Latisana e il Settembre DOC

Tutti in piazza il 10, 11 e 12 settembre 2010

E’ una bella festa il Settembre Doc, bella per svariati motivi, alcuni evidenti ed altri meno, ma tutti molto interessanti. Bella perché riporta praticamente alla vita il nostro paese, dopo le vacanze estive e dopo le migrazioni lavorative a Lignano Sabbiadoro e a Bibione; la piazza si rianima, la gente riempie i bar e la festa, tre giorni molto intensi, offre occasioni di incontro e di buona gastronomia. Sono molti gli stand che val la pena visitare, soprattutto quelli che ti permettono di fare assaggi sia dei prodotti tipici e locali, sia di quelli meno noti, con espositori da ogni parte d’Italia, talvolta anche con offerte di ottima qualità.


Lo stand poi di Piazza delle Poste (Piazza Matteotti) è veramente notevole e, ressa della gente a parte, in pochi metri trovi una generosa offerta di cibo e vino e birra, come succede in pochissime altre realtà della provincia. Detto questo e dato merito a chi permette una così ampia scelta, volevo sottolineare oggi un altro aspetto, poco evidenziato ma a mio avviso molto importante: la crescita delle identità delle frazioni. Parlare oggi dello stand di Latisanotta o di quello di Sabbionera è importante, così come lo stand della Pro Latisana è abbastanza assimilabile allo stand del capoluogo. Qui di seguito riportiamo l’annuncio fatto su Facebook dagli “Amici della Foghera di Sabbionera” : “Cari amici della Foghera di Sabbionera, volevo ricordarvi che anche quest’anno siamo presenti al Settembre Doc col nostro stand, sempre al solito posto in via Goldoni vicino all’entrata del centro polifunzionale. Come al solito, noi portiamo in piazza la buona cucina, il buon vino, l’ottimo prosecco pluripremiato a livello nazionale, la buona musica live, tanti sorrisi e tanta voglia di stare assieme e divertirci. Le premesse sembrano quelle giuste, ora sta a voi giudicare. Veniteci a trovare il 10-11 e 12 Settembre”. Ecco questo mi sembra importante  da valorizzare: se potesse in qualche modo essere istituzionalizzata questa caratterizzazione, avremmo magari lo stand di Gorgo, quello di Pertegada, di Paludo e di Bevazzana, e magari anche quello di Aprilia Marittima e dei maranesi (ricordiamo che Aprilia Marittima è per metà maranese). Dalla identità degli stand alla nascita del Palio di Latisana e del Palio Settembre DOC ci vorrebbe poi poco, forse solo un’altra amministrazione comunale. Ma per questo basta aspettare pochi mesi e nuova o usata semi nuova la avremo di certo.

Il Bacucco settembrino

Condividi il post!

PinIt