Latisana in breve. E considerazioni

Latisana ieri oggi e domani


Foto ricordo con tre protagonisti della vita pubblica latisanese: Rolando Bortoluzzi, Ezio Simonin e Cesare Canova. Li conoscete tutti, il primo ex dipendente comunale e ora Protezione Civile, è molto presente nella compagine del PDL, gruppo Sette-Moretti-Tognato e lo vedremo sicuramente il lista e forse anche in consiglio comunale, o giunta chissà. Il secondo ha fatto l’assessore ed ha studiato molto per fare il Sindaco, poi si è dimesso per contrasti con la linea della Sette, ma ha un grosso serbatoio di voti, che fanno gola a tutti e quindi lo rivedremo in politica sicuramente. Il terzo ha fatto il vice sindaco per due mandati, affidabile, tranquillo, mai una polemica e mai una alzata di voce: per lui ci sarà sempre posto se lo volesse, ma dopo aver fatto il vice sindaco, torna indietro o va avanti? Oggi sorrisi e amicizia, speriamo anche domani.

Musica a Latisana

Si chiama “Il salotto dei concerti” ed è la stagione concertistica della scuola di musica comunale di Latisana; nove gli appuntamenti in due location: Sala degli Stucchi di Palazzo Molin Vianello e Galleria d’Arte La Cantina di Giovanni Toniatti Giacometti.  Nella Sala Stucchi di via Rocca, 6, giovedì 3 marzo :Anna Bressan chitarra, Stefania Pigozzo pianoforte. Giovedì 17 marzo: Matteo Sbrugnera chitarra, Ilaria Zanon e Marius Bartoccini, flauto e pianoforte, Alberto Francesconi pianoforte. Giovedì 31 marzo: Silvio Sirsen pianoforte. Giovedì 14 aprile: Elisa Rumici pianoforte, Valentina Cecco e Luca Cigaina clarinetto e pianoforte. Giovedì 28 aprile: Giulia Zanchetta chitarra, Giorgia Zussa pianoforte. Nella Galleria d’arte “La cantina” di via Generale Radaelli, 6: venerdì 11 marzo, Lukas Zeuner chitarra, Giorgia Franceschin pianoforte. Venerdì 25 marzo: Davide Sclosa chitarra, Alice Moretti pianoforte. Venerdì 8 aprile: Luca Chiandotto pianoforte, Serena Mauro e Luca Chiandotto, violino e pianoforte. Mercoledì 20 aprile: Claudia Puhr soprano e Alessandro Cortello tenore, al pianoforte Luca Cigaina

Lettori volontari    (leggi tutto, clicca)



Parte il corso “leggere a alta voce” a cura dell’Associazione Culturale Mulino Rosenkranz; nella sede della biblioteca comunale saranno quattro gli appuntamenti, a partire da giovedì 10 marzo, orario 18.00 – 20.00, e poi luned’ 14, 21 e 28 marzo, stesso orario. I volontari poi collaboreranno con le ore di lettura per bambini del progetto “Nati per leggere”, bella cosa.

Vincere l’ansia

L’Oratorio di Latisana ( prudente silenzio sui casini accaduti….), organizza una serie di incontri sul tema dell’ansia, dal titolo” Educhiamoci alle emozioni, vincere l’ansia”;  quattro i mercoledì dal 9 al 30 marzo per una serie di incontri – conferenze con Alessia Francescutto. Serate alle 20.30.

Prosegue “L’ora del racconto”

Ancora cinque appuntamenti con in più la grande festa finale per l’iniziativa “L’ora del racconto”; i volontari del club ti-racconto-una-storia riempiranno ancora quattro pomeriggi, leggendo dei libri ai bambini di 2/4 anni oppure a quelli di 5/ anni. Questi gli appuntamenti: 24 febbraio, 7 marzo, 24 marzo, 4 aprile e 11 aprile con la festa delle fiabe; tutti presso la biblioteca  di Latisana con orario 17.00 – 18.00.

Fattoria sociale: un patrimonio anche di Latisana

C’è una realtà molto grande e molto bella a pochi minuti di auto da Latisana, appartiene alla Regione Friuli Venezia Giulia e si chiama Azienda Volpares Marianis, del gruppo Ersagricola. La trovate andando a Palazzolo dello Stella e al primo semaforo girate a destra, dopo Piancada la campagna si apre e trovate questa realtà grandissima e che ora si offre alla popolazione e alle persone in difficoltà con il progetto “ Fattoria Sociale Volpares”.La presentazione del progetto comprensoriale (infatti sarà presente anche la nostra Sindaca Micaela Sette nel suo ruolo di presidente dei Comuni dell’Ambito) avverrà venerdì 25 febbraio alle ore 11.00. Invito tutti ad andare a vedere questa struttura perché veramente ne vale la pena. Un progetto simile era partito anni fa con la Cooperativa Stella di Enrico Cottignoli: come sempre era troppo avanti lui.Considerazioni.

A Latisana c’è molto fermento culturale e sociale, vengono organizzate moltissime iniziative e serate e incontri e altre cose: quello che manca, a mio avviso, è il coraggio e la voglia di fare qualcosa di grande, di importante, di livello regionale e nazionale. Occorre che l’amministrazione comunale investa molto di più nella cultura e nelle iniziative e credo sia giusto che a Latisana si realizzino non solo le tante cose che vengono fatte, ma anche appuntamenti (pochi) di qualità. Grandi cose e grandi idee, anche grande spese se servono, masi tratta di investimenti, non di spese fine a sé stesse.

Condividi il post!

PinIt