Latisana Nazionale, Bert e Pedronetto, Biogas, Pan di Zucchero e Natale Ascom

Venerdì notte Latisana in prima nazionale

Tutti sono invitati a partecipare al grande evento del sollevamento del ponte ferroviario, che avverrà questa sera, venerdì sera, attorno alle 23.00. Si tratta del collaudo definitivo, dopo le molte prove fatte e si tratta di un evento di portata nazionale. Non per nulla avremo la presenza di mass media e politici e rappresentanti dell’imprenditoria tecnica che solitamente a Latisana non si vedono. L’opera ingegneristica è davvero imponente: dall’allarme dell’idrometro di Venzone all’arrivo dell’ondata di piena passano, mediamente, sei ore; le Ferrovie in meno di due ore sono in grado di sollevare tutte e tre le arcate di un metro e dieci, e sono tonnellate e tonnellate di ferro che devono muoversi in perfetto sincronismo. Non si tratta della soluzione definitiva dei problemi, ma si tratta di un’opera che lancia Latisana e il ponte su tutti i trattati di ingegneria nazionale e mondiale e che verrà studiato come esempio di intervento di assoluto valore. Venerdì tutti sull’argine.

Da Giancarlo Bert riceviamo e volentieri pubblichiamo

 


{jcomments on}

 

Egr. Sig. Sindaco di Latisana, collegandomi alla letterina inviata a Babbo Natale il 18 Novembre scorso ed approfittando dell’ospitalità del Bacucco, Le voglio fare una semplice domanda: l’illuminazione del prolungamento di Via Cassi (ancora non transitabile) è pubblica o privata? Le sarei grato, se in modo trasparente, mi aggiornasse sull’attuale situazione, compreso il prolungamento di Via Bertotto (ndr: siamo in zona Palazzetto dello Sport, Via Bottari, strade chiuse con rete rossa e già fotografate). La domanda sorge spontanea in quanto ho trovato molto “strano” che un ex Sindaco (Muzzana), nonché ex Consigliere Regionale, nonché ex Vice-Presidente della Giunta Regionale e, aggiungo io, ex Socialista ma foresto (terminologia Latisanese), sia sceso in campo per raccogliere le firme, allo scopo che le Vie succitate rimangano chiuse in eterno. Tale affermazione non può essere smentita in quanto il sottoscritto ha visto con i propri occhi e sentito con le proprie orecchie. Non è mai accaduto a Latisana che un ex Socialista, di punto in bianco, decida di “appropriarsi” (nel termine più benevolo possibile) di un intero rione, per la propria tranquillità. . Ma sciogliamo il ghiaccio: Sig. Giancarlo Pedronetto, di ex Socialisti, tra questi molti geometri, ne abbiamo a bizzeffe e, fortunatamente molti hanno fatto il loro tempo. Se mi è permesso, lasci che le cose seguano i loro tempi (brevi o lunghi che siano) senza artifici. Dopo una certa età tutti noi siamo alla ricerca della tranquillità ma sono certo che Muzzana del Turgnano non è seconda a nessuno.
Ps per il Sig. Pedronetto: al contrario di quanto appena esposto, ho invece apprezzato la Sua lettera relativa alla Grosse Koalition.
Gradite le risposte dei due destinatari.       Giancarlo Bert

Biogas: assemblea a Pertegada


Sala piena e molti giovani mercoledì sera al Centro Sociale di Pertegada per assistere alla serata dedicata agli impianti a biogas, organizzata dall’Associazione Culturale Vivi Pertegada. Il relatore era Giovanni Cattaruzzi, vice presidente del Collegio dei Periti Agrari di Udine ed esperto in energie alternative. Lui gli impianti contribuisce professionalmente a realizzarli e quindi era come se, per parlare di trasfusioni di sangue, fosse un vampiro a fare da relatore. Competente e tecnico, chiaro e esaustivo nelle sue spiegazioni, il relatore ha illustrato il funzionamento dell’impianto in generale ed ovviamente anche di quello che sta per essere completato proprio a Pertegada, qualche centinaio di metri dopo l’asilo e il campo sportivo. Tecnicamente il progetto è perfetto, sottoposto a tutti i controlli preventivi e in corso d’opera, e assicura molti benefici alla società agricola proponente ed anche risolve alcuni aspetti sgradevoli come l’odore che esce dalle vasche di raccolta del refluo e del letame non maturo. In sostanza ai reflui (5-10%) vengono aggiunti sostanze agricole (mais prevalentemente, ma anche sorgo, triticale, loietto ecc ) e la fermentazione crea metano. Il metano alimenta un generatore di energia elettrica che appunto produce energia e calore. L’energia viene venduta all’Enel e il calore resta a disposizione della azienda, per scaldare o fare serre o cedere il calore, per esempio, alle scuole e alo stadio. Detto della perfezione dell’impianto e della sua convenienza in termini economici, grazie al surplus pagato dallo stato per ogni Kw, è mancato il contraddittorio, ovvero la presenza di qualcuno che la pensasse diversamente ed ovviamente i presenti, alla prima assemblea sul tema, hanno ascoltato con interesse una sola campana.

Ascom per il Natale

Iniziativa natalizia dell’Ascom di Latisana che ha deciso di posizionare cinque casette in legno, quelle della Pro Latisana, in Piazza Indipendenza, nello slargo pedonale di fronte al palazzetto Colonna e che verranno occupate da attività che non sono centralissime e che però esporranno solo addobbi e prodotti adatti al Mercatino di Natale. Una pasticceria, miele e cera, addobbi, carta e idee regalo e poi anche castagne e vin brulè e argenterie: sono tutte possibilità offerte allo shopping del fine settimana, della vigilia di Natale e dell’8 dicembre. Una bella idea.

Sabato al Cinema e Pan di Zucchero

Sabato all’Odeon di Latisana alle 15.00 verrà proiettato il film “ Rio”. Nelle giornate del 4, 8, 11, 17, 22 e 23 dicembre, dalle 15.00 alle 18.00 mercatino del giocattolo usato presso lo stand Pan di Zucchero in Viale Stazione.

Condividi il post!

PinIt