato un frontale con un idiota che si immetteva contromano sulla statale uscendo dal parcheggio della pizzeria in via della cooperazione!
…e non è la prima volta che vedo una scena del genere. Ho già segnalato al comando polizia municipale e all’assessore Spagnolo e spero che risolvano a breve il problema: forse è il caso di mettere segnaletica più chiara (la sera il segnale di divieto di transito è in penombra e cmq la gente più su del proprio naso proprio non vede!), ma un aiuto potrebbe venire anche da chi con tali clienti perlopiù stranieri ha a che fare, cioè la pizzeria: si potrebbero mettere delle indicazioni all’interno della pizzeria che informino la clientela del divieto di transito e uscita obbligatoria su Via del Varmo…è chiedere troppo?  ….senza contare che a primavera erano stati posti dei panettoni sulla statale, che sembrano aver messo le gambe e quindi si continua tranquillamente a parcheggiare sul ciglio della statale creando pericolo …le uniche volte che ho visto i vigili sono un paio di giovedì sera d’agosto verso le 21, di passaggio prima di andare a mettersi in postazione di rilevamento velocità dopo la zona casette….sperin ben!

n.d.b.  speriamo che i tempi del trio Spagnolo/Del Longo/ Vignotto siano diversi da quelli dalla famosa rotondetta dietro l’Ospedale….. e comunque ” panettoni con le gambe” mi piace….anche se non è ancora Natale…

Fondi per le scuole

Pubblicato sul Messaggero un primo elenco di 44 Comuni e Province che ottengo dalla Regione i contributi per la messa in sicurezza; Latisana non c’è. Speriamo nel prossimo.

Messattino della settimana

messattino

Domenica 28 settembre

Sul Gazzettino l’incidente tra due auto, una ribaltata, in Aprilia Marittima sulla 354, solo danni e feriti; a lato il dopo suicidio, con dettagli da verificare e notizie sui guai giudiziari del deceduto. Sul Messaggero in prima pagina la povera anziana derubata della collanina d’oro da due persone alle quali aveva pure fatto la carità, in Via V.Veneto, come letto sul Gazz il giorno prima. All’interno il corso per volontari alla Casa di Riposo, lo scontro di Aprilia Marittima con un’auto nuova da buttare, e una persona romena fermata mentre guidava ubriaca e senza patente. Bene.

Lunedì 29 settembre

Nulla sul Gazettino. Nulla sul Messaggero

Martedì 30 settembre

Nulla sul Gazzettino, a parte la polemica di Acqua di Dignano contro Latisana e San Michele sul Tagliamento. Sul Messaggero il resoconto di Croce Rossa e Alpini della giornata di spesa solidale fatta la settimana precedente: in aumento i poveri. Taglio basso per la notizia che la piazza di Pertegada non si farà più e che i pochi soldi disponibili verranno dirottati sulla ristrutturazione del Centro Sociale sempre a Pertegada.

Mercoledì 1 ottobre

Sul Gazzettino i Carabinieri hanno sequestrato oggetti da scasso a 4 cittadini bulgari fermati durante un controllo;  se la sono cavata con poco e nulla….. solo una denuncia. Ancora Carabinieri in azione in Aprilia Marittima, dove hanno sorpreso due giovani ad occupare parzialmente un residence; denunciati. Un uomo è stato fermato mentre guidava con tasso alcolemico oltre i limiti, di Palazzolo 48 anni lui. Infine denuncia per due napoletani che introducevano banconote falsa nei cambiamonete e avevano monete vere, lo facevano da tempo e in molti posti. Sul Messaggero stesso articolo degli arnesi da scasso e dell’ubriaco al volante e dell’abusivo con amica che occupata l’Amasor in Aprilia Marittima. C’è anche il mini incidente di Paludo, con l’auto non revisionata e doppia multa per un tipo di Pertegada.

Giovedì 2 ottobre

Sul Gazzettino si parla del Tagliamento, della missione a Roma di Latisana e S.Michele e delle cose da fare e dei soldi fermi da spendere. Aria fritta insomma. Poi la breve del suicidio del latisanese (L.C. 43 anni) che è finito sotto un treno nella notte a Crosere. Sul Messaggero si parla del rimborso libri scuola, di uno che guidava ubriaco, quello del sorpasso in terza corsia sulla 354, ed infine del caso “Mussolini” si Palazzolo, finito in nulla con scuse e comprensioni.

Venerdì 3 ottobre

Sia Gazz che Mess danno la notizia della denuncia ai danni di un latisanese residente in una frazione,  45 anni, D.S., che coltivava marijuana in casa. Entrambi i giornali parlano poi del suicidio del giovane imprenditore che è finito sotto un treno. Sul Messaggero i 41 milioni fermi da vent’anni ( in un cassettino???) e destinati alla sicurezza del Tagliamento. Solita aria fritta, parole molte, soldi pochi e fatti…..

Sabato 4 ottobre

Nulla sul Gazzettino. Sul Messaggero il bilancio “disastroso” della Scuola di Musica gestita dalla Pro Latisana e il contributo del Comune; poi a lato il torneo di calcetto in memoria di Simeoni e la presentazione del progetto pedibus che avverrà oggi domenica durante la Messa e poi al Parco Gaspari

UTE

Ecco la fotocronaca, grazie a Bruno Lus, della serata inaugurale dell’UTE

ute 1

ute 2

ute 3

ute 4

ute 5

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “La Domenica del Bacucco: Messattino della Settimana; UTE; affitti e centro; Scuola di Musica; fondi per le scuole; Pertegada, tutto come prima..”

  1. Paolo Miotto ha detto:

    Che strano vedere parlare una persona seria e onesta,non mi ricordavo un’immagine simile da tempo.

  2. tisana ha detto:

    ….bene ……ci ri-siamo con la farsa Latisanese……approfondendo la notizia sul Mv relativa alla scdm leggiamo:
    04 ottobre 2014
    LATISANA. Un disavanzo di gestione di 20 mila euro, che la Scuola Comunale di Musica di Latisana ha chiesto al Comune di ripianare, ottenendo, a tal fine, un contributo di 40 mila….prosegue…..Non sarebbe fattibile, invece, secondo quanto scrive la Giunta comunale nella delibera di rinnovo della convenzione, un ulteriore incremento delle rette, «vista anche l’attuale situazione economica di recessione e calo dei consumi». Il rischio sarebbe un’ulteriore riduzione degli iscritti, in calo già dall’anno scorso….infine…L’impegno della Pro Latisana a contenere ulteriormente le spese di gestione non può arrivare a intaccare quelle che garantiscono la qualità del servizio offerto, pena l’inevitabile riduzione degli alunni iscritti, con ulteriore allargamento del delta tra entrate e uscite».
    analizziamo questi tre passaggi, partendo proprio dalla home-page della scdm:
    “La ragione che spinse l’Amministrazione Comunale a sottoscrivere la nascita di questo progetto, è stata quella di offrire ai ragazzi ed ai giovani di Latisana e del suo comprensorio l’opportunità di avvicinarsi allo studio della musica”…..Come l’Amministrazione Comunale garantisce fondi per 40000 euro (di nostre tasse) x un progetto che è di natura “spcialistica”, tagliando fondi non più tardi di 2 mesi addietro alle scuole dell’infanzia?
    ….inoltre sempre dalla home del scdm….”come percorso da seguire per arricchire il proprio bagaglio di conoscenze, come veicolo che conduca alla nascita e alla formazione di un proprio giudizio critico sull’offerta musicale del nostro tempo”…..cioè….sottraggo risorse fondamentali per la primaria formazione dei bambini, della loro struttura comportamentale, espressiva, che si forma e si sviluppa all’interno degli asili, per convogliarla in un progetto che come tale si definisce di “proseguimento???”….come dire costruisco una casa anzichè dalle fondamenta inizio dal tetto……
    e ….perchè mai secondo la giunta non sarebbe fattibile il ritocco delle rette? sono pur state ritoccate quelle degli asili di circa il 25%…….eppoi non rientrando, ne nella formazione obbligatoria, ne nella formazione primaria….è giusto che io genitore paghi per la specializzazione dei miei figli…..in fondo anche la laurea i master non sono per tutti……….qualcuno lo sosterrà anche degli asili….ma in quel caso i fondi non sarebbero solo per pochi eletti , ma troverebbero una collocazione sociale nettamente più dignitosa….inoltre fa specie….che in un paese come il nostro, dove “Tutto” si privatizza, questo non possa attuarsi per la nostra scdm,……alla fine non producendo introiti, genera solo un costo a carico dei contribuenti, normale che sia in perenne disavanzo……
    per concludere aggiungo che con questi 40000 euro, qualcosina della lunga lista del lunedi del bacucco, si riusciva a fare no????….quantomeno acquistare brandine “un pò più a norma” per l’asilo di gorgo…………………….Mandi

I commenti sono disabilitati.