Latisana: maxi controllo, chiuso un centro massaggi, arrestato un artigiano a Rivignano, di Roberto Mattiussi

Maxi controllo nella Bassa, chiuso un centro massaggi a Latisana e arrestato un artigiano di Rivignano. I carabinieri della compagnia di Latisana, diretti dal capitano Filippo Sautto, venerdì hanno setacciato la provincia controllando locali pubblici, attività commerciali e automobilisti. A finire nei guai F.Z., 58 anni, artigiano di Rivignano. L’uomo stava passeggiando nel centro del paese, a due passi da un bar, nonostante il provvedimento restrittivo dei domiciliari. Non solo, perchè su di lui pendeva un mandato di cattura per espiare la pena di 1 anno e 6 mesi per reati tributari. E’ stato arrestato e condotto in carcere a Udine. I 20 militari dell’ Arma, con l’ ausilio dei colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro di Udine, hanno poi controllato 5 esercizi pubblici e due centri massaggi, in questo caso a Latisana. Proprio nel centro della cittadina bagnata dal Tagliamento hanno trovato l’ attività di massaggi che non era in regola con la documentazione amministrativa. Per questo al titolare, un cittadino cinese, è stato imposta l’ immediata chiusura. Nessun altra irregolarità è stata invece accertata nelle altre attività commerciali. Complessivamente sono state controllate 97 persone, di cui 14 stranieri e 75 veicoli. Tra questi sono scattati 12 accertamenti all’etilometro, che hanno evidenziato il totale rispetto al codice della strada. Ora i militari continueranno i controlli per cercare di contrastare il fenomeno dei furti in abitazione. Roberto Mattiussi

Condividi il post!

PinIt