Latisana Informa

Nel senso in salute e prestanza fisica?

E’ in distribuzione il giornalino edito da Lepore Srl e che (ci hanno pregato di dire) non costa una lira al Comune. Il Comune Informa New Latisana, questo l’esatto titolo del periodico che contiene molte note emanate dall’amministrazione comunale, in primis una tranquillizzante lettera della Sindaca che ricorda il fattaccio della ventilata e smontata chiusura del punto nascita dell’Ospedale di Latisana. Micaela Sette ricostruisce la brutta vicenda e, fatti i debiti ringraziamenti a Galasso e Tondo e le critiche a Kosic conferma che fino al 2011 tutto resterà così e anche meglio. Fino al 2011. Nelle pagine successive l’assessore ai lavori pubblici Francesco Ambrosio ( se era lui l’assessore che aveva ventilato le dimissioni con una lettera riservata alla Sindaca, pare tutto rientrato) assieme al collega all’ambiente Giovanni Gobbo stilano un positivo resoconto   (leggi tutto)


del progetto “Bimbarch”, ovvero un parco giochi per ogni frazione; a dir il vero Paludo e Latisanotta ne hanno due e c’è da sorridere se pensiamo che lo statuto nuovo ha eliminato le “frazioni”, mentre qui questo progetto le valorizza. Belle le foto dei parchi verdi. Compete sempre a Ambrosio la lunga disamina dei danni derivanti dalla disastrosa e breve alluvione del 2007, con 417 domande di risarcimento per la violentissima pioggia di quel maggio triste. Il giornale stila un elenco soprattutto dei danni alla cosa pubblica, e sono ingenti. Più complicato l’articolo a firma Cesare Canova e riguardante Myriapora-Golf Club. In buona sostanza viene spiegato che pur avendo rinunciato ad un lauto pasto, un tramezzino va sempre bene! Il pasto era il grande parco giochi che doveva nascere, una sorta di mini Gardaland , che avrebbe richiamato migliaia di visitatori e centinaia di addetti, il tramezzino è invece quello che verrà realizzato, ovvero un bel campo di golf. Meglio un uovo oggi insomma. L’uovo comprende anche campi da tennis, una darsena, un hotel e molte case, circa 300 mila metri cubi: considerata una casetta di 100 metri quadrati, ovvero 300 cubi, saranno un migliaio le abitazioni. Se sbaglio correggetemi. Ezio Simonin e Francesco Ambrosio dedicano una pagina al progetto “Abitare Possibile”, ovvero la sistemazione della zona posta di fronte alle elementari, e di cui abbiamo ampiamente parlato. Vengono poi riprese alcune notizie apparse con foto sul Messaggero Veneto. Ultime pagine per le richieste molto ma molto significative dell’UDC, ovvero di parte della minoranza in consiglio comunale, anche se spesso questa parte è corsa in soccorso alla maggioranza sul numero legale. Il lungo elenco delle cose da fare e dei progetti da portare avanti sembra già quasi un programma elettorale; se ne dovesse realizzare anche la metà, Latisana sarebbe all’avanguardia della Bassa friulana: ben vengano queste sollecitazioni e ci sentiamo di condividerle tutte al 100%! Per chi avesse poca memoria, ricordiamo che l’ipotesi di spostare il Comune alle elementari e di spostare le elementari al Centro Studi, questa ipotesi era di Gino Ambrosio, stessa area politica, ma cognome diverso da Lauricella e Valvason.

Condividi il post!

PinIt