Riapre al culto la Chiesa di Sant’Antonio

Riapre al culto la chiesa di Sant’Antonio

 

La chiesa di Sant'Antonio

 

Dopo quattro anni è stata riaperta la chiesetta di Sant’Antonio, la chiesa delle “muneghe”, delle monache ovvero il luogo di culto situato a ridosso dell’ex Convento e al quale la leggenda dice che fosse collegata con un cunicolo sotterraneo. Il Convento di suore francescane, attivo per più di un secolo, venne chiuso ad inizio ‘800.


interno della chiesa


La chiesa è datata fine ’600 inizio ‘700 e il pavimento originale appare ben conservato e molto bello, come del resto tutto il restauro è degno di nota. L’interno è sobrio ma curato, ricco di spiritualità e molto interessanti sono gli altari e il coro sovrastante. Merita una visita e le foto che ho scattato non rendono appieno la bellezza di questo luogo.

 

interno, altra veduta

 

Latisana nel tempo ha perso molti edifici storici e anche sovrastrutture che, se ci fossero oggi, farebbero la felicità di molto architetti e forse anche di molti turisti. Pensiamo per esempio alla demolizione della Villa in Parco Gaspari, di quella che si trovata in Piazza Matteotti (io preferisco chiamarla ancora Piazza delle Poste) delle ville in Viale Stazione e soprattutto della Pescheria in ferro che troneggiava in Piazza Caduto della Julia: anzi, chi ne avesse una foto potrebbe magari inviarcela, ne farei il simbolo del nostro sito.

 

interno e coro, foto Il Bacucco

 

Il Bacucco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi il post!

PinIt

Ex Caserma Radaelli: al via i lavori?

foto www.latisana.it

Condividi il post!

PinIt