latisana de na volta, chiara casasola, cicloturistica, ricetta, parchggio, associazioni e sede, mercato della terra, 1 aprile e moda e modelle

Latisana de na volta


Oggi pubblichiamo una foto del 1937, grazie Marco Caineri, che ritrae la zona di Sabbionera provenendo da San Michele; si vede il ponte e il sottopasso. Per fare un parallelo abbiamo dovuto mettere due foto, perché la zona è cambiata moltissimo e una veduta simile non era possibile.



{jcomments on}

Latisana divieto di sosta

Da Antonino Mauro riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Per qualcuno è una necessità: «Parcheggio in divieto perché non posso fare diversamente». Per molti altri è un vizio: «Parcheggio in divieto perché faccio prima, perché è più comodo, perché non ho voglia di cercare un posto regolare, perché me ne infischio delle regole e delle persone». Comunque sia, lasciare l’auto in sosta dove non si potrebbe è uno dei più frequenti segni di scarso senso civico, quando non di vera e propria inciviltà, che ciascuno può riscontrare ogni giorno nelle strade di Latisana. E per quanto da noi il rispetto delle regole sia una virtù abbastanza diffusa, nemmeno Latisana fa eccezione. (ndr, era la sera del teatro) – Antonino Mauro


Latisana in bici


Circa 250 cicloamatori hanno partecipato ieri alla 33° edizione del Gran Premio Giuliano Mattiussi, cicloturistica organizzata dal Velo Club Latisana con ritrovo e partenza presso il Centro Intermodale Pullman Bar in Via Beorchia. 62 chilometri il percorso che saliva verso Varmo e Codroipo e poi scendeva via Bertiolo e Rivignano. Ecco il volantino e una foto dell’arrivo.

Da Chiara Casasola, in risposta a Alessandro, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Chiara Casasola . Purtroppo non riesco a scrivere nei commenti e sono costretta a scrivere qui. Alessandro, mi sono permessa di fare una critica volutamente non velata, proprio perchè la segnalazione l’ho fatta e prima di me altri, proprio al Sindaco che si è premurato, così ci è stato detto, per mobilitare la polizia municipale. E’ evidente che finchè si guarda solamente al proprio paese questo sembrerà privo di difetti, ma quando si inizia a confrontare con altre realtà a guardarsi attorno si noterà come molte cose siano da fare. Senza contare poi che, una visione oculata e seria comporta la tendenza al miglioramento non certo alla staticità e alla collaborazione con il cittadino che muoverà critiche, costruttive, laddove questo serva a migliorare la vita di tutti. Evidentemente Latisana era avanzata decenni fa, questo non si può dire per il contesto storico che viviamo. Volevo infine ricordare che le vie non si limitano a quelle del centro, se così fosse sarei la prima a dire che andare in bicicletta lì è sicuro, le strade sono anche quelle periferiche e dimenticate, strade di serie b. chiara casasola

Associazioni, sede e Municipio


Alcune Associazioni, quella dei Marinai per esempio, ma non solo, lamentano la mancanza di una sede dove riunirsi e dove fare assemblee e incontri. Per puro scopo informativo, segnaliamo la notizia dell’inaugurazione della nuova sala consiliare in quel di Tavagnacco. Segnaliamo la cosa perché il Sindaco di quel paese ha proposto che appunto la sala consiliare, altrimenti usata pochissimo, possa essere “ il salotto della comunità”, ovvero anche sede di Associazioni. Una buona idea. Se abbiamo una sala, usiamola. Armadi chiusi a chiave posso contenere i documenti delle varie associazioni in cerca di una sede.

Latisana La Repubblica e moda, modelle e foto

DI questi tempi di crisi, occorre anche evitare fregature e soldi mal spesi. Abbiamo letto sul sito de La Repubblica http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/03/30/inchiesta-italiana-la-truffa-dei-finti-casting.html di truffe fatte ad aspiranti modelle e modelli che cadono nella trappola di agenzie poco serie. La Repubblica ha pubblicato due pagine dedicate alle truffe che subiscono aspiranti indossatori ed indossatrici ai quali vengono venduti servizi fotografici, corsi di portamento, etc. senza poi ottenere alcun risultato. Giova ricordare che a Latisana esiste l’agenzia “modashow.it”che, in questi anni ha offerto a molte aspiranti indossatrici ed indossatori la possibilità di imparare a muovere i primi passi nel mondo della moda, in MANIERA TOTALMENTE GRATUITA partecipando ad un “Fashion Master”. Per partecipare ad un Fashion Master, il ragazzo o la ragazza interessato partecipa ad un casting (gratuito) e se viene ritenuto/a idoneo/a partecipa (gratuitamente) ad una tre giorni di corsi di portamento, tecniche di sfilata; consigli per trucco ed acconciature; posa fotografica ed altre materie indispensabili per chi vuol iniziare una carriera di indossatrice o indossatore. Ne sono state organizzate a Lignano (abbinato a Lignano in…Moda) nel 2006, 2007, 2008; a Grado (abbinato a Grado è…Moda) nel 2009, 2010 e 2011; a Reggio Emilia nel 2006, 2007. Al momento non abbiamo la possibilità di comunicare se, dove e quando verrà fatto un Fashion Master nel 2012, ma seguiremo e daremo notizie puntuali per tutte le nostre aspiranti modelle (e modelli).

1° aprile


Scherzo di 1° aprile ieri a Latisana, in Piazza Garibaldi la “civetta” finta del Messaggero Veneto riportava la improbabile notizia del passaggio di Latisana al Veneto; sconcerto e curiosità da parte dei lettori e clienti e poi sorrisi per un’abitudine che si è un po’ persa ultimamente. Peccato.

Mercato della Terra

Ne abbiamo già parlato ampiamente, chiedendo che anche a Latisana venga istituito il mercato della terra e oggi torniamo sull’argomento grazie alla segnalazione di un nostro lettore. Abbiamo letto che sul mensile Traveller di febbraio, in uno speciale sul Friuli, si parlava appunto del Mercato della Terra che si svolge a Cervignano del Friuli ogni sabato mattina dalle 9.00 alle 13.00; in vendita carne, formaggi, verdure e salumi e prodotti da forno tutti della zona. Latisana aspetta e dire che il mondo agricolo….bazzica in Comune, o no?

Ricetta del Sindaco

Ci piace pensare alla ricetta di Latisana fatta con i prodotti della nostra zona; in attesa del grande concorso dello IAL, abbiamo scoperto almeno gli ingredienti. Farina per polenta bianca, gamberetti di laguna, asparagi bianchi di Gorgo, sclupit, Prosecco della zona e poi sale e altro ovviamente. Magari si potrebbe cercar da parte dei nostri lettori, e lettrici, una ricetta tipica; consigli e suggerimenti ben accetti.

Condividi il post!

PinIt