latisana in brussa, piccoli gatti, il comune assume, staff, lignano, formaggio grana, sponsor, pdl e 5 stelle

Latisana presente in Brussa

Sabato 14 Luglio è stata inaugurata  la terza delle  sette esposizioni del progetto Artambiente presso il Museo Ambientale di Valleveccchia.  Coordinato dalla Galleria d’arte Anthea di Latisana e l’Ati coop Ape e Limosa per la gestione delle zone ambientali di Vallevecchia in Brussa ( Caorle) il progetto,  approvato dalla Regione Veneto, dal Comune di Caorle e di Veneto Agricoltura sta riscuotendo molti consensi dalla critica e dal pubblico e  sta richiamando una forte attenzione sul connubio di valorizzazione tra  arte e territorio. Il vernissage  che ha visto l’artista Latisanese Chiarcos Lorena esporre una retrospettiva dal 2008 ai giorni nostri di opere materiche e di cromatismi vigorosi, ha riscosso molto successo. Alla presentazione sono intervenuti l’Assessore delegato alla  Cultura Lauretta Juretig, la presidente della Cooperativa Ape Roberta Catto, Chiara Attorre responsabile delle condition report delle opere assieme  all’intervento stesso dell’autrice, con ospite d’eccezione la manager del   Ripley’s  London Museum di Londra Klaaire Danelon.

Piccoli gatti crescono

Dopo quello nero e quello azzurro, ora è arrivato il gatto rosso, sempre in Piazza Indipendenza. L’autore si firma “G 2012, nato a Tisana”

Il Comune assume 17 persone

Per il periodo 6 agosto – 31 dicembre 2012, 9 in ambito socio assistenziale e 8 per la cura del verde e delle strade. Domande da presentare entro il 27 luglio in Comune. 63.238 euro il costo globale

Proroga per lo Staff del Sindaco

Prorogato il contratto al sig. Loris Celetto sino al 31 dicembre 2012; part time, 21 ore alla settimana più riunioni serali.

Lignano è vicina…

A LIGNANO: “UN CONCERTO PER L’EMILIA” – raccolta fondi a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia – DOMENICA 22 LUGLIO – BEACH VILLAGE – LIGNANO SABBIADORO

Fervono i preparativi a Lignano del gruppo di volontari dell’Associazione “Suonidoro”, per l’organizzazione di “Un Concerto per l’Emilia”, in programma, domenica 22 luglio dalle ore 19.00 sul grande palco del “Beach Village” sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro nei pressi della Terrazza Mare. Il concerto, che si avvarrà del Patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro, avrà quali protagoniste delle “band” lignanesi che proporranno al pubblico diversi generi musicali e che si esibiranno con lo scopo di raccogliere fondi che saranno consegnati direttamente a Luisa Turci, Sindaco del Comune di Novi di Modena, tra i più danneggiati dal terremoto che ha colpito l’Emilia. Dopo la maratona musicale all’interno dell’ultima edizione di “Lignano in Fiore”, ecco quindi una nuova ed interessante iniziativa di “Suonidoro”, Associazione nata con lo scopo di diffondere l’amore per la musica e di sottolinearne l’importanza che rappresenta in ambito culturale e sociale. “Vogliamo organizzare un evento a km zero – dichiara Claudio Londe, Presidente Associazione Suonidoro – coinvolgendo le forze e le energie del nostro territorio per metterle a disposizione delle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. Voglio ringraziare – prosegue Londe – il Comune di Lignano Sabbiadoro e la Lignano Sabbiadoro Gestioni S.p.A. per la collaborazione, il pubblico che vorrà assistere al concerto e tutti coloro che lavoreranno per lo spettacolo del 22 luglio: artisti, tecnici e personale di servizio, hanno capito lo spirito dell’iniziativa e lo faranno a titolo completamente gratuito”. L’ingresso per assistere allo spettacolo sarà libero e gratuito, in varie zone della platea saranno poste delle urne dove il pubblico potrà fare le sue offerte. Per chi volesse contribuire è già attiva una sottoscrizione: “Associzione Suonidoro” – IT90 X057 2863 9107 6057 0941 818 – Banca Popolare di Vicenza – “donazione a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia”.

In tema con la notizia precedente….

Coop Italia e Consorzio di Tutela Grana Padano dal 16 luglio insieme a sostegno dei centri urbani devastati dal terremoto. Il Grana della solidarietà arriva sugli scaffali degli oltre 1400 punti vendita Coop con il contributo minimo di 1 euro per ogni chilo di formaggio acquistato.  Coop Italia e Consorzio di Tutela Grana Padano, dal 16 luglio insieme a sostegno dei centri urbani devastati dal terremoto. Il Grana della solidarietà arriva sugli scaffali degli oltre 1.400 punti vendita Coop: 1 euro come contributo minimo per ogni chilo di formaggio acquistato, tramite il Consorzio Grana Padano, verrà consegnato ai sindaci dei comuni colpiti con l’obiettivo di aiutare concretamente la popolazione  nell’avvio delle opportune opere di ricostruzione.  “Il primo obiettivo dell’accordo sul quale abbiamo lavorato è tradurre in azione il principio di solidarietà che fa parte dell’essere cooperativa –spiega Vincenzo Tassinari, presidente Coop Italia- Il Grana Padano DOP sarà facilmente riconoscibile tramite il bollino verde posto su ogni confezione  e l’apposito materiale di comunicazione predisposto presso ogni punto vendita. Il quantitativo di Grana Padano DOP ipotizzato per l’operazione di solidarietà, che avrà durata di due settimane dal 16 al 29 Luglio, è di circa 10.000 forme; stimiamo di raggiungere pertanto solo con le vendite in Coop oltre  500.000 euro”. “Attraverso questa iniziativa – aggiunge Nicola Cesare Baldrighi, Presidente del Consorzio Grana Padano – l’acquisto di Grana Padano DOP diventerà, nel periodo in cui sarà attivata l’iniziativa promozionale, un gesto di solidarietà verso il sistema Grana Padano e, contestualmente, si tradurrà in un sostegno concreto alle popolazioni colpite dal sisma”. “Fin dai primi giorni del post-terremoto – conclude il Presidente Baldrighi – abbiamo rivolto agli  italiani l’invito di  non cercare il Grana Padano rotto o proveniente da caseifici danneggiati ma di acquistare Grana Padano DOP nei classici punti vendita. Va inoltre ribadito, a scanso di equivoci o speculazioni, che il Consorzio Grana Padano sta gestendo in proprio il ritiro delle forme danneggiate. Garantiamo, infatti, i consumatori che tutto il formaggio confezionato e messo in commercio da confezionatori autorizzati è il tradizionale Grana Padano DOP sanitariamente super sicuro”. Questa importante iniziativa va ad aggiungersi a quella analoga terminata alla fine di giugno sul Parmigiano Reggiano dove ancora una volta Coop è stata protagonista nell’opera di solidarietà, il tutto mettendo in vendita solo prodotto eccellente (non terremotato) acquistato e venduto a prezzo equo.  In questo caso i risultati raggiunti sono stati quelli a suo tempo annunciati: 10.000 forme vendute per circa 400.000 euro raccolti a favore dei caseifici danneggiati.

Silvia Mastagni – responsabile ufficio stampa Coop – Tel. 06 441811 – 335 7884168 – silvia.mastagni@ancc.coop.it

Marco Barabanti – ufficio stampa Consorzio Tutela Grana Padano – ufficiostampa@granapadano.com

APPELLO

Abbiamo bisogno di trovare almeno 5 sponsor per Latisana e Lignano; si corre il rischio di chiudere…. Grazie

PDL di Luigi Damiani

ANCORA TU? MA NON DOVEVAMO VEDERCI PIU’? Canzone di Mogol Battisti. Questa è il motivo che spesso si sente canticchiare dopo che Berlusconi ha riproposto la sua candidatura a PREMIER per le prossime elezioni del 2013, non si sa ancora se con il simbolo PDL o il redivivo simbolo Forza Italia. C’è fermento anche nella politica regionale, nella bassa friulana e in quella lignanese per le dichiarazioni berlusconiane. Ricordiamo che il capogruppo regionale del PDL Daniele Galasso è uno di  Latisana- Ronchis emigrato politicamente in quel di Lignano. Però le dichiarazioni di Maroni della Lega su un no di alleanza futura con Berlusconi dovrebbe tranquillizzare anche il leghista lignanese Bosello, eletto grazie ai voti della Destra, che è in rotta di collisione con il Pdl locale e con i colleghi consiglieri di minoranza del PDL a causa delle commissioni consigliari e non solo.  Sempre per rimanere in tema di canzoni, sembra che i fans berlusconiani siano in giro a cantare una canzone di Vasco Rossi che dice “EH GIA’…..SEMBRAVA LA FINE DEL MONDO MA SONO ANCORA QUA’….. CI VUOLE ABILITA’….. EH GIA’….!!!!!! Nel contempo i meno avvezzi di politica canticchiano CHE SARA’ – SARA’ QUEL CHE SARA’  dei Ricchi e Poveri. Molti più poveri che ricchi anche a Lignano come del resto in tutta Italia. Luigi Damiani

Movimento 5 Stelle di Luigi Damiani

Non voglio entrare in polemica con Floriana Antonelli e il Movimento 5 Stelle, ma mi chiedo dove era lei tutti questi anni. Forse recentemente visto che anche lei non è più giovane come me, è stata illuminata politicamente sulla via di Damasco. Quello che dice è risaputo da tutti, le problematiche di Latisana sono anche le problematiche di altre località. Che Latisana non sia amata dai lignanesi è stata la dimostrazione delle ultime elezioni di Lignano, dove Galasso ha voluto candidare Petiziol perdendo clamorosamente. Come dice Floriana questa classe politica deve andare a casa, ok, ma vediamo chi potrebbero essere i nuovi? Movimento 5 stelle? La situazione di Parma per prendere la più conosciuta non è certo un sinonimo di garanzia. Il Movimento 5 Stelle mi sembra il Don Chisciotte o lo Zorro della letteratura, bravi , pieni di buoni presupposti, ma incapaci di governare e gestire la pubblica amministrazione. I voti ottenuti fino ad ora sul territorio nazionale, riguardano solo una protesta incondizionata di cambiamento da parte degli elettori incazzati poi bisogna governare e qui cade il palco o l’asino. Le liti di Grillo con alcuni autorevoli esponenti del movimento, la cacciata di alcuni, come a Modena, non danno alcuna sicurezza, poi con un Grillo che io rispetto ma non condivido nelle sue folcloristiche apparizioni urlate sui palchi di tutta Italia che si comporta come un padre padrone non mi dà alcuna garanzia. La politica deve ritrovare la sua identità e coerenza, anche negli uomini, in quanto non possiamo più permetterci di sbagliare nelle scelte per un futuro che comunque non appare roseo, ma che si preannuncia difficile e pieno di ostacoli a livello nazionale e internazionale. Comunque sono sempre a disposizione per un confronto sereno e leale.

Condividi il post!

PinIt