Latisana chiusa, Milan Club, Lega, Picchi e multe, Iat e Pro Latisana, lavori socialmente utili e fibre ottiche

{jcomments on}Latisana chiusa

Pubblichiamo una foto di un angolo di Latisana desolatamente chiusa; luogo centrale, cubatura grandissima, vista stupenda, eppure non si trovano imprenditori disposti ad investire. Peccato. Siamo ovviamente in zona Piazza Garibaldi.

Multe ai Picchi?



Ci hanno segnalato auto della Forestale che fanno le multe sulla strada bassa sotto argine; ma non era stata superata la questione dell’appartenenza della strada nella zona degli ex militari e dei Picchi? Non aveva fatto il Comune una interpretazione positiva? E’ una strada fondamentale per noi di Latisana: dobbiamo pagare le multe? Chi mi sa dire qualcosa di più?

Imprenderò

Giovedì 20 ottobre alle ore 9.00 a Latisana, presso la sede dello Ial in Via Gaspari 71, seminario gratuito dal titolo “Conosci Imprenderò e sostieni la tua idea imprenditoriale”. Relatrice Alessandra Grillo dello IAL FVG.

Fibre ottiche

Se vedete delle squadre di operai intenti a bucare e scavare in centro, sono interessate praticamente tutte le zone attorno alla Piazza Indipendenza, sappiate che si tratta di scavi per la posa delle fibre ottiche. Utili alla trasmissione dati e immagini, anche per le telecamere di controllo.

San Martino

Sono 116 gli iscritti alla graduatoria per il commercio ambulante e che verranno valutati per la loro presenza alla Fiera di San Martino; la classifica tiene conto soprattutto del numero di presenze, ovvero più presenza significa avere il diritto di prelazione. A leggere i nominativi si scopre uno spaccato della civiltà in evoluzione: molti cinesi e molti cognomi non indigeni. Cambiamento del tempo, e basta passare ogni mercoledì per capire come siano cambiati gli interlocutori delle bancarelle.

Latisana, Pro Latisana e IAT

Viene mantenuto e sovvenzionato il punto informativo dello IAT presso la Pro Latisana in Via Rocca. Apposita convenzione regola i rapporti tra le due realtà.

Comune e lavori

Approvato dalla giunta comunale un progetto di lavori di pubblica utilità; sfruttando le sovvenzioni create ad hoc, il Comune intende assumere 10 persone per 8 mesi per 32 ore alla settimana per  svolgere alcune mansioni individuate in un progetto. Esse sono: 1. sistemazione parchi gioco, rampe, bordi stradali, recinzioni e staccionate deteriorate, piazzole, stradine, sentieri e strade interpoderali; piantumazioni siepi; inerbimento; manutenzione sentieri e passeggiate; posa in opera di canalette per il deflusso delle acque meteoriche; posa in opera di arredi quali tavoli, panchine, cestini portarifiuti, posa segnaletica e bacheche; messa in opera di parapetti in legno e di staccionate; pulizia da rifiuti; svuotamento di fontane e pozze di raccolta acque piovane e pulitura delle stesse; pulizia delle canalette acque di sgrondo; creazione aiuole; sistemazione siepi; pulizia del sottobosco; mascheramento contenitori rifiuti solidi urbani; allestimento piazzole per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani; riassetto parchi pubblici; allestimento e smontaggio di manifestazioni pubbliche; manutenzione straordinaria di capitelli e fontane; pulizia strutture murarie di manufatti storico/artistici; pulizia ringhiere in ferro di manufatti storico/artistici; riparazione con sigillatura delle fessure delle fontane; manutenzione fabbricati, traslochi, interventi a tutela della salute e sicurezza di lavoratori e utenti. Non saranno assunzioni fisse, impedite dalle attuali norme, ma sono pur sempre opportunità di lavoro e renderanno Latisana più bella e funzionale.

Milan Club 45 x 500

Contributo di 500 euro per la stampa del volumetto dedicato ai 45 anni del Milan Club. Fatto bene e bravo Gino, ma non era meglio anche aiutare il Milan Club a fare la Latisana Pedala? Una bella tradizione annullata per cavilli e marche da bollo? O c’è dell’altro…….

Ci pensa la Lega

Facciamo copia incolla senza commento.  (ANSA) – VENEZIA, 12 OTT – La fortuna a ‘portata’ di scontrino fiscale. E’ quanto potrebbe accadere se si concretizzasse la proposta dell’on. Massimo Bitonci (Lega) per una nuova lotteria nazionale le cui vincite dovrebbero essere collegate ai numeri degli scontrini fiscali dei negozi. Secondo Bitonci, la nuova lotteria, su base regionale, sarebbe un modo per abbattere l’evasione fiscale. Il premio infatti andrebbe suddiviso tra chi emette lo scontrino vincente e chi ha la fortuna di averlo.(ANSA). Però un commentino…….per risolvere il problema dei politici inutili potrebbero fare una classifica votata dalla gente su base regionale, e ogni mese il vincitore lo mandiamo a casa. Senza stipendio. Che ne dite?

Condividi il post!

PinIt